Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 08/23/2020 in all areas

  1. 3 likes
    gidielle, la tua mania nel postare ciarpame sovietico inizia a stancare. c'è la possibilità di una evoluzione o continuerai ad ammorbarci fino al tuo ban?
  2. 3 likes
    Devo dire che mi ha spiazzato: qualcosa ha già spiccato il volo a quanto pare. https://theaviationist.com/2020/09/15/the-u-s-air-force-has-secretly-built-and-flown-a-full-scale-demonstrator-of-its-next-generation-fighter/
  3. 3 likes
    troppo pochi e con questo la finiamo col teatrino. per quanto riguarda la fantapolitica, la si fa nelle discussioni apposite, non in questa. http://www.loneflyer.com/2017/02/11/lf-35-lightning-ii-in-combattimento-parte-terza/
  4. 2 likes
    Cosa dicono i piloti militari ucraini dei loro vecchi Su-27 ... ... airspacemag.com ... https://www.airspacemag.com/military-aviation/fighter-jet-fights-both-sides-180975834/ ...
  5. 2 likes
    A parte che gli F-35 abitualmente volano con gli amplificatori della traccia radar montati (se ne sono visti di Israeliani addirittura in volo in missioni operative sopra la Siria) e quindi non si capisce cosa effettivamente abbiano visto i radar russi e a parte che di queste questioni ne abbiamo parlato allo sfinimento fornendo anche parecchi link a commento nelle pagine precedenti (facilmente immaginabile visto che ci sono 331 pagine...), ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu che continui da giorni a postare ‘sta roba senza riscontri oggettivi (ammesso se ne possano avere) e che spesso è al limite della propaganda...
  6. 2 likes
    Altre notizie : https://www.startmag.it/innovazione/f-35-cosa-prevede-il-nuovo-contratto-del-pentagono-per-la-faco-di-cameri-leonardo/ " ..... Questa modifica a un predente accordo prevede la fornitura di manodopera, pianificazione degli ordini di modifica ingegneristica, installazione ed attività di supporto del sito per gestire la struttura di modifica, riparazione, revisione e aggiornamento regionale di Cameri per gli F-35 italiani. ... " E non solo quelli italiani , considerano che da noi potrebbero esserci in futuro due gruppi d F-35 americani , ad Aviano, e magari quelli greci e polacchi , se li comprano davvero . Appare anche l'intenzione politica di stringere ancora di più il legame di alleanza tra USA e Italia , onde evitare virate filocinesi.
  7. 2 likes
    Mi pare si sia pensato e attuato solo l’esatto contrario sul primo prototipo dell’EF-2000 per riduzione del rischio e indisponibilità dell’EJ200 nelle prime prove di volo. Sostituire gli RB199 con gli EJ200 sul Tornado avrebbe migliorato diverse prestazioni, in particolare in quota, ma dubito che un bombardiere ne avrebbe tratto benefici per quanto riguarda una più importanti, ovvero l’autonomia, visto che l’RB199 ha un BPR elevato (compreso tra 0.97 e 1.25 a seconda delle versioni) e che è ben oltre il doppio dell’EJ200 (0.4), con conseguente inferiore consumo specifico nel prevalente utilizzo a secco del motore (intorno a 0.6 kg/kgf hr contro poco meno di 0.8). Inserendo il postbruciatore l’EJ200 consuma invece meno (1.7 scarso contro 2.2-2.5), ma è una cosa logica per un velivolo da caccia i cui piloti usano la manetta con disinvoltura e inseriscono spesso l'AB. La variante più recente MK105 dell’RB199 (quella usata dagli ECR tedeschi) aveva maggiore spinta, rapporto di diluzione più basso e un miglior comportamento in quota, ma se il bombardamento a bassa quota era passato di moda, lo era anche l’intero velivolo e quindi l’ulteriore passo di una rimotorizzazione con un motore completamente diverso avrebbe oltretutto rappresentato una spesa eccessiva (contemplando riprogettazione, test e modifica della