Mikoyan Gurevich MiG-31 Foxhound


MiG-31 Foxhound

Il programma MiG-31 nacque con lo scopo di realizzare, partendo dal progetto del MiG-25, un intercettore pesante, dotato di buona autonomia e potente armamento, che fosse in grado di difendere lo spazio aereo sovietico contro la minaccia rappresentata dai missili da crociera a lungo raggio ALCM trasportati dai B-52, ma anche dai missili Tomahawk (lanciati da sistemi terrestri, navi e sottomarini) e dai bombardieri classe Tornado e B-1B.

Partendo dalla cellula del MiG-25 Foxbat, i sovietici realizzarono un intercettore biposto, con motori più potenti, maggiore autonomia, una cellula rinforzata per consentire velocità supersoniche a basse quote, e un potente sistema d'arma.
Il prototipo del MiG-31, inizialmente designato Ye-155MP (MiG-25MP) volò per la prima volta il 16 settembre del 1975, ma lo sviluppo fu molto lento.
Il velivolo infatti entrò effettivamente in servizio soltanto nel 1982, e molte fonti ritengono che questo ritardo sia servito ai sovietici per fare tesoro dei risultati ricavati dall'analisi di un F-14A Tomcat ottenuto nel 1979, assieme ad almeno un missile Phoenix, dall'Iran, circostanza che è sempre stata ufficialmente smentita sia dalla MiG che dall'Iran.

Il MiG-31 Foxhound A è dotato di un sistema d'arma molto potente, basato sul radar Zaslon (codice NATO: Fash Dance) con antenna a scansione elettronica, portata di oltre 200 km e capacità di inseguire fino a 10 bersagli contemporaneamente ed ingaggiarne 4 mediante i grossi missili R-33 (AA-9 Amos) molto simili ai Phoenix americani.
Il radar Zaslon è in grado di ingaggiare bersagli che volano a solo 25 metri di quota, come i missili Cruise. Inoltre un sistema di data-link consente di collegare tra loro fino a 4 MiG- 31, in maniera tale che – opportunamente distanziati – essi possono “battere” un fronte di ben 900 km!

Sono stati prodotti circa 450 MiG-31, e di essi 370 restano in servizio con le forze aeree russe, aggiornati allo standard MiG-31B Foxhound A. Il caccia non è mai stato esportato.
Non ha avuto seguito, invece, la versione MiG-31M Foxhound B, che introduceva ulteriori miglioramenti ed i nuovi missili R-37 ancor più potenti degli R-33.

Il MiG-31 non è mai stato impiegato in eventi bellici.


vai al forum di aereimilitari.org

Aggiornato all' Aprile 2005

By aereimilitariorg

^Top