Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 04/20/2019 in all areas

  1. 3 likes
    Quel che conta per i turchi sono due cose. L'upgrade rispetto all’attuale radar (anche non arrivassero a competere con gli AESA americani sarebbe un passo avanti rispetto all’AN/APG-68 a scansione meccanica). Un ulteriore passo verso la riduzione della dipendenza dall’estero delle forniture militari. Certo, la ricerca dell’indipendenza e l’eliminazione della sudditanza dagli USA è una cosa di cui più volte si è parlato in ottica positiva anche per le forze armate europee (sappiamo bene della infinita discussione in merito intorno all’F-35), ma qui temo ci sia dietro un ben poco positivo allontanamento della Turchia non solo dalla NATO, ma dall’occidente in genere, politica intrapresa dall’attuale “presidente”, anche se da quelle parti l’utilizzo del termine col passare del tempo ha sempre meno a che fare con la democrazia e sempre più con l’arroganza tipica dei regimi illiberali. Questi ancora fanno i finti tonti quando negli USA (giustamente) si rifiutano di far dialogare gli F-35 con i radar degli S-400, cosa possibile solo insegnando alle batterie di S-400 come riconoscere un F-35. Con tali premesse l’unico F-35 che darei a Erdogan sarebbe in scala 1:48…
  2. 2 likes
  3. 2 likes
    Mi sa che se il simpatico “amico della democrazia” turco non si leva dalle scatole si rischia. E non mi riferisco solo ad un manipolo di Su-57 che la Russia cerca di vendere a chicchessia pur di ammortizzare i costi (che si stanno dimostrando proibitivi senza l’apporto indiano). Al di là di tutte le cose riportate nell’articolo, al quale i turchi potrebbero essere interessati, c’è da domandarsi quanto, ad oggi, la Turchia sia un Paese NATO. F-35 o meno.
  4. 2 likes
    L’articolo viene da Aviation Week che se non erro incorre nello stesso errore dell’ex (di cui non sento la mancanza...) Sweetman. Da quelle parti devono avere la memoria corta. Il B in effetti ha le stive più piccole non tanto e non direttamente a causa della presenza del Lift Fan (piazzato dove A e C hanno un serbatoio di carburante), ma a seguito del programma SWAT di riduzione del peso. Insomma, in origine il progetto del B prevedeva stive simili ad A e del C, pur avendo il lift fan, ma si decise di accorciarle per ridurne il peso strutturale (tanto più grande è il “buco” in una struttura tanto più questa deve essere rinforzata perimetralmente ad esso). Come se non bastasse, a guardare le immagini, le stive del B sono più corte dietro, non davanti dove c’è il lift fan e dove le differenze, pur presenti, non sono così marcate (basta vedere la loro sistanza dalle prese d'aria che non è poi cos' diversa). Va comunque detto che anni fa era stato diffuso un video di cui qui avevo anche estrapolato un frame, in cui si vedeva uno spaccato del B con 6 missili AIM-120 all’interno. Ammesso e non concesso che quell'immagine (poco chiara) si riferisse alla nuova configurazione delle stive del B, all’atto pratico del progetto di dettaglio devono aver verificato che il sistema studiato per imbarcarne due accoppiati invece che uno al pilone esterno di ciscuna delle due stive sia inadatto al B, che avendo le stive meno lunghe (e profonde) non consente di piazzare i missili opportunamente scalati per evitare l’interferenza delle pinne. Motivi analoghi, dovuti però agli ingombri delle prese d’aria dei Meteor, temo impediscano l’adozione della "soluzione doppia" anche su A e C in concomitanza con l’utilizzo di tale missile al posto del meno ingombrante Amraam. Sempre dalla stessa fonte, che cita però il Pentagono, si commenta la questione costi di gestione, con il target cui punta il costruttore di 25000 $/ora entro il 2025 che non è ritenuto realistico. https://aviationweek.com/defense/pentagon-says-f-35-flight-hour-stretch-goal-unachievable Palla di vetro cercasi...
