Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
sgurglio

ROYAL NAVY

Messaggi consigliati

Come da autorevole e opportuno invito, torniamo all'oggetto del topic: la Royal Navy.

 

Nonostante la mia super-extra-iper-arci-stra (e chi più ne ha, più ne metta) francofilia, sono il primo ad affermare che la Royal Navy, prescindendo dai mezzi di cui, di volta in volta, nei vari periodi storici ha potuto disporre, è il simbolo stesso, oserei dire la personificazione del massimo livello di professionalità ed efficienza, che può raggiungere una forza navale: basta metter piede su di una nave inglese, per rendersene conto.

 

Se la nostra Marina Militare ha, meritatamente, il prestigio che le è riconosciuto a livello internazionale è, anche, perché è nata sul modello di quella inglese, a partire dal 1861, quando Cavour inviò in Inghilterra alcuni ufficiali della neonata "Regia Marina", affinché studiassero struttura, organizzazione e dottrina della Royal Navy.

 

 

Ciao a tutti

Modificato da picpus

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La GRAN BRETAGNA secondo il mio parere ha deciso di dotarsi nuovamente di portaerei di notevole grandezza per riuscire ad avere una certa politica estera indipendente dagli USA. Con queste due grosse navi la Royal Navy potrà effettuare da 70 a 100 sortite al giorno triplicando la loro forza di attacco rispetto ad adesso. Il tutto accompagnato da 7 SSN da 8.000 t. in grado di lanciare 38 missili TOMAHAWK.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
La GRAN BRETAGNA secondo il mio parere ha deciso di dotarsi nuovamente di portaerei di notevole grandezza per riuscire ad avere una certa politica estera indipendente dagli USA. Con queste due grosse navi la Royal Navy potrà effettuare da 70 a 100 sortite al giorno triplicando la loro forza di attacco rispetto ad adesso. Il tutto accompagnato da 7 SSN da 8.000 t. in grado di lanciare 38 missili TOMAHAWK.

 

Se metti 38 TLAM su Astute e Trafalgar non metti siluri e missili Harpoon. Al massimo i TLAM sui nuc inglesi sono 8-10 e solo se è previsto usarli operativamente. E poi gli inglesi non hanno tutti sti Tomahawk.

 

Inoltre non saranno certo 2 supercarriers a modificare la politica estera inglese.

Modificato da Marvin

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 10 TOMAHAWK mi sembrano un pò pochi, al massimo una ventina.

Non sò quanti TOMAHAWK abbia la ROYAL NAVY però non mi sembra il tipo di marina che non sappia riempire i buchi delle sue navi!!

La loro politica estera magari potrà essere più indipendente grazie a questo potenziamento delle loro forze AERONAVALI, certo non si metteranno ad invadere da soli IRAN, COREA e via dicendo però volendo possono scagliare la loro accresciuta potenza se minacciati come nel caso delle FALKLAND.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gli astute saranno in grado di lanciare dai tubi da 533mm un massimo di 36 ordigni tra siluri e missili. I sottomarini di questa classe saranno 3 . Il primo Trafalgar verrà ritirato nel 2008.

 

20 TLAM(o scalp) e solo 16 tra siluri e missili antinave mi sembra esagerato. Propendo per la versione di Marvin: 10 TLAM e e il resto divisi tra siluri e harpoon.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

QUEEN ELIZABETH e PRINCE OF WALES

 

Lord Drayson ha ufficializzato l'inizio della costruzione delle due supercarriers inglesi da 65.000 ton.

Consegne previste per il 2014 (Queen Elizabeth) e per il 2016 (Prince Of Wales).

Costo stimato in £ 3,9 Mld (ma si spera in ulteriori sconti...)

FONTE: RID 10/2007

 

 

20 TLAM(o scalp) e solo 16 tra siluri e missili antinave mi sembra esagerato. Propendo per la versione di Marvin: 10 TLAM e e il resto divisi tra siluri e harpoon.

