Jump to content
Sign in to follow this  
enigma

AW-129 Mangusta - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Scusate la mia intromissione e la mia ignoranza, ma approfittavo di tutti questi dettagli che siete riusciti a postare per farvi 2 domande:

 

- che differenze sostanziali ci sono fra l'AW-129 CBT, il T-129 turco e l'A-129 originale?

- in cosa il SuperCobra è superiore al nostro Mangusta (sempre nel ruolo aria-terra e non aria-aria)

- che differenze intercorrono fra il Mangusta e il Tiger?

 

spero di non aver fatto troppe domande :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
- che differenze sostanziali ci sono fra l'AW-129 CBT, il T-129 turco e l'A-129 originale?

 

Propulsori nuovi, avionica e armamenti turchi.

 

in cosa il SuperCobra è superiore al nostro Mangusta (sempre nel ruolo aria-terra e non aria-aria)

 

Si parla essenzialmente di una macchina di un altra categoria, grossa il doppio del mangusta, poi come avionica e sistemi siamo lì perchè il super cobra è una macchina vecchia. Ben altra cosa è il Viper, a livello di tutti gli elicotteri più moderni.

 

Comunque la precisazione è inutile: gli elicotteri non hanno ruoli "aria-aria"

 

- che differenze intercorrono fra il Mangusta e il Tiger?

 

Uno è un mangusta l'altro un tiger.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intendevo per prestazioni ed armamenti <_<

 

Cmq grazie mille per le altre spiegazioni ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei sapere i livelli di protezione del mangusta rispetto a queste armi:

Fucili d'assalto e mitragliatrici leggere cal 5,56mm e cal 7,62mm.

Mitragliatrici cal 50.

cannoni da 23mm.

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intendevo per prestazioni ed armamenti <_<

 

Cmq grazie mille per le altre spiegazioni ;)

Credo che fosse un modo ironico per dire che sono due velivoli più o meno della stessa classe ma costruiti da aziende diverse con armamenti diversi. Della stessa classe vuol dire che magari i motori sono di costruttori diversi ma dalle stesse prestazioni, il cannone è di ditte diverse ma più o meno uguale, i punti d'attacco più o meno quelli, e così via... Poi sto rispondendo a braccio, sinceramente non ricordo a memoria caratteristiche dell'uno o dell'altro, so solo dirti che il Mangusta è sicuramente più maturo del Tiger, ce però ha goduto del maggior supporto politico di cui gode Eurocopter rispetto ad AgustaWestland.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei sapere i livelli di protezione del mangusta rispetto a queste armi:

Fucili d'assalto e mitragliatrici leggere cal 5,56mm e cal 7,62mm.

Mitragliatrici cal 50.

cannoni da 23mm.

 

grazie

 

 

Premesso che la blindatura protegge soprattutto l'equipaggio e, parzialmente, le parti vitali del velivolo possiamo affermare in sicurezza che le armi leggere non sono un problema per il mangusta, in a-stan è stato spesso oggetto di fuoco di questo tipo e ha sempre portato a termine la missione senza alcun problema.

Le blindature teoricamente reggono fino al cal 12,7, anche se ovviamente molto dipende dalla distanza da cui si spara, da quante volte viene colpito e in che parti.

I cannoni da 23mm invece per il mangusta sono letali.

 

Ecco un'esempio reale...

Edited by spotter

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che la blindatura protegge soprattutto l'equipaggio e, parzialmente, le parti vitali del velivolo possiamo affermare in sicurezza che le armi leggere non sono un problema per il mangusta, in a-stan è stato spesso oggetto di fuoco di questo tipo e ha sempre portato a termine la missione senza alcun problema.

Le blindature teoricamente reggono fino al cal 12,7, anche se ovviamente molto dipende dalla distanza da cui si spara, da quante volte viene colpito e in che parti.

I cannoni da 23mm invece per il mangusta sono letali.

 

Ecco un'esempio reale...