  5. 2 likes
    Troppo grosso ... meglio 1:72 ...
  6. 1 like
    “Commenting on multi-role fighters, Putin noted that the Su-35S and Su-57 are “now at the final phase of state acceptance trials”—meaning that their flight and weapons testing are not completed. However, these two types “feature unique performance and are considered the best in the world,” Ah! Questo mi ricorda mio fratello che diceva “sono fidanzato con tizia. Solo che lei non lo sa”.
  7. 1 like
    Sinceramente l’idea mi è sempre sembrata un Frankenstein fin da quando si è cominciato a parlarne. Solitamente quando si fanno ste cose si pensa (di convincere l’acquirente) che lo sviluppo sia a basso rischio. Credo sia pia illusione. Più che far evolvere la macchina, qui si cambia l’impostazione propulsiva. Nel fare cose del genere di solito si finisce col ribaltare il velivolo e spendere una montagna di soldi incappando comunque in tanti problemi. Il tutto nuovo implica sfide e molti problemi da risolvere, ma non è che far coesistere il nuovo e il vecchio proponga problemi di sempre facile soluzione, mentre la soluzione stessa non è detto sia convincente.
  8. 1 like
    Boeing propone una versione molto speciale ... https://www.flightglobal.com/news/articles/boeing-suggests-propulsor-winged-ah-64-apache-varia-458248/ ... ovvero ... la rivincita postuma dello AAFSS ...
  9. 1 like
    Nuovi missili per i bombardieri russi ... ... ainonline.com ... New Missiles for the ‘Bear’ and ‘Blackjack’ ...
  10. 1 like
    Ripescaggio ... ... airforcemag.com ..... B-52H “Wise Guy” Comes Back from the Boneyard ...
  11. 1 like
    Se ne parlava da 2 o piu' anni circa, ma pare che la versione "N" sia operativa Si tratterebbe del primo caso di ALBM portato a termine. Il concetto ALBM e' stato considerato e poi accantonato dagli USA a meta' anni 70 e i Russi hanno una versione di MIG-31 che porta un missile balistico, ma di dimensioni inferiori a queli che dovrebbe imbarcare l'H-6N (il Kinzhal) Senza scomodare sua maesta' B-52, anche la piattafoma Tu-16 si rivela longeva e aggiornabile. Alcuni analisti vedono questa opzione in un contesto di "nuclear confrontation" per integrare la scarsa e vulnerabile componete terrestre cinese, unendo gli ALBM agli SLBM , anche in caso di second strike. Personalmente questi discorsi in contesto apocalittico, li vedo molto distanti e per me la scelta piu' "normale" e' di poter lanciare piu' distanti senza rimanere vincolati ai 3000km da terra del DF-21 standard. Il tutto in funzione antinave (al netto dei dubbi sull'effettiva resa di un DF-21 con warhead non nucleare contro un convoglio navale)
  12. 1 like
    Le prove con il prototipo MAGMA procedono. In Galles, presso l'aeroporto di Llanbedr, BAe Systems e l'Università di Manchester hanno condotto delle prove in volo in cui il drone è stato manovrato in volo usando aria soffiata supersonica, rimuovendo la necessità di superfici mobili. Le tecnologie sono state progettate per migliorare il controllo e le prestazioni del drone. Sostituendo le superfici mobili con aria soffiata, le prove spianano la strada per creare aerei performanti più leggeri, affidabili e economici da operare. Le tecnologie potrebbe anche contribuire a ridurre la RCS dei velivoli. Le tecnologie testate nelle prove sono state: Wing Circulation Control Fluidic Thrust Vectoring https://www.baesystems.com/en/article/magma-the-future-of-flight
  13. 1 like
  14. 1 like
    In fondo esprime solo la sua interessata opinione... Si, magari non avesse impatto sul procurement dell'F-35...Sarebbe come minimo un ostacolo al da anni auspicato aumento della produzione. Forse un'operazione del genere al limite aveva un minimo di senso 10 anni fa quando si è tagliato l'F-22 e il programma F-35 era in ritardo e la flotta invecchiava: della serie in caso di emergenza rompere il vetro. Tagliare senza un piano B è sempre rischioso. Ora sarebbe a regime una flotta di nuovi F-15, non si sarebbero spesi milioni a tenere insieme "con fil di ferro e scotch" la vecchia con inviluppo di volo azzoppato e si sarebbe potuto attendere con maggiore serenità l'arrivo del vero sostituto di sesta generazione. Ma per fare tutte queste cose servono soldi e soprattutto servirebbe non buttare nel cesso quelli che ci sono cambiando idea troppo spesso, mostrando scarsa lungimiranza.