flotta), visto il residuo di vita del velivolo. E non ho nemmeno parlato dell'inversore di spinta... L'RB199 lo ha perchè il postbruciatore è fatto in quel modo ed è relativamente semplice, mentre il velivolo ne trae beneficio nonostante il carico alare elevato non faciliti le corse di atterraggio brevi. L'EJ200 invece non ce l'ha... Che facciamo? lo mettiamo anche sull'EJ200 riprogettandolo, mettiamo il parafreno al Tornado? Rinunciamo anche a questo plus per un po' di spinta in più? In sintesi, per rimotorizzare un velivolo credo servano essenzialmente due cose: un utilizzo/produzione veramente molto prolungati negli anni e/o l’inadeguatezza (per prestazioni o manutenzione) dei propulsori originari. Non penso che per il Tornado si siano presentate in modo evidente queste due condizioni. In ogni caso direi che probabilmente quello che avrebbe beneficiato di un motore da caccia sarebbe stato il Tornado ADV, se vogliamo però la versione meno riuscita (e in parte proprio a causa dei motori da bombardiere che in quota erano molto fiacchi nonostante l’adattamento applicato), ma grazie alla disponibilità dell’EF-2000 è stata ritirata dal servizio prima che avesse senso contemplare questa possibilità.
  8. 1 like
    Le fonti di ispirazione delle battaglie spaziali di Star Wars ... ... airspacemag.com ... https://www.airspacemag.com/history-of-flight/air-battles-became-star-wars-1-180975832/ ...
  9. 1 like
    Infatti ... ... news.usni.org ... https://news.usni.org/2020/09/17/navy-mulling-extending-service-lives-of-nimitz-class-carriers ...
  10. 1 like
    KC-46 ... continua la corsa per mettere una pezza ad una delle tante deficienze del velivolo ... ... aviationweek.com ... USAF Inches Closer To KC-46 Vision System Decision ... ... defensenews.com ... Air Force needs more data before making a decision on enhanced KC-46 vision system ...
  11. 1 like
    Sono bellissimi questi pilot report. Consentono di entrare nell'abitacolo e apprezzare pregi e difetti di macchine eccezionali.
  12. 1 like
    X-37B ... uno sguardo al suo interno ... ... thedrive.com/the-war-zone ... This Is Our First Look At The Secretive X-37B Spaceplane With Its Cargo Bay Doors Open ...
  13. 1 like
    Guarda, posso anche capire che l’articolo sia di oggi, ma l’approccio Digital Century Series è una cosa di cui abbiamo già parlato e che io, senza tanti giri di parole, ho definito un po’ una supercazzola. Si, tutto bello, progetto un aereo fantastico tutto a computer, lo metto in produzione in lotti piccoli utilizzando tecnologie acquisite e ricomincio da capo con il successivo dopo pochi anni, visto che quello adottato ha pure una cellula “usa e getta”. A parte che le cellule usa e getta, anche se per altri motivi le adoravano in Unione Sovietica e che una delle ultime pensate, quella del Mig-29, non è che sia stata questo gran successo, comunque non stiamo parlando di 4 lamiere messe insieme, ma in ogni caso del cacciabombardiere più avanzato mai concepito nella storia dell’aviazione. Il dubbio che il nuovo approccio possa fare risparmiare tanto tempo, producendo qualcosa di valido senza un mare di difetti, resta. Di sicuro a me non sembra che il riferimento alla serie 100 degli anni cinquanta sia particolarmente felice da questo punto di vista… Progresso rapido si, ma aerei discutibili pure… Se pensano di progettarlo al computer e di metterlo in produzione in quattro e quattr’otto quando oggi sono capaci di incasinarsi l’esistenza a taroccare un 767per farne un‘aerocisterna, beh sono ottimisti. Io non ci riesco finchè non vedo. I computer non prevedono tutto: sono comunque dei cristiani che gli dicono cosa considerare e cosa no e più cose da considerare ci sono e più si sbaglia. E