Jump to content
Sign in to follow this  
easy

Aeroporto di Pantelleria

Recommended Posts

Sapreste dirmi qualcosa dell' aeroporto militare di pantelleria, questo particolare aeroporto ha la particolarità di avere un enorme hangar (1700 metri quadrati) su 2 piani interamente scavato nella roccia, è stato anche classificato monumento nazionale! Avete qualche info in più? foto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

nmi, dispiace non ne so niente, prova a cercare su google nel' attesa che qualcuno di noi possa darti informazioni....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo ti interessi la storia dell'aeroporto, che è molto densa (specialmente nella II GM).

 

Qui troverai qualcosa di carino, ma in effetti sono tantissimi i gruppi di volo italiani che si avvicendarono sull'isola.

 

http://www.infrastrutturetrasporti.it/page....php?p_id=03048

 

http://www.pantelleriairport.it/home/aeroporto.php

 

http://www.cronologia.it/mondo92.htm oppure http://www.friulanidimarina.org/pagine/pantelleria.htm

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Questa mi e' nuova...........incredibile..............ma non ci sono foto del citato hangar di 1700 m'' su 2 piani?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questa mi e' nuova...........incredibile..............ma non ci sono foto del citato hangar di 1700 m'' su 2 piani?

esatto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Peccato......avrei tanto voluto vederlo.............deve essere un coso enorme per ricoprire 1700m anche se questi sono distribuiti su 2 piani.............ne rimangono cmq 850 su terreno..............

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordo che 1700 metri quadri è un grosso hangar, visto che è scavato in una montagna.

 

Ma se vi piacciono gli hangar grossi, ve ne posso indicare un bel po' da quasi 7000 metri quadri...

Share this post


Link to post
Share on other sites
D'accordo che 1700 metri quadri è un grosso hangar, visto che è scavato in una montagna.

 

Ma se vi piacciono gli hangar grossi, ve ne posso indicare un bel po' da quasi 7000 metri quadri...

 

va bè non possiamo confrontare l'italia con GLI USA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gianni almeno una me l'ha puoi postare?

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quante ne vuoi, ma la mia era una solo una battuta: mi riferivo infatti agli hangar delle portaerei americane, che sono tutti di dimensioni tra i 6000 ed i 7000 metri quadri!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riapro questo vecchio topic, per postare la tanto richiesta foto dell'hangar "Nervi" di Pantelleria.

 

 

Dal sito ufficiale dell'Aeronautica Militare Italiana, eccovi il link ad un articolo:

 

http://www.aeronautica.difesa.it/Sitoam/de...ez=2&idArg=

 

 

ed eccovi la foto:

 

 

fn25746-6.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Picpus, sono sempre stato curioso di vedere com'era questo famoso hangar nella montagna in quella che doveva essere "l'isola di Malta" italiana.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie Picpus, sono sempre stato curioso di vedere com'era questo famoso hangar nella montagna in quella che doveva essere "l'isola di Malta" italiana.

ho posto la domanda anche in un altro topic e ne chiedo scusa.

La ripropongo: è possibile ricoverare nell'hangar (progettato dall'architetto Nervi e ristrutturato) un numero di EF 2000? La pista è adatta ad accoglierli?

Insomma sarebbe possibile,in periodi di crisi, effettuare un rischieramento di 2/6 Eurifighter?

E' naturale che vi andrebbe portato anche un po di materiale per supportarli....vorrei un risposta tenica...grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vistal'importanza strategica e di confine che si ritrova a coprire Pantelleria non vedo perchè non schierare una decina di EFA per il pattugliamento di questa zona, che visto il vicinato abbastanza incostante (si.. sto parlando della Libia), io la definisco calda.

Edited by SayGoodbye

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè di questi tempi fa caldo un po' dapertutto :rotfl: da me ieri ha fatto 30 °

 

scherzo,comunque pantelleria è coperta da trapani no?

se da Grosseto vanno a coprire Milano

Edited by baddy_rokker

Share this post


Link to post
Share on other sites

I Tifone saranno rischierati, nel caso, a Trapani.

