Mirage III-01 Balzac
Prototipo.

Mirage III A
Prima versione di pre-produzione.

Mirage III B
Biposto da conversione operativa.

Mirage III C
Prima versione monoposto di serie, ottimizzata per la caccia e intercettazione.

Mirage III D
Biposto da conversione operativa, basato sul Mirage III E.

Mirage III E
Monoposto multiruolo, con migliorate capacità aria-suolo.
Era anche omologato per il trasporto di un'arma nucleare AN-52.
Il radar era un Cyrano II multimode, disponeva di RWR e montava il motore Atar 09C leggermente più potente.

Mirage III O
Variante per l'Australia.

Mirage III S
Variante per la Svizzera.

Mirage III R
Monoposto da ricognizione con sensori fotografici / IR nel muso.

Mirage III NG
Variante estesamente aggiornata con configurazione canard e controllo FBW, proposta, senza successo, dalla Dassault.
Il prototipo volò nel 1982.

Mirage III-V
La V sta per VTOL, si trattava di una estesa modifica con una serie di otto motori a getto verticale che assicuravano le prestazioni VTOL, e un motore a getto per il volo orizzontale.
Il prototipo volò nel 1965, ma il programma non ebbe seguito.

Mirage 5
Variante da attacco al suolo, ottenuta “semplificando” il Mirage IIIE. In particolare è priva di radar e della predisposizione per il razzo SEPR, ed aveva un costo di acquisizione inferiore di circa 1/3 rispetto al Mirage IIIE.
Aveva sette punti di aggancio per armi aria-suolo e un sistema di navigazione e attacco.
Con 482 esemplari esportati a 11 paesi, il Mirage 5 è l'aereo da combattimento francese più esportato. Il primo volo è del 1967.

Mirage 5 D
Versione biposto da conversione operativa del Mirage 5.

Mirage 50
Versione con motore e avionica potenzati, proposta dalla Dassault alla fine degli anni settanta (il primo volo è del 1979) come naturale successore della serie Mirage III e Mirage 5 per quelle aeronautiche che volevano un caccia bisonico multiruolo ed economico.
Il Mirage 50 veniva offerto con varie combinazioni di avionica: dalle più semplificate (con il solo sistema di navigazione e attacco) alle più sofisticate (con il radar Cirano IV del Mirage F1 o il radar Agave del Super Etendard).
Questa versione è stata venduta solo a Cile e Venezuela.

Nesher
Copia israeliana del Mirage 5, senza licenza, realizzata in seguito al rifiuto francese di vendere altri Mirage ad Israele.

Dagger
Con questo nome sono chiamati i Nesher venduti da Israele all'Argentina.

Kfir
Famiglia di derivati dal Mirage III/5, realizzata da Israele.
Le ultime varianti presentano molti miglioramenti sia nella configurazione aerodinamica (alette canard) che nell'avionica (di produzione israeliana), nella motorizzazione (motore americano J79) e nell'armamento (9 punti d'aggancio).

F-21 Lion
Denominazione assegnata dall'US Navy ai velivoli Kfir noleggiati per equipaggiare i propri reparti Aggressor nella seconda metà degli anni '80.

Cheetah
Versione costruita dal Sudafrica senza licenza, partendo da cellule di Mirage III.
Sono state messe a punto diverse varianti del Cheetah, mono e biposto.

Pantera
Aggiornamento dei Mirage 50 cileni.


^Top