qui di cose ce ne sono parecchie... A computer è tutto bello e oggi con Catia (dietro cui c'è sempre un uomo che disegna i pezzi...) si possono disegnare fino all’ultimo bullone tutti i singoli particolari e dare tutto in pasto ai software di simulazione, ma il lavoro “manuale” di inserire questi dati è comunque enorme, le iterazioni di ogni modifica su altri componenti sono tantissime, i software di simulazione non prevedono tutto perché comunque si basano su modelli ( che come tali sono semplificazioni) e quando si assembla un velivolo stai sicuro che migliaia di cose non andranno come avevi previsto andassero. Ben venga ridurre i tempi biblici di messa a punto di un velivolo, che oggi si completa (se si completa) quando i sistemi cominciano a diventare obsoleti, ma ho il timore che a pensare che sia tutto magnifico quello che ci aspetta e tutto sbagliato quello che si è fatto finora sia un po’ pretenzioso e utopistico. Detto questo, alla fina l’NGAD volente o nolente dovrà fare quello per chi è stato pensato o sarà inutile, quindi mi sa che la cosa più caratterizzante sarà sempre quella e non il modo in cui è stata ottenuta, perché anche l’F-15XE è stato (ri)progettato con metodologie digitali innovative, ma resta un velivolo di quarta generazione pensato cinquant’anni fa e che non fa nulla di esaltante più di quanto potesse fare prima, tanto che i dubbi a spenderci sopra badilate di soldi restano nonostante Boeing ci dica che ha fatto una progettazione supermegafica…la stessa Boeing che oggi è nei guai fino al collo perché gli uomini, non i computer, hanno fatto un casino con il 737 MAX.
  14. 1 like
    Stesso passaggio, ma modalità diverse. Io c'ero alle finali mondiali del 2019, ricordo che al 4° passaggio l'efa di destra passò proprio sopra la tribuna, sulla nostra verticale, bassissimo e in full AB. Poco più lontano il secondo, sempre in full AB, penso che il 50% dei presenti sia andato a casa sordo quel giorno. Il passaggio avvenne prima dell'inizio dello show Ferrari, che per me passò in secondo piano. Se mi chiedono che cosa ricordi di quella giornata, rispondo subito "il passaggio dei Typhoon" Durante il gp di domenica sono passati, ma uno dietro l'altro, sfasati e solo in regime military, sicuramente meno esaltante.
  15. 1 like
    La dichiarazione, in merito, di Boeing ... ... https://boeing.mediaroom.com/news-releases-statements?item=130735 ...
  16. 1 like
    Infatti ... come è stato attualmente realizzato un dimostratore per il caccia di nuova generazione ... altrettanto potrebbe essere stato fatto, a suo tempo, per il bombardiere di nuova generazione ... programma che, all'epoca, si trovava più o meno nella posizione in cui si trova ora quello del caccia ... Degli episodi di Kansas e Texas di sei anni fa si è parlato il 9 Luglio nella discussione dedicata al B-21 ...
  17. 1 like
    Che fossero ancora loro a tirare il carro tecnologico era fuor d’ogni dubbio. Io quei giocattoli sul Texas qualche anno fa me li ricordo anche se non li ritengo direttamente collegati alla notizia in questione.
  18. 1 like
    Anche se The Avionist ci ricorda l'ancor fumosa supercazzola dell'approccio "Digital Century Series"a far da corollario a questa bomba, la bomba è stata finalmente sganciata. In Europa hanno fatto rendering e modelli in scala per i saloni, ma negli USA francamente non si capiva bene cosa stessero combinando. Ora, in mezzo a tanti omissis, qualcosa sappiamo. Sappiamo che la carretta tecnologica la tirano avanti sempre loro e sappiamo che, nei momenti di crisi economica e di instabilità internazionale, gli investimenti su ciò che rappresenta il futuro delle aziende strategiche e del proprio sistema di difesa vengono garantiti...
