Jump to content

Macchi 346 - discussione ufficiale


Gemini

Recommended Posts

Senza contare che le sedicenti "industrie armiere Italiane" sono di fatto di proprietà dello stato, quindi sarebbe strano il contrario.

Poveri pacifinti non hanno neanche la possibilità di prendersela con gli "spovchi capitalisti che si ingvassano con le guevve altvui" :asd:

Link to comment
Share on other sites

Ciao

davvero bello il 346, l'ho visto a Le bourget e ha fatto un bella esibizione, con decollo e "sparata" in verticale ! Era il numero 2 quello bordò / bianco.....se volete qualche foto potete vederle sul mio sito www.aviationphoto.it purtroppo a Le Bourget non avevo dietro il 500mm :pianto: per cui non sono super ravvicinate.....per tornare sul velivolo dal mio punto di vista ha ottime prestazioni di manovrabilità e salita (per essere un addestratore ovviamente) e non ultimo è bello da fotografare !!!! :okok:

 

ciao a tutti :okok:

Edited by dado74nl
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Alenia Aermacchi ha iniziato le prove tecniche in volo dell'Helmet Mounted Display (visore montato sul casco, HMD) per l'addestratore avanzato M-346 Master. Lo annuncia, a prove svolte, la ditta. Sulla visiera del casco, indipendentemente dalla direzione di osservazione, vengono mostrate le informazioni di assetto e navigazione, quelle tattiche e di missione. Le prove effettuate hanno evidenziato l'elevata integrazione tra il sistema HMD sia con il sistema avionico di bordo che con la simulazione tattica di bordo (Embedded Tactical Training Simulation).

 

Il nuovo HMD è stato provato dai entrambi i piloti collaudatori Quirino Bucci e Matteo Maurizio, sia nel posto anteriore che in quello posteriore. «Abbiamo avuto risultati significativi, con stabilità della simbologia sotto fattore di carico e facilità nel movimento della testa grazie alla leggerezza del casco», ha dichiarato in una nota il capo pilota collaudatore Bucci. Il casco scelto da Aermacchi pesa meno di 1,6 kg, con componenti miniaturizzati e ben posizionati per ridurre l'affaticamento del pilota durante le manovre ad elevato fattore di carico. L'alimentazione è a bassa tensione per maggiore sicurezza di impiego, mentre una microcamera registra la visuale del pilota, inclusa la simbologia sulla visiera, rendendola disponibile per il successivo debriefing.

 

L'introduzione dell'HMD serve a rendere l'M-346 - spiega la ditta - sempre più rappresentativo dei velivoli operativi (quali Eurofighter, F-35, Rafale, F-16) e sarà integrato anche nel simulatore di missione (Full Mission Simulator).

 

Fonte: dedalonews

Link to comment
Share on other sites

perciò l'm346 non avrà l'hud?

L'F-35 non è l'unico aereo in cui il pilota utilizza un casco visore, ma è l'unico finora senza HUD e con tutte le sue funzioni integrate nel sofisticato casco HMDS.

I piloti dell'M-346 utilizzeranno invece entrambi i sistemi come su altri aerei attualmente in servizio.

 

D'altra parte nel sito Alenia si può leggere:

 

The HMD system, a true interface between the pilot and aircraft systems, complements the Head-Up Display by offering the pilot to receive attitude, navigation, tactical and mission information directly on the helmet visor, independently of the direction in which he is looking.

 

http://www.aermacchi.it/institutional/media-centre/press-release/press-releases-2010/alenia-aermacchi-m-346-master-advanced-

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Beh sarebbe la seconda volta che le suona al T-50! :okok: Ma ho capito bene che negli UEA si sta riaprendo la competizione?

Link to comment
Share on other sites

Ah beh la situazione è un po' più complessa... Comunque se vincesse a Singapore contro il T-50 sarebbe veramente una prova di grande valore: gli aerei sono diversi sotto molti aspetti ma a grandi linee si proporngono di ricoprire gli stessi compiti, scegliere tra l'uno o l'altro è sì una scelta di campo poichè le due macchine hanno filosofie d'impiego diverse, ma non è radicale come, per esempio, scegliere tra un turboprop ed un turbofan.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Finmeccanica e EADS proporranno assieme l’M-346 Master per il programma AEJPT

27 apr, 2010

 

Alenia Aermacchi (AAEM), società di Finmeccanica, ed EADS Defence and Security (DS) rendono noto che il 15 Marzo 2010 hanno risposto in maniera congiunta alla Request For Information (RFI) emessa dalla Agenzia Europea di Difesa (EDA) in data 15 Luglio 2009, relativamente al programma Advanced European Jet Pilot Training (AEJPT). L’iniziativa fa seguito alla firma di un Memorandum of Understanding (MoU) tra AAEM e DS, siglato a dicembre 2009, relativo alla collaborazione per la fornitura di un sistema integrato di addestramento basato sul velivolo da addestramento avanzato M-346 Master, in linea con le specifiche esigenze dei nove paesi europei che fanno parte del programma AEJPT.

