Jump to content

Cina - Topic Ufficiale


Psycho
 Share

Recommended Posts

Uh..uhhh... rileggendo questa discussione, ho trovato una chiave di lettura per risponderti...

Mi sa che e' OT qui. Eppure sei un moderatore adesso - non dovresti dare il cattivo esempio :)

 

Comunque, rispondo brevemente. E' mia convinzione personale che per non andare in pezzi il nostro mondo deve essere governato da leggi a tutti i livelli. Buone leggi o non molto buone - e' sempre meglio dell'anarchia, qundo ognuno fa di testa sua.

 

Tu dici che si tratta di debolezza e insicurezza, io dico che si tratta di vivere secondo le regole, in modo da rispettare non solo i propri interessi ma anche quelli degli altri. Per usare l'esempio del branco (almeno ci provo): se un animale decidesse di fare di testa sua senza aspettare il branco potrebbe diciamo rovinare la caccia a tutti facendo scappare le prede oppure addirittura mettere gli altri in pericolo facendosi scoprire da un predatore. Tutto questo per dire che leggi che vanno rispettate ci sono ovunque.

 

L'ONU oggi e' inefficente, ci mette troppo a prendere le decisioni. Va riformata al piu' presto e non ignorata.

Ma vi invito anche a pensare al peso di queste decisioni di cui parliamo! Dietro la firma su un documento per un intervento militare ci sono vite umane, perlopiu' vite di persone innocenti. Un documento del genere e' una condanna a morte o a sofferenze per migliaia di persone! Non sono decisioni che si possano prendere su supposizioni e prove poco concrete, ed in una sola serata! E non sono decisioni che possano essere prese da un solo governo!

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
Altro che sindacati...è stato appurato che molti oppositori o comunque individui "pericolosi" (come intellettuali e altri) vengono chiusi in campi di lavoro, come in Corea del Nord...

 

già avere una casa per quella gente sarebbe una grande conquista, ed è uno schifo che noi facciamo finta di niente per vendere ad ogni costo.

 

Vi ricordo che tutt'oggi il Tibet è occupato militarmente e che il Dalai Lama (quello vero) è una sorta di rifugiato politico.

 

A tal proposito, una piccola news, che nel contesto s'aggiunge al resto delle ingiustizie...

 

(ANSA) - PECHINO, 5 MAR - Verra' probabilmente bandita dalla

 

Cina a tempo indefinito la cantante islandese Bjork, per avere inneggiato al 'Tibet libero'. L'episodio e' avvenuto la scorsa settimana al termine di un concerto a Shanghai. I mezzi d'informazione cinesi, controllati dal governo, hanno taciuto la notizia, che si e' diffusa in Cina solo la notte scorsa, quando e' apparso su sito web Youtube un filmato nel quale si sente chiaramente la cantante che urla 'Tibet, Tibet, alza la tua bandiera!'.

 

http://musica.tiscali.it/feed/news/2008/03..._105180954.html

Link to comment
Share on other sites

Si questo lo sapevo, mi mancava che ci fosse un Dalai Lama nominato dal governo Cinese, che però da quel che ho letto, non è riconosciuto da nessuno.

 

Anche per la Chiesa è così; esiste una Chiesa "ufficiale" approvata dallo stato, mentre la Chiesa Cattolica è ridotta in clandestinità.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Cina : Corte Suprema annulla alcune sentenze capitali

di Rico Guillermo*

 

La Corte Suprema della Cina ha respinto il 15% di tutte le condanne a morte emesse dalle Corti inferiori nel 2007. Lo affermano i media cinesi citando il presidente della Corte suprema e spiegando che le cause della revisione sono prove poco chiare o insufficienti, per inopportunita' della sanzione comminata, per procedure illegali o ancora una errata applicazione delle stesse.

 

Il magistrato, Ermei Huang, ha dichiarato che la Cina non ha intenzione di abolire la pena di morte ed ha aggiunto: "L'abolizione della pena di morte e' la tendenza in materia di giustizia penale internazionale, ma nel nostro Paese non abbiamo ampie condizioni per abolire la pena capitale".

 

Secondo Amnesty International, la Cina e' stata responsabile dei due terzi di tutte le esecuzioni mondiali nel 2006, ma i dati ufficiali sono un segreto di Stato in Cina, sebbene Pechino dica che il loro numero e' sceso dopo l'entrata in vigore, nel gennaio 2007, dell'emendamento che richiede l'approvazione finale delle condanne capitali da parte della Corte Suprema del Popolo. Secondo alcuni osservatori sui diritti umani, alcune condanne sono comminate dopo processi brevissimi, anche della durata di un sol giorno, spesso a seguito di confessioni.