  19. 1 like
    Car & Planes , motori ruggenti : https://www.gazzetta.it/Formula-1/14-09-2020/mugello-eurofighter-typhoon-sorvolano-circuito-video-on-board-3801961764882.shtml Come nel 2019 :
  20. 1 like
    Dalla pagina dei contratti del DoD dell'11 Settembre ... + =
  21. 1 like
    Potenzieranno Cameri! https://formiche.net/2020/09/f35-cameri-pentagono-contratto/
  22. 1 like
    La presenza di tecnici russi per aggiornare i sistemi S-300 di Creta (che ricordo in passato di aver letto essere a un discutibile livello di operatività) ed eventualmente manutenerli potrebbe infastidire gli americani, ma a questo punto è evidente che la diatriba tra Grecia e Turchia abbia portato i due paesi a mettere decisamente in secondo piano le esigenze della NATO, ammesso siano mai state in primo piano… L’aggiornamento del sistema si direbbe più semplice e veloce dell’acquisto e dell’immissione in servizio di qualche decina di F-35 (ammesso siano in vena di altre spese e ammesso glieli diano se gli S-300 verranno effettivamente aggiornati), ma consentirebbe di controllare ampie porzioni di cielo in cui i caccia turchi non potrebbero scorrazzare liberamente… Il potere dell'urgenza: le cose sembrano muoversi con tempistiche a cui non siamo più abituati da anni...ma c'è un però. Resta cioè il fatto che qui siamo agli annunci e al potere che si vuole questi abbiano come pressione politica sull'avversario. Ci vorranno comunque anni per concretizzare tutto quanto pianificato. Oltre tutto pare che il pacchetto francese (oltre a 4 fregate…) includa anche l’aggiornamento di una decina di Mirage 2000, che nonostante l’età potrebbero dire la loro…Non so operativamente, ma sicuramente la direbbero nel delirio logistico in cui si sta infilando la Grecia e in cui mancherebbe solo l’F-35…(per il quale ad aprile 2019 il ministro della difesa greco aveva parlato di un interesse che poteva arrivare fino a 30 pezzi). Credo che i popcorn non basteranno… Per chi può leggerlo in effetti... https://www.flightglobal.com/fixed-wing/greece-orders-18-rafale-fighters/140150.article …troverà (oltre ai Rafale) riferimenti ai 10 Mirage da aggiornare allo standard 2000-5 (dei quaranta acquistati con età media di 24.3 anni a partire dall’1985, solo gli ultimi 15 sono già allo standard 2000-5) e agli 82-84 F-16 da aggiornare alla versione V sui 114 acquistati negli anni e con un’età media di 20,8 anni. Poi ci sono pure i 33 giurassici F-4 che hanno la bellezza di 44,8 anni di media sul groppone, ma che evidentemente fanno numero. Il bello è che questi aerei, in servizio o nella lista dei desideri, sono tutti cacciabombardieri multiruolo e quindi sovrapponibili nelle capacità che sono più o meno elevate a seconda del velivolo, della sua versione e della sua età…
  23. 1 like
    Comunque lo si rigiri ... un bel ginepraio ... E il nostro impareggiabile governo che continua a ballare il minuetto con Turchia e Cina ...
