Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Yesterday
  3. IOC per gli F-35C dei Marines ... … news.usni.org … First Marine Corps Carrier-Capable F-35C Squadron Now Ready to Deploy … … marines.mil … 3RD MAW ADVANCES AIR SUPERIORITY WITH F-35C …
  4. L’Aeronautica (la prossima volta meglio con una sola“e”...) ha risposto con quel che credeva giusto alle richieste della politica, magari proprio perchè, come più volte sottolineato, noi non siamo gli altri paesi quando si tratta di preparare il campo alle nostre forze all’estero... Tranquillo comunque, se proprio cerchiamo il confronto, sono sicuro che di F-35B ne venderanno un altro bel po’ in giro per il mondo: sarà inferiore all’A, ma è meglio non abusare troppo di questo mantra, perchè globalmente surclassa qualsiasi avversario si possa al momento trovare davanti e perchè non è un aereo carente e di nicchia com’è sempre stato l’Harrier. Poi, se è per quello, la politica dà alla funzione Difesa ben meno dell’1,45% del PIL (e visto che ci siamo magari smettiamola di infilarci dentro nelle percentuali i Carabinieri che svolgono essenzialmente funzioni di polizia...) e ancor peggio va se guardiamo ai fondi destinati al rinnovamento dei mezzi piuttosto che agli stipendi. Anche per questo non ho mai sottoscritto col sangue gli F-35B all’AM, ma parimenti non mi sento di sottoscrivere col sangue le fesserie in certe letterine scritte dagli ammiragli in pensione. Se non ci fossero queste imbecilli diatribe fra ammiragli e generali, il concetto Joint funzionerebbe anche con 30 STOVL. Premesso ciò, non penso prima di intervenire tu ti sia avventurato a leggere la gran parte delle 335 pagine di questa discussione (più che comprensibile visto l’impresa titanica), ma la mia opinione su questo velivolo e sui suoi impieghi si è sviluppata in 14 anni di forum...più tutti i precedenti fino ad arrivare a quelli in cui internet dovevano ancora inventarlo... Credo tu sia un tantinello più giovane di me, ma anche non fosse, presentandoti 15 giorni fa con qualche copia e incolla, un po’ di google translator e ora sostenendo il rispettabile (ma opinabile) pensiero di un ammiraglio in pensione, non credo riuscirai a farmela cambiare e tanto meno a togliermi il senso di dèjà vu che provo nel leggere per l’ennesima volta le stesse argomentazioni. Capisco che su altri forum vadano avanti anni a giocare al piccolo pianificatore militare, attività in cui a decine si buttano a capofitto innescando loop di pagine e pagine in cui AM e MM si scambiano F-35A e B come fossero figurine Panini, ma questo forum, che è nato ben prima, nel suo piccolo ha mantenuto coerentemente negli anni il suo pregio: quello di soffermarsi più sugli aspetti tecnici e i dati di fatto che non sui tafazziani “what if” e “wish to have”. In questi casi, quando le argomentazioni dopo un po’ necessariamente finiscono e gli articoli e letterine cominciano ad assomigliarsi tutti, ognuno farebbe meglio a tornarsene a casa con le proprie idee, comunque arricchite dal punto di vista altrui, onde evitare la noia che invece rischia di opprimere quando ci si avventura in altri lidi.
  5. L'Italia raddoppierà le capacità di addestramento dei piloti di caccia nel 2022
  6. non non solo non siamo gli USA, ma non siamo neanche gli UK o la Francia, abbiamo una spesa della difesa dell'1,45% del pil, ben al di sotto anche di quel 2% che è la soglia che dovrebbero avere i paesi Nato, in una tale situazione le spese per la difesa dovrebbe essere ottimizzata, e le expedicionary si fanno, proprio se si devono fare, con quello che c'è. ora per comprare i 15B l'aereonautica rinuncia a 18A, non solo avrai 3 aerei in meno, ma avrai anche 15 aerei meno prestanti ( autonomia, armamento, aerodinamica ) e solo per eventualmente operare da piste corte. quindi l'ammiraglio fa un ragionamento condivisibile quando smonta l'esigenza dei bravo per l'aeronautica, perchè la necessità di operare da piste corte è una esigenza solo per i vertici dell'aeronautica italiana, non è una esigenza della difesa italiana, come i bravo per la marina, ne della politica italiana, se ci sarenno delle missioni all'estero si potrebbero comunque fare con gli alfa come faranno gli altri paesi, e se non si saranno le piste amen, meglio così. in quanto all'afghanistan, beh per come la vedo io quella è da portare ad esempio da non ripetersi, 6,5MLD spesi, ne spendiamo 500MLN l'anno ancora, e per cosa? boh! tolte le missione nel mediterraneo e poco più in là, io porrei fine fine a tutte le missioni di cui non si capisce il motivo, e i risparmi li spenderei per qualche aereo in più con il quale ripristare la capacità antinave, che mi sembra più necessaria, oggi gli armeni, domani ciprioti e greci dopodomani ... nessuno ne parla ma il sultano sta costruendo una centrale nucleare.
