Jump to content

Scagnetti

Membri
  • Posts

    937
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    72

Everything posted by Scagnetti

  1. https://www.thedrive.com/the-war-zone/42480/mysterious-stealthy-shape-that-resembles-future-fighter-concepts-spotted-at-radar-test-range
  2. Ciao a tutti Nel Documento Programmatico Pluriennale della Difesa 2021-2023, tra le altre cosette interessanti, tra i programmi di previsto avvio, la novità che mi ha colpito di più: 2 tanker in più, Speriamo che l'aggiornamento della flotta all'ultimo standard non comporti la declassazione al ruolo di ciofeca aerea dei KC-767, che per quanto ne sappiamo sembra si comportino molto meglio dei KC-46 A pagina 93/103 di: https://www.difesa.it/Content/Documents/20210804 DPP 2021-2023 -ult.pdf
  3. Scagnetti

    UFO

    Simone era parecchio che non postavo su questo forum. Ogni tanto passo da qui leggiucchiando qualcosa di interessante. Grazie! Mi hai tirato su di morale con una delle affermazioni più brillanti che abbia mai letto in vita mia sull'eventuale presenza degli alieni! Mi hai dato anche la possibilità di salutare i vecchi amici del forum. Ciao a tutti! A questo punto, a parte accusarli di gravi reati a caso (immigrazione clandestina mi sembra troppo banale, suggerisci /suggerite qualcosa di meglio?), perché non tassarli anche a casaccio per qualcosa, sempre in quanto esseri senzienti? Magari con sanzioni e interessi per ritardato pagamento? Alla faccia di quei buonisti affascinati di un eventuale e improbabile contatto....
  4. Certo, il tuo ragionamento è razionale e non fa una piega, ma temo che qualche decisore politico potrebbe avere interessi diversi dall'efficienza dell'AMI e dall'acquisizione/mantenimento di competenze da parte dell'industria aerospaziale nazionale. Agli occhi di noi appassionati è lampante che bisogna iniziare quanto prima con la programmazione del futuro sostituto dell'Eurofighter che certo non volerà prima di un ragionevole numero di anni e allo stesso tempo procedere con la continuazione del programma F-35. Tra l'altro, esigenze dell'Aeronautica a parte, sono in gioco anche i ritorni industriali che la partecipazione al programma JSF con i numeri attuali ci dovrebbe garantire. È pacifico anche che conviene entrare nel Team Tempest, visto che nel consorzio FCAS non ci vogliono, che i nostri requisiti si sovrappongono a quelli UK meglio di quelli dell'altro consorzio e che i programmi di sesta generazione USA molto probabilmente resteranno cosa esclusivamente loro. Il mio timore è che, a parte le oggettive difficoltà di bilancio, vista soprattutto una generale spettacolarizzazione della politica, con i decisori di ogni colore, sempre più sensibili ai consensi su FB e su altre discutibili piattaforme e che passano più tempo su Twitter che a leggersi le "noiose" relazioni della Corte dei Conti, la tentazione di dare agli elettori lo scalpo dell'F-35 potrebbe essere fin troppo ghiotta e procurare consensi immediati. Anche se i risparmi del tarpare le ali agli F-35 italiani sarebbero decisamente esigui, vista la natura pluriennale del programma e anzi forse si andrebbe in passivo, con la FACO resa un'ennesima cattedrale nel deserto. Insomma, l'adesione al Tempest in alternativa e non in abbinamento all'F-35, tanto gli impegni finanziari più sostanziatosi per il nuovissimo programma saranno da mettere a bilancio tra almeno un lustro. In sostanza, dilazionare, demandare e intanto raccogliere Like e consensi elettorali. In barba al tuo/nostro ragionamento logico che darebbe benefici meno visibili, o comunque di scarso interesse per molti e che di consensi ne riscuoterebbe molti meno. Vedremo, sperando anche negli organi che dovrebbero porre uno stop ad eventuali decisioni eccessivamente populiste.
  5. È presto per sapere come il nuovo governo procederà con l'F-35, ma come riportato da Brando nella discussione sul Tempest, sarebbe prossimo l'impegno per entrare nel progetto a guida britannica. https://www.lastampa.it/esteri/2019/09/04/news/difesa-a-5-stelle-l-italia-aderisce-al-progetto-tempest-il-caccia-che-sostituira-eurofighter-1.37413809 Non vorrei che a questa scelta sia abbinato un ulteriore sostanziale taglio degli F-35. Farebbe comodo differire impegni finanziari pressanti, viste le difficoltà di bilancio. Ovvero, meglio un uovo domani (il Tempest) con un relativo basso impegno economico immediato, che una gallina oggi (il brutto e cattivo F-35, difficile da far digerire all'elettorato di M5S e PD). Certo non vale la pena fasciarsi la testa prima di essersela rotta, ma io tendo sempre a un certo pessimismo. Tra l'altro, per impegnarsi nel Team Tempest, non sarebbe stato meglio attendere qualche mese per vedere come evolve la Brexit? C'è una certa probabilità di rischio che tra qualche tempo i rapporti tra UE e Inghilterra potrebbero non essere proprio idilliaci. Ma questa considerazione magari è più pertinente all'altra discussione.