  24. 1 like
    https://defense.info/featured-story/2020/09/greece-france-and-mediterranean-security-rafale-and-french-frigates-to-greece/ Questo articolo riflette sulle questioni economiche e in particolare su come la Grecia potrebbe investire i soldi del ricovery fund. Ebbene si, c’è una crisi economica nera, ma ci sono anche quei miliardi…a debito. Ci sono anche alcuni dati. Sembrerebbe che l’offerta USA sia per 20 F-35 a 3 miliardi di dollari. Fanno 150 milioni al pezzo (non è ovviamente il costo flyaway che sappiamo essere molto più basso). L’offerta alla Grecia per i 10+8 Rafale non è indicata, ma se è vero che l’India ha pagato 7,9 miliardi di Euro 36 aerei, il Qatar 6,3 per 24 e l’Egitto 5,2 sempre per 24 aerei, significa che i Rafale nei pacchetti che comprenderanno anche armamenti, ricambi addestramento ecc, costano come minimo 217 milioni di euro al pezzo. Al cambio attuale sono 256 milioni di dollari. A questo punto il pacchetto di 18 Rafale (10 acquistati e 8 “regalati”) costerebbe come minimo 2,56 miliardi di dollari. Si tratti però di 2 aerei in meno rispetto all’offerta americana, mentre probabilmente mancano ancora un po’di milioni per gli 8 Rafale “regalati”, che avranno bisogno anche loro di un corollario di armamenti, ricambi, addestramento, ecc. (e sappiamo che quel corollario può valere decine di milioni al pezzo…). In sostanza gli regalano (o se ne liberano?) 8 Rafale non aggiornati e usati, perché altrimenti non sarebbero mai competitivi con l’offerta USA, ma la cosa sta in piedi solo se all’Egitto (cui erano stati dirottati per far presto anche dei Rafale destinati all’Armèe de l’Air) sta bene che i suoi aerei vengano a loro volta dirottati in Grecia… In effetti certi giochetti e rapidi colpi di mano in questa novella guerra fredda con la Turchia devono fare i conti con la produzione stitica di un costoso velivolo di generazione 4,5… Anche qui è da prendere i popcorn...
  25. 1 like
    Non sarebbe la prima volta che i francesi fanno i conti senza l'oste...Quella del Rafale è, e non può essere, la Francia che vendeva Mirage a pacchi nel mondo e gli Americani (storicamente anche più aggressivi e sfrontati sul mercato) hanno anche loro molti interessi, a cominciare dai riassetti strategici che inevitabilmente innescherebbe il deterioramento dei rapporti con la Turchia. Da un punto di vista logistico e operativo una scelta americana (F-16 + F-35 eliminando F-4 e Mirage) sarebbe la più lineare, anche in virtù di ragioni di costo, visto che 8 Rafale eventualmente li "regalerebbero" ben sapendo che gli altri 10 sarebbero a prezzo pieno, che però non è manco competitivo con quello del ben più moderno F-35... Ragioni di opportunità politica possono comunque portare a soluzioni più complesse, come quella attuale dell'aeronautica greca che può essere continuata e non risolta. Sono cose però che hanno un prezzo, che la Grecia di oggi ha sicuramente maggiori problemi a pagare e a giustificare.
  26. 1 like
    Ho quotato il tuo messaggio modificando il mio
  27. 1 like
    Considerando che ci affiancano i tedeschi .... https://www.aviation-report.com/tag/nato-baltic-air-policing/ dovremo fare tutto da soli . Oktoberfest !
  28. 1 like
    Dopo le simulazioni di questa estate era inevitabile, anche se inquietante nelle implicazioni pratiche ed... etiche. AI To Fly In Dogfight Tests By 2024: SecDef
  29. 1 like
    La Croazia riceve una proposta dalla Svezia ... ... key.aero ... Sweden offers Gripen C/D to Croatia ...
  30. 1 like
    A parte che se arrivi a 15-20 km da uno stealth per lanciare...l'impulso stile Matrix è probabilmente perchè il suo pilota abbia sbagliato qualcosa per non averti fatto a pezzi prima e a parte che è da parecchi anni che si dice che i radar americani abbiano capacità di attacco elettronico (gergalmente si dice che "friggano" i sistemi avversari), ma abbattere gli F-22 e gli F-35 senza manco sparargli addosso, detto sinceramente mi pare una sparata alla russa bisognosa di conferme, che dubito seriamente loro possano fornire, anche perchè certe cose si tengono segrete e non si sbandierano ai quattro venti...