Molte grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

be sul fatto che le armi portatili non siano un problema ci si potrebbe fare un trattato. l'unico modo per non rischiare è volare alti almeno fuori dal raggio di tiro utile dei fucili. il mangusta non puo dirsi blindato, così come l'apache, sono elicotteri e pertanto vulnerabili salvo volare veloci, poi le tecniche di volo le adatti ai vari tipi di situazione, a volte è meglio volare bassi altre volte come nel caso dell'intervista volare bassi è inutile e pericoloso. Purtroppo a volte sembra che volare bassi sia sinonimo di essere bravi piloti. io sostengo che il bravo pilota riesce ad adottare il tipo di volo al tipo di minaccia, personalmente penso che chi vola basso in afghanistan non ha ben chiaro un po di cose... ma di certo non sono io che posso spiegargliele

Share this post


Link to post
Share on other sites

il loro contratto in afganistan durava un anno, finito il contratto sono tornati a casa ,lo dicono chiaramente nel blog

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah praticamente AW ha venduto all'industria turca la licensa di produrre, vendere e sviluppare il Mangusta mentre stava sviluppando questa versione a mio parere decisamente più interessante (e più appetibile), soprattutto considerando che la concorrenza sul mercato estero per questa categoria di elicotteri è costituita dal travagliato Eurocopter Tiger, dall'ultima evoluzione del più costoso e meno agile (ma più pesante e collaudato) Cobra statunitense e da produzioni nazionali di ignota validità. I russi paiono essere rimasti un po' al palo con produzioni troppo diversificate che hanno disperso gli investimenti dell'industria, recentemente riunita sotto un unico "cappello". Di solito gli stati che possono permettersi assetti così pregiati e "lussuosi" dispongono anche di un'industria nazionale capace di supportare le richieste delle forze armate, ma non è detto che il progetto non possa affermarsi, oltre che nel mercato domestico, anche nei mercati dei soliti noti spendaccioni.

 

L'ultima versione del Mangusta a quanto pare interessa molto, ma molto da vicino l'Aviazione dell'Esercito Italiano, che dopo le vicende afghane pare aver compreso la versatilità degli elicotteri da combattimento (o esplorazione e scorta, come sono definiti nell'EI). Mi sembra quasi scontato l'impiego di questa versione nell'AVES dopo che verrà sviluppata, alla fine i kit di conversione dovrebbero garantire poca spesa e molta resa, anche considerando che di solito vengono sviluppati su misura delle esigenze nazionali. Fa piacere, inoltre, notare il coinvolgimento e la collaborazione delle forze armate ai progetti dell'industria. Curiosa anche la denominazione, ARH-129D invece che il solito e civile AW129: molto ammerigana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I tecnici dell'AVES sono costretti ad intervenire in fretta e furia sui nostri A 129 rischierati nel paese Somalo perchè a causa di una scheda elettronica difettosa gli apparecchi sparano due missili TOW alla volta !

 

Il famoso lancio stereo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao raga dunque,

il blog non viene aggiornato perchè suppongo il buon Shon sia rientrato a casetta e stia facendo dell'altro, alla fiene quello è anche un modo per passare lunghi periodi in quei posti un po ostili,

seconda cosuccia,

ma veramente pensate che ditte come l'Agusta si muovano per loro interessi epoi presentino il progetto ai clienti? dai raga non siamo mica negli usa, tutto quello che leggete e che la ditta propone è il frutto di richieste dell'AVES e dei vari piloti che sono il principali collaudatori e finanziatori della AW, il progetto di upgradare la nostra ormai obsoleta sight unit e d aun po in giro e visto che le nostre sight ormai sono state superate per tecnologia e capacità era anche ora, chiaramente e questo lo dito con un po di tristezza da uomo, la spinta è stata dovuta all'impiego all'estero. Gli eventi bellici sono sempre una spinta alle tecnologie e alle innovazione in campo bellico. Tornando alla Sight io penso che però sia obbligatorio per noi aver equesto livello di tecnologia, se prima dovevamo scoprire un carro armato ora dobbiamo scoprire se uno porta un bastone o un ak47 quindi dobbiamo avere simili teconlogie. per concludere bene che con questi chiari di luna ci siano questi investimenti, male che come al solito tutto il progetto e frutto di un contratto gia siglato, se no con il cavolo che fanno studi ed altro e ciliegina sulal torta, l'elco per le sperimentazioni e parte del personale era dell' AVES.

saluti a tutti e enjoy yours flight

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma l'aggiornamento del mangusta si limita solo alla sight unit o copre anche l'avionica, il cockpit ed altro?