  6. Un velivolo che mi ha sempre affascinato. Tyler Rodgway che ha sempre sempre seguito la storia del programma con un certo rigore aggiunge altri dettagli, estratti da una videointervista incorporata al link al primo pilota che volò l'aereo, 28 ani fa circa. Harold "Hal" Farley Jr. Videso su youtube incorporato nell'articolo. https://www.thedrive.com/the-war-zone/29412/test-pilot-details-f-117s-first-flight-and-descending-into-its-top-secret-world Guardando in giro, anche in questo caso il nome ufficiale Nighthawk non fu quasi mai usato da quelli che lo volavano e lo manutenevano. The Ghost, The coacroache, The Asset,, quello che conoscevo io "Wobblin' Goblin". https://www.thedrive.com/the-war-zone/29412/test-pilot-details-f-117s-first-flight-and-descending-into-its-top-secret-world
  7. Interessante. Si va avanti a spizzhichi e bocconi sul capire come dovrebbe essere l'impegno del governo attuale sulla partecipazione al programma. Ghedi dovrebbe continuare a essere la base per le B.61 con doppia chiave. Ospiterà circa 30 F-35. Amendola che è bella grossa è già stata attivata. Ci si aspetta qualche notizia su Grottaglie, base per i Bravo di MM e degli eventuali F-35B AMI. Qualche tempo fa lessi anche un'ipotesi di adeguare Decimomannu alle particolari esigenze del velivolo (mi sembra di aver letto dal sito di Cenciotti che già gli F-35 si sono esercitati sui poligoni sardi). Insomma si desume che malgrado il mutismo del governo sulla revisione del programma, e le incertezze relative alla "valutazione approfondita del programma" e alla querelle dei Bravo tra MM e AMi cmq si va avanti. Anche se la stessa ministra non è certo che rimarrà al suo posto a lungo. Linko un paio di articoli abbastanza recenti relativi alla travagliata partecipazione al programma, trovati mentre cercavo informazioni più tecniche sulle basi. Aeronautica scippa gli F35 alla Marina, il ministro Trenta striglia il capo di Stato maggiore Trenta: altri 28 caccia F-35 entro il 2022
  8. Complimenti Zander per il lavoro. Io personalmente sono da sempre schierato a favore di un’Irlanda unita. Ho simpatie anche per i vecchio leone. Rispetto per i caduti. Quando arrivò il risultato del referendum ero a Praga con amici di Dublino, ci facemmo grosse risate. Auspico, con un occhio ai problemi delle mie amiche che vivono in Inghilterra da anni, che il vecchio leone cali le braghe una volta tanto. E a 50 anni compiuti e + di 40 di studio e pratica dell’inglese parlato e scritto, pratica che m ha sfamato per gli ultimi 20 anni circa, auspico con tutto l’amore che ho per Shakespeare l’abolizione di orrori come l’oncia e la guida a destra. :)))))
  9. A me il progetto di Boeing/Saab piace.
  10. Nave Vespucci a Napoli. Visita obbligatoria, posto qualche misero scatto fatto col mio cellulare strambo, ovviamente per le foto serie della nave, guardate i professionisti . Anche scusa per darvi un’idea visiva di che aspetto io abbia - nell’ultima foto con una mia cara amica (non posto più molto, ma leggo sempre il forum, Saluti a tutti)..... Ah aneddoto carino; una signora sconosciuta con poca dimestichezza di cose marinaresche a un gentilissimo primo luogotenente: "A cosa servono tutte queste corde? Risposta educatissima: "Eh facciamo tante cose." Quello che avrei voulto rispondere io in napoletano stretto: "P’ t’ appennere" ?
  11. Credo che gli AIM-120D UK siano per gli F-35, almeno spero . Il ritardo dell’integrazione del Meteor sul Typhoon è stato uno dei punti che ha reso il programma una mezza anatra zoppa, secondo i punti di vista degli appassionati. Non è tanto che non siano stati ancora qualificati i CFT o i ritardi negli armamenti aria-suolo, ma quello che doveva essere uno dei punti di forza del sistema, allungandone il braccio in AA è stato uno sperpetuo da conseguire, mentre mi pare il Meteor veniva qualificato senza troppi intoppi su Rafale e Gripen anni prima. Per quanto riguarda AMI, penso che dovranno passare ancora tempi lunghi....
  12. Wow, addirittura il Meteor. Forse finalmente ci siamo arrivati. O quasi, per il 2019 e per i velivoli UK....
  13. No, almeno in questo caso i canadesi hanno deciso di dire "No grazie" a Sikorsky e fare invece aggiornare a Leonardo i 14 Cormorant. Il governo canadese valuterà anche la possibilità sempre da parte di Leonardo di rimodernizzazione parte dei VH-71 acquistati dal Canada e/o ulteriori leasing e/o acquisti di AW-101 (per chi non seguito le vicende, parliamo di varianti della stessa macchina), per espandere la flotta SAR. http://ottawacitizen.com/news/national/defence-watch/cormorant-search-and-rescue-helicopters-to-be-modernized-italian-firm-to-get-sole-source-contract
  14. Secondo il database di scramble.nl dovrebbe essere l’MM55092, in precedenza 4-25, ora riassegnato al 936° GEA/36 stormo. Ma non so se era il caso di aprire una discussione apposita
  15. Sembra fossero in hangar, ma la coda dei due velivoli non entrava. http://www.thedrive.com/the-war-zone/11822/two-usaf-e-4b-doomsday-planes-damaged-in-tornado-at-offutt-air-force-base Lo stesso tornado ha fatto danni vari all flotta di RC-135. Nella stessa settimanda, altrove, 2 F-16 e un RQ-4 incidentati. Anche se sembra non ci siano vittime, non è stata una settimana esaltante per l’USAF.
  16. Credo che le buone prestazioni attuali del velivolo risulterebbero quanto meno azzoppate con una configurazione pesante e il radar Grifo. Quanto poi a requisito e missione, non vedo molto oltre che sovvenzionare Leonardo