Jump to content

Portaerei Cavour - discussione ufficiale


typhoon

Recommended Posts

L'eliminazione della leva, lungi dal provocare una professionalizzazione operativa delle forze armate, ha invece avuto esiti disastrosi sulla già traballante coscienza civile. Il fatto è che avere un esercito professionale, i cui uomini siano veramente addestrati al combattimento costa. Esercitazioni, manovre, e non semplice pulizia di mezzi o dei viali della caserme. D'altra parte oltre alla mancanza di denaro per rendere un esercito realmente operativo, manca la volontà (come al solito), gli ideali pacifisti hanno penetrato anche nelle istituzioni militari in parte, non so se per esposizione degli uomini all'interno, o per ordini dall'alto, fatto sta che il legame indissolubile che dovrebbe esserci tra il soldato e la sua arma è stato azzerato. I soldati non hanno un arma con cui prendere confidenza, con tutte le implicazioni anche sentimentali che è noto si intreccino tra soldato e arma personale fin dalle spade di bronzo, che stanno in armeria tranne nei rarissimi casi in cui si va a tirare un paio di colpi al poligono. Gli addestramenti sono faticosi anche per ufficiali e sottufficiali, se si fa vita di caserma tranquilla è meglio, e i politici sono più contenti, perché un esercito ben addestrato è come una macchina bene oliata pronta ad essere usata, e se una macchina è lì pronta c'è sempre la tentazione di qualcuno, mentre se è tutto arrugginito pochi si avventureranno alla guida.

Non sottovalutare mai la grossa differenza tra un esercito che compie regolarmente manovre, o addirittura un esercito veterano di vere campagne, anche se magari poco dotato di materiali esso sarà mille volte più efficiente di un esercito elefantiaco e magari discretamente dotato, ma del tutto impreparato moralmente e fisicamente a livello di individui.

Link to comment
Share on other sites

probabilmente sbaglio a giudicare le fa, ma rimango un pò perplesso dalle risposte ricevute:

 

l'altro topic che ho aperto sulla situazione giapponese è andato in bianco pur avendo ricevuto una trentina di visite...

 

...qui mi pare di capire che si senta la mancanza di operazioni di combattimento.

 

spero di sbagliarmi, ma sembra quasi che non si aspetti altro che vedere in azione le armi, dovremmo esser felici che non ne abbiamo bisogno.

 

p.s. anchio sostengo che le armi debbano esser ben funzionanti, ma sopratutto che debbano servire come deterrente... il classico vecchio motto del "l'arma migliore e quella che non devi usare mai".

Link to comment
Share on other sites

L'eliminazione della leva, lungi dal provocare una professionalizzazione operativa delle forze armate,

al contrario... -_- , sono (siamo) molto più in gamba e volenterosi (leggi: lo facciamo per scelta, non per leva)

Il fatto è che avere un esercito professionale, i cui uomini siano veramente addestrati al combattimento costa. Esercitazioni, manovre, e non semplice pulizia di mezzi o dei viali della caserme.

Viali delle caserme?

 

I soldati non hanno un arma con cui prendere confidenza, con tutte le implicazioni anche sentimentali che è noto si intreccino tra soldato e arma personale fin dalle spade di bronzo, che stanno in armeria tranne nei rarissimi casi in cui si va a tirare un paio di colpi al poligono.

Non serve parlare al proprio SC (alla "palla di lardo") per essere pronti.

 

Non sottovalutare mai la grossa differenza tra un esercito che compie regolarmente manovre, o addirittura un esercito veterano di vere campagne, anche se magari poco dotato di materiali esso sarà mille volte più efficiente di un esercito elefantiaco e magari discretamente dotato, ma del tutto impreparato moralmente e fisicamente a livello di individui.

Proprio il percorso che anche le forze armate italiane hanno intrapreso con l'introduzione del professionismo. Al solito procediamo a rilento (in pausa in questa legislatura) ma il sentiero è quello.

 

 

...qui mi pare di capire che si senta la mancanza di operazioni di combattimento.

spero di sbagliarmi, ma sembra quasi che non si aspetti altro che vedere in azione le armi, dovremmo esser felici che non ne abbiamo bisogno.

No, infatti non si spera di usarle... ci si rammarica per inefficienze.

 

Scusate, la discussione era troppo strana per rispettare l'OT. non intervengo più OT, promesso. :D

Edited by Alpino_sommerso
Link to comment
Share on other sites

Va be', e ovviamente non posso ribattere, torniamo al Cavour, e speriamo di vederlo operativo con gli F-35 B e magari affiancato da una gemella un poco più pesante, magari sui 40 mila tonnellate, o almeno pari ad essa tra una ventina d'anni...

Link to comment
Share on other sites

il Cavour è a taranto per prendere i brevetti per il decollo degli aerei dal ponte... ragazzi queste sono le voci che arrivano a me ed io cosi le riporto a voi.... quindi detto questo... credo che il motivo per cui non sia stato impiegato è che ancora non poteva ospitare tutti gli harrier solo per una questione burocratica... che poi... quanti harrier ci sono rimasti a maristaer? è un bel po che non ci vado ma dalle informazioni che ho credo che non ne abbiamo abbastanza per occupare tutti i posti sul Cavour...

Link to comment
Share on other sites

il Cavour è a taranto per prendere i brevetti per il decollo degli aerei dal ponte... ragazzi queste sono le voci che arrivano a me ed io cosi le riporto a voi.... quindi detto questo... credo che il motivo per cui non sia stato impiegato è che ancora non poteva ospitare tutti gli harrier solo per una questione burocratica... che poi... quanti harrier ci sono rimasti a maristaer? è un bel po che non ci vado ma dalle informazioni che ho credo che non ne abbiamo abbastanza per occupare tutti i posti sul Cavour...

