Jump to content

Macchi 346 - discussione ufficiale


Gemini

Recommended Posts

http://www.aviationweek.com/aw/generic/sto...channel=defense

 

Altro report della notizia ufficiale!

 

Champagne....anzi SPUMANTE!

Una gran bella vittoria per l'industria italiana, si apre la possibilità di piazzare il Master ovunque!

 

Il fondo MUBADALA parteciperà alla Joint Venture per la costruzione della linea di assemblaggio.....il fatto che MUBADALA sia principale sponsor della Ferrari, avrà avuto qualche influenza?!

 

EDIT: Enr secondo alcune fonti il contratto vale 1 miliardo di € circa (1.27 milioni di $)...20 milioni di euro per esemplare!

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

scusa Dominus in che senso 70 ? so di 12 ordinati da noi (il cui acquisto effettivo è stato rimandato ) e questi 48 negli EAU c'è una terza commessa in ballo ? :drool:

 

Dominus ha scritto quasi 70 perchè gli esemplari ordinati dall'Italia sono 15, che si aggiungono ai 48 di UAE (63 totali). La Grecia ha dimostrato molto interesse, ma....

 

....OCCHIO A ISRAELE!

 

Gli Israeliani hanno forte necessità di sostituire i loro addestratori avanzati A-4 Skyhawk e anche se intendono farli volare per altri 5 anni (come si è appreso da nota ufficiale proprio in questi giorni) sono già in cerca di un valido addestratore.

 

SCOMMETTIAMO CHE.....

Link to comment
Share on other sites

Gli Israeliani hanno forte necessità di sostituire i loro addestratori avanzati A-4 Skyhawk e anche se intendono farli volare per altri 5 anni (come si è appreso da nota ufficiale proprio in questi giorni) sono già in cerca di un valido addestratore.

 

Speriamo in meglio sarebbe veramente un colpo magistrale! :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Nulla è impossibile, ma che gli israeliani prendano un aereo italiano ci credo quando lo vedrò (e mi sarò pizzicato mezzora per convincermi di essere sveglio).

Link to comment
Share on other sites

Nulla è impossibile, ma che gli israeliani prendano un aereo italiano ci credo quando lo vedrò (e mi sarò pizzicato mezzora per convincermi di essere sveglio).

 

:asd: :asd: :asd:

 

Sicuramente, ma se continua ad inanellare successi, il nostro Master non dovrebbe avere problemi ad imporsi anche su mercati storicamente difficili! :)

Link to comment
Share on other sites

Beh noi non possiamo certo fornirgli le stesse condizioni degli americani, ma è altrettanto vero che non possono dargli il T-50 in FMS.

Però c'è sempre un certo T-45 che, pur essendo di generazione precedente, potrebbe essere venduto alle solite condizioni dedicate allo stato ebraico.

Link to comment
Share on other sites

Israele potrebbe anche decidere di addestrare le proprie leve all' estero , molte nazioni europee stanno abbandonando il centro nato in canada per eccessiva onerosità , qualcuno si farà pure avanti

Link to comment
Share on other sites

Beh noi non possiamo certo fornirgli le stesse condizioni degli americani, ma è altrettanto vero che non possono dargli il T-50 in FMS.

Però c'è sempre un certo T-45 che, pur essendo di generazione precedente, potrebbe essere venduto alle solite condizioni dedicate allo stato ebraico.

 

Mah, ho seri dubbi che Israele possa essere interessata ad un addestratore sviluppato appositamente per le esigenze della USN e che pur essendo stato dotato di avionica migliorata nella sua versione più recente (T-45C) resta sostanzialmente un progetto datato.

Per gli Israeliani peserà molto la capacità dell'addestratore di agire anche da aereo d'attacco leggero, visto che usano i loro A-4 anche in questo ruolo.

 

Il mercato se lo spartiranno M-346 e T-50, ma chi venderà di più all'inizio susciterà migliori impressioni globali e venderà di più complessivamente.

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

Il mercato se lo spartiranno M-346 e T-50, ma chi venderà di più all'inizio susciterà migliori impressioni globali e venderà di più complessivamente.
Ci si dimentica del...cuginastro YAK-130 :asd: che nonostante il minor avanzamento tecnologico sarà disponibile ad un prezzo inferiore e per i clienti storici della Russia sarà la prima scelta

 

Se, come sembra, nascerà anche l'A-346 già con il primo cliente l'italiano concorrerà ad armi pari con il koreano. Un eventuale upgrade ai motori per una maggiore spinta ed ottenere una discreta velocità supersonica potrebbe essere decisamente vantaggioso, amesso e non concesso che la piattaforma italiana ammetta siffatti upgrade.

