Jump to content
Gemini

Macchi 346 - discussione ufficiale

Recommended Posts

E' stato presentato oggi il nuovo aereo "made in Italy", il macchi 346.

 

5937.jpg

 

Però per i dettagli e le potenzialità aspettate Gianni, che sarà sicuramente più preciso di me! :P

 

Per adesso mi limito a dire: Buona fortuna, non finire come il povero AMX!! -_-

Share this post


Link to post
Share on other sites

completamente italiano

è un addestratore avanzatissimo

mi sembra che era anche a Farmororough o come si scrive non lo so

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' bellissimo, l'ho visto al decollo al TG perchè sul sito dell'Aermacchi ci sono le ragnatale...è lento solo a me stasera, o lo fa anche a voi? :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

è proprio lento anke con la dsl ancora non sono riuscito ad aprire il filmato

 

aspettate sento adesso la musichetta :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

è la prima volta che vedo un filmato dal punto di vidta del pilota

 

musiche stupende

 

c'è pure l'ef-2000

 

non ho capito perchè volano tutto il tempo con il carrello abbassato

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma che livello è questo aermacchi??? ciòè a quali caccia di ultima generazione si può paragonare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto precisiamo che l' M-346 è nato dal progetto YAK-Aermacchi YAK/AEM-130, un progetto russo cui aderì l'Aermacchi.

 

Se guardate i due velivoli vi rendete conto, infatti, che sono molto simili.

 

A un certo punto del programma YAK/AEM-130 le due ditte hanno deciso di procedere ognuna per conto proprio.

 

Così la Yak è andata avanti con il programma YAK-130, mentre l'Aermacchi con il programma M-346.

 

L' M-346 è un addestratore avanzato.

 

Per capire questo termine occorre tener presente che nell'addestramento dei piloti si usano due-tre macchine diverse.

 

Si parte con un addestratore preliminare (di solito a elica, come l' SF-260), si continua con un addestratore di base (come l'MB-339) e si finisce con un addestratore avanzato (come appunto M-346).

 

L'addestratore avanzato dev'essere molto grintoso ed avere un'avionica simile a quella di combattimento, in maniera da addestrare il pilota alla guida operativa dei caccia e dei bombardieri.

 

In ogni caso le prestazioni dell' M-346 sono comunque quelle di un addestratore, e non di un vero caccia.

 

Il peso massimo al decollo è di 9500 kg, è spinto da due motori turbofan Honeywell F124 da 2385 kg di spinta l'uno, senza postbruciatore, ha una velocità massima di 983 km/h a 5000 piedi (Mach 0,92) in volo orizzontale.

 

L'autonomia è poco meno di 1900 km con i soli serbatoi esterni, ed è dotato di un totale di nove punti di attacco dei quali tre "bagnati".

 

Può trasportare 3000 kg di carico bellico, ed è perfettamente in grado di svolgere missioni di attacco leggero.

 

Ad esempio una configurazione prevede un cannone da 30 mm in pod centrale esterno, una coppia di Sidewinder, 2 bombe da 500 kg e due serbatoi ausiliari esterni con un raggio di azione pari a circa 600 km, che non è male.

 

L'Aermacchi ha investito oltre 500 milioni di euro nel programma, ed offre il velivolo sul mercato a un prezzo che oscilla tra i 15 e i 20 milioni di dollari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io ieri l'ho visto al tg....

 

è un progetto che se pur non avanzatisimo, sempre in positivo per la nostra avionautica........

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho capito perchè volano tutto il tempo con il carrello abbassato

 

E' frequente per i prototipi al primo volo. Si procede con estrema cautela e si va un volo breve a carrelli abbassati per "saggiare l'aereo" alle basse velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
è la prima volta che vedo un filmato dal punto di vidta del pilota

 

musiche stupende

 

c'è pure l'ef-2000

 

mi puoi dire il sito???

 

 

L'autonomia è poco meno di 1900 km con i soli serbatoi esterni, ed è dotato di un totale di nove punti di attacco dei quali tre "bagnati".

 

che vuol dire bagnati???

Edited by ice-man

Share this post


Link to post
Share on other sites

il sito è www.aermacchi.it il link del video è subito sotto la foto all'inizio

 

i piloni d'attacco bagnati sono quelli per le cisterne esterne

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè spesso perdono carburante e tocca asciugarli :D

 

scherzi a parte non lo so

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè, si chiamano bagnati perchè si fa presto a indicare il concetto.

 

Altrimenti bisognerebbe dire "predisposti per accogliere serbatoi di carburante esterni".

 

Si fa prima a dire "wet", bagnati.

 

In inglese, il termine wet si usa per indicare le tubazioni che trasportano carburante o liquidi rispetto a quelle che trasportano aria o fili elettrici (dry).

 

-----

 

 

L' M-346 ce l'abbiamo solo in Italia perchè non è entrato in produzione, così come non è entrato in produzione nemmeno lo YAK-130.

 

Al momento non ci sono ordini fermi per l' M-346 ma la speranza è quella di diventare il futuro Eurotrainer (anche se Francia e Germania stanno facendo di tutto per tenerci fuori...).

 

E' chiaro però (almeno spero) che se non è oggi sarà domani, ma l'AMI ordinerà l' M-346 per sostituire gli MB-339 che sono ormai vecchiotti (a essere onesti, io credo che con un po' di buona volontà si potrebbero sostituire sia gli MB-339 che gli AMX-T, rivedendo i percorsi addestrativi, con un bel risparmio di soldi).

 

 

Anzi, a dirla tutta, mi piacerebbe che un domani l'Italia avesse il coraggio di strutturarsi così:

 

- Typhoon per la difesa aerea (con capacità secondaria di strike)

- F-35 per attacco (con capacità secondaria di difesa aerea)

- M-346 per addestramento intermedio/avanzato (con capacità secondarie di attacco leggero e difesa aerea contro slow movers)

- M-290TP Redigo per addestramento basico

 

Sarebbe un mix micidiale e costerebbe molto poco mantenerlo... sicuramente molto meno di quanto costi tutta la variegata flotta oggi esistente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
che bello un aereo tutto italiano.

 

ce ne sono altri al momento?

da quello che so PROPRIO PROPRIO italiano no, alcuni tipo AMX sono in collaborazione tipo con il brasile se non sbaglio, Oppure EF con germania inghilterra e spagna, ma solo ITALIANI non ricordo...

 

 

poi in realtà anche questo in principio era un progetto in collaborazione con i russi......quindi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai è difficile trovare un aereo che sia completamente frutto del lavoro di una singola nazione.

 

Pochissime nazioni hanno la capacità di progettare un intero velivolo, ossia cellula, motori e avionica.

 

Di fatto, solo USA, Inghilterra, Francia e Russia hanno questa capacità.

 

E questo perchè le suddette nazioni sono le uniche che hanno conservato la capacità di progettare motori aeronautici avanzati.

 

Anche l'avionica vede pochi produttori nel mondo: oltre ai predetti, possiamo aggiungere Israele e la Svezia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' M-346 è il trainer più accreditato per il programma Eurotrainer, che dovrebbe portare a un sistema di addestramento unificato per tutti i piloti europei.

 

L'unico altro trainer disponibile in Europa è l'Hawk, che però è vecchiotto ormai.

 

L'Italia, dal canto suo, dovrà pur sostituire i 339 prima o poi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

e pensate che io avevo scambiato avanzato per il punto di vista tecnonlogico :blushing:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×