Jump to content

vorthex

Super Moderatori
  • Posts

    8,729
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    328

vorthex last won the day on June 9

vorthex had the most liked content!

About vorthex

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Napoli

Recent Profile Visitors

9,402 profile views

vorthex's Achievements

TOP GUN

TOP GUN (11/11)

1.2k

Reputation

  1. Intanto, oggi, ad Eurosatory 2024, sono stati presentati ben 3 nuovi/profondamente aggiornati MBT, divisi tra Rheinmetall e KNDS. Sembrerebbe anche si stia facendo sempre più largo una collaborazione con Rheinmetall per MBT ed AICS... Vedremo. In tutto questo, il futuro dell'MGCS, che tento ha influito sulle pretese italiane, sembrano sempre più sfumare... https://www.rid.it/shownews/6625/eurosatory-2024-quale-futuro-per-l-industria-della-difesa-terrestre
  2. io vorrei capire come si sia giunti a pensare, anche solo minimamente, al Challenger 3: un mezzo non più in produzione da anni, dal successo commerciale prossimo allo zero e che gli inglesi non hanno cestinato per un soffio, e solo perchè hanno trovato Rheinmetall che glielo ha completamente rifatto, pur rimanendo quel motore asfittico. da capire anche quale sia la speranza di Leonardo per il KF-51: l'idea che ci facciano costruire la parte più pregiata e rivoluzionaria del mezzo, ossia la torretta, mi pare un "tantinello troppo". è vero che il mezzo non è in produzione e manca un cliente di lancio, visto che l'Ungheria finanzia un poco il progetto, ma non ha piazzato alcun ordine (i potenziali clienti hanno già piazzato ordini per mezzi legacy: Leopard-2A8, Abrams, K-2, CR-3), ma dubito che si possa ottenere quel grado di customizzazione che l'Italia cerca e che molto difficilmente otterrà, fintanto che non sviluppa un MBT da zero... discorso identico per l'AICS.
  3. @TT-1 Pinto Stando a RID, al tempo ci fu una richiesta per il Merkava, carro non molto adatto per un esercito occidentale, così come per l'Abrams... Entrambi erano troppo cari e con tempi di consegna inadeguati. Beh, no. L'EI punta sul programma AICS e sul nuovo MBT ed è cosa nota da tempo, nonché guardando le risorse allocate: non esiste, in Europa, qualcuno che stia programmando di spendere 23 miliardi per un sistema di sistemi su piattaforma IFV. Certamente, e noi paghiamo il pizzo si crucchi... Pure male, visto che ci hanno dato il ben servito. Al prossimo sgarro ci invadono?
  4. certamente, abbiamo regalato 4 miliardi ai crucchi, per tenerli buoni. adesso, possiamo tornare ad essere seri?
  5. @FrancescoBaracca vanno intesi come ulteriori 5 veivoli con cui utilizzare armamento guidato. tutto fa brodo, quando e se arriveranno.
  6. Non credo si proceda solo con Rheinmetall, responsabile di dette versioni, ammesso sia possibile farlo. Ma... I 4 miliardi già finanziati, che fine fanno?
  7. https://www.rid.it/shownews/6606/knds-annuncia-la-fine-della-partnership-con-leonardo-si-aprono-nuove-prospettive-per-carro-e-aics?utm_source=ActiveCampaign&utm_medium=email&utm_content=%2B%2B%2B KNDS annuncia la fine della partnership con Leonardo Nuove prospettive per carro e AICS %2B%2B%2B&utm_campaign=KNDS-LDO fine accordi&vgo_ee=cCjGEGNs26YfP1mRRWADsPQUw3bmHdc4YftmMuq8%2Fb31o1bSbnIeThQ%3D%3ALpJccW1wtkn5lwKNwT4cMLsic1p1KdW7 contratto saltato, a quanto pare. non nascondo che ne sono molto compiaciuto.
