Jump to content
Sign in to follow this  
Unholy

T-60 / PAK DA

Recommended Posts

Salve!

 

Mi interesserebbero informazioni sul nuovo T-60 russo ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente il T-60S è il progetto russo per un bombardiere destinato a sostituire la flotta di TU-22M Backfire e di Tu-95 Bear , nonchè i TU-160 Blackjack.

 

La Sukhoi ci lavora da dieci anni, e il progetto va ancora avanti.

 

L'obiettivo è quello di avere un aereo da poter opporre al B-2, anche se questa esigenza è venuta man mano stemperandosi dopo la fine della Guerra Fredda (e dopo che i russi hanno visto che gli USA non se ne possono permettere più di 21...!).

 

Onestamente, i russi dicono di voler procedere.

Io ci credo poco.

 

Il sito che hai indicato, riporta esattamente i dati che sono stati diffusi da alcuni appassionati di aerei da combattimento russo-sovietici, e quei dati sono stati ripresi un po' da tutti gli analisti del settore.

 

Si tratta, però, di dati che sono frutto di congetture e di ipotesi tecniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha altre immagini oltre a queste?

 

T-60S_01.jpg

 

me5.jpg

 

Mi piacerebbe capirne di piu' su questo bombardiere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ci sono immagini, non c'è programma di sviluppo: massimo è stata un idea balenata nella mente dei progettisti russi ma di certo non si possono mettere a sviluppare un nuovo bombardiere intercontinentale quando il loro programma di quinta generazione è già pieno di problemi, senza contare che non c'è il requisito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si continuerà ad usarli fin quando cadrà l'ultimo tu-160 e/o gli USA decideranno di fare un progetto sostitutivo del B1. A quel punto la Russia si sentirà in dovere di mostrare le proprie bontà progettistiche e ricaccerà un bombardiere il quale farà il primo volo minimo 8 anni dopo la data divulgata agli editorialisti del settore.

A mio avviso però quando il B-52 verrà messo ad un glorioso riposo i russi decideranno di mettere fine alla pagliacciata del Bear.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si continuerà ad usarli fin quando cadrà l'ultimo tu-160 e/o gli USA decideranno di fare un progetto sostitutivo del B1. A quel punto la Russia si sentirà in dovere di mostrare le proprie bontà progettistiche e ricaccerà un bombardiere il quale farà il primo volo minimo 8 anni dopo la data divulgata agli editorialisti del settore.

A mio avviso però quando il B-52 verrà messo ad un glorioso riposo i russi decideranno di mettere fine alla pagliacciata del Bear.

 

oggi ho acceso il telegiornale russo dove come terza notizia facevano vedere le esercitazione dell aviazione strategica come al solito ussavano i bear e 2 o 3 tu 160 e li dipingevano come macchine fenomenali ecc.. bhe i bear sembrano proprio vecchi e obsoleti non mi sembrano questo granche di sicuro non potra dare il massimo in una vera guerra non credete che sia il caso di sostituirli oppure modernizzarli fino all osso... oppure ormai l aviazione strategica non ha mun perche dell esistenza_?

Share this post


Link to post
Share on other sites
bhe i bear sembrano proprio vecchi e obsoleti non mi sembrano questo granche di sicuro non potra dare il massimo in una vera guerra non credete che sia il caso di sostituirli oppure modernizzarli fino all osso

vabè ma sono programmi estremamente costosi, non è una cosa che si può fare da un giorno all'altro.

 

. oppure ormai l aviazione strategica non ha mun perche dell esistenza_?

la dottrina russa punta molto sugli ICBM, i bombardieri sono "un di più".

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono nuovo e del T-60 ho visto solo qualcosa qua e là.

I Bear ed i B-52 possono essere buoni o cattivi quanto vi pare, ma alla fine è il monte orario di ore di volo totali a far sì che un aereo venga demolito, perchè se si va oltre quelle ore la cosiddetta cellula è troppo logorata: lo posso "ammodernare" quanto mi pare, ma corro il rischio di cedimenti in volo.

