Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 10/13/2019 in all areas

  1. 2 likes
    C'è comunque da dire che la gran parte dei clienti era nel progetto fin da principio e come noi ha acquistato velivoli costosi. Magari anche più di noi visto che in effetti noi non abbiamo affatto preso gli aerei dei primi lotti... L'Olanda per dire ci ha anticipato con due A con cui intendeva partecipare allo sviluppo e alla definizione del velivolo (altro vantaggio di chi compra prima). Noi ci guadagnamo su ogni singolo velivolo prodotto, perché su ogni aereo si possono trovare pezzi fatti in Italia. Questo è un benefit non da poco. Se poi un paese compra il velivolo senza aver partecipato alle spese di sviluppo è da vedere cosa effettivamente gli fanno pagare, perché un conto è il costo del velivolo nudo e crudo (80 milioni) e un conto è il costo del sistema d'arma per chi oltretutto lo prende off the shelf. Noi comunque, dall'aumento dei volumi dovuto a vendite a paesi "ritardatari" abbiamo in ogni caso da guadagnare, perché più vendite consentono di abbattere ulteriormente i costi anche dei nostri velivoli.
  2. 2 likes
    ...ragionando in questo modo si potrebbe arrivare a dire "non ci conviene aspettare che siano in dismissione, così ce li compriamo ricondizionati pagandoli uno sputo e già con tutti gli aggiornamenti?". Esagero, è chiaro, ma è per dire che se sei parte di un programma a un certo punto devi investire qualcosa. A parte questo, c'è l'aspetto pratico. Integrare un nuovo asset in un sistema di difesa, specie poi un asset con capacità simili a quelle di F-35, richiede tempo. Non settimane o mesi ma anni per addestrare il personale, valutare le capacità, sviluppare tattiche, provarle, rivederle, ricavarne una dottrina di impiego e tante altre cose che nemmeno conosco. Acquistare qualche velivolo dei primi lotti di produzione permette di iniziare questo processo in modo che quando poi arriva il 'grosso' della flotta si sa già cosa fare e il processo diventa più rapido e semplice (e molto meno costoso - ovvero, quel che hai speso all'inizio in più lo recuperi dopo come risparmio). Questo in generale, nel caso particolare poi c'è la FACO che abbiamo costruito per poter assemblare in casa i nostri velivoli e quelli di altri e per diventare il polo manutentivo pesante europeo - ma per ottenere questo la FACO va fatta lavorare, se la lasci ferma e aspetti anni per acquisire velivoli ora che ti decidi devi ricostruirla quasi daccapo. Insomma, di motivi ce ne sono e secondo me validi.
  3. 2 likes
    il Nato Nuclear Sharing non è mai stato un mistero per nessuno e manco le "stime" riguardo il numero di armi custodito in ogni paese.
  4. 1 like
    Qui le slide di Airbus: https://www.airbus.com/content/dam/events/conference/tmb2019/TMB-Combat.pdf Un altro articolo sulla proposta di Airbus per la configurazione ECR/SEAD: http://psk.blog.24heures.ch/archive/2019/11/07/airbus-presente-l-eurofighter-t3- ecr - -868227.html Pare che la configurazione sarà offerta oltre che alla Svizzera, anche alla Finlandia. Il Tenente Colonnello della Luftwaffe Swen Jacob, comandante del 74 Tactical Air Wing a Neuberg in Germania, ha rilasciato qualche dichiarazione sulla recente esercitazione congiunta con 4 F-35 provenienti dalla Gran Bretagna: https://twitter.com/livefist/status/1191734093345632257
  5. 1 like
    In sei sul ponte ...
  6. 1 like
    Son pienamente d'accordo, la mia era solo una curiosità. Penso che faccia anche parte degli accordi per essere partner di 2° livello... L'unica cosa che non mi sembra proprio corretta è che un paese che decide di acquistarli adesso li paghi meno. Avendo investito e partecipando al programma mi aspetterei che oltre al lavoro, mi tornasse un minimo di "ricarico"...
  7. 1 like
    Tratterrei gli entusiasmi: al momento questi 8 A e 2 B consentono di arrivare ai famosi 28 entro il 2023 di cui erano già in piedi ordini per i componenti a lungo lead time e a cui gli stessi grillini vorrebbero fermarsi. Ci saranno insomma altre occasioni in futuro per scannarsi, anche se la fesseria di fermarsi a 28 è un'opzione estremamente remota, a meno che qualche altro genio, pur favorevole al programma, non si impegni ancor di più per mandare gambe all'aria l'economia nazionale, tra un mojito e una sparata populista... In generale chi è contemporaneamente stupido e volenteroso non fa il bene del programma, indipendentemente da come la pensi in merito alla sua prosecuzione... Intanto però con il lotto 13 il prezzo di un A completo ha oltrepassato verso il basso la soglia psicologica degli 80 milioni di dollari, in calo di quasi il 13% rispetto al lotto 11 che già era sceso sotto i 90... https://news.lockheedmartin.com/2019-10-29-Pentagon-and-Lockheed-Martin-Reach-Agreement-Reducing-F-35A-Cost-by-12-8-Percent Fonte LM commentata anche da Flightglobal. https://www.flightglobal.com/news/articles/lockheed-martin-f-35a-to-be-priced-at-779m-by-2022-461870/
  8. 1 like
    " ...and eight F-35A and two F-35B aircraft for the government of Italy. ... " Nel nostro caso , meglio sarebbe stato scrivere : " ....eight F-35A and two F-35B aircraft for Italy . Dopo Domenica , un'altra suonata per i grillini . Avanti così .