 

Fra i crimini che possono portare alla pena di morte, omicidi, stupri, rapine e reati di droga, ma anche crimini non violenti, come la frode fiscale e l'appropriazione indebita. L'alto funzionario Zheng Xiaoyu, forse il piu' elevato in grado mai condannato alla pena capitale in Cina, fu giustiziato per corruzione e per inadempimento del dovere.

 

* si ringrazia Claudio Giusti

 

11 marzo 2008

 

http://www.osservatoriosullalegalita.org/0...inapenamors.htm

 

Un piccolo passo in avanti.

Link to comment
Share on other sites

Un falso passo in avanti in realtà. E solo facciata. La gran parte delle esecuzioni capitali vengono eseguite senza processo e senza che nessuna forma di tribunale ci metta il becco.

Link to comment
Share on other sites

Beh togliendo alle corti provinciali il potere di decretare esecuzioni senza un controllo centrale si dovrebbe diminuire il numero di condanne a morte per i reati comuni.

Và da sè che se vogliono togliersi uno davanti per reati d'opinione lo fanno passando per altre via, vedasi il trattamento riservato ai poveracci seguaci del Falun Gong (che non fanno nulla di male).

Poi sono anche manovre in chiave pre olimpica, come il passaggio all'iniezione letale.

 

In ogni caso non so cosa preferirei tra una palla in testa e anche solo 10 anni in un carcere cinese...

Link to comment
Share on other sites

Guest maxtaxi

Ci sono poi i campi di indottrinamento...

E quelli forzati...

 

La cultura ancora di uccidere un prematuro e quella di abortire se è una figlia femmina...

 

Se nasce poi... La si abbandona nel canale... Servono braccia forti e maschie per i campi!!!

 

Siamo nel 2008!!!

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
  • 2 weeks later...
  • 7 months later...
Guest intruder

PECHINO, 25 DIC - Le autorita' cinesi del Tibet hanno arrestato 59 persone: 'istigavano all'odio e scaricavano da web canzoni 'reazionarie'. I 59 sono stati accusati di agire sotto l'influenza del leader spirituale tibetano in esilio, il Dalai Lama. 'Dopo i violenti incidenti di marzo - ha scritto l'agenzia semi-ufficiale China News Service - certe persone, incoraggiate dalla cricca del Dalai Lama, hanno incitato a sentimenti nazionalistici, minacciando la sicurezza'.

 

 

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mo..._125275863.html

Link to comment
Share on other sites

  • 6 months later...
Non possiamo prescindere dal fare affari con la Cina purtroppo.

 

a queto punto facciamo affari anche col demonio.....tanto pecunia non olet!

 

facile rassegnarsi alle decisioni politiche ed economiche altrui, più difficile dire: i potenti facciano quello che vogliono, per conto mio rifiuto di fare affari con X o Y

personalmente penso che quando morirò dovrò rispondere della mia vita , delle scelte e decisioni a qualcuno, che non sarà certo Clinton , Berlusconi o simili ( ma non diteglielo, loro ci credono)

se io fossi ateo penserei di non dover rispondere di niente a nessuno e allora farei comunque quello che riterrei giusto indipendentemente dagli equilibri mondiali

Link to comment
Share on other sites

diogene tu sarai credente...ma l'economia è atea. E tu mangi grazie alll'economia non per concessione divina. Se non lavori non mangi. E se le aziende non fanno affari in un mercato potenziale di 1 miliardo di clienti, chiudono e tu non puoi lavorare. e tutto questo, ripeto, non per grazia divina.

Per il resto basta fare 1+1.

Link to comment
Share on other sites

Non so se avete presente che la Cina finanzia la metà del debito pubblico americano, e con ste premesse cosa gli volete dire alla Cina?

 

E' quello che intendevo dire anch'io, e poi non capisco cosa c'è di tanto scandaloso nel fare affari con Cina.

Link to comment
Share on other sites

diogene tu sarai credente...ma l'economia è atea. E tu mangi grazie alll'economia non per concessione divina. Se non lavori non mangi. E se le aziende non fanno affari in un mercato potenziale di 1 miliardo di clienti, chiudono e tu non puoi lavorare. e tutto questo, ripeto, non per grazia divina.

Per il resto basta fare 1+1.

comprendo il tuo ragionamento che è molto realistico, ma io che sono più utopistico penso che se le persone , invece di " calarsi le braghe " di fronte al "bullo" di turno gli dicessero: quello che fai non mi va bene e sono disposto a mangiare "pane e cipolla" per difendere le mie idee e farti capire che il tuo modo di fare non è corretto

purtroppo questo ragionamento lo può fare il singolo, ma metti assieme due o tre persone e già non sono più in grado di fare fronte comune per le prorie idee

Link to comment
Share on other sites

leggevo su LaStampa della settimana scorsa che il governo cinese punta a far crescere i consumi interni come reazione alla riduzione di esportazioni per via della crisi.

 

Sapete niente al riguardo?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...