 

 

TLAM & SSN

 

La Royal Navy non è la US Navy!

 

Gente, per armare tutti i SUB britannici (che sono, attualmente, 9) con SOLI 20 TLAM/sub occorrerebbero qualcosa come 180 Tomahawk... mentre gli inglesi dovrebbero averne in organico tra i 40 e gli 80!!!! Figuriamoci dotarli di 30-38 Cruise e ZERO siluri ed AShM!!!!

 

Non è la US Navy che si può permettere (visto il bilancio e le esigenze operative - e le piattaforme disponibili!!!!) di schiaffare 56 Tomahawk sugli Arleigh Burke, 24 sui Ticonderoga, ALMENO 12 sui Los Angeles (quelli delle serie II e III con VLS tra i due scafi) ed ALMENO altrettanti sui Virginia e Seawolf (e circa 140 sui due SSGN Ohio :helpsmile: !!!!).

 

Inoltre un SUB va in missione, normalmente, con una dotazione QUASI completa di siluri e (al massimo) qualche missile anti-nave. Ma, dati i costi e le esigenze di spazio, armamenti particolari (mine, missili cruise ecc...) vengono imbarcati A) se si ha spazio a disposizione (come il VLS a 12 celle dei Los Angeles o un deposito in grado di accogliere 50 ordigni :helpsmile: come sui Sea Wolf) B) quando è necessario. Anche perchè un Tomahawk (a maggior ragione nella Royal Navy, soggetta a parziale Doppia Chiave) non lo spari tutti i giorni, ma solo in seguito ad azioni ben ponderate e pianificate (ed anche nella US Navy, nonostante le unità ne imbarchino SEMPRE qualcuno, i TLAM vengono sparati con diverse ore/giorni di ritardo dalla decisione politica di impiegarli, vista la necessaria pianificazione, preparazione e raggiungimento del punto di lancio). E la US Navy ha 40 SSN, non 9!!! A maggior ragione, quindi, è presumibile che i Trafalgar e gli Swiftsure (ed i futuro gli Astute) non ne imbarcheranno più di 8-10 e solo se ne è previsto l'uso operativo.

Modificato da Marvin

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se la Francia pùò permettersi 250 missili da crociera SCALP NAVAL allora la Royal Navy dovrebbe arrivare a possedere circa 300 TOMAHAWK circa.

Comunque se è come dici te allora non ci sarà tanta differenza nel numero di missili imbarcati tra gli SSN FRANCESI E QUELLI BRITANNICI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Se la Francia pùò permettersi 250 missili da crociera SCALP NAVAL allora la Royal Navy dovrebbe arrivare a possedere circa 300 TOMAHAWK circa.

Comunque se è come dici te allora non ci sarà tanta differenza nel numero di missili imbarcati tra gli SSN FRANCESI E QUELLI BRITANNICI

 

Guarda che il Tomahawk è decisamente costosetto, 300 se li può permettere solo la US Navy (che ne ha oltre 1500!). E poi lo SCALP armerà anche unità di superficie come le FREMM (ed il numero "250" riguarda il requisito TOTALE dei missili che la Francia VORREBBE acquistare). Inoltre questo genere di missili viene tenuto nei depositi più spesso di quanto non si pensi. Considerà infatti che le navi da guerra imbarcano normalmente la metà dei missili antinave - tipo Harpoon o Exocet - che potrebbero trasportare (anche i sub non vanno in mare con la dotazione di "pesci" al completo). Forse non sai che imbarcare un missile costa parecchio e su un sottomarino (dove lo spazio non è molto) condiziona pesantemente l'operatività imbarcare questo piuttosto che quel sistema. Certi missili è quindi meglio imbarcarli solo quando servono.

