Jump to content
Sign in to follow this  
sgurglio

ROYAL NAVY

Recommended Posts

LONDON 25 JULY 2007

 

Spalmato sui prossimi 3 anni è previsto un sostanzioso aumento di 7 milioni di Sterline per la Royal Navy.

 

Servirà per finanziare le 2 nuove portaerei che verranno costruite assieme alla Francia .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sentito che il nuovo premier francese vorrebbe razionalizzare la spesa per la Difesa in Francia, tagliando programmi costosi e non necessari..mi pare che nulla sia stato ancora deciso sulla nuova PA: se i francesi si defilassero, credete che gli inglesi continuerebbero il programma in barba ai costi (già adesso esorbitanti, con una previsione di 3 unità)?

Ma la domanda nasce spontanea: se la previsione di messa in servizio delle PA inglesi è 2015, se i francesi si tengono solo la DeGaulle, non si potrebbe varare un programma a 3?Spagna (1), Italia (1), GB (2)

Una nave da 40000 tonn STOVL (tutti e tre i paesi dovrebbero prendere gli F35 ) come le nuove unità indiane progettate con assistenza Fincantieri, magari dotata di radar Empar e missili Aster 15/ESSM, sarebbe più che sufficiente..e forse non costerebbe molto di più di una Cavour.

Che se ne faranno gli inglesi di unità da 75000 tonn. ?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che se ne faranno gli inglesi di unità da 75000 tonn. ?!

Se ne faranno....molte sortite giornaliere! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nono gente, che ce ne facciamo noi di un robo grosso come le CVF. Agli inglesi ed ai francesi, che sono i primi della classe ed hanno ambizioni globali servono unità che portino molti aerei e possano sortire un gran numero di missioni. Per l'Italia le Cavour vanno bene, al massimo (dell FATTORE C) la portaerei che progettiamo per l'India. Ma infilarci nel programma con gli inglesi proprio no, anche per via delle esigenze operative, dei costi e del fatto che dubito fortemente che, alla fine, verrebbe prescelto un progetto italiano. Del tipo NOI NE COMPRIAMO PIU' DI VOI ED ALLORA IL PROGETTO E' QUELLO CHE VOGLIAMO NOI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse sono stato frainteso: propugno un programma bilaterale Spagna-Italia per acquisire una PA da 40000 tonn. (una PA simile al progetto indiano ma con tecnologia come la Cavour), magari si potrebbe denominarla Cristoforo Colombo (personaggio che ha fatto la storia dei due nostri paesi)

Al limite chiedevo se GB, in caso di uscita francese dal loro programma di PA, e conseguente innalzamento dei costi, non si potrebbe metter a fattor comune le risorse e farci tutti e tre 5 PA da 40000 tonn..non sarebbe logico per gli Inglesi, invece di procedere ad un programma nazionale costosissimo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah ora ho capito archer. :adorazione:

 

 

Comunque penso che gli inglesi farebbero da soli, magari abbassando un po' gli standards ed i desiderata e scartando definitivamente l'opzione (al momento ancora ipotetica) di catapulte e cavi d'arresto.

 

Comunque il problema dei costi alla fine non sono 20.000 ton d'acciaio, ma quello che ci infili sopra. Gli inglesi costruiranno delle ammiraglie oceaniche per la proiezione di potenza e la capacità di operare in mare per sei mesi e lanciare finanche un centinaio di sortite operative al giorno. Roba davvero fuori dalla portata di Italia e Spagna.

 

Un accordo con quest'ultima ci potrebbe essere... ma sai le botte tra Navantia e Fincantieri per il progetto definitivo, la divisione di costi/incarichi/guadagni e tutto il resto... oltretutto bisogna anche considerare le esigenze operative delle due marine, e la MM ha assunto un assetto decisamente più EXPEDITIONARY e LAND ATTACK dell'ARMADA, con navi specificamente dedicate a questo compito (le FREMM) e non caccia AAW riadattati con un pugno di missili a doppia chiave...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, francamente non la vedo così complicata, in fondo se si sono quasi messi d'accordo francesi e inglesi sulle loro future PA, non vedo quale sia l'ostacolo tra Spagna e Italia che hanno più o meno lo stesso peso politico (smettiamola di paragonarci a Francia, Germania e GB): land attack l'Italia?

Forse sui Teseo imbarcati sulle Rinascimento (che avranno un ruolo asw), ma certo NON sarebbe un ruolo molto esplicitato in Italia, dove ogni cosa con il vago sapore offensivo (portaerei, missili cruise, cacciabombardieri) è visto come il fumo negli occhi..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah, francamente non la vedo così complicata, in fondo se si sono quasi messi d'accordo francesi e inglesi sulle loro future PA, non vedo quale sia l'ostacolo tra Spagna e Italia che hanno più o meno lo stesso peso politico (smettiamola di paragonarci a Francia, Germania e GB): land attack l'Italia?