Sulla motorizzazione ci ho messo una pietra sopra......

Share this post


Link to post
Share on other sites

io conosco solo queste versioni e programmi

 

PRODOTTE

A-129 Mangusta: Versione originale di produzione, equipaggiata con due turbine Rolls-Royce Gem 1004[11] armata con 8 missili cc TOW e 2 razziere da 70 o 81mm.

A-129 International: Versione migliorata con rotore a cinque pale, torretta posta sotto il naso, supporto per il missile Hellfire e Stinger, avionica avanzata e motorizzazione LHTEC-CTS800-2.

A-129 CBT: Versione potenziata per l'Esercito Italiano che incorpora le stesse migliorie della versione A-129 International (trasmissione potenziata, rotore pentapala, cannone da 20mm) ma mantiene i motori originali RR mk1004. La trasmissione potenziata rende possibile una nuova motorizzazione con prestazioni migliori. Attualmente è stato ridefinito A-129 EES (Elicottero da Esplorazione e Scorta).

PROGETTATE

A129 LBH: Versione d'assalto, multiruolo con una struttura completamente differente dai A129 standard, in quanto modificata per creare lo spazio per trasportare otto soldati in aggiunta ai due di equipaggio (l'acronimo LBH significa Light Battlefield Helicopter.)

A129 Multi-Role Versione proposta e non costruita.

A129 Scout: Versione proposta da ricognizione, non costruita.

A129 Shipboard: Versione proposta navale, non costruita.

A129 Tonal: Programma avviato nel 1986, da Regno Unito, Italia, Olanda e Spagna e terminato nel 1990 con il ritiro del Regno Unito e Olanda che decisero di acquisire l'AH-64 Apache in sostituzione.

Edited by zak fair

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma l'aggiornamento del mangusta si limita solo alla sight unit o copre anche l'avionica, il cockpit ed altro?

Sulla motorizzazione ci ho messo una pietra sopra......

L'aggiornamento è essenzialmente avionico oltre che relativo all'armamento. Si aumentano capacità e flessibilità del mezzo.

Il nuovo pacchetto di sensori (con una nuova telecamera a elevato numero di ingrandimenti, un sensore IR di terza generazione e l'introduzione di un illuminatore laser) va di pari passo con l'utilizzo del missile filoguidato Spike ER (israeliano come la nuova torretta Toplite III) e di un nuovo MFD (Multi Functional Display).

Con l'illuminatore laser l'elicottero può svolgere il ruolo scout designando bersagli per le LGB di altri velivoli o lanciare nuovi razzi guidati in fase di sviluppo.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi chiedo e Vi chiedo una cosa: su internet si trovano - senza alcun problema - i cockpit del B2, del Raptor, dell'F35, del Superhornet, del Pak-Fa ed addirittura del J20 cinese. così come si trovano i cockpit di Tigre/Tiger, Apache e SuperCobra. Risulta invece impossibile reperire i cockpit del Mangusta post-retrofit, così come del tornado Full Mlu, così come dell'AMX acol. secondo voi è dovuto al fatto che le FF.AA. italiane sono imperniate di paranoica segretezza o perchè, magari a nostra ed altrui insaputa, con questi retrofit sono stati installati super-magnifici-fantascientifici-fantasmagorici sistemi sconosciuti da tutti e che ci permetteranno di fare un solo boccone di b2, raptor, apache ecc.....?

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè i nostri aerei non sono così "interessanti" o "famosi", non è mica per questioni di segreto di stato.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi chiedo e Vi chiedo una cosa: su internet si trovano - senza alcun problema - i cockpit del B2, del Raptor, dell'F35, del Superhornet, del Pak-Fa ed addirittura del J20 cinese. così come si trovano i cockpit di Tigre/Tiger, Apache e SuperCobra. Risulta invece impossibile reperire i cockpit del Mangusta post-retrofit, così come del tornado Full Mlu, così come dell'AMX acol. secondo voi è dovuto al fatto che le FF.AA. italiane sono imperniate di paranoica segretezza o perchè, magari a nostra ed altrui insaputa, con questi retrofit sono stati installati super-magnifici-fantascientifici-fantasmagorici sistemi sconosciuti da tutti e che ci permetteranno di fare un solo boccone di b2, raptor, apache ecc.....?

