L'Avionica dell' F-15A Eagle

Descrizione del complesso sistema avionico dell' Eagle.

F-15 01



Il cuore tecnologico dell’ F-15 è rappresentato dal suo impianto avionico comprendente il potente radar a impulsi Doppler Hughes AN/APG-63 X-band (8-12 GHz) con capacità look-down, shoot-down con range di rilevamento di oltre 100 miglia.

Il radar presenta diverse modalità di funzionamento aria-aria, impiegando differenti frequenze di ripetizione dell’ impulso (PRF) in base al tipo di ricerca che si desidera effettuare.
La modalità di ricerca long-range utilizza elevate e medie PRF tali da offrire un compromesso tra il miglior inseguimento aria-aria ed una portata elevata compresa tra 10 e 200 miglia.
La modalità velocity search (VS) utilizza un alto PRF e viene impiegata esclusivamente per bersagli head-on, con rateo di chiusura elevato.
Per la ricerca a breve distanza il radar utilizza invece un medio PRF. Quest’ ultima modalità viene generalmente selezionata per agganciare e inseguire bersagli a corto raggio e in manovra. Condizione ideale per liberare missili Sidewinder o sparare con le mitragliatrici.
C’ è inoltre una modalità “non pulse-Doppler”, con basso PRF, utilizzato solamente per funzioni di "looking up", prive di tutti quei disturbi causati dalla riflessione del suolo.
E’ presente una modalità a fascio “beacom” per interrogare i contatti aerei attraverso un trasponditore IFF.
C’ è anche una modalità di inseguimento manuale di riserva da azionare nel caso in cui il tracking automatico del radar risultasse inefficiente. Una modalità “sniff” che rileva le attività di jamming, emette piccoli scoppi (tiny burst) per minimizzare la self-illumination (auto-illuminazione, che espone l’ aereo al rilevamento radar nemico).
E’ presente anche un mapping mode, ma solo nelle versioni successive del radar APG-63.

F-15 02

Le informazioni provenienti al radar APG-63 vengono elaborate sottoforma digitale dal computer centrale IBM CP-1075. Le informazioni vengono successivamente visualizzate al pilota per mezzo del Honeywell Vertical Situation Display o sul AVQ-20 Heads-Up Display (HUD).
Il Vertical Situation Display è un tubo catodico montato in alto a sinistra del pannello di controllo. Esso è principalmente utilizzato nella fase long-range di un inseguimento, visualizzando una cleaned up radar picture e presentando le informazioni relative al contatto: quota, ritorno IFF, velocità al suolo, etc.
Per i combattimenti e i vari ruoli a corto raggio viene utilizzato il display HUD, che presenta sia le informazioni del target che il suo vital performance figures.

Il pannello di controllo principale è situato sul lato sinistro rispetto al pilota, comunque le funzioni e i comandi principali del radar possono essere gestiti attraverso la barra e la manetta (configurazione HOTAS).
Un controllo sulla barra, attiva il sistema di acquisizione automatico a corto raggio in una o tre modalità. La prima, una modalità “boresight”, viene selezionata per agganciare il radar sul primo contatto/bersaglio ostile che entra nel boresight dell’ F-15, rappresentato dal gun reticle presente sullo HUD. La seconda, una modalità "super-search", aggancia il primo target che invade il campo visivo dello HUD. La terza, una modalità a scansione verticale, aggancia il primo bersaglio entro un elevation scan button.
Sempre attraverso il display HUD vengono forniti al pilota i dati relativi alla navigazione/manovra e sullo status delle armi.

L’ F-15 è equipaggiato del dispositivo interrogatore IFF Hazeltine APX-76 IFF, del risponditore Litton e del trasponditore Teledyne APX-101 IFF. Il sistema di navigazione inerziale (INS) Litton ASN-109, trasportato dal F-15, è completamente passivo, grazie ad un sistema di bordo indipendente che non richiede alcuni riferimenti alla navigazione esterni.
Esso è affiancato da vari sistemi di aiuto ground-based come il ARN-118 TACAN, ADF e i ricevitori ARN-112 ILS. Questi ausili possono essere utilizzati per aggiornare il sistema inerziale.
Un altro dispositivo che affianca lo INS è il Honeywell ASN-108 AHRS.

Altri ricevitori di comunicazione e navigazione comprendono il Collins HSI che mostra i dati di navigazione tramite un symbolic pictorial display, il ricetrasmettitore Magnavox ARC-164, i localizzatori Dorne e Margolin e un sensore dell’ angolo d’ attacco Teledyne.

L’ F-15 ospita un sistema per la guerra elettronica noto come Tactical Eletronic Warfare System (TEWS).
L’ avionica “difensiva” include il sistema di contromisure interno Northrop ALQ-135(V), che connesso ai dispositivi radar d’ allarme Loral ALR-56C e Magnavox ALQ-128, fornisce una protezione jamming contro le minacce radar nemiche.
Il ricevitore RWR Loral ALR-56 ha un’ antenna esterna montata in cima su ogni deriva e su entrambe le estremità alari. Una quinta antenna blade-shaped è montata sotto la fusoliera.
Il sistema ALR-56 è basato su un ricevitore dual channel a controllo digitale che scansiona una banda di frequenze comprese tra 6 e 20 GHz, programmabile tramite software a seconda del tipo di minaccia.
Ed infine l’ immancabile dispensatore di chaff e flare Tracor ALE-45.

F-15 03

by Antonio "Blackviper" Rocca
2004


^Top