Jump to content

Simone

Membri
  • Content Count

    1,327
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Simone last won the day on May 28

Simone had the most liked content!

Community Reputation

33 Normale

About Simone

  • Rank
    Generale di divisione aerea

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Genova
  • Interessi
    Aeronautica, Storia, Ginnastica , Escursionismo

Recent Profile Visitors

1,235 profile views
  1. A distanza di diversi anni, quello che colpisce è che i generali argentini, che ricoprivano alte cariche , abbiano così male interpretato la realtà geo-politica al punto da ritenere che la Gran Bretagna, Paese membro permanente del Consiglio di Sicurezza dell' ONU e con una Premier conservatrice dura, avrebbe accettato senza reagire l' invasione manu militari di un proprio territorio. Ricordiamo, poi, che in quegli anni il conflitto interno in Irlanda del Nord era accesissimo e la comunità protestante di origine anglo-scozzese temeva che il governo a Londra volesse "disimpegnarsi", fiaccato da
  2. Volevo fare una considerazione sui piloti della seconda guerra mondiale: durante i combattimenti effettuavano evoluzioni e manovre mutuate dall' aero-acrobazia ad alta velocità e con virate , per forza di cose, molto strette, per cui dovevano sopportare accelerazioni intense. Quello che colpisce è che solo pochi piloti, e ben dopo il 1944, ìpotevano disporre di "G-suits" , per cui dobbiamo ammettere che avevano una resistenza agli effetti dell' accelerazione a tutta prova. Presumo perché volassero molto e, come accade con i piloti dei Blue Angels che fanno esibizioni a cadenza ravvicinata, "si
  3. Secondo Voi è possibile che la Cina possa con un "colpo di mano" occupare la capitale di Taiwan - magari con una tattica simile a quellausata dall' URSS nel 1968 per occupare Praga partendo dall' aeroporto- ed instaurare un governo- fantoccio che proclamo l' annessione alla Repubblica popolare?
  4. Npn sono un analiata politico, né uno storico, però nel mio piccolo ho motivo di pensare che la Cina sia un avversario più pericoloso rispetto a quello che rappresentava l' URSS fra il 1945 e il 1990. Già nel 1946 l' autore del "long Telegram" - un testo anonimo in cui si descrivevano, direi con sagacia, i punti di forza e le debolezze del comunismo- puntualizzava che il comunismo era molto meno solido economicamente del capitalismo ed alla lunga, in ossequio al principio marxista del primato dell' Economia sulle ideologie, quest' ultimo avrebbe ironicamente prevalso. La Cina è invece stata ac
  5. Tempo fa ho avuto modo di provare un Ak-47 in modalità colpo singolo, devo dire che mi sono trovato, abituato come sono agli organi di mira del FN-FAL, non troppo bene con il mirino del fucile sovietico, tanto è vero che non sono riuscito a fare nessun centro anche a distanze relativamente brevi. Per carità, demerito mio, però quelli dell' AK-47 mi sembrano un po' troppo lontani dall' occhio. Se non sbaglio gli Israeliani, quando di fatto lo copiarono per realizzare il Galil, mantennero gli organi di mira NATO (che se non mi sbagliano risalgono addirittura a un modello di Lee-Enfield del 1917)
  6. Una cosa che mi colpisce molto è che agli aspiranti soldati di èlite si fa fare attività fisica molto dura, addirittura più che agli atleti professionisti di Rugby o Pugilato - che sono considerati gli sport con le maggiori esigenze in fatto di preparazione atletica-, non solo attività miranti all' allenamento della forza, ma soprattutto della resistenza alla fatica. Da quello che ho potuto capire, nel 1916, quando il Gen. Capello fondò i primi reparti di "arditi", non vi era poi una selezione severa, anzi, inizialmente si accettavano praticsamente tutti i pochi volontari e anche l'addestramen
  7. Una cosa di cui si parla poco è che l' addestramento di un membro, uomo o donna, delle Forze Speciali è qualcosa che resta tutta la vita, una volta che una persona ha imparato come si spara con precisione, come si fa irruzione in un edificio e si conducono attacchi con rapidità, queste capacità persisteranno anche dopo che il membro avrà lasciato l' unità e sarà tornato alla vita da civile. A mio parere questo può provocare diversi problemi, anche in relazione a diverse circostanze: come sappiamo, l' inserimento nella vita "civile" degli ex militari professionisti è difficile. In Italia, dove
  8. Chiedo scusa se, magari, non sono un tecnico esperto, ma vediamo come molti Paesi stanno progressivamente estendendo l' impiego di "body armour" per il torace e di protezioni supplementari degli elmetti, presumibilmente realizzati in Kevlar o analoghe fibre sintetiche. Data la notevole resistenza alla penetrazione di tali fbre, che, per essere superate, richiedono importanti energie cinetiche o proiettili particolari, secondo Voi è possibile che nel futuro aumenti il calibro delle munizioni standard? Quando si fecero gli studi sulla balistica terminale delle munizioni di calibro ridotto - il
  9. Simone