 

Ti consiglio (se permetti) di analizzare la questione non facendo discorsi teorici in base ai numeri (sullo SCALP ancora presunti poi), ma considerando la realtà dei fatti e le esigenze operative. 8-10 Tomahawk/SCALP su un sub di una marina europea (imbarcati solo quando si prevede di usarli) bastano e avanzano (se poi consideri che solo USA, Francia e UK avranno battelli nucleari armati con tale categoria di missili...)! Sui vecchi Los Angeles (quelli senza il VLS) se ne imbarcavano 8 e solo per le missioni di strike (ed anche ora non credere che nei loro VLS ci siano sempre tutti e 12 i Tomahawk). La marina USA si può permettere di avere SEMPRE a bordo qualche TLAM/Cruise. Le altre marine invece no. E poi, diciamocela tutta? Quante volte e quanti missili TLAM ha sparato la Royal Navy negli ultimi 10 anni? Ne avrà tirati una dozzina tra Iraq ed Afghanistan nel 2001 e nel 2003 ed un numero inferiore nei Balcani nel 1999 (forse). Invece la US Navy ne ha tirati centinaia in più occasioni. Non c'è proprio la necessità di riempire i porpri battelli di tali ordigni, no? ;)

 

Lo stesso si può dire delle portaerei. Perchè si imbarcano solo 8-10 Harrier in navi che ne potrebbero imbarcare 15-20 (tipo il Garibaldi ed il Principe de Asturias)? Perchè quelli bastano e avanzano per le esigenze delle rispettive flotte. Di più condizionerebbe in maniera negativa l'operatività di queste unità (e costerebbe troppo). Ed infatti alla MM è bastato imbarcare solo 8 Harrier (anzichè 16) sul Garibaldi, e ci ha fatto pure 2 guerre (Balcani 1999 e Afghanistan 2001).

 

Si, ritengo che alla fine i Barracuda e gli Astute monteranno un numero similare di ordigni (ad occhio direi dagli 8 ai 12) quando ne avranno la necessità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si probabilmente hai ragione, i tomahawk in effetti costano parecchio e certamente vengono tirati fuori solo in casi particolari a differenza della US NAVY che li ha sempre a bordo.

Alla fine i britannici hanno costruito un battello più grande dei futuri BARRACUDA francesi ma l'armamento imbarcato sarà praticamente uguale.

Comunque grazie della spiegazione, io spesso guardo molto i numeri tralasciando altre cose :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La storica base è stata lasciata a Singapore nel 73 ed è anche stata sostituita dalla Changi naval base, dove però spesso sostano navi americane (ho avuto la fortuna di vedervi una CVN americana l'ultima volta che sono passato da lì per andare in Australia), Inglesi e Australiane.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

UK: Via libera al finanziamento delle CVF

Il bilancio della difesa del Regno Unito subirà un incremento di 11.5 miliardi di euro nei prossimi tre anni portandosi a 55 miliardi di euro per il 2011, variazione che spiana la strada al finanziamento delle due nuove portaerei da 65.000 tonnellate di dislocamento classe Queen Elizabeth del programma CVF, volto a sostituire le attuali unità classe Invincible con un assetto strategico, sviluppato in collaborazione con la Francia, in grado di aumentare significativamente le capacità di proiezione di forza nazionali.

Il Ministro della Difesa inglese Des Browne commenta “Questo è il periodo più lungo di crescita ininterrotta delle spese per la difesa dagli anni ‘80. E’ una prova dell’impegno del governo verso la difesa e verso gli uomini e donne che servono con eccezionale coraggio nelle nostre forze armate. Significa anche che possiamo confermare di piazzare l’ordine per le due nuove portaerei, le più grandi navi mai costruite per la Royal Navy. Le portaerei rappresentano un cambio di passo delle nostre capacità, consentendoci di aumentare l’effetto strategico e la nostra influenza nel mondo nel momento e nel luogo che decidiamo.”

Le linee guida del bilancio del Mod comprendono anche lo stanziamento aggiuntivo di 1.5 miliardi di euro all’anno per il mantenimento del deterrente nucleare strategico e 800 milioni di investimento in nuovi alloggi abitativi destinati ai soldati e alle loro famiglie, che aumenteranno a 7.4 miliardi nei prossimi dieci anni.