  31. 1 like
    In effetti il rotore spingente è una soluzione innovativa e molto caratterizzante, per quanto è da vedere anche come la coppia di rotori controrotanti verrà efficacemente…domata (con riferimento anche vibrazioni e rumore). Certo è che nonostante il Rider X sia più spinto dell’Invictus, la presenza dell’S-97 consente di fare molta esperienza e ridurre i rischi. Intanto un collaudatore civile inviato dall’US Army ha provato le sue uniche peculiarità di volo sedendosi sul seggiolino sinistro… https://www.verticalmag.com/news/army-pilot-flies-sikorsky-s97-raider/ Da segnalare come questo gli abbia riservato la “sorpresa” (mitigata da tanti voli al simulatore) del collettivo (unico) alla sua destra e della barra del ciclico a sinistra. Il Rider X dovrebbe però avere i comandi duplicati con collettivo a sinistra e barra a destra per entrambi i piloti.
  32. 1 like
    Nel video, da molte angolazioni, il Raider sembra un sommergibile con il rotore
  33. 1 like
    Storia infinita ... https://www.aviation-report.com/austria-si-sbarazza-dei-suoi-eurofighter/
  34. 1 like
    Tra l'altro l'India, nella sua ricerca di diversificare le fonti di approvvigionamento (visti anche i modesti risultati delle produzioni autarchiche..), ha avuto la pessima idea di acquistare il sistema S-400 che già è costato l'F-35 alla Turchia. https://www.google.com/amp/s/theprint.in/defence/russia-to-deliver-s-400-by-2021-end-but-will-supply-missiles-and-bombs-amid-lac-tensions/452285/%3famp Israele invece potrebbe farsene una ragione a vedere gli F-35 con le insegne degli EAU. https://www.google.it/amp/s/www.bloomberg.com/amp/news/articles/2020-09-06/israel-to-ask-u-s-for-arms-to-offset-uae-f-35-sale-report-says
  35. 1 like
    L'India non è molto contenta del suo ruolo avuto nell'operazione Su-57 : https://it.insideover.com/guerra/aumenta-la-tensione-con-la-cina-e-si-torna-a-parlare-di-f-35-per-lindia.html?utm_source=ilGiornale&utm_medium=article&utm_campaign=article_redirect
  36. 1 like
    L'india cambia idea al mutar del vento anche quando firma accordi e contratti, figuriamoci quando "guarda"... È solo la prima puntata della telenovela indiana dal titolo "Sandokan alla riscos... Ehm... volevo dire"F-35 alla riscossa". Vado a comprare i pop corn...
  37. 1 like
    Anche no. Basta fare una ricerca con la parola "downgrade" in questa discussione per scoprire che decine di messaggi trattano l'argomento e che il discorso è arrivato a noia...
  38. 1 like
    Continua così ... e vedrai che, prima o poi, ti bannano ...
  39. 1 like
    Durante il flyover sulla regione del Mar Nero è successo questo con i flanker. Questa si che è stata pericolosa come manovra. Al contempo, un altro B-52 nel baltico veniva scortato da un altro flanker mentre era su spazio internazionale finendo per violare lo spazio aereo danese. Dure le proteste di rito. https://www.airforcemag.com/nato-russian-su-27-violates-danish-airspace-while-pursuing-b-52/
  40. 1 like
    cervia aveva gli stessi ricoveri di istrana eppure nel 1999 ha ospitato gli F-15C quando unindustria teneva i convegni dentro l'aeroporto di istrana, ci sono entrato in quei ricoveri : se le porte sono aperte alla massima estensione, sono veramente larghe .
  41. 1 like
    Testata "serissima" che traduce bovinamente gli articoli degli altri con google translator. Certo, hanno visto due F-35 durante un salone sfruttando i segnali radio dei cellulari...Perchè notoriamente nei saloni gli stealth volano senza gli amplificatori di RCS... Ne abbiamo già parlato mesi fa. Stron...te!
  42. 1 like
    Se è per quello anche qui sarebbe EF-2000+F-35B --> (EF-2000+F-35C) --> EF-2000+F-35B --> F-35B+F-35A--> F-35B+Tempest --> Tempest + F-aspetta-che-me-ne-invento-un'altra...