  15. 1 like
  16. 1 like
    Americani e Giapponesi fiduciosi sul fatto che i Cinesi non siano in grado di recuperare i resti del velivolo precipitato in mare ... ... https://www.flightglobal.com/news/articles/usa-and-japan-confident-china-wont-find-missing-f-3-457614/ ... ... https://www.airforcetimes.com/news/your-air-force/2019/04/22/china-wont-find-lost-f-35-stealth-fighter-first-says-pentagon/ ...
  17. 1 like
    Stanotte sono scoppiati violenti scontri tra la polizia e membri della New IRA a Derry, in Nord Irlanda. Gli spari di pistola di un rivoltoso hanno ucciso la giornalista Lyra McKee, di 29 anni. Bombe molotov sono state lanciate verso i mezzi della polizia e non solo. I disordini sono cominciati dopo che la polizia ha perquisito alcune abitazioni in cerca di armi, esplosivi e munizioni legati all'attentato esplosivo del 20 gennaio (vedi post del 20 gennaio). La perquisizione è cominciata in concomitanza con l'anniversario dei disordini della vigilia di Pasqua del 1916 che contrassegnano l'inizio della rivolta irlandese contro Londra e che condusse l'Irlanda all'indipendenza cinque anni più tardi, nel 1921. La New IRA, formazioni che non ha mai riconosciuto gli accordi del Venerdì Santo, ritiene che la Brexit sia il terreno di scontro che permetterà di ottenere l'indipendenza. La Brexit ha aperto un vaso di Pandora che non so come verrà richiuso. Se anche il governo ritirasse l'Articolo 50, sorgerebbero problemi di altra natura. Infatti i servizi di sicurezza di Londra affermano che in caso di mancata Brexit, le formazioni di estrema destra del regno scatenerebbero tumulti. Ricordiamo che durante la campagna elettorale del 2016, poco prima del referendum, un estremista di estrema destra uccise la deputata laburista Jo Cox. In passato alcuni esponenti politici della Brexit estrema hanno affermato che non temevano alcuna recrudescenza dei tumulti in Nord Irlanda perché ritenevano che la stagione della violenza fosse ormai sepolta. Mi piacerebbe conoscere l'opinione di questi personaggi dopo i fatti i ieri sera. https://www.theguardian.com/uk-news/2019/apr/19/derry-woman-killed-in-terrorist-act-say-northern-ireland-police https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/19/irlanda-del-nord-scontri-a-creggan-derry-fanno-rivivere-il-bloody-sunday-da-qui-parti-il-corteo-del-1972/5122990/
  18. 1 like
    errore mio: ricordavo l'inerziale, in realtà c'e' lo IIR: http://www.lockheedmartin.com/us/products/jassm.html
  19. 1 like
    Non so, forse rischio di andare OT. Nel caso i moderatori sposteranno il post. Riguardo alla possibilità di colpire obiettivi in movimento per il JASSM segnalo questo Australian Ministry of Defence Selects Lockheed Martin's JASSM Cruise Missile for AIR 5418. L'articolo riguarda la fornitura all'Australia e, dove elenca i motivi che hanno fatto cadere la scelta sul JASSM, si legge
  20. 1 like
    U.S. Air Force B-1 bomber flying low and fast in some of the best “Bone” photos ever taken
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×