    UFO

    Bisogna dire che è di per sé difficile, sia in linea di principio, che all' atto pratico, trovare "prove incontrovertibili" che questi fenomeni osservati siano causati da attività di esseri intelligenti non terrestri. Una cosa che, comunque, possiamo notare è che, a differenza di quello che pensano gli "ufologi", l' idea che possano esistere gli extraterrestri non ha causato né allarmismo, né panico né sconvolgimenti. Anzi, vediamo che, almeno da noi, si è affrontato questo problema razionalmente e senza isterismi e credo che questo sia un buon viatico per cercare di comprendere a fondo questi
  10. Per carità, mi rendo conto che ci sono equilibri geo-politici da rispettare, ma come vediamo in questo link talvolta piloti di nazioni fra le quali vi è rivalità hanno dato luogo a veri e propri combattimenti simulati "incruenti". A mio parere, un dogfight "spontaneo" fra Su 57 e F35 / F16 o altri velivoli israeliani tecnologicamente avanzati, sulla falsariga di quello che successe nel 1996, potrebbe dirci molte cose interessanti sulle capacità del primo, anche agli stessi ingegneri russi che al momento hanno un velivolo le cui effettive capacità sono speculative e che, non potendo partecipar
  11. Sarebbe interessante se i Russi schierassero uno o più Su-57 in Siria e vi fosse un "confronto" con gli F35 israeliani, anche per vedere finalmente le capacità e i limiti di questo velivolo, sul quale la Russia ha fatto molta propaganda
  12. Ovvia, lungi da me fare polemica, che io sappia, il diesel per autotrazione, che sarebbe poi adattabile anche ai relativi motori aeronautiici a pistoni , è la tappa precedente nela distillazione frazionata rispetto al kerosene, tanto è vero che quest'ultimo può essere infiammato con uno zolfanello, a differenza del diesel.. Ricordiamo che il diesel senza accise, che non so se si applicano anche ai carburanti per aviazione, costa meno della benzina per motori aeronautici e, ma per questo chiedo a chi è ingegnere o tecnico, già adesso sarebbe possibile usare il gasolio nei motori turbofan, a pat
  13. Una cosa che per certi aspetti sorpremde è che non si sia mai pensato di utilizzare, nel ruolo di "aereo da addestramento" o per le pattuglie acrobatiche, di motori che usano caruranti meno costosi di quelli attuali. Non è un mistero che un'ora di volo costi migliaia di euro di solo carburante e questo rende l' addestramento o le esiizioni molto costose, forse troppo in un contesto di crisi economica come l' attuale. Credo che non sia peregrino cominciare a pensare di risparmiare, magari pensando seriamente a motori a GPL o a gasolio. Con l' aumento dei prezzi dei carburanti non è giusto limit
  14. Ho psrlato con alcuni Medici che l' anno scorso lavoravano in zone dove il Covid19 ha creato moltissimi problemi e mi hanno detto che L' impressione diffusa era che fossero venuti qui da padroni che parlassero con servitori. Fino a prova contraria, noi non siamo una colonia né un protettorato cinese e mi sembra una cosa molto seria che delle persone vengano dalla Cina a fare i padroni in casa d'altri. Anche perché non è ben chiaro che contributo fattivo questi medici abbiano dato, dato che non potevano visitare i pazienti - in quanto non parlavano l' Italiano e non potevano scrivere le cartell
  15. Sempre a proposito dei rapporti fra Cina e Italia: l' anno scorso numerosi medici cinesi sono stati mandati nel nostro Paese nominalmente per aiutare i colleghi a far fronte all' epidemia di covid19, insieme con un certo quantitativo di dispositivi medici ( tra l' altro, pare che la Cina, invece di regalare tali dispostivi come "scuse" per essere stata Paese di origine all' epidemia, abbia preteso di essere pagata) . Ora, ci sono elementi che indicano come questi medici si siano comportati da "padroni" e non come ospiti in casa di altri e che , non si sa bene su indicazione di chi, nei reparti
×
×
  • Create New...