 

La vera scommessa, per mio modesto parere, sarà sfondare nella vecchia europa continentale, l'isola a nord è hawk-dipendente :asd:, e con gli soliti scambi commerciali credo si potrebbe giungere ad un accomodamento (M-346 vs A400M B-) tanto per dirne 1)

Link to comment
Share on other sites

Guest iscandar

Nel link segnalato da Flaggy c'è un passo "gustoso", cioè che un certo numero di aerei sarà in configurazione da attacco leggero, quindi doppio colpo già nella sua prima vendita si presenta nel doppio ruolo

Link to comment
Share on other sites

Pare che gli aerei saranno 20 in configurazione trainer, 20 in quella attacco leggero e i restanti saranno destinati a creare una pattuglia acrobatica nazionale.

Chissà se nell'accordo sarà compreso il supporto da parte della PAN?

 

Per Israele abbiamo fatto i conti senza l'oste, a quanto pare un aereo che non avevo neanche considerato vagamente sta risquotendo vasti successi e la IAF ha espresso l'intenzione di comprarne venti....L-159.

Oltre ad israele probabilmente entrerà in servizio in Spagna, Austria, Ungheria e Bolivia, ed è già in servizio in Repubblica Ceca e Lituania, senz'altro un bell'inizio calcolando che nessuno di noi neanche ci ha pensato.

Edited by Dominus
Link to comment
Share on other sites

...

Chissà se nell'accordo sarà compreso il supporto da parte della PAN?

 

Si, ci vorrebbe un bello scambio, la competenza della PAN in cambio di un finanziamento per comprare degli aerei nuovi alle Frecce! Oppure ci comprano tutto direttamente... Sigh!

Link to comment
Share on other sites

jANE'S NEWS DI OGGI:

 

Aermacchi scoops UAE trainer prize

 

Thursday, 26 February, 2009

 

 

Yesterday afternoon the UAE announced that it had selected the Alenia Aermacchi M-346 Master for the UAE Air Force and Air Defence. A total of 48 M-346s will be supplied for both advanced training and the combat air support role.

 

Details of the contract and the final support package are still being finalised. Part of the Finmeccanica group, Alenia Aermacchi was selected after a three year evaluation of the M-346, KAI T-50 Golden Eagle and BAE Systems Hawk 128. The M-346 will be used for the fighter lead-in training role, as well as light attack.

 

Alenia Aermacchi’s chief executive, Carmelo Cosentino, was delighted at the UAE’s decision: “This is a big success for Italian aviation, for Alenia Aermacchi, and for Finmeccanica. This is the first export competition that we have been in, and we have won it.”

 

There is potential for a final assembly line to be established in the UAE, as a possible joint venture with Mubadala. Whether that happens or not is a UAE decision. “The customer is the master,” added Cosentino.

 

The UAE is still evaluating several types for its basic trainer requirement. The M-346’s smaller sibling, the M-311, is being proposed by Alenia Aermacchi for that competition.

 

 

 

Il Sole24ore di oggi aggiungeva inoltre che il M346 e' nella lista finale di Singapore per il nuovo addestratore. Vedremo...

Link to comment
Share on other sites

Per Israele abbiamo fatto i conti senza l'oste, a quanto pare un aereo che non avevo neanche considerato vagamente sta risquotendo vasti successi e la IAF ha espresso l'intenzione di comprarne venti....L-159.

Oltre ad israele probabilmente entrerà in servizio in Spagna, Austria, Ungheria e Bolivia, ed è già in servizio in Repubblica Ceca e Lituania, senz'altro un bell'inizio calcolando che nessuno di noi neanche ci ha pensato.

 

Mah....sinceramente L-159 Alca non lo avevo considerato per due semplici ragioni:

1)è un progetto relativamente vecchio, l'evoluzione dell'L-59 Super-Albatros, che a sua volta è l'evoluzione dell'L-39 Albatros: quindi un concetto progettuale che nasce negli anni '70.

2)l'aereo pur essendo prodotto in una variante B da addestramento avanzato è principalmente un aereo multiruolo leggero.

 

Detto ciò, fra l'interessamento e la firma di un contratto troppo ne corre! Ho letto anche io dell'interesse che molte forze aeree hanno rivolto al piccolo addestratore ceco, ma sinceramente credo che, con l'introduzione sul mercato di due gioielli come l'M-346 ed il T-50, rimarranno solo chiacchere....

 

Probabilmente L-159 avrà successo come addestratore in quelle aeronautiche dove si operano scelte di basso profilo (ad esempio quelle che adottano il Gripen come velivolo di prima linea) o che addirittura ripongono tutte le loro esigenze (addestramento, compiti AA e compiti AG) in un unico velivolo.....sinceramente la IAF non rientra in nessuno dei deu profili.

Link to comment
Share on other sites

Non dimenticare che in quell'aereo c'è lo zampino di Elbit&co., e che è già un vero aereo da combattimento.

 

No....che io sappia l'israeliana Elbit Systems ha messo mano solo sull'L-39 sviluppando un upgrade per l'avionica. L-159 ha ben poco di israeliano.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...