Verranno effettuati anche tagli alle spese amministrative pari al 25% per quanto riguarda i costi del ministero e al 15% dell’intero comparto in tre anni indirizzando tali fondi verso esigenze operative in teatro, all’interno degli sforzi di efficienza intrapresi dal 2004.

Grazie della risposta ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sembravano morte... ed invece sul sito del MoD questa news

80,000 tonnes of steel ordered for new aircraft carriers

4 Mar 08

 

Contracts for the supply of 65 million pounds worth of steel, for the construction of the Royal Navy's two new aircraft carriers have been announced today, Tuesday 4 March 2008, by Minister for Defence Equipment and Support Baroness Taylor.

Future Carrier.

The supply of over 80,000 tonnes of steel from Corus for the manufacture of the two ships, with an estimated value of £65 million, is the same amount required for Heathrow Airport's Terminal 5 and three times that for Wembley Stadium.

 

Baroness Taylor also announced today another £8 million worth of contracts for other equipment to be used in the ships. These are:

 

* The supply of Blown Fibre Optic Cable Plant (BFOCP) technology for the installation of optical cables for data transfer within the ships at a cost in excess of £3 million;

* Reverse osmosis equipment which will produce over 500 tonnes of fresh water daily for up to 1,450 personnel onboard the ships, valued at over £1 million; and

* Aviation fuel systems equipment to allow the fuelling and de-fuelling of embarked aircraft at a contract value of approximately £4 million.

 

Baroness Taylor, said:

 

"Today's announcement is a further signal of our commitment to the new aircraft carriers, which will be the nation's flagships. The construction of the carriers is good for British industry overall, bringing work not only to our principal shipyards but, as these contracts for over £70 million show, to other industries across the UK."

 

Project Team Leader, Rear Admiral Bob Love said:

 

"We are delighted with the reaction we have had from industry in terms of their keenness to support this significant project. These orders take us further along the path to commencing build work within the yards."

 

Contracts for supply of steel plates and bulb flats have been awarded to Corus (with UK sites in Scunthorpe, Teesside and Motherwell) and Dent Steel Services (Yorkshire) Ltd. The vast majority of steel tonnage (90% or more) will be produced in the UK with some smaller quantities being produced in Europe. Dent Steel Services will be providing warehousing, as well as shot-blasting and painting services.

 

A contract for the supply of Blown Fibre Optic Cable Plant (BFOCP) technology has been awarded to Brand-Rex Limited based at Glenrothes, Fife, Scotland. Brand-Rex has chosen to work with long standing partner, Alfred-McAlpine - IT Services, based in Glasgow, who will provide project management and installation services.

 

A contract for the supply of reverse osmosis equipment has been awarded to Salt Separation Services with the work being carried out in Rochdale, Lancashire.

 

A contract for the supply of Aviation Fuel Systems Equipment has been awarded to Fluid Transfer International with the work being carried out in Nailsworth, Gloucestershire.

Future Carrier . Opens in a new window.

 

The Future Carrier Project

 

The UK is procuring two new Aircraft Carriers for the Royal Navy - HMS Queen Elizabeth and HMS Prince Of Wales. The carriers will be the biggest and most powerful surface warships ever constructed for the Royal Navy and will deliver an increased strategic effect and influence around the world.

 

The ships will be delivered by the Aircraft Carrier Alliance (ACA) - an innovative alliance comprising industry participants and MOD - in which MOD acts as both client and participant. For the manufacture phase the industrial participants will be: the BAES/VT planned Joint Venture, Thales, Babcock and BAES (Surface Ships & Insyte).

 

Facts and Figures:

 

* The carrier will be similar size and weight as the ocean liner the QE2

* The CVF weighs more than 32,500 average family cars.

* Diesel generators that provide electricity and propulsion to CVF weigh up to 220 tonnes apiece, producing a total power output of 108MW - the equivalent of the power needed to run a town the size of Swindon.