  43. 1 like
    Dell’EF-2000 a Istrana ne avevamo parlato nella discussione ufficiale. Comunque da Wiki... Francamente non so quanti anni abbiano quegli shelter corazzati, ma Istrana prima e dopo i 104 ha avuto di tutto, compresi F-84 ed F-86, che avevano aperture alari di oltre 11 metri. Da istrana opera anche l’AMX con un’apertura alare di 10 metri (solo un metro meno del Typhoon) e comunque non credo che gli shelter siano stati costruiti intorno al 104 come un calzino facendoli più piccoli di quanto necessario ai predecessori. A guardare le immagini l’EF-2000 ha all’ingresso tra un metro e un metro e mezzo per lato (all’interno il margine è maggiore). Non è tanto ma nemmeno poco.
  44. 1 like
    I "giganti" tornano in Europa ... ... airforcemag.com ... B-52s Deploy to Europe, Train in Norway ... La domanda che sorge spontanea è ... "Saranno 'ospiti' anche dell'Italia"? ...
  45. 1 like
    Dal sito della NASA ... la storia del velivolo sperimentale F-16XL ... ...nasa.gov ... "Elegance in Flight" ...
  46. 1 like
    In effetti da Napoli ci è passata ... poi si è diretta verso il Mediterraneo Orientale dove l'atmosfera si sta riscaldando ... ... news.usni.org ... https://news.usni.org/2020/08/20/uss-hershel-woody-williams-in-eastern-mediterranean-for-training-as-greece-turkey-tensions-continue#more-79359 ... >>> >>>
  47. 1 like
    Ad aprile un tribunale austriaco ha assolto Airbus da una delle accuse del ministero della difesa austriaco a riguardo della vendita dei velivoli, non essendoci prove evidenti di frode. Il ministero ha presentato ricorso contro la decisione. Il procedimento ora chiuso contro Eurofighter ed Airbus riguarda solo indagini di frode nei confronti di un ex dirigente della società, ma sono ancora in corso indagini su sospetti riciclaggio di denaro, infedeltà e corruzione. https://orf.at/stories/3163494/
  48. 1 like
    Nuovo video rilasciato da Bell. Da notare il lancio di droni dalle stive, oscurate nel video!! (ci risiamo: già Bell aveva cancellato dalle immagini parti meccaniche delle gondole del V-280...) e il rotore particolarmente compatto per rispondere al requisito di penetrare in ambienti urbani.
  49. 1 like
    L'ex pilota di F-15C Col. Andrea Themely ci porta a bordo e descrive la strumentazione dell'Eagle. https://theaviationist.com/2020/07/02/retired-usaf-pilot-breaks-down-nearly-all-the-buttons-in-the-f-15-eagles-cockpit-in-this-awesome-video/ Tra le tante cose che dice, interessante al minuto 2 l'interruttore VMAX che aumenta i giri dei motori del 2% e la temperatura di 22 gradi con conseguente plus di spinta. Visto che i motori poi finiscono in revisione è il classico "in caso di emergenza..."