B-1 e Tu-160, come Backfire, F-111, il Su-24, il Mirage IV sono aerei che secondo me hanno fatto il loro tempo: non avrebbero la benchè minima possibilità di sopravvivere in una guerra vera, con caccia nemici che li cercano (e li trovano). L'unica probabilità per loro sarebbe la preventiva distruzione delle difese aeree nemiche e il disturbo dei sistemi di ricerca avversari, ma a quel punto la guerra sarebbe già "totale" ed avrebbe già scavalcato da un pezzo la fase dei bombardieri.

Il B-2 forse è l'unico che potrebbe avere un suo ruolo, ma anche qui non credo che sarebbe una cosa realistica: per me gli scontri a colpi di bombardieri sulle città ed aeroporti nemici non hanno più senso da 70 anni: oramai c'è la Marina con i suoi ICBM a fare la differenza e a rappresentare l'unica vera Arma con l'A maiuscola, capace di dare peso a quello che sparano i politici dai loro pulpiti.

Riguardo al T-60, secondo me il solo fatto che mostri un disegno con ala a geometria variabile fà si che esso sia un aereo nato morto (ammesso che sia mai nato): la geometria variabile nell'ala è una concezione vecchia di quarant'anni e superata da venti !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io sono nuovo

[font="Arial Black"]Benvenuto [/font]

e del T-60 ho visto solo qualcosa qua e là.

 

I Bear ed i B-52 possono essere buoni o cattivi quanto vi pare, ma alla fine è il monte orario di ore di volo totali a far sì che un aereo venga demolito, perchè se si va oltre quelle ore la cosiddetta cellula è troppo logorata: lo posso "ammodernare" quanto mi pare, ma corro il rischio di cedimenti in volo.

tutti possiamo affermare che è meglio un b17 sano e volante che un b2 rotto e pericoloso

 

B-1 e Tu-160, come Backfire, F-111, il Su-24, il Mirage IV sono aerei che secondo me hanno fatto il loro tempo: non avrebbero la benchè minima possibilità di sopravvivere in una guerra vera, con caccia nemici che li cercano (e li trovano). L'unica probabilità per loro sarebbe la preventiva distruzione delle difese aeree nemiche e il disturbo dei sistemi di ricerca avversari, ma a quel punto la guerra sarebbe già "totale" ed avrebbe già scavalcato da un pezzo la fase dei bombardieri.

su questo mi permetto anche di non essere d' accordo , vi sono diversi gradi di guerra nei quali la flessibilità di un bombardiere e la precisione delle sue armi o la quantità di tonn di HE che porta in una singola missione da scaricare su un bersaglio areale o di punto difficilmente i cruise / scalp naval/ o artiglierie navali guidati te la possono dare. un f111 ( per non parlare di B1) ben difeso da AEW SEAD e CAP non è forse in grado di resistere a dei mig21 aggiornati tipo lancer ai J8 cinesi o ai Tejas indiani , copie f5 iraniane , anche alle prime versioni di MIg29 ? credo proprio di si.

Il B-2 forse è l'unico che potrebbe avere un suo ruolo, ma anche qui non credo che sarebbe una cosa realistica: per me gli scontri a colpi di bombardieri sulle città ed aeroporti nemici non hanno più senso da 70 anni: oramai c'è la Marina con i suoi ICBM a fare la differenza e a rappresentare l'unica vera Arma con l'A maiuscola, capace di dare peso a quello che sparano i politici dai loro pulpiti.

Certo che gli ICBM fasso la differenza e concordo con te, ma stai parlando di guerra termonucleare globale o simili, si può anche fare la guerra convenzionale/ assimetrica , o semplicemente non avere marine con i giocattoli che fai riferimento tu

Riguardo al T-60, secondo me il solo fatto che mostri un disegno con ala a geometria variabile fà si che esso sia un aereo nato morto (ammesso che sia mai nato): la geometria variabile nell'ala è una concezione vecchia di quarant'anni e superata da venti !