  9. 1 like
    Per fortuna non era la " bomba " .
  10. 1 like
    Maxi-contratto per LM ... con 10 velivoli destinati all'Italia ... Anche qui ... airforcemag.com ... Lockheed Martin Gets $7 Billion for 114 More F-35s ...
  11. 1 like
    In questo filmato , minuto 2.38 si intravede un AMRAAM installato nella stiva armi semichiusa
  12. 1 like
    Problemi di verniciatura?
  13. 1 like
    Avrai visto un X-47C. Ma è dai tempi del B-2 (trenta anni fa) che design del genere non son più appannaggio della fantascienza. Il bombardiere è il B-21 ed è concepito come successore sia del B-1 (primo volo 45 anni fa!!!) che del (successivo) B-2 (e, quando e se si degnerà di levarsi di torno, anche del B-52...). Il B-1 comunque è stato sviluppato (anche recentemente) quel tanto che la sua formula obsoleta lo consentiva. Il bellissimo bireattore russo da aggiornare sarà il TU-22M3M? Magari più in tema di bombardieri strategici ci sarebbe il più recente Tu-160, ma di motori ne ha quattro... Per la verità il Su-57 e il J-20 non sono poi così uguali all'F-22... Pronti per far che? Per entrare in servizio in una decina d'anni? Non credo proprio... Questa discussione è stata aperta parecchi anni fa ed era un po' troppo generica per avere un seguito. Ora ancor di più. Ora ci sono infatti discussioni specifiche sui vari progetti concorrenti/successori dell'F-22. Consiglierei di usare quelle ed evitare discorsi generici che spaziano dai caccia ai bombardieri strategici e che non dicono molto.
  14. 1 like
    All'Europa conviene accettare : https://it.insideover.com/politica/leuropa-sempre-piu-nel-caos-adesso-la-merkel-non-vuole-pagare.html in particolare : " ... L’uscita di Londra dell’Ue creerà infatti un buco nel bilancio settennale (2021-2027) che i governi e la Commissione stanno negoziando, e che dovrà essere colmato da interventi dei 27 Paesi rimanenti. I circa 14 miliardi di euro di mancati contributi britannici porteranno dunque un ammanco vicino ai 100 miliardi di euro nel bilancio comunitario .... " " la signora primo ministro "
  15. 1 like
    vi segnalo questo articolo. https://www.huffingtonpost.it/entry/da-trump-una-boutade-sugli-f-35-ma-conte-chiarisca_it_5da89ff9e4b0b24e75dee85a?utm_hp_ref=it-homepage al di là delle prevedibilissime reazioni pentastellate, la parte che mi pare più interessante è questa: “Ironia della sorte, mentre impazza la polemica sull’acquisto da parte dell’Italia degli aerei militari, il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo porta il collega polacco Marek Lapiski in visita allo stabilimento italiano dell’F35 in provincia di Novara. La Difesa polacca, infatti, nell’ottica di rimodernare la propria flotta, sta valutando l’acquisizione di un significativo numero di velivoli. Al termine della visita Tofalo sottolinea che è “stata un’importante occasione per mostrare e far conoscere le potenzialità di una realtà italiana altamente specializzata nell’assemblaggio e nella manutenzione di velivoli di quinta generazione. Qualora la Polonia decidesse di procedere all’acquisto e, quindi, commissionarlo ai nostri stabilimenti, assicureremmo l’incremento della produzione con benefici anche economici per il Paese” direi che, al netto di dichiarazioni rivolte alla pancia del proprio elettorato, il governo sta andando avanti e forse sta ottenendo anche le quote dei polacchi...
  16. 1 like
    Sono arrugginito anche io ma l'aereo non è certo in stallo. Tutt'altro: i vortici spazzano il dorso del velivolo, rinnovano lo strato limite e ne impediscono il distacco. Inoltre investono le derive che mantengono la controllabilità anche ad AOA ancor più elevati di questi in cui l'ala è in stallo. Partono vortici dall'attacco del lerx sulla presa d'aria e dal raccordo tra ala e lerx, ma anche dall'intero bordo d'attacco alare. Il video con la soggettiva dall'abitacolo che avevo postato giorni fa è un'apoteosi di vortici e scie di condensazione.