 

Alenia Aermacchi e DS, combinando in modo sinergico le rispettive competenze nel settore specifico, sono in grado di offrire una soluzione all’addestramento dei futuri piloti militari che soddisfa le aspettative di EDA e delle nazioni coinvolte nel programma AEJPT in termini di capacità, flessibilità, efficacia addestrativa, interoperabilità, allocazione geografica e work share industriale.

 

In linea con queste aspettative, è intenzione delle due aziende considerare un ampio coinvolgimento di altre imprese europee, che fanno parte del gruppo di paesi AEJPT, nelle attività di servizio addestrativo e di gestione delle basi. La risposta congiunta all’RFI prevede già un ruolo attivo di alcune ditte, inoltre il sistema di addestramento integrato di AAEM e DS è in grado di includere ulteriori aziende per poter offrire la miglior soluzione al requisito europeo.

 

Dedalonews

 

Beh ha praticamente la strada spianata per essere il prescelto del concorso, considerando che nei programmi europei è praticamente EADS a decidere le sorti degli appalti. Appare evidente anche a loro che attualmente non esista un addestratore avanzato da contrapporgli, e se veramente l'AEJPT va in porto è il miglior risultato che Alenia Aermacchi potesse attendersi, probabilmente quello per cui è stato avviato l'intero programma. Questo potrebbe portare anche benefici all'AMI ed al suo progetto di avere la base principale del programma a Lecce, dove Aermacchi ha sedi stabili per l'assistenza tecnica dei velivoli. Poi, sinceramente, non saprei se per l'arrivo dei Master all'AMI siano stati fatti dei lavori specifici, cosa che favorirebbe non poco questa scelta.

Link to comment
Share on other sites

in pratica è pressoché sicuro che vinca l'm346, è l'unico addestratore avanzato di questa generazione e inoltre mi sembra che quest'aereo abbia la possibilità di una versione con radar.

Sì, nella versione "base" è previsto un sistema che lo simuli e che alleni gli allievi ad interpretare le informazioni provenienti da un AWACS o comunque da un posto di comando e controllo complesso. Nelle versioni più avanzate, come quella per CAS leggero sviluppata per gli EAU, nel muso verrà installato un radar AESA di produzione nazionale, simile se non proprio quello montato sul Gripen NG di Selex Galileo.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Si trova qualcosa, ma niente fonti ufficiali. Veramente hanno fatto l'affare?

 

Israel; IAF selects M346

Friday, 20 August 2010 13:17 |

News - Asia

The israeli Air Force has decided to procure 30 M-346 advanced trainer from Italian Aermaachi. The losing bidder was the Korean KAL T-50 Golden Hawk. The M-346 will replace the IAF's

aging A-4 Skyhawks.

 

fonte: Israel; IAF selects M346

Link to comment
Share on other sites

Si trova qualcosa, ma niente fonti ufficiali. Veramente hanno fatto l'affare?

 

Israel; IAF selects M346

Friday, 20 August 2010 13:17 |

News - Asia

The israeli Air Force has decided to procure 30 M-346 advanced trainer from Italian Aermaachi. The losing bidder was the Korean KAL T-50 Golden Hawk. The M-346 will replace the IAF's

aging A-4 Skyhawks.

 

fonte: Israel; IAF selects M346

Se fosse ufficiale sarebbe un'altra graditissima batosta per il Golden Eagle, nonchè un vero affare per Aermacchi, un po' meno per i fornitori italiani di avionica visto che sicuramente vorranno integrare qualcosa di loro. Ad ogni modo aspettiamo notizie ufficiali prima di sbilanciarci!

 

Raga ho letto che il futuro dell' M-346 sia ricco di agggiornamenti tra cui anche la tecnologia stealth. Sapete qualcosa?

So che sicuramente non è un aereo che ha bisogno di stealthness, non credo che serva per l'addestramento. Ed in generale non credo ce ne sia bisogno, alzerebbe inutilmente il costo senza apportare veri vantaggi operativi.

Link to comment
Share on other sites

Se fosse ufficiale sarebbe un'altra graditissima batosta per il Golden Eagle, nonchè un vero affare per Aermacchi, un po' meno per i fornitori italiani di avionica visto che sicuramente vorranno integrare qualcosa di loro. Ad ogni modo aspettiamo notizie ufficiali prima di sbilanciarci!