  50. 1 like
    L’F-15EX è accreditato di 12 punti d'attacco adatti all’impiego di armamento aria-aria e di 15 per quello aria suolo. Per quanto riguarda i primi dovrebbe trattarsi di 4 sotto ciascun serbatoio conforme (soluzione attualmente in distribuzione anche agli attuali F-15C) e 2 sotto ciascuna semiala. Quelli aria-suolo dovrebbero essere invece 5+5 sotto i serbatoi conformi, 2+2 sotto le ali più il pilone centrale. Sia chiaro che sotto ciascun serbatoio dell'F-15E mi risulta ci siano 6 punti di attacco aria-suolo e non 5, ma (fermo restando che i serbatoi conformi non sono tutti uguali), è il costuttore a scrivere che il totale fa 15... Quante siano le armi trasportabili è un’altra storia, perché i piloni non è detto trasportino solo un’arma. Parlando di missili aria-aria in linea del tutto teorica si potrebbero trasportare 4 missili applicati ai piloni subalari interni (si rimpiazza il serbatoio sganciabile con un rack doppio) e due ai piloni subalari esterni aggiunti già negli F-15SA sauditi. A questi si aggiungono i 4 applicati a ciascun fast pack. Totale? 20! Prestazioni e utilità con tutta sta roba sotto? Discutibili. Qui sotto si vede la configurazione a 16 missili (il doppio di quella standard). Mancano due coppie di missili sotto i serbatoi conformi che dovrebbero essere applicati ai punti d’attacco che si vedono vuoti nell’immagine sotto che ritrae un F-15C del 159th Fighter Wing "Bayou Militia". Dovrebbero perchè non mi risultano foto coi missili lì... Non mancano invece immagini di altre mostruosità come questa relativa a test su un F-15E con prototipi di Amber rack doppi ai piloni sotto i serbatoi. Non so se questa possa essere la configurazione dell’F-15EX, visto che il costruttore parla di 12 piloni compatibili con missili aria-aria e non di 8. Fatto sta che varie fonti parlano di questi Amber rack e di… 22 missili: 6+6 sotto i serbatoi, 3+3 ai piloni interni e 2+2 a quelli esterni?. Eh vabbè, si vede che 24 erano troppi…ma non si sa mai, c’è ancora il pilone centrale libero…e se continua così costeranno più i missili dell’aereo che li trasporta… Il velivolo si propone quindi come una sorta di incrociatore lanciamissili, che volendo potrebbe stare nelle retrovie e bersagliare i malcapitati da distanza, magari con qualche stealth a fungere da sensore avanzato. Megaschermo al centro del cruscotto come va di moda oggi, radar AESA AN/APG-82(V)1 (evoluzione del AN/APG63(V)3 usato dagli SA sauditi ma con processore dell’APG-79 dell’F-18E) e sensor fusion condita di sensori IRST che dovrebbero essere le sporgenze ai lati dell’abitacolo di questo F-15SA saudita. Comandi fly by wire, motori potenziati (dovrebbero essere gli F110-GE-132 da oltre 14 tonnellate di spinta) e una stabilità rilassata dovrebbero dare maggiore manovrabilità, maneggevolezza e accelerazione, fermo restando che, se gli mettiamo i serbatoi conformi e una ventina di missili sotto la pancia, anche Superman sarebbe un’anatra seduta…mentre ovviamente per mettersi a piroettare nel cielo a breve distanza bisogna arrivarci vivi e possibilmente senza la treccia radar di un vagone ferroviario... Il volivolo avrebbe quindi bisogno di un solo pilota, ma sarebbero due per sostituire la quota parte di F-15D che verrebbero dismessi assieme ai C e tutte le volte in cui un aiuto a bordo farebbe comodo. Si lo so, i condizionali si sprecano... Si suppone che tanti missili siano richiesti da tanti bersagli e tanti bersagli implicano un carico di lavoro che è bene suddividere, senza contare che il velivolo si propone anche come piattaforma per il lancio delle nuove armi ipersoniche attualmente in fase di sviluppo. Poi effettivamente non so quanto la necessità di rimpiazzare gli F-15 da caccia e la presenza di numerosi F-15E in organico lasci spazio alle indubbie doti aria-suolo del velivolo, che saranno sicuramente il non plus ultra della categoria (stealthness a parte). Magari il secondo posto nell'abitacolo tornerà più utile quando gli F-15E (prodotti dopo i C) saranno vecchi e da sostituire, mentre gli F-15EX saranno ancora relativamente giovani, ma saranno disponibili i nuovi velivoli di sesta generazione per fare quello che all'F-22 non è riuscito fare: mandare in pensione gli Eagle da caccia. https://www.boeing.com/defense/f-15ex/
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×
×
  • Create New...