  17. 1 like
    India & Rafale ... Un commento di FlightGlobal sul 'trombonismo' francese e sulla inaffidabilità indiana ...
  18. 1 like
    Su mia segnalazione ha già provveduto a rinominarla così Fabio, che ringrazio pubblicamente.
  19. 1 like
    Immagini molto interessanti. Con buona pace dei critici la stealth mania è tutto fuorchè al tramonto, persino negli elicotteri (vedremo quanto Leonardo ne terrà conto per l'AW-209 le cui anticipazioni non sembrano particolarmente spinte in questo senso). PS Visto che hai postato qui ora tocca chiedere ai moderatori di cambiare il nome alla discussione... FARA e non Invictus Non per fare il lavoro dei moderatori, ma non bisognerebbe postare di seguito a stretto giro. Si devrebbe modificare il primo messaggio...
  20. 1 like
    Il fatto quotidiano? Cioè uno che si fa quotidianamente? Qui si spiegano molte cose...
  21. 1 like
    AW101 e (presunte) tangenti all'India ... ASSOLUZIONI ... https://www.milanofinanza.it/news/leonardo-orsi-e-spagnolini-assolti-dall-accusa-di-corruzione-201801081341217732 http://www.affaritaliani.it/economia/finmeccanica-assolti-gli-ex-vertici-orsi-spagnolini-518076.html http://www.corriere.it/economia/18_gennaio_08/finmeccanica-processo-tangenti-assolto-l-ex-presidente-orsi-vertici-gruppo-elicotteri-c0c90786-f46e-11e7-8933-313bcfe78b3e.shtml http://www.huffingtonpost.it/2018/01/08/assolto-in-appello-lex-presidente-di-finmeccanica-orsi-per-le-presunti-tangenti-in-india_a_23327185/
  22. 1 like
    Il Flogger in realtà ha sicuramente abbattuto almeno un F-16A, ma si tratta di un falcon pakistano colpito durante gli scontri aerei tra la PAF e laV-VS lungo il confine afghano-pakistano nel corso dell'occupazione sovietica di questo paese. I sovietici utilizzarono massicciamente i mig 23 in Afghanistan, tra l'altro l'iconografia dell'epoca è molto particolare perchè, caso tutto sommato abbastanza curioso per un aereo sovietico, spesso i caccia mostravano complesse "nose art": in una un "uccellaccio" con tanto di casco russo, fucile a cartucciera, teneva sospeso a mò di preda uno huey pakistano, a ricordo di un abbattimento ai danni di questo tipo di elicottero. I Flogger di stanza in Afghanistan avevano la caratteristica di portare spesso una sharkmouth.. a detta di un appassionato russo con cui ho avuto modo di discutere tempo fa era una "imitazione" della sharkmouth portata dai phantom americani in vietnam! Comunque anche l'aviazione pakistana nelle scaramucce di confine ha rivendicato abbattimenti di Mig e sukoi, mai ufficialmente confermati. Dopo la guerra i piloti veterani dei Mig 23 sono passati ad addestrare le nuove leve sui Mig 29... e anche in questo caso i nuovi aerei erano adornati con le fauci di squalo! Sembra che i veterani dell'Afghanistan, che avevano ottimizzato le tattiche "mordi e fuggi" contro i falcon avessero un rapporto di "abbattimenti:perdite" di 2 a 1 contro i modernissimi fulcrum pilotati dai giovani allievi.. niente di strano, anche a Miramar A-4 e F-21(kfir) "abbattevano" F-14 e F-18 Durante la guerra in Namibia tra Sudafrica e Angola, supportata da Cuba, i mig 23 cubani si sono scontrati con i mirage F-1 di Pretoria, cioè con aerei della stessa classe. I risultati sono controversi.. gli F-1, equipaggiati con i missili kukri, derivati dei python israeliani, hanno rivendicato numerosi abbattimenti di Mig 21 e 23.. di contro i cubani hanno affermato di aver distrutto almeno 3 mirage.. uno di questi è in effetti stato colpito da un AA_7 di un flogger, riuscendo però a rientrare alla base.. in atterraggio il seggiolino eiettabile ha avuto un malfunzionamento e ha espulso il pilota che ha purtroppo riportato una lesione spinale irreversibile. Per quanto riguarda l'iniziale reticenza russa sulle perdite siriane, io credo che più che una pretesa superiorità sugli F-15 quello che avesse tanto preoccupato i sovietici era il constatare come anche in un aerea come la valle della Beeka, con un sistema di difesa aerea integrato assolutamente sovrapponibile a quello europeo i caccia israeliani erano in grado di infliggere una pesantissima sconfitta alla Siria con perdite minime, quando lo stesso sistema nel 1973 aveva colpito così duramente la IAF
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×