 

Negli anni 70-80-90 erano previsti a Pantelleria, nel caso, i G91 e successivamente gli AMX per missioni TASMO.

 

Ma con l'avvento della aviazione imbarcata, e soprattutto con i cambiamenti strategici del post-guerra fredda, come base avanzata ha completamente perso importanza.

 

per altre immagini del capolavoro di ingegneria di Nervi, vedere anche qui:

 

http://www.comunepantelleria.it/?arte-eoli...angar-nervi,166

 

http://www.xmasgrupsom.com/public/index.php?showtopic=1700

Share this post


Link to post
Share on other sites
I Tifone saranno rischierati, nel caso, a Trapani.

 

Negli anni 70-80-90 erano previsti a Pantelleria, nel caso, i G91 e successivamente gli AMX per missioni TASMO.

 

Ma con l'avvento della aviazione imbarcata, e soprattutto con i cambiamenti strategici del post-guerra fredda, come base avanzata ha completamente perso importanza.

 

per altre immagini del capolavoro di ingegneria di Nervi, vedere anche qui:

 

http://www.comunepantelleria.it/?arte-eoli...angar-nervi,166

 

http://www.xmasgrupsom.com/public/index.php?showtopic=1700

Grazie.

Concordo, in parte e ricordavo che vi atterrarono ed operarono anche gli MB339 pilotati dagli istruttori diAmendola.

Ho fatto comunque anche un intervento sul topic "Rafale alla Libia".

Pantelleria è in pieno mediterraneo è piu' vicina alle coste libiche di 100miglia circa rispetto a Trapani Birgi, non occorre gasolio per farla navigare e gli aerei colà stanziati verrebbero protetti in un ricovero protetto, ben protetto...non credo siano particolari da trascurare in caso di reale crisi, intendiamoci.

Una Diego Garcia in piccolo per intenderci...con le debite proporzioni naturalmente (Oceano, Usaf,etc ,etc)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pantelleria è in pieno mediterraneo è piu' vicina alle coste libiche di 100miglia circa rispetto a Trapani Birgi, non occorre gasolio per farla navigare e gli aerei colà stanziati verrebbero protetti in un ricovero protetto, ben protetto...non credo siano particolari da trascurare in caso di reale crisi, intendiamoci.

 

PER CARITA', mi ricorda troppo la 'portaerei nel Mediterraneo' di Mussoliniana memoria.... :rotfl::rotfl:

 

Scherzi a parte, con l'attuale situazione e gli attuali mezzi non credo che questo 'avamposto' sia utile, a parte come posto radar e SAR.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pantelleria è in pieno mediterraneo è piu' vicina alle coste libiche di 100miglia circa rispetto a Trapani Birgi, non occorre gasolio per farla navigare e gli aerei colà stanziati verrebbero protetti in un ricovero protetto, ben protetto...non credo siano particolari da trascurare in caso di reale crisi, intendiamoci.

 

PER CARITA', mi ricorda troppo la 'portaerei nel Mediterraneo' di Mussoliniana memoria.... :rotfl::rotfl:

 

Scherzi a parte, con l'attuale situazione e gli attuali mezzi non credo che questo 'avamposto' sia utile, a parte come posto radar e SAR.

ok, lei la vede così e potrebbe anche essere così.

Non volevo certamente ricordare il ventennio con la famosa portaerei proiettata nel mediterraneo anche se l'hangar fu progettato e costruito proprio durante l'era fascista e diciamolo è ancora lì.

Qualche struttura costruita ai giorni nostri con tecnologie d'avangurdia cade alla prima scossa strumentale... lasciamo stare e andiamo avanti.

Si scherzava appunto...

Veniamo a noi:

Pantelleria sarà oggi anche utile solo come posto radar e stazione per elicotteri Sar ma, ripeto, solo in caso di particolare crisi con qualche "amico colonnello" potrebbe servire anche per supportare qualcosa di piu' importante.