  8. li usano in combattimento, visto la sempre più sottile consistenza della loro aereonautica. fa niente se la logistica si complica, anche perchè non pare se ne facciano un gran problema: basta vedere l'integrazione, al tempo giudicata quasi impossibile, tra armi occidentali ed aerei sovietici o l'utilizzo, senza particolari patemi logistici, di tutta la pletora di mezzi inviati o catturati. sono gli MLU europei, per adesso, non certo nuovi. ogni tanto si dice che sono stati aggiornati in alcuni aspetti... vedremo.
  9. Si, sono inquietanti. Tuttavia, è bene ricordare che, ad oggi, l'ipotetico scenario tratteggiato in discussione è decisamente improbabile. Non è un caso, infatti, che l'ennesima "linea rossa" di Putin sia stata superata, senza che accadesse nulla... Anzi, qualcosa è successo... il pelato si è " rimangiato la minaccia", durante i suoi discorsi deliranti tenuti al SPIEF del 7 Giugno: https://www.understandingwar.org/backgrounder/russian-offensive-campaign-assessment-june-7-2024 Francamente, non mi pare se ne sia data notizia sui media generici, al contrario di quando accede l'opposto: ennesima prova della nostra vulnerabilità alle info-ops russe.
  10. con le Constellation il problema non è nella gestione del progetto, ormai divenuto troppo complesso e complicato (se n'è parlato spesso sul forum, soprattutto in ambito aereonautico), problema ormai comune a tutto l'occidente, mica solo agli Stati Uniti, ma nell'RFI stesso, che era figlio di una smodata fretta... a memoria, tra emissione della domanda e selezione del vincitore, sono passati solo 2 anni. l'RFI recitava: "A competition for FFG(X) is envisioned to consider existing parent designs for a Small Surface Combatant that can be modified to accommodate the specific capability requirements prescribed by the U.S. Navy." peccato che, del parent design sia rimasto solo circa il 15%... e non ci credo che non lo sapessero da prima, considerando anche le aree di modifca.
  11. @engine Sta scritto nell'articolo. In realtà, era una problematica decisamente prevedibile, anche solo guardando il "fuori" della nave.
  12. @maxiss Sicuramente è un gesto più escalatorio di altri ma, poiché i radar sono integrati nel sistema EW Tobol (francamente, non ho ancora ben capito come), il bersaglio risulta legittimo. Strano che i russi non abbiano strepitato in merito alla faccenda, rimanendo fissati sugli F-16 armati di B-61 e sugli attacchi in territorio russo con armi, a loro dire intercetabilissime e facilmente jammabili, occidentali
  13. @Vega i Thoma Schurzen ed i normali Schurzen tedeschi nascevano per proteggere il carro dai fuciloni contro-carro (tra le altre cose, furono sviluppati grossomodo nello stesso periodo e la scelta ricadde su quello più facile da produrre) non dalle HEAT, sulle quali non avevano effetti di nota. infatti, in Ukraina questo non si vede... e si vede, le griglie/SLAT andrebbero posizionate ad una distanza predeterminata dalla superfice da coprire e non a casaccio. d'altro canto, i droni FPV vengono armati con la qualunque, quindi non è chissà quale grande peccato. ben più grave, a mio vedere, è la pessima abitudine, di entrambi, e di riminiscenza sovietica, di non "curare" un mezzo danneggiato, ma di abbandonarlo immediatamente, senza neanche provare a sabotarlo un minimo. EDIT Sul momento, pensavo che avessero sbagliato con la geolocalizzazione e invece no... Hanno spostato la 47a Meccanizzata a Krasnohorivka, realizzando un discreto buco nel dispositivo russo, proteso sull'abitato. Vedremo se ci sarà un seguito:
  14. Fantozzi è lei???
  15. orami è diventata la regola. notare anche le cerniere per aprire le varie sezioni delle griglie...
×
×
  • Create New...