Forse sui Teseo imbarcati sulle Rinascimento (che avranno un ruolo asw), ma certo NON sarebbe un ruolo molto esplicitato in Italia, dove ogni cosa con il vago sapore offensivo (portaerei, missili cruise, cacciabombardieri) è visto come il fumo negli occhi..

Non è per paragonarci ad altri, ma l'impostazione della futura MM (e gli Scalp arriveranno molto probabilmente) è quella LAND ATTACK/EXPEDITIONARY.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che land attack expeditionary, con vocazione al supporto alle operazioni di PK, e antiterrorismo, oltre che controllo offshore della zona economica esclusiva.

Quanto agli scalp vorrei essere sicuro come te...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si costruiamo una portaerei da 40000 ton. per poi non avere i soldi per comprare aerei ed elicotteri da metterci sopra ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente penso al sostituto della Garibaldi come una seconda Cavour, migliorata secondo le necessità. Naturalmente, anche una nave da circa 37 mila tonn. modello Indiano non sarebbe male per la nostra MM, anzi. Il problema rimane e rimarrà sempre, come dice Typhoon, la disponibilità finanziaria, che comunque non è tutto in quanto devono corrispondere le esigenze di un paese. Per intenderci, l'idea di partecipare al programma franco-inglese sulle CVF è affascinante ma assolutamente irreale per le esigenze attuali. E comunque non facciamoci trarre in inganno dal fatto che "chi ha la nave più grande vince" perchè le capacità di una nave, in questo caso parliamo di PA, dipendono sopratutto da cosa ci metti sopra l'acciaio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sinceramente penso al sostituto della Garibaldi come una seconda Cavour, migliorata secondo le necessità. Naturalmente, anche una nave da circa 37 mila tonn. modello Indiano non sarebbe male per la nostra MM, anzi. Il problema rimane e rimarrà sempre, come dice Typhoon, la disponibilità finanziaria, che comunque non è tutto in quanto devono corrispondere le esigenze di un paese. Per intenderci, l'idea di partecipare al programma franco-inglese sulle CVF è affascinante ma assolutamente irreale per le esigenze attuali. E comunque non facciamoci trarre in inganno dal fatto che "chi ha la nave più grande vince" perchè le capacità di una nave, in questo caso parliamo di PA, dipendono sopratutto da cosa ci metti sopra l'acciaio.

 

 

non cambia poi tanto con 3000 ton. di acciaio in meno quello che serve sono i soldi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si costruiamo una portaerei da 40000 ton. per poi non avere i soldi per comprare aerei ed elicotteri da metterci sopra ...

Concordo con typhoon, secondo me già essere riusciti a varare la Cavour e metterci sopra gli F35, sarà un successo con i fondi che danno alla difesa, non ricodo dove lessi che la nostra marina è una "marina di prototipi" :pianto::pianto::pianto:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se mi eleggete presidente del consiglio vi prometto che non ci saranno più sprechi di denaro pubblico e vi costruisco 3 PA da 80000 t con sopra f35 e typhoon adatti alla marina!!!!TUTTE a propulsione nucleare, dopo vi metto pure dei sottomarini se li volete!!!!In questo paese non mancano i soldi come sempre dicono, ma la volontà di spenderli per il paese invece di infilarseli in tasca

Share this post


Link to post
Share on other sites
LONDON 25 JULY 2007

 

Spalmato sui prossimi 3 anni è previsto un sostanzioso aumento di 7 milioni di Sterline per la Royal Navy.

 

Servirà per finanziare le 2 nuove portaerei che verranno costruite assieme alla Francia .

 

7 milioni di sterline? Circa 12 milioni di Euro?

Forse sono 7 miliardi di sterline??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se mi eleggete presidente del consiglio vi prometto che non ci saranno più sprechi di denaro pubblico e vi costruisco 3 PA da 80000 t con sopra f35 e typhoon adatti alla marina!!!!TUTTE a propulsione nucleare, dopo vi metto pure dei sottomarini se li volete!!!!In questo paese non mancano i soldi come sempre dicono, ma la volontà di spenderli per il paese invece di infilarseli in tasca

 

 

magari comunque puoi contare sul mio voto

Share this post


Link to post
Share on other sites

scherzi a parte se proprio vogliamo parlare di cose al nucleare penso sia bene ricordare che l'Italia avrebbe bisogno di centrali nucleari non di propulsori nucleari . Un bel traguardo sarebbe avere una produzione energetica che copra il nostro intero bisogno ( il 20% dell'energia che consumiamo la importiamo per la maggiore dalla Francia quindi da centrali nucleari ) ricordandoci sempre che il nucleare non emette anidride carbonica ma vapore acqueo . Per il nostro paese 2 portaerei classe cavour sarebbero molto e non sarebbe poco poter imbarcare una 40 di f 35 ( considerando la buona notizia che l'ami acquisterà alcuni f 35b per un reparto congiunto con la marina e in grado di essere disclocato facilmente all'estero come fanno gli inglesi con gli harrier).