Tutto qui. Si puo' fare, è questo che intendevo dire a prescindere dagli scenari strategici.

A questo punto, però, partendo da Pantelleria mi permetta un'altra considerazione:

ricordiamoci sempre che alcun stratega nel mondo occidentale aveva previsto lo scenerio dell' 11/9...

Faccio un esempio, tra 5/6 anni il colonnello abdica o magari ritorna da maometto.

Chi comanderà da quelle parti? Il figlio ex calciatore...

Potrebbe andar bene e faremmo della Libia la succursale di Milano2 o potrebbe andar male e da quelle parti si instaura una ridente repubblica islamica con alla guida un personaggio di quelli che in questi anni abbiamo imparato a conoscere. E' fantascienza? Roba da Tom Clancy?

Io ci andrei cauto...

Hanno il petrolio sotto le scarpe, la testa che funziona in maniera "particolare" e noi dovremmo stare a guardare?

Io a quel punto con un Awacs in permanenza a Birgi li baserei 6/8 Eurofighter a Pantelleria... se non altro per andare a prendere qualche "fuori rotta" o qualche caccia in "esercitazione" non piu' sopra Palermo ma nel golfo di Biserta...

L'elicottero Sar ed il Radar (magari un 3D) li lascerei comunque, potrebbero servire.

un saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites

E allora vediamo com'e' oggi, ll'hangar...

 

nervi.jpg

 

Attualmente al piano terra si trova la centrale elettrica e l'attrezzatura per il ricovero e la manutenzione. Al primo piano, invece, vi sono 3 aree con uffici, sala briefing, sale per operazioni e navigazione, centro operativo difesa ed, infine, gli alloggi per il personale e il magazzino.

 

All'epoca della costruzione vi era anche, internamente, un serbatoio carburanti per 400 mc, ma ora e' inutilizzato (che io sappia).

 

Si consideri che la 'dotazione' era prevista in 60 Macchi 202 e 6 sm79, oppure 30 caccia e 12 bombardieri.

 

Con i velivoli moderni, credo non sia difficile ipotizzare una dozzina di EF o AMX, fermo restando che la struttura dell'Hangar (che come visto e' un capannone lungo e dritto) serve solo al ricovero e non, ad esempio, a partenze in scramble.

 

Anche con i cambiamenti geopolitici da te ipotizzati, Focke Wulf, credo che una gran utilità questo aeroporto non l'abbia più.

 

Ricordiamo che le munizioni perforanti sono anche di fabbricazione russa, visto i potenziali nemici che hai citato, e ricoverare 10\12 aerei tutti in quell'hangar potrebbe voler dire farli distruggere in un colpo solo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E allora vediamo com'e' oggi, ll'hangar...

 

nervi.jpg

 

Attualmente al piano terra si trova la centrale elettrica e l'attrezzatura per il ricovero e la manutenzione. Al primo piano, invece, vi sono 3 aree con uffici, sala briefing, sale per operazioni e navigazione, centro operativo difesa ed, infine, gli alloggi per il personale e il magazzino.

 

All'epoca della costruzione vi era anche, internamente, un serbatoio carburanti per 400 mc, ma ora e' inutilizzato (che io sappia).

 

Si consideri che la 'dotazione' era prevista in 60 Macchi 202 e 6 sm79, oppure 30 caccia e 12 bombardieri.

 

Con i velivoli moderni, credo non sia difficile ipotizzare una dozzina di EF o AMX, fermo restando che la struttura dell'Hangar (che come visto e' un capannone lungo e dritto) serve solo al ricovero e non, ad esempio, a partenze in scramble.

 

Anche con i cambiamenti geopolitici da te ipotizzati, Focke Wulf, credo che una gran utilità questo aeroporto non l'abbia più.