 

 

So che sicuramente non è un aereo che ha bisogno di stealthness, non credo che serva per l'addestramento. Ed in generale non credo ce ne sia bisogno, alzerebbe inutilmente il costo senza apportare veri vantaggi operativi.

Lo so che è un addestratore e infatti molte nazioni l' hanno già scelto e altre lo stanno per fare, ma so che un prototipo è stato già verniciato con dei pigmenti per ridurre la traccia radar.

Link to comment
Share on other sites

Nel frattempo la notizia su Israele si è raffreddata, fosse stata fondata sarebbe apparsa su fonti più ufficiali..

C'è da dire che, tanto per cambiare, anche Israele sta piangendo per i costi del programma e preferirebbe un leasing.

Una simile soluzione lascerebbe meno spazio alle personalizzazioni estreme a cui ci hanno abituato.

Vediamo che succede :-)

Link to comment
Share on other sites

L' M-346 da oggi fino a mercoledì sarà alla diciottesima edizione dell' International Defence Industry Exhibition in Polonia e la sua presenza è molto importante perché l' aeronautica polacca ha intenzione di acquistare dei nuovi addestratori per i futuri piloti dell' F-16.

Link to comment
Share on other sites

L' M-346 da oggi fino a mercoledì sarà alla diciottesima edizione dell' International Defence Industry Exhibition in Polonia e la sua presenza è molto importante perché l' aeronautica polacca ha intenzione di acquistare dei nuovi addestratori per i futuri piloti dell' F-16.

 

 

Solo per rimpolpare la notizia con un articolo:

 

Alenia Aermacchi with its M-346 plane participates at the "Mspo" in Poland

 

Qui anche la nuova versione dell'Hawk però sembra che se la giochi..

Link to comment
Share on other sites

Lo so che è un addestratore e infatti molte nazioni l' hanno già scelto e altre lo stanno per fare, ma so che un prototipo è stato già verniciato con dei pigmenti per ridurre la traccia radar.

Vabè ma ormai una spennellata di materiali RAM non si nega a nessuno! :D

 

Solo per rimpolpare la notizia con un articolo:

 

Alenia Aermacchi with its M-346 plane participates at the "Mspo" in Poland

 

Qui anche la nuova versione dell'Hawk però sembra che se la giochi..

Se mai dovesse vincere sarebbe solo per il costo, l'M346 è molto più avanzato.

Link to comment
Share on other sites

Da RID Agosto 2010, "L'ILA del Centenario di Pino Modola", sezione "La presenza italiana".

 

Brutte notizie dagli Emirati Arabi Uniti: l'ordine per 48 M-346 sarebbe in stallo per diversi... motivi.

Pare infatti che gli EAU avessero chiesto a Finmeccanica, oltre agli addestratori avanzati (20 dei quali in configurazione da attacco leggero), anche UAV MALE dotati di armamento. Ci sono problemi sulle condizioni contrattuali chieste dagli EAU per non parlare della sensibilità delle tecnologie MALE.

 

Come prima cosa, voglio fare notare che l’autore afferma che il contratto è stato posto a Finmeccanica, e non direttamente ad Aermacchi. Ma d’altra parte, per contratti così grossi è noto che si debba muovere un intero sistema industriale (per non dire un intero sistema paese) in quanto la singola fabbrichetta da sola non può fronteggiare un contratto con uno stato.

 

Continuando, l’articolo afferma che la richiesta pervenuta dagli EAU era molto più vasta di quanto noto. La parte del contratto ignota al pubblico riguardava degli UAV MALE armati. E questa parte del contratto sembra che sia stato un grosso scoglio per firmare il contratto.

 

Si parla di UAV MALE armato. Non mi risulta che Aermacchi abbia sviluppato e fatto volare UAV, e in particolare UAV della categoria MALE e per di più armati.

 

A quanto ne so, in Finmeccanica non esistono progetti di questo tipo.

Alenia Aeronautica ha gli Sky-X e Sky-Y che però sono dimostratori di tecnologie.

Selex Galileo ha il Falco, ma certamente non rientra nella categoria MALE.

 

Quindi si tratterebbe di un UAV nuovo. Sarebbe interessante sapere chi lo sviluppi e a che punto si trovi questo progetto. Certamente non ha ancora volato o ha fatto il roll-out. La stampa specializzata ne avrebbe parlato.

 

Sarebbe interessante sapere se lo stesso tipo di richiesta sia stata inoltrata anche ai coreani, e come questi intendano rispondere. Teniamo in conto che dietro il T-50, c'è anche Lockheed Martin.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...