Share this post


Link to post
Share on other sites
scherzi a parte se proprio vogliamo parlare di cose al nucleare penso sia bene ricordare che l'Italia avrebbe bisogno di centrali nucleari non di propulsori nucleari . Un bel traguardo sarebbe avere una produzione energetica che copra il nostro intero bisogno ( il 20% dell'energia che consumiamo la importiamo per la maggiore dalla Francia quindi da centrali nucleari ) ricordandoci sempre che il nucleare non emette anidride carbonica ma vapore acqueo . Per il nostro paese 2 portaerei classe cavour sarebbero molto e non sarebbe poco poter imbarcare una 40 di f 35 ( considerando la buona notizia che l'ami acquisterà alcuni f 35b per un reparto congiunto con la marina e in grado di essere disclocato facilmente all'estero come fanno gli inglesi con gli harrier).

 

secondo me l'italia avrebbe bisogno di tutte e 2 sia le centrali e anche i propulsori nucleari ma stiamo andando OT

Share this post


Link to post
Share on other sites

concordo sull'ot ma temo che solo con un secondo boom econimoco ( che potrebbe essere anche scaturito da un'autonomia energetica ) si potrebbero comprare portaerei del genere con neanche l'1% del pil alla difesa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siamo OT, ma vorrei sapere a cosa ci servirebbero delle PA a propulsione nucleare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me venon è importante decidere prima come l'italia vuole essere perchè se il paese deve essere una potenza europea due portaerei classe cavour sarebbero notevoli ma se l'italia un giorno volesse essere una vera potenza mondiale avrebbe bisogno di navi in grado di portare la potenza bellica in tutto il mondo come possono fare gli americani e in parte anche i francesi e aggiungo pure gli inglesi che se avranno due portaerei nucleari della portata del progetto saranno una vera potenza mondiale ( cosa che a mio parere già sono avendo un buon numero di portaerei convenzionali , di testate nucleari e di mezzi tecnologicamente all'avanguardia(efa,f35 tra un pò , challenger 2, sottomarini nucleari , nuovi caccia daring .....)

Share this post


Link to post
Share on other sites
per me venon è importante decidere prima come l'italia vuole essere perchè se il paese deve essere una potenza europea due portaerei classe cavour sarebbero notevoli ma se l'italia un giorno volesse essere una vera potenza mondiale avrebbe bisogno di navi in grado di portare la potenza bellica in tutto il mondo come possono fare gli americani e in parte anche i francesi e aggiungo pure gli inglesi che se avranno due portaerei nucleari della portata del progetto saranno una vera potenza mondiale ( cosa che a mio parere già sono avendo un buon numero di portaerei convenzionali , di testate nucleari e di mezzi tecnologicamente all'avanguardia(efa,f35 tra un pò , challenger 2, sottomarini nucleari , nuovi caccia daring .....)

 

 

concordo piena mente la tua versione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io auspico che non sia l'Italia ad avere un ruolo di potenza mondiale, ma lo sia un' Europa veramente unita. perchè nel 2007 pensare solo all'orticello di casa porta alla disfatta totale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono per un'Europa delle nazioni, comunque penso anche io che l'Italia debba entrare al più presto nel club delle potenze mondiali al pari di Francia e Gran Bretagna e questo si può raggiungere con un notevole potenziale militare-industriale oltre che possedendo una situazione politica più stabile.

Detto ciò dico che due portaerei nucleari di una certa stazza debbano assolutamente essere prese in considerazione, sono anche convinto che l'Italia si debba dotare di una forza di dissuasione nucleare sul modello francese. Ricordiamoci che fino a quando rimarremo schiavi degli americani non diventeremo mai una potenza!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io auspico che non sia l'Italia ad avere un ruolo di potenza mondiale, ma lo sia un' Europa veramente unita. perchè nel 2007 pensare solo all'orticello di casa porta alla disfatta totale.

 

Sante parole ma, se a distanza di quasi 150 anni non siamo riusciti a realizzare l'unità degli italiani, dubito fortemente che si riuscirà a raggiungere una vera unità politica dell'Europa!

 

In conseguenza di ciò, l'Europa e i vari paesi che ne fanno parte, sono destinati a scomparire dalla scena politica internazionale (sempre che ciò non sia già avvenuto, senza che gli ultranazionalisti di tutte le contrade europee se ne siano accorti!).

 

Ciao a tutti

 

P.S. Non so se l'avete notato, ma nella colonna a sinistra del post, sotto l'avatar ed il grado, nell'indicare la provenienza, dopo le città e le nazioni in cui vivo, ho messo la dicitura "Unione Europea", perché io ci credo veramente!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...