 

Ricordiamo che le munizioni perforanti sono anche di fabbricazione russa, visto i potenziali nemici che hai citato, e ricoverare 10\12 aerei tutti in quell'hangar potrebbe voler dire farli distruggere in un colpo solo.

 

sulla dispersione dei velivoli hai perfettamente ragione, sull'utilizzo in permanenza della base sicuramente no. ma in emergenza un pensierino lo farei.

I velivoli dovrebbero uscire dall'hangfar e poi accendere i motori e forse questo sarebbe il problema piu' grosso.

Comunque grazie, chi ne sapesse di piu'...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è per questo c'è un bel aeroporto anche a lampedusa che praticamente è in libia se proprio si vuole prevedere qualcosa di tragico...

 

Ma quale sarebbe il vero vantaggio in degli efa a trapani piuttosto che a pantelleria in termini di minuti per un intercettazione? non penso sia tutto sto granchè...

 

Semmai la potrebbero andare bene degli elicotteri e delle batterie di missili superficie-superficie o superfice-aria, oppure si potrebbe utilizzare oggi domani dovrebbe essrci una guerra con la libia e quindi servono molte basi da dove far partire gli aerei alleati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulla dispersione dei velivoli hai perfettamente ragione, sull'utilizzo in permanenza della base sicuramente no. ma in emergenza un pensierino lo farei.

I velivoli dovrebbero uscire dall'hangfar e poi accendere i motori e forse questo sarebbe il problema piu' grosso.

Comunque grazie, chi ne sapesse di piu'...

 

Credo che ci sia un po' di confusione di notizie su questa struttura spettacolare. Innanzitutto non e' "scavato nella roccia" perche' avrebbe avuto un costo pazzesco oltre ad insormontabili problemi statici. Si tratta di una costruzione a cielo aperto capace di sopportare uno strato di terra e opere varie per cui e' stato camuffato con terreno di riporto, finti muretti tradizionali in pietra a secco per riprodurre i terrazzamenti delle vigne dell'isola, qualche finto dammuso ecc. Quest'opera di mimetizzazione e' stata talmente efficace che non fu mai bombardato e gli unici danni che si sono verificato si dovettero alla caduta di un aereo tedesco in fase di atterraggio.

Mi e' stato detto, quando lo ho visitato, che oltre ai due piani (terra per l'hangar e primo per le officine a cui si arrivava tramite un mastodontico ripiano elevatore che vi portava gli aerei da riparare) che esiste anche un piano sotterraneo contenente tuttora munizionamento e carburanti i cui ingressi furono minati e ostruiti al momento della resa per non farli cadere in mano dei nemici.

So che in atto c'e' una grande mostra itinerante di opere di Puierluigi Nervi in cui ci sono delle riproduzione di questo e di altri hangar che progetto' sia per la Marina che per l'Aeronautica.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'hangar di Pantelleria originariamente era effettivamente su due livelli con degli argani al piano superiore per tirare su i velivoli, ma oggi è su un solo livello. tutta la parte superiore è stata riadattata per farne zona logistica, con sale briefing, meteo, alloggi, etc. Esso è effettivamente scavato all'interno di una piccola montagna, che non è altro che uno dei bordi originari del cratere di un vulcano, da quì la relativa facilità nello scavo. Tutta la pista è un po' particolare. Provate ad immaginare il cono terminale di un vulcano, fate più o meno due fori alle estremità opposte e ci fate passare in mezzo la pista.

 

L'accesso all'hangar avviene da due portoni corazzati disposti alle due estremità. Su uno di essi sono ancora presenti i segni di un bomba teleguidata lanciata da un Do.217 tedesco dopo l'armistizio dell'8 Settembre 1943.

 

All'interno c'è spazio per una ventina di velivoli. Ho visto hangarati 339, AMX e Tornado ed ovviamente non possono mettere in moto dall'interno. Davanti all'hangar c'è un grande piazzale in grado di accogliere velivoli della stazza del C-130 e durante la Unified Protector è stato impiegato come base avanzata per i mezzi CSAR.

Edited by F104

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×