A Maristaer abbiamo 4-5 AV-8

Link to comment
Share on other sites

buongiorno,

a proposito del futuro operativo della portaerei cavour, in relazione alle sorti dell'F35B, io ho la mia idea...vista la decisione inglese e le perplessità americane, io mi sgancerei sin da ora, dato che le previsioni del costo per veicolo sono in decisa crescita.

Il Cavour, secondo me, potrebbe operare in configurazione CATOBAR, senza stravolgimenti.

Ho letto che le catapulte EMALS hanno bisogno solo di 55 metri di corsa (contro i 75 delle catapulte a vapore) per lanciare aerei del peso F18 (esiste anche un bel video su Youtube)...presumo che con lo sky jump del Cavour potrebbero bastare 50 metri..

Da più parti si dice "non è un problema il lancio, quanto l'appontaggio!!!!"....bene, ma io mi chiedo: è proprio l'unica soluzione il ponte angolato???? io credo di no...allungando solo di venti metri il lato del ponte di volo che contiene la pista di decollo e termina col trampolino, si avrebbe una striscia lunga circa 255 metri..poi si installerebbe la emals a prua nei 50/55 metri che terminerebbero con lo sky jump. Così facendo rimarrebbero ben 200 metri abbondanti per gli apppontaggi con i cavi d'arresto...d'altronde il ponte angolato della De Gaulle è appunto lungo 200 metri...

quindi con una modifica tecnicamente fattibile ed economicamente sostenibile (a differenza dgli stravolgimenti che imporrebbe un ponte angolato che annullerebbe di fatto la possibilità di parcheggio) ci sarebbe addirittura la possibilità di effettuare decolli ed appontaggi contemporanemente, lasciando tutta la parte a prua e a poppa dell'isola per parcheggio.

mi piacerebbe un parere di tecnici sicuramente più esperti, che vedano limiti e problematiche che a me sfuggono...

grazie

Link to comment
Share on other sites

In linea di massima non è fattibile, il ponte angolato non serve solo per decolli e atterraggi ma anche per la movimentazione degli aerei e per questioni di sicurezza, il cavour è già piccolino per questioni di specifiche (canale di taranto), trasformarlo in CATOBAR lo renderebbe una porcata a valenza operativa zero.

 

Non dimentichiamo che il ponte angolato fu inventato e considerato il minimo accettabile per operare aerei a getto di dimensione nettamente inferiori a quelli attuali su delle portaerei da 50.000 ton come le Ark Royal o le poco più piccole essex rimodernate, e anche lì i problemi abbondavano (senza dimenticare il caso recente della De gaulle).

 

Sinceramente di spendere altri miliardi per una portaerei a mezzo servizio farei a meno, piuttosto la si trasforma in LHD o la si vende a qualche paese delle banane.

Link to comment
Share on other sites

le catapulte non sono compatibili con uno sky-jump... o si usano le prime o il secondo.

allungare il ponte, invece, è una cosa senza alcun senso: sarebbe comunque troppo corto, come quello della CDG, senza alcun criterio di sicurezza e totalmente inutile dal punto di vista dell'operatività, considerando che gli aerei andrebbero spostati ogni volta da prua a poppa (cosa già scomoda durante la WWII con aerei decisamente più piccoli e leggeri) su di uno spazio comunque piccolissimo.

insomma... non è un caso se TUTTE le portaerei moderne catobar e stobar hanno il ponte angolato.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

non so se vi possono interessare... pero sono belle :rolleyes: ne posto solo alcune

 

n1309216379491062141349.jpg

 

n1309216379491058619122.jpg

 

n1309216379491057171795.jpg

 

n1309216379491055203384.jpg

 

n1309216379491046614256.jpg

 

n1309216379491051149222.jpg

 

n1309216379491039384204.jpg

scusate una domanda ..cosa sono quelle specie di bidoni o cisterne appese?? si vedono bene nella seconda foto

Link to comment
Share on other sites

qualcuno ha letto l'ultimo numero di Aeronautica e Difesa? E' pubblicato un articolo sul tifone navale in cui si sostiene che il caccia europeo potrebbe decollare dallla Cavour utilizzando lo sky jump, senza dover ricorre alle catapulte. So che in questa discussione se ne è già parlato, ma, alla luce di questa contributo, si può mettere qualche punto fermo? Il sea Typhoon può e a quali condizioni essere imbarcato sulla Cavour? Inoltre, non è meglio avere 8-10 Typhoon piuttosto che 18-20 F35B? Con 8 typhoon è garantita una CAP con i caccia ben armati....

 

Ritorniamo agli aerei imbarcati sulle Navi della Regia Marina della seconda guerra che dopo essere stati "lanciati" dal bordo atterravano in un areoporto su terra ferma . Non so se la spinta del Eurofighter sarebbe sufficiente a decollare dallo skyjump é sicuro comunque che non potrebbe riappontare in quanto non possiede gli ugelli direzionali per un appontaggio verticale come lo F 35

Link to comment
Share on other sites

Per favore, leggiamo la discussione.

Che il tonnellaggio del Cavour, anche pesantemente modificato, sia incompatibile con un ruolo CATOBAR sensato mi pare di averlo sostenuto nelle pagine precedenti. Non mi sembra necessario ribadirlo, ma nemmeno mi pare necessario ricordare a chi sostiene che un EF-2000 possa operare dal Cavour che questo non possa atterrare verticalmente quasi fosse l'unica maniera in cui farlo sul Cavour.

Non è affatto l'unica maniera, tanto che in proposito sono stati scritti articoli su riviste specializzate e si è finanche pensato alle catapulte elettromagnetiche: quello di cui si discute da qualche pagina è se sia o meno sensato farlo su una nave da manco 30000 tonnellate.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...