Jump to content

Simone

Membri
  • Content Count

    1,299
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    10

Simone last won the day on May 7

Simone had the most liked content!

Community Reputation

29 Normale

About Simone

  • Rank
    Generale di divisione aerea

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Genova
  • Interessi
    Aeronautica, Storia, Ginnastica , Escursionismo

Recent Profile Visitors

1,135 profile views
  1. Certo, sono tantissimi, ma , da quanto ho capito, dopo che fra il probabile aiuto degli ingegneri convertiti e i rifornimenti iraniani ha permesso a Hamas di avere munizioni in abbondanza, una volta che l' Iron Dome è stato saturato sono state colpite molte abitazioni in Israele e ci sono state già diverse vittime. Molti ritenevano che l' Iron Dome avrebbe impedito ai razzi Qassam di fare danni e vittime, ora si scopre che non è così. Tra l' altro, con la produzione di missili per le batterie Iron Dome ferma o nel migliore dei casi molto a rilento, è questione di pochi giorni che le batterie r
  2. Da quanto ho capito, anche a causa delle chiusure alle attività produttive imposto dalla pandemia, la fabbrica che assembla i missili intercettori del sistema "Iron Dome" non riesce a consegnare in numeri tali da far fronte ai bisogni e, anche se per ovvi motivi non è stato detto pubblicamente, molte batterie sono rimaste senza mnissili. A quanto risulta, grazie anche al lavoro di giovani europei convertiti all' Islam con competenze in ingegneria e fisica, Hamas è riuscita ad assemblare un grandissimo numero di razzi "Qassam" normali e migliorati e ha allestiro dei camion-lanciatori sulla bas
  3. Da queloo che ho potuto leggere su vari documenti, certo non sono uno storico e magari sbaglio- tutti gli aeroplani innovativi sono stati soggetti a dure critiche e molti, fra cui piloti o esperti di aviazione, li ritenevano sbagliati. E' successo con lo Spitfire, con il Fw190 in Germania, il F4 Phantom, molti si ricorderanno la shit-storm contro l' F16 e l' A10 su riviste militari degli anni '80. A mettere la parola fine a tali discussioni che talvolta non si sa quanto fossero motivate da considerazioni di carattere ingegneristico e quanto da politiche industriali, sono state delle guerre,
  4. Se non ricordo male, tutto è cominciato in quanto la "presidenza Janukhovic" godeva di un gradimento popolare sempre minore, anche a causa della corruzione dilagante - cosa che pare accomunare tutti i regimi sostenuti da Mosca, si vede che è un po' il suo marchio di fabbrica- e la eccessiva differenza di benessere fra una minoranza ricchissima e la popolazione comune, poverissima. Sarà anche vero che il rovesciamento di Janukhovic sia stato ben visto, e molto probabilmente appoggiato a parole dai governi di Polonia e Stati Baltici, ma di certo non è stato orchestrato da loro, è stata una inizi
  5. Non voglio essere grafomane, dato che ho già scritto più di un post, ma vorrei scrivere ancora una cosa: la Federazione Russa nel 2014 ha prima occupato militarmente e poi annesso la Crimea, strappandola con la forza a uno Stato sovrano - sia pure in gravi diofficoltà- indicendo un referendum sulla cui libertà ci sarebbe da discutere e integrando a tappe forzate la penisola nello Stato russo. Per certi aspetti ricorda molto l' Anschluss dell' Austria e l' occupazione dei Sudeti nel 1938, anche se non ci sono motivazioni di carattere ideologico. Ora, quello che mi preoccupa è che questa aggres
  6. Da quello che possiamo sapere, già nel recente passato l' uSAAF effettuò degli attacchi contro installazioni riconducibili allo Stato Islamico e a milizie filo iraniane con gli F-22, proprio per evitare la possibilità di essere individuati dai radar russi o siriani e di dare adito a rognosi incidenti diplomatici (di fatto Assad, che bene o male è ancora il Presidente della Siria, non ha mai autorizzato né esplicitamente richiesto tali interventi) . Alcuni anni fa la situazione in Siria era molto tesa ed esisteva la concreta possibilità che le batterie anti-aeree russe e siruane potessero entra
  7. Sarebbe interessante conoscere, ma, comprensibilmente, deve trattarsi di dati più che secretati, le considerazioni da parte israeliana delle missioni "operative" che gli F35 dello stato ebraico contro obiettivi , pesantemente difesi, di Hezbollah e dell' Iran in Siria. Anche se teoricamente non ci sono relazionifra Russia e Iran , non è un segreto che in Siria ci siano basi occupate stabilmente da personale (para)- militare iraniano e che sono comprese nel raggio di azione di batterie anti-aeree condotte da militari russi che provvedono alla protezione delle forze russe di terra presenti nell'