Direi la prima... :rolleyes:

 

Va a finire che se accedi ad internet dall'estero riesci a vederle da qualche parte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve ragazzi, mi chiedevo quale sarà il sostituto del Mangusta? Dopo gli ulteriori upgrade alla flotta, quale sarà l'evoluzione di questo elicottero? Ce ne sarà un sostituto? E Quali caratteristiche potrebbe avere (LO, capacità d'ingaggio di veicoli ad ala fissa, ecc)?

 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che un po' in tutto il mondo sia un'incognita cosa succederà dopo dell'attuale generazione di elicotteri da combattimento. Personalmente credo che si procederà come in tutti gli altri settori: bassa osservabilità (e a giudicare dal relitto pakistano anche bassa "udibilità") e sistema di combattimento integrato in un ambiente net centrico.

 

In merito alla fattispecie del 129, credo che ora come ora allo Stato Maggiore non siano in grado neanche di pronunciare le parole "sostituto" e "Mangusta" nella stessa frase.

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me però, questo tipo di elicottero sta avendo sempre meno spazio nei teatri operativi attuali e quindi mi sa che si provvederà ad un elicottero da trasporto armato che quindi possa autodifendersi e supportare le unità a terra ( una sorta di ach-47)...anche perchè il supporto alle truppe viene fornito sempre più spesso da ac-130 che sono meno esposti al fuoco di RPG o armi leggere e forniscono un fuoco "chirurgico"....in ogni caso concordo con Truccio14...l'A.M non osa parlare di questi argomenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me però, questo tipo di elicottero sta avendo sempre meno spazio nei teatri operativi attuali e quindi mi sa che si provvederà ad un elicottero da trasporto armato che quindi possa autodifendersi e supportare le unità a terra ( una sorta di ach-47)...anche perchè il supporto alle truppe viene fornito sempre più spesso da ac-130 che sono meno esposti al fuoco di RPG o armi leggere e forniscono un fuoco "chirurgico"....in ogni caso concordo con Truccio14...l'A.M non osa parlare di questi argomenti

 

non è proprio possibile sostituire un aw129 con un chinook o con uno spectre, hanno ruoli e armamenti totalmente diversi inoltre nessuno di quelli citati da te può essere utilizzato nelle stesse situazioni. un elicottero d'attacco è una cosa, uno da trasporto truppe un'altra per non parlare poi di un quadrimotore turboelica come l'ac130. concordo però col fatto che di sostituirlo non se ne parla proprio, la cosa non è neanche ipotizzabile.

Edited by zak fair

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo di aver letto da qualche parte che in origine la Augusta pensò anche ad una variante navale nominata A129 Shipboard (però mai realizzata) e addirittura una variante trasporto truppe, una soluzione alla Mil, per così dire! Ma perchè poi non se n'è più fatto niente? E ancora, secondo voi sarebbe possibile evolvere il Mangusta al livello dell'Apache, come in parte han fatto gli Usa con il loro Cobra, che ha sulle spalle un buon 50 anni di vita? Sulla rivista Aeronautica & Difesa ho letto che l'avionica del Mangusta è addirittura più sofisticata dell'Apache, quindi qualcosa di buono da cui partire c'è! E poi l'ultima versione ARH-129D è potenziata con nuova dotazione optronica, Rafael TOPLITE III che comprende FLIR ed un nuovo laser, con funzione di telemetro, designatore bersagli, marcatore di bersagli per altri lanciatori e scoperta sorgenti laser. Le rampe di lancio degli Spike sono elevabili, per semplificare e migliorare la sicurezza del lancio in combattimento! Ma io agirei pesantemente anche sui motori e sui serbatoi per aumentarne il raggio d'azione! Che ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...