[color="#0000FF"]Si certo, ti quoto appieno, ma la prossima frontiera è l' ala MORPHING evoluzione estremizzata della variabile...[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto sulla rivista aerei di Novembre-Dicembre 2009 una conferenza stampa tenuta da Aleksandr Zelin capo di stato maggiore della V-VS.

Nella conferenza Zelin ha parlato di riammodernare la flotta di bombardieri strategici e fonti russe annunciavano già il primo volo del PAK-DA già nel 2015, mentre altre fonti dichiaravano che era stato indetto un concorso negli anni novanta per sostituire i Tu-160.

In questo concorso risultava vincitore il Tu-60S e nel 1990 si iniziò a costruire il primo prototipo, ma la disgregazione dell'URSS porto al congelamento del tutto.

Solo verso la fine degli anni novanta si riprese a costruire il prototipo ma le immagini trapelate nel 2005 non erano quelle definitive, si trattava infatti di un aereo con ali a geometria variabile (concetto superato) più simile al B-1 che non al B-2 (al quale il PAK-DA si rifarebbe), di dimensioni considerevoli, apertura alare: dai 27,50 m ai 46,60m, lunghezza 40,50 m, e altezza dei piani di coda 14 m.

In ogni caso riammodernare la flotta di bombardieri strategici sovietici richiede molto tempo e soprattutto molto denaro, per una nazione che ha la marina spesso a terra per la mancanza di fondi persino per il carburante, mi sembra davvero improbabile che i Compagni riescano a far decollare sia Tu-60S o l'ancor più tecnologico PAK-DA.

Un saluto a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Blackjack potrebbe tirare avanti ancora a lungo, e lo stesso vale per i vecchi Bear. Il primo è un aereo usato poco e relativamente giovane, una sorta di B1 ingrandito e migliorato, il secondo segue lo stesso concetto del B-52: se lo si volesse, entrambi gli aerei potrebbero tranquillamente continuare a volare per altri 20 o 30 anni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Blackjack potrebbe tirare avanti ancora a lungo, e lo stesso vale per i vecchi Bear. Il primo è un aereo usato poco e relativamente giovane, una sorta di B1 ingrandito e migliorato, il secondo segue lo stesso concetto del B-52: se lo si volesse, entrambi gli aerei potrebbero tranquillamente continuare a volare per altri 20 o 30 anni

Già questo è vero, in altre parole seguirebbero le vie delle loro controparti statunitensi che continueranno a volare ancora per molti anni, anche se i costi di manutenzione rimangono alti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è una stranezza, disponendo delle conoscenze derivate dalla progettazione delPAK-FA il nuovo bomber dovrebbe,potrebbe avere caratteristiche stealth simili al b-2,mentre il progetto PAK-DA sembra percorrere la strada "convenzionale"-comunque produttiva- del Tu-160.

Poi progettare un nuovo bombardiere è un'impresa più che "titanica",non penso possa essere tradotto in realtà in appena 5 anni

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites
c'è una stranezza, disponendo delle conoscenze derivate dalla progettazione delPAK-FA il nuovo bomber dovrebbe,potrebbe avere caratteristiche stealth simili al b-2,mentre il progetto PAK-DA sembra percorrere la strada "convenzionale"-comunque produttiva- del Tu-160.

Poi progettare un nuovo bombardiere è un'impresa più che "titanica",non penso possa essere tradotto in realtà in appena 5 anni

Hai ragione sbagli su una cosa però, il PAK-DA (progetto per il nuovo bombardiere) si rifà molt ale caretteristiche del B-2 mentre il Tu-60 sembra seguire la via classica del Tu-160 o del B-1 americano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hai ragione sbagli su una cosa però, il PAK-DA (progetto per il nuovo bombardiere) si rifà molt ale caretteristiche del B-2 mentre il Tu-60 sembra seguire la via classica del Tu-160 o del B-1 americano.