  7. Questa versione è sicuramente un mezzo eccezionale e molto flessibile in cui il termine "duale", troppo spesso abusato, può tranquillamente essere usato senza forzature... Il territorio italiano e le sempre più frequenti emergenze di vario (ambientali in primis) tipo rendono l’ala rotante un assetto irrinunciabile.
  8. Veramente è la solita fuffa della Marina che col Cavour a malapena riuscirebbe a supportare discontinuativamente una manciata di F-35 con capacità expeditionary estremamente limitate. I decantati 90 giorni della Marina nel Mar Arabico a supporto delle operazioni in Afghanistan fanno sorridere a confronto dei quasi 20 anni dell'Aeronautica e dell'Esercito, che hanno fatto ruotare (tanti) mezzi e uomini in condizioni difficili sul campo, dove serviva e non con 500 km di Pakistan in mezzo da sorvolare con l'aiuto di aerocisterne basate a terra (eh si...l'ammiraglio nel suo sproloquio ha omesso di ricordare che gli Afgani facevano parte di quel 25% della popolazione mondiale lontana dal mare...e con le piste ridotte a un colabrodo). Queste operazioni si supportano nel tempo con numeri e con una logistica che la MM non ha. Per questo, pensare di ridurre la linea d'attacco della AM a soli 65 velivoli (indipendentemente dalla versione) a fronte di 25 B della MM per averne qualcuno in più da portare a spasso su una piccola portaerei STOVL è un evidente squilibrio, oltre che una colossale stupidata, visto che l'Aeronautica è già con le pezze al culo, mentre la Marina manco riesce a garantire un numero decente di ore di volo a un pugno di piloti abilitati all'Harrier. Fermo restando che abbiamo un budget della Difesa bistrattato dalla politica, non si sarebbe mai dovuti scendere sotto i 100 F-35 totali e non solo per ragioni industriali. Se non l'hai capito (e non l'hai capito...) quella raccontata nelle "letterine" aperte di ammiragli e generali in pensione è solo il riflesso di una squallida guerra tra "poveri" dove ciascuno tira la coperta dalla sua parte ben oltre il lecito (tanto che pochi commentatori terzi sottoscrivono in toto le rispettive sparate) per avere la certezza della classica soluzione salomonica che contenta/scontenta tutti.
  9. HH-139B ... l'Aeronautica Militare ha ricevuto il primo esemplare ... ... leonardocompany.com ... https://www.leonardocompany.com/it/press-release-detail/-/detail/03-12-2020-leonardo-l-aeronautica-militare-italiana-rafforza-le-sue-capacita-di-risposta-alle-emergenze-e-nelle-missioni-di-sicurezza-nazionale-con-la ...
  10. il discorso non fa una piega, anzi smantella una ad una tutte le supposte necessità expedicionary dei generali dell'am
  11. Mi sembrava più equilibrato il commento percedente che non questo da ex con manie di grandeur per la Marina... Questo tira la solita coperta (corta) ancor più dalla sua parte e chi se ne frega degli altri... L'AMI non ha mai preteso di mettere i B in mezzo a un prato e col livello di sostificazione attuale dei mezzi dubito che il concetto expedictionary possa continuare ad essere riferito al supportare qualcosa in mezzo al nulla più assoluto. Nemmeno la Marina ci può riuscire: gli onerosi flussi logistici ci sono per tutti e infatti la capacità di sostenere da portaerei un numero elevato di sortite per lungo tempo semplicemente non c'è nella nostra MM, mentre le portaerei hanno comunque una loro intrinseca vulnerabilità. Un singolo colpo a segno può rappresentare la fine delle operazioni...o della nave. Una pista corta può essere raggiunta da C-130 e C-27 e anche da mezzi via terra, che non è vero sarebbero sottoposti a inaccettabili rischi, proprio in virtù del fatto che un velivolo con oltre 7500 litri di carburante a bordo (più di un Tornado) ha sufficiente autonomia (maggiore di quella del Tornado) da non richiedere di essere messo sulla linea del fronte. Si, il B ha 300 miglia di autonomia in meno dell'A, ma non di raggio d'azione, mentre il carico bellico non è la metà, ma solo un modesto 17% in meno scarso. La capacità di intervenire rapidamente una volta dispiegati può quindi anche compensare la rapidità di dispiegamento di una portaerei: sarà anche vero che il 75% della popolazione mondiale è entro i 500 Km dalla costa, ma non è che una portaerei incroci a 100 metri dal bagnasciuga dell'avversario... Insomma, non mi aspetto analisi particolarmente equilibrate provenire dalle file dei due schieramenti: per quanto dettagliate lasciano sempre la sottile impressione da supercazzola...
  12. L'Italia e gli F-35B ... il punto di vista dell'Ammiraglio (a riposo) Michele Cosentino ... … ocean4future.org … Lo show di Pantelleria …
  13. TT-1 Pinto

    calibri

    5.56 NATO vs. 6.8 SPC ... un confronto interessante ... ... shootingillustrated.com ... https://www.shootingillustrated.com/articles/2020/11/28/head-to-head-556-nato-vs-68-spc/?utm_source=newsletter&utm_medium=insider&utm_campaign=1120 ...
