Comunicazioni radio

Di seguito vengono elencate le principali comunicazioni radio (brevity code) utilizzate dai piloti occidentali.

A
ABORT Avviso che la missione o l'attacco è stato annullato
ACTION Chiamata direttiva; iniziare la manovra o la sequenza d'attacco come pianificato nel briefing
ACTIVE (system) ACTIVE (direction): l'emettitore specificato sta emettendo radiazioni nella posizione indicata e nella direzione data
ALARM Chiamata direttiva o descrittiva; determina la fine delle procedure EMCOM
ALPHA CHECK Richiesta per confermare direzione e distanza da un determinato punto di rotta
ANCHOR Orbitare su un punto specifico
ANGELS Quota di aerei amici sul livello del mare espressa in miglia di piedi
AS FRAGGED L'unità o l'elemento eseguirà esattamente il compito assegnato
ARM (Safe/Hot) Impostare l'armamento in modalità sicura (safe) o pronta al lancio (hot)
ARIZONA Missili HARM (antiradar) esauriti
( ) AWAY Lancio dell'arma specificata
AZIMUTH Due o più gruppi di aerei distanziati lateralmente
B
BANDIT Aereo identificato come nemico
BEAMING L'obiettivo è stabilizzato tra i 70° e i 110° di aspetto. Generalmente dato insieme alla direzione cardinale
( ) BENT Il sistema indicato non è operativo
BINGO Segnalazione che il carburante imbarcato è sufficiente solo per il rientro alla base
BIRD Missilte terra-aria (SAM) alleato
BLIND Nessun contatto visivo con aerei amici. Opposto di visual
BLOW THROUGH Chiamata direttiva o informativa; il velivolo proseguirā dritto dopo il merge e non virerā verso il target
BOGEY Contatto radar o visivo di cui non si conosce l'identità
BOOMERANG Velivolo o volo sta rientrando alla base
BRAA Informazione tattica che fornisce direzione (Bearing), distanza (Range), altezza (Altitude) e aspetto (Aspect) relativi ad un velivolo
BRACKED Manovra con cui gli aerei di una formazione si dividono in due gruppi e passano su entrambi i lati degli aerei nemici per poi convergere su di loro ed attaccarli da due differenti direzioni
BREAK ( ) Manovra difensiva che consiste in una virata difensiva di 180° nella direzione dichiarata
BREAK AWAY Il tanker chiama una separazione immediata verticale ed orizzontale tra il tanker ed il ricevitore
BREVITY La trasmissione radio è saturata/degradata, bisogna usare trasmissioni più brevi
BRUISER Lancio (aereo) di missili antinave (ASM) alleati
BUDDY LOCK Agganciato da un velivolo alleato; si risponde con Buddy Spike
BUDDY SPIKE Ricezione radar da un velivolo amico
BULLDOG Lancio (da terra o da mare) di missili antinave (ASM) alleati
BULLSEYE Un punto prestabilito dal quale è possibile individuare la posizione di un oggetto
BUMP/BUMP-UP Rapida salita dell' aereo con lo scopo di individuare il bersaglio
BUSTER Chiamata direttiva, volare alla massima velocità continua (military power)
BUZZER Disturbo sulle comunicazioni elettroniche (ECM)
C
CHECK ( ) Ordine di controllare la situazione/efficienza di qualcosa
CHICKS Aerei amici
CLEAN Nessun contatto radar; nessun danno visibile; nessun carico esterno
CLOSING Il pilota sta diminuendo la distanza in formazione
COLD uno o più aerei che si allontanano dall'aereo alleato
COME BACK ( ) Inversione di rotta nella direzione specificata
CONNING Scia lasciata da un velivolo sconosciuto
CONTACT Rilevato contatto nel sensore (radar ad esempio)
D
DECLARE Chiede l'identificazione di specifici contatti, targets o gruppi correlati
DEFENSIVE L'aereo stà facendo una manovra difensiva per rispondere a qualsiasi minaccia
DEPLOY Ordine della formazione di dirigersi verso il punto prestabilito nel briefing
DISENGAGE Interrompere l'attacco in corso
DIVERT Procedere alla missione/base alternativa
E
ENGAGE Intraprendere un combattimento
ETA Tempo previsto di arrivo
EXTEND ( ) Indica una manovra che permette al velivolo di guadagnare energia , distanza o separazione con l'intento di ritornare nuovamente ad ingaggiare
FADED Il contatto radar è stato perso
FAST Il target viaggia con velocità superiore a mach 1
FEET (Wet/Dry) Si sta volando sopra il mare o il terreno
FENCE (In/Out) Settaggi del cockpit in base all'ingresso o all'uscita dell'aera ostile
F
FLANK Il Target si trova tra i 120° e i 150° dalla coda
FLARES Flares avvistate
FLASH ( ) Attivare temporaneamente il sistema specificato per l'identificazione (smoke, afterburner, flares, chaff)
FLOAT Chiamata che indica di allargare lateralmente la formazione, mantenendo comunque il contatto visivo
FOX ONE Lancio di un missile radar semi attivo SAHR
FOX TWO Lancio di un missile all' infrarosso IR
FOX THREE Lancio di un missile radar attivo AHR
FRIENDLY Una identificazione amica di un velivolo o postazione di terra
FURBALL Risposta ad una chiamata DECLARE, indica che i banditi o alleati sono molto vicini
G
GADGET Radar o altro emittente a bordo
GATE Volare il più rapidamente possibile, usando l' afterburner o la massima potenza consentita
GENIE L'emittente sta usando l'ECM
GUNS Uso del cannone
H
HARD ( ) Virata ad alti G di 180° nella direzione specificata
HEAD Il target si sta avvicinando tra i 160° e 180°