* CVF will carry over 8,600 tonnes of fuel to support the Ship and her aircraft - enough for the average family car to travel to the moon and back twelve times.

* The ships can carry more than 1,000 tonnes of food - enough to feed the crew for six weeks.

* The flight deck area is nearly 13,000m2 - the equivalent of 49 tennis courts or three football pitches.

* The hangar is 29,000m3 - equivalent to 12 Olympic swimming pools.

* The crew will have a range of recreational activities, when not on duty, such as film shows, fitness training, weight training and gym work, available 24-hours-a-day. As is currently the case in the fleet, all personnel have access to e-mail and the Internet, subject to satellite communications equipment not being used for operational purposes.

* CVF will produce over 150 tonnes of fresh water daily.

* Designing and building the ships is expected to sustain and create some 10,000 jobs across the UK throughout its design and manufacture. At the peak of assembly, over a thousand personnel are expected to be engaged on CVF at each of the yards at Govan, Barrow, Rosyth and Portsmouth.

 

The CVF dimensions are:

 

* 65,000 tonnes at full displacement

* 284m (931ft) length x 73m (239ft) width at flightdeck level.

* 56m from keel to masthead - 6m taller than Nelson's Column.

* 11m max draft (keel to waterline)

* Nine decks deep + Flight Deck

* 40 aircraft

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ho letto questo topic con interesse perchè volevo saperne di più sulle future PA britanniche. Leggendo ho letto di paragoni più o meno probabili tra Italia e Uk (o Francia). Com'è stato detto bisogna ricordare non solo che si parla di paesi vittoriosi della seconda guerra mondiale (con conseguente posto fisso nel consiglio di sicurezza ONU e diritto di veto), potenze ufficialmente riconosciute come nucleari (che poi in Italia ci siano nel caso le capacità e le conoscenze per rientrare nel nucleare è vero, ma sarebbe difficile andare oltre il nucleare a scopi civili per ragioni storiche, culturali, politiche); a questo aggiungo non solo che tanto la Francia quanto l'UK sono paesi storicamente uniti da secoli e che hanno svolto per secoli un ruolo centrale nella storia moderna d'Europa, ma sopratutto che tanto la Francia quanto l'UK hanno i c.d. Overseas Territories sparsi per tutti gli oceani del globo, residui dei loro antichi imperi coloniali, e tuttora utili, per quanto piccoli, avamposti.

 

Detto questo la nuova classe di PA britanniche mi pare veramente bella, oltre ad essere quella che più si avvicina alle classi Nimitz e Ford americane... altro che le Invincible

Modificato da Montgomery

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cavolo le CVF Britanniche saranno spettacolari, potranno effettuare 108 sortite il primo giorno di operazioni che scenderanno a 72 sortite/giorno per i successivi dieci giorni e poi ancora a 36 per altri venti giorni. :drool::drool::drool::drool::drool:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma con quanti AOR a fianco?

Con un gruppo del genere: 1 CVF, 2 T45, 5 AOR :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Cavolo le CVF Britanniche saranno spettacolari, potranno effettuare 108 sortite il primo giorno di operazioni che scenderanno a 72 sortite/giorno per i successivi dieci giorni e poi ancora a 36 per altri venti giorni. :drool::drool::drool::drool::drool:

Come il Cavour, più o meno... :pianto:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Royal Navy ships at sea with no guided missiles on board

 

 

HMS Exeter – also pictured on the front page – has had its missiles removed to save money

HMS Exeter – also pictured on the front page – has had its missiles removed to save money

HMS Exeter – also pictured on the front page – has had its missiles removed to save money

Click on thumbnail to view image

Click on thumbnail to view image

Click on thumbnail to view image

Click on thumbnail to view image

 

« Previous

« Previous

Next »

Next »

View Gallery

ADVERTISEMENT

Published Date: 07 June 2008

By Matt Jackson

Two Royal Navy destroyers could not fire their missiles if they came under attack – because they have been removed to save cash.