  14. Ufficialmente la Serbia si è dichiarata un paese neutrale nel 2006. Ambisce ad entrare nella UE e ha aderito al programma NATO Partnership for Peace. Come tale è abbastanza libera di scegliere i fornitori che gli pare anche per evitare un’eccessiva dipendenza da uno schieramento piùttosto che da un’altro. Storicamente ha fatto ricorso ad equipaggiamento ex sovietico, ma recentemente si è rivolta anche alla Cina per sistemi antiaerei a medio raggio FK-3 e droni, ad Airbus per elicotteri, ai francesi per missili Mistral e ammodernamenti di sistemi, a svariati paesi europei e non per le armi individuali e si è interessata agli anticarro israeliani Spike. Non deve stupire più di tanto se si sia interessata ai T-X, fermo restando che siamo a livello di semplice interessamento a qualcosa che ancora è a livello di prototipi/dimostratori. I simulatori erano previsti fin dall'inizio e il leasing di un velivolo diverso era orientato ad ottenere esperienze/termini di pargone che anticipassero l'arrivo dei velivoli fisici e ne favorissero lo sviluppo. Credo siano due aspetti separati.
  15. Last week
  16. A difesa delle SLOC nell'Atlantico del Nord ... … news.usni.org … SECNAV Announces the Return of the U.S. Atlantic Fleet, Focus Will be on Russian Threat …
  17. L'Italia e gli F-35B ... 30 velivoli sono, probabilmente, troppo pochi ... … it.insideover.com … La diatriba degli F-35B per l’Aeronautica e la Marina …
  18. Accordo USA-Australia ... … airforcemag.com … Air Force to Lead US, Australia Push for Hypersonic Technology … +
  19. e farebbe uno sgarbo a mosca? e quindi potrebbe svanire la necessità di comprare altri addestratori diversi dal boeing-saab?
  20. ah vabbè, ero rimasto proprio indietro, all'accordo con General Dynamics. the Brazilian press explained the advantages of the M-346FA
  21. Primo volo ... dopo settimane al simulatore ... … f35.com … Five Ways F-35 Training is Improving Mission Readiness for Pilots and Maintainers …
  22. Dal sito dell'Air Force Association ... … airforcemag.com … Production of First T-7A Sims Begins at St. Louis …
  23. Per legge in America almeno il 50% di un sistema d'arma deve essere costruito negli USA (Buy America Act). C'è addirittura al Congresso una proposta di legge per portare il limite prima al 75 e poi al 100%. Con Trump...Con Biden è già più difficile che una roba del genere passi. Costruire non significa necessariamente legarsi ad un'altra compagnia. Ci si lega se non si ha una sussidiaria nel paese in grado di garantire il suddetto 50%. Per il programma T-X Leonardo ha tentanto vari accordi, venendo però scaricata ripetutamente (prima da General Dynamics e poi da Raytheon), fino a rivolgersi alla controllata DRS, anche se in realtà quello degli addestratori non era il suo core business. Sappiamo com'è andata e probabilmente andrà male anche per il leasing di qualche velivolo a supporto del programma T-X vinto da Boeing, visto che l'USAF ha già fatto sapere che preferisce il T-50 (in cui LM è dentro fino al collo). Probabile che la gara sia quindi una mezza farsa... Vedremo che succederà per il programma della US Navy, ma è lecito dubitare che Leonardo + DRS possa imporsi questa volta. Quanto alle fregate FFG(X), il contrattò più che a Fincantirei è stato assegnato a Marinette Marine Corporation, la controllata che ha negli USA il cantiere che ha sfornato le LCS classe Freedom e quindi le navi possono essere costuite negli USA. Comunque non farà certo tutto da sola nemmeno questa controllata: la nave infatti è piena zeppa di sistemi made in USA, a cominciare da elettronica e armamento.
  24. ma visto che leonardo è presente in america con una sua sussidaria, perchè per partecipare ad una commessa deve legarsi ad una compagnia usa? per la fregata ha fatto tutta da sola.
  25. Altri moltiplicatori di forze su cellula G550 all'orizzonte... https://www.portaledifesa.it/index~phppag,3_id,3908.html
  26. Addio ... Bonhomme Richard ... ... news.usni.org ... https://news.usni.org/2020/11/30/navy-will-scrap-uss-bonhomme-richard ...
  27. Dunque sembra che siano 50 e che siano "quasi" nuovi... I primi due sono pronti. https://www.portaledifesa.it/index~phppag,3_id,3906.html Qui si spiega tutta la (lunga) storia. Ne erano stati ordinati 38 nel 2017 in base a un contratto da 488.1 milioni di sterline (i primi spediti negli USA a metà 2019 per la rigenerazione erano proprio 16 come quelli in deposito) e poi successivamente sono stati integrati da un nuovo ordine per ulteriori 12 un anno fa "persi" dentro un contratto FMS da 565.5 milioni che comprendeva 47 elicotteri per diversi clienti. Ciò che resta dei vecchi elcotteri pare poco... Tra i miglioramenti un'attenzione particolare al radar, soprattutto in ottica di impiego marittimo...
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...