  8. La NATO ha dimostrato, scusate il gioco di parole, di essere davvero una alleanza a scopi prettamente difensivi. Nessun Paese della NATO, infatti, ha mai cercato di coinvolgere i partner per supportare guerre "di aggressione", anche la Francia nelle sue avventure in terra d' Africa. Da una parte non risulta che gli Stati Baltici abbiano o abbiano avuto seri piani per "strappare" territorio alla Federazione Russa o comunque di interferire pesantemente nella politica interna. Mentre i politici e gli W"intellettuali" Russi, soprattutto i nazionalisti, parlano apertamente di riacquistare i territo
  9. Forse sbaglio, ma ho motivo di pensare che la rivalità fra Cina e Stati Uniti non possa restare sempre "pacifica" e che prima o poi ci sarà un conflitto armato, magari simile a quanto accaduto in Corea negli anni '50. Ci sono "rumors" che indicano come, tanto per cominciare, Pechino sia intenzionata a occupare militarmente Taiwan quando i tempi saranno maturi. Per quanto Taiwan sia uno Stato prospero e con forze armate modernamente equipaggiate, anche solo per una questione numerica l' esercito cinese è molto più potente, ancor più adesso che è dotato di armamenti sofisticati e soltanto gli St
  10. Penso che la Cina abbia alcuni tratti in comune con la Germania nazista: a) una antica cultura della quale il popolo e le élite sono orgogliose e che fa loro pensare di essere "superiori" a resto del Mondo b) un regime nominalmente ispirato al progressismo, ma nella realtà autocratico con un apparato repressivo capillare c) una economia comunque florida che contribuisce a mantenere un certo consenso (per chi dissente ci sono i campi di lavoro e rieducazione): d) una forte attenzione verso la scienza - sempre purché sia accondiscendente verso iul regime- la ricerca e l' istruzione, così come la
  11. Secondo la rivista "Limes" Putin e i suoi consiglieri, notando la debolezza dell' Occidente - fiaccato dalla pandemia e dalla conseguente crisi economica e lacerato dai conflitti interni- starebbe accarezzando un piano di espansione che "completerebbe" quanto già presumibilmente ipotizzato al momento dell' annessione della Crimea. Si pensa che sia obiettivo di Putin annettere alla Federazione Russa anche la regione, ora ucraina, del "Donbass", ricca di risorse minerarie, approfittando del fatto che già adesso il territorio è in buona parte controllato da non meglio precisati indipendentisti ch
  12. Per carità, è ben vero, però se pensiamo all' incodente in fase di atterraggio - per alcuni non proprio tale- dell' aeroplano su cui viaggiava l' allora presidente della Polonia, possiamo vedere che se il pilota avesse avuto una mappa-radar del terreno avrebbe potuto impostare da solo la discesa e confrontare i parametri con quelli indicati dai controllori a terra.
  13. Per quanto possa essere efficiente, un aeroplano supersonico consuma ingenti quantitativi di carburante, che oggi costa decisamente di più rispetto agli anni '70, così come per il Concorde è ragionevole pensare che l'unica tratta in cui il risparmio di tempo potrebbe valere la spesa è quella transatlantica fra Londra e New York/Washington, ma il Concorde non era sempre generatore di profitti, nonostante portasse un certo numero di passeggeri. Se non ricordo male il biglietto costava negli ultimi anni almeno 5000 Dollari solo andata- quando era pieno con cento passeggeri- quanto dovrebbe pagare
  14. Se non vado errato gli aeroplani civili possiedono, al momento, radar meteorologici, ma che non sono progettati per rilevare altri velivoli né tantomeno per mappare il terreno sottostante. A mio parere un radar vero, magari come quello in uso negli anni '80 negli aerei militari multuruolo come l' F16, potrebbe essere utile in condizioni di scarsa visibilità, sia per evitare potenziali collisioni in volo - oggi è ben vero che esiste il T-CAS, ma fa uso di un sistema molto complesso- sia per localizzare gli aeroporti tramite la mappatura del suolo e fornire i dati al pilota automatico per un avv
  15. questo video per chi mastica un po' di Inglese a mio parere fornisce informazioni interessanti sul punto di vista americano relativo ai calibri. Nel video vediamo che lo "shooter" riesce a colpire con un M14 7,62 x 51mm per 11 volte - su 16 tentativi- una sagoma umana a 600 yard (poco più di 550 metri) senza ottiche o bipode, cosa che per i suoi commilitoni equipaggiati con M16 a1 - in 5,56_x_45 mm e AK 47 7,62_x_39mm non è stato possibile. Io stesso che non sono un militare in servizio attivo al Tiro a segno ho avuto meno difficoltà con un fucile ex ordinanza in 7,62 rispetto ad uno calibrat
×
×
  • Create New...