The News can reveal that Portsmouth-based Type 42s HMS Exeter and HMS Southampton have been working without their Sea Dart guided-missile system since Christmas. To go with the cutbacks, at least half a dozen operating crew have been transferred to other ships.

 

The missiles, used to protect the destroyers and larger aircraft carriers against air attack, have been stored away even though HMS Exeter has sailed to the Mediterranean twice and joined a NATO-led operation in that time.

 

It has provoked anger from defence sources who claim the navy is suffering from short-term cost cutting.

 

Rear Admiral David Bawtree, the former commander of Portsmouth Naval Base, said: 'This news surprises me on one level, but it seems to be a sign of the times that there is a lack of willingness to spend money.

 

'It is surprising that the destroyers are sailing without their primary defence, though I would add they still have lesser gun defences.

 

'But you only have to look at the comments in the media about Army pay to see there is disgruntlement, and spending is much, much lower now than during my time.'

 

Sea Dart – first used successfully in the Falklands War in 1982 – will be phased out as the new Type 45 Daring class destroyers come into service, but Southampton and Exeter are still supposed to be fully operational until 2009.

 

Even the navy website for HMS Southampton advertises that Sea Dart is her primary armament..............

continue

 

http://www.portsmouth.co.uk/news/Royal-Nav...-sea.4162308.jp

 

 

Portaerei senz'aerei e incrociatori senza missili. Manca solo che scrivano Yellow Submarine e si riducono al rango della marina francese :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ancora, ancora ci può stare la portaerei con gli aerei in prestito dagli alleato NATO ma i caccia AAW senza missili....

 

Quel gran uomo di Horation Nelson si starà rivoltando nella tomba

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che l'Exeter e il Southampton fossero vicini alla rottamazione era già stato annunciato lo scorso anno sulla rivista Warships, che credo avesse fatto le pulci al bilancio 2008 dell RN scoprendo un drastico abbassamento delle spese per la squadra di base a Portsmouth.

 

Questa è solo la conferma che stanno sacrificando quasi tutto per riuscire a mettere in cantiere le CVF.

 

Di questo passo tra un paio d'anni gli argentini possono provare a riprendersi le Falkland/Malvinas :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
http://www.portsmouth.co.uk/news/Royal-Nav...-sea.4162308.jp

Portaerei senz'aerei e incrociatori senza missili. Manca solo che scrivano Yellow Submarine e si riducono al rango della marina francese :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Purtroppo non conosco la lingua che si parla tenendo una patata bollente in bocca e quindi non sono in grado di comprendere in pieno ciò che è scritto nell'articolo linkato; mi permetto di avanzare un'ipotesi: il problema non potrebbe nascere dal fatto che il "Sea Dart", forse, non è più in produzione? Perché, se così fosse, non dovremmo meravigliarci troppo: tra qualche anno, se non erro, dovrebbe capitare la stessa cosa pure alla nostra Marina, con gli SM-1 dei caccia "Durand de la Penne"!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io so solo che la Royal Navy avrà due portaerei, la più grande flotta di cacciatorpediniere d'Europa, la più grande forza anfibia d'Europa e con il programma FSC si doterà delle fregate più moderne d'Europa senza contare la nuova classe di SSN Astute degna dei Virginia se non superiori!!!!

La Royal Fleet Auxiliary po la conosciamo tutti e anche qui non c'è storia!!

 

La Marina di Sua Maestà sarà sempre GRANDE!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con i ma i se e i forse anche l'Italia dopo il 2020 dovrenne avere 2 PA 4 doria 10 Fremm ecc...

 

A questo punto coe classificheremo la nostra marina?

 

Spesse volte grossi investimenti vanno a scapito di altri.

Modificato da paul07

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quale se e quale ma, la Royal navy sarà superiore a tutti in Europa!!!!

Senza se e senza ma!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×