HEADS UP Allerta su un'attività di interesse
HITS Bersaglio di terra colpito
HOLDING HANDS Velivolo in formazione a vista
HOOK ( ) Virare nella direzione specificata di 180°
HOSTILE Contatto identificato come nemico sul quale si è autorizzati a fare fuoco
HOTDOG Un velivolo sta entrando o si sta avvicinando al confine territoriale dello spazio aereo di una nazione
J
JAMMING Uso di ECM o disturbi radio
JINK Effettuare una manovra imprevedibile per evitare colpi di cannone
JOKER Livello di carburante (maggiore del BINGO) al quale ogni attività di combattimento deve terminare
K
KILL Aprire il fuoco sul bersaglio designato
KNOCK IT-OFF Cessare un combattimento aereo, una manovra o una attività
L
LIGHTS (On/Off) Accendere o spegnere le luci di navigazione
LOCKED Aggancio radar generico
LOW Il target è al di sotto dei 10.000 piedi di altezza
M
MAGNUM Lancio di un missile antiradar AGM-88 HARM
MAPPING Radar in modalità A/G
MARKING Aereo alleato che lascia una scia, ad esempio di condensa
MARSHAL(ING) Orbitare in modo casuale su un punto specificato
MEDIUM Il target è tra i 10.000 ed i 25.000 piedi di altezza
MERGED Indica che i velivoli amici e nemici sono ad una distanza tale da potersi vedere ad occhio nudo e che i ritorni radar sono ormai sovrapposti
MIDNIGHT L' AWACS non è più in grado di dare le informazioni all'aereo. Opposto di SUNRISE
MUSIC Attivate le contromisure elettroniche (ECM)
N
NAKED Nessuna informazione sull' RWR
NEGATIVE CONTACT Indica che le informazioni radar/EOS di un velivolo sono state perdute
NO JOY Il pilota non ha contatto visivo con il bandito/obiettivo/punto terrestre. Opposto di TALLY
O
OFF ( ) L'attacco è terminato e ci si sta dirigendo verso la direzione indicata
OFFSET ( ) Si sta manovrando nella direzione specificata rispetto al target
OPENING Sto aumentando la distanza
OUT ( ) Una virata in COLD aspect relativa alla minaccia avvistata
P
PACKAGE Insieme di gruppi di aerei geograficamente isolati
PADLOCKED Il pilota non può distogliere l'attenzione da un aereo senza il rischio di perdere il contatto visivo (TALLY / VISUAL)
PINCE La minaccia sta manovrando per intraprendere un attacco tenaglia
PITBULL Chiamata descrittiva che indica che il radar dell'AIM-120/AIM-54 č autonomo.
PLAYMATE Velivolo cooperativo
PLAYTIME Tempo durante il quale un velivolo può rimanere in zona
POP Inizio della salita per un attacco aria terra
POP UP Indica che un gruppo di aerei è apparso improvvisamente nell'area di combattimento (tipicamente dopo un decollo)
POPEYE Si sta volando nelle nubi o in zona di bassa visibilità
POSIT Richiesta della posizione dell'alleato. Risposta in termini di punto di riferimento geografico
PRESS Chiamata direttiva che indica di continuare l'attacco
R
RAYGUN ( ) Indica che è stato agganciato un velivolo sconosciuto e si attende un eventuale BUDDY SPIKE dalle coordinate fornite
RESUME Riprendere l'ultima rotta/formazione/missione
RIFLE Lancio di un missile aria terra
ROGER Indica che è stata ricevuta la trasmissione radio. Non implica nessuna reazione
RUMBA Il radar ha individuato dei disturbi radar (jamming), ma non è riuscito ad identificare il tipo
S
SADDLED Chiamata effettuata dal gregario che indica che è ritornato nella posizione corretta della formazione stabilita nel briefing
( ) SICK Il sistema indicato è parzialmente operativo
SLOW Velivolo con una velocità inferiore ai 300 nodi
SMOKE Fumo utilizzato per identificare la posizione
SPIKE L' RWR indica un aggancio radar o un lancio da parte di una minaccia aerea
SPLASH Obiettivo distrutto
STATUS Richiesta della situazione tattica individuale
STRANGER Velivolo o gruppo che non è stato identificato e che non partecipa all'azione
STRIPPED Il velivolo non è in formazione come da briefing
SUNRISE Indica che le funzioni dell' AWACS sono disponibili. Opposto di MIDNIGHT
SWITCH Cambio di bersaglio da attaccare
T
TALLY Contatto visivo su un bandito/obiettivo/bogey/posizione nemica. Opposto di NO JOY
THREAT ( ) Indica una minaccia nella direzione specificata
THROTTLES Ricordarsi di impostare correttamente la manetta considerando la minaccia IR ed il desiderato livello di energia
TIED Contatto radar con un velivolo/gruppo
TIGER Abbastanza combustibile per accettare un ordine di ingaggio
TRASCHED Indica che il missile lanciato ha mancato l'obiettivo
TUMBLEWEED Richiesta di informazioni data una scarsa consapevolezza della situazione
U
UNABLE Impossibile eseguire la rischiesta o l'ordine
V
VERY FAST La velocità del target è superiore ai 900 nodi
VERY HIGH Il target è al di sopra dei 40.000 piedi di altezza
VISUAL Contatto visivo con un velivolo amico
VECTOR Richiesta di un vettore per il target
W
WEEDS Il velivolo sta volando a bassa quota
( ) WELL Il sistema indicato è operativo
WHAT LUCK Richiesta dei risultati della missione o del compito
WHAT STATE Richiesta di quantità di combustibile e missili
WILCO Indica che è stata ricevuta la trasmissione radio e si eseguirà l'azione richiesta
WINCHESTER Armamento esaurito (escluso il cannone)

^Top