 

 

Io ho visto le stesse anticipazioni disegnate su AREI ultimo bimestre e l' aereo disegnato sembra un mix tra B2 e B1 , con una ala a geometria variabile un po' vintage ma ben raccordata...poi dubito che ci siano i soldi per portare avanti il SU50 e il nuovo bombardiere...

 

per una migliore fruibilità del forum si è pregati di non usare font o colori diversi da quelli standard, +10%

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'anticipazione di Aerei era diciamo più un disegno fatto sulla base di alcune voci circa la forma che circolava, per vedere il PAK-DA bisogna solo aspettare che ne costruiscano un prototipo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qualcuno ha altre immagini oltre a queste?

 

.................

 

Mi piacerebbe capirne di piu' su questo bombardiere.

 

i disegni che girano sul fantomatico T-60 sono oramai le stesse da tanti e tanti anni

(alcune risalgono all' epoca Sovietica)

 

ma all'atto pratico sono rimasti studi progettuali di massima

 

penso che se verra' un nuovo bombardiere strategico russo sara' qualcosa di nuovo e di diverso dai disegni gia' visti

(T-60 e similia)

Share this post


Link to post
Share on other sites
i disegni che girano sul fantomatico T-60 sono oramai le stesse da tanti e tanti anni

(alcune risalgono all' epoca Sovietica)

 

ma all'atto pratico sono rimasti studi progettuali di massima

 

penso che se verra' un nuovo bombardiere strategico russo sara' qualcosa di nuovo e di diverso dai disegni gia' visti

(T-60 e similia)

Quoto pienamente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti,

Entro il periodo tra gli anni 2025 e 2030 verrà presentato un Bombardiere Strategico Russo: il PAK DA. Pare che abbia una tecnologia stealth simile a quella del B2 Spirit, cosa che rende la notizia ancora più allettante. Cosa ne pensate? E' quello che serve in questo momento ai Russi? Ma soprattutto, voi di aereimilitari.org che ne sapete sempre una più del diavolo, sapete qualcos'altro?

 

Le immagini non promettono molto, pare che il futuro bombardiere abbia una forma stranamente schiacciata, con un rialzamento sulla cabina di pilotaggio.

 

 

Le immagini sottostanti riguardano il Bombardiere Strategico PAK DA

 

PAKDAprojectRussianstealthbomber_7.jpg

 

2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel disegno non è certo stealth, comunque... o al massimo solo dal settore frontale

 

Purtroppo sono queste le immagini che si trovano... che sarebbe già oro che cola, per un progetto destinato al 2025! :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo sono queste le immagini che si trovano... che sarebbe già oro che cola, per un progetto destinato al 2025! :rolleyes:

 

Si, ma come ha detto qualcuno, è più facile che siano riferite al progetto di sostituzione del Blackjack degli anni 90, non certo a uno stealth paragonabile al B2 per il 2025. Con quelle derive e, immagino, le prese d'aria sotto in bella vista, per quanto a S e foderate di RAM di zibellino, non ci sarebbe speranza.

 

Se sono di fonte giornalistica, ci sono giornali (e adesso, siti) che pur di mettere un'immagine ti ricicciano quello che capita. Quando la Vincennes abbattè l'Airbus Iraniano, io avevo una foto della Vincennes presa a S. Diego e la proposi a un primario settimanale italiano con cui collaboravo. Quando il numero uscì scoprii che ne avevano presa un'altra perché sparava un missile. Ma era un'altra nave. Protestai (bastava vedere il numero, mi sembra Vincennes fosse la 49) e me la pagarono ugualmente (io non l'avevo proposta ad altri data l'esclusiva).

 

Se invece sono di fonte industriale russa, se riciclano anche le immagini (o vogliono seriamente proporre questa architettura come equivalente del B2, insomma, riciclano il vecchio progetto) allora sono alla frutta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×