Jaguar trittico

Riferito a
Jaguar GR.3A

Costruttore
Consorzio anglo-francese SEPECAT

Funzione primaria
Aereo d'attacco

Equipaggio
Uno

Dimensioni
Lunghezza : 16,83 m

Apertura alare : 8,69 m

Altezza : 4,89 m

Superficie alare : 24,18 mq

Pesi
A vuoto : 7.000 kg

Massimo al decollo : 15.700 kg

Propulsione
2 turbofan Rolls-Royce/Turbomeca Adour Mk.104 da 2.400 kg/s di spinta max a secco ciascuno, e 3.600 kg/s di spinta max ciascuno con postbruciatore.

Carburante interno : 4.180 litri

Rifornimento in volo : si, con sonda retrattile.

Prestazioni
Velocità max in quota : Mach 1,6 ad 11.000 m

Velocità max sul livello del mare : Mach 1,1

Quota operativa massima : oltre 14.000 m

G limit : +8,6 G

Autonomia max : oltre 3.500 km di trasferimento con serbatoi esterni

Raggio d'azione operativo : 700 km con carico bellico e serbatoi esterni

Avionica

  • Sistema di navigazione/attacco FIN1064 con INS, GPS e TERPROM
  • Sistema LRMTS per la telemetria laser e la scoperta di bersagli marcati da laser
  • Sistema RWR Marconi Sky Guardian 200
  • Sistema Chaff/Flares AN/ALE-40
  • Occhiali NVG e casco HMS
  • Pod di scoperta e illuminazione FLIR/laser TIALD-200
  • Pod di ricognizione VICON LOROP
  • Pod di ricognizione BAC ottico/IR Linescan
  • Pod ECM ALQ-101 o similari

Armamento
2 cannoni da 30 mm Aden Mk.4 con 150 colpi ciascuno.

1 punto d'aggancio centrale in fusoliera, bagnato
4 punti d'aggancio subalari di cui i due interni bagnati
2 punti d'aggancio sui dorsi alari per missili classe Sidewinder

Il Jaguar può trasportare oltre 4.500 kg di carichi bellici esterni, comprendenti serbatoi ausiliari, bombe ad alto esplosivo, bombe cluster, bombe a guida laser, lanciarazzi, dispenser antipista JP233, missili antiradar ALARM, missili aria-aria Sidewinder, pod ECM e pod da ricognizione. Il velivolo è abilitato al trasporto e sgancio di bombe nucleari WE177, non più operative con la RAF.

Di solito i Jaguar della RAF non montano i piloni per i Sidewinder sopra le ali, per cui sfruttano solo il pilone centrale in fusoliera e i quattro piloni subalari.

La configurazione tipica da attacco prevede un serbatoio ausiliario sotto la fusoliera e 4 bombe (HE o cluster) da  450 kg agganciate a coppie (in tandem) ai piloni subalari interni, mentre i piloni subalari esterni sono riservati a pod ECM o a missili Sidewinder.

In effetti la RAF impiega operativamente i Jaguar in sezioni di 4 aerei, con carichi bellici differenziati. Ad esempio, per l'attacco di precisione, due aerei volano con questa configurazione: 1 pod TIALD al pilone centrale, due serbatoi ausiliari e 2 missili Sidewinder ai piloni subalari. Gli altri due aerei volano con 1-2 bombe a guida laser agganciate al pilone centrale, 2 serbatoi ausiliari e 2 pod ECM ai piloni subalari.
In questo modo i quattro velivoli della sezione assicurano piene capacità di illuminazione laser, di attacco, di protezione ECM e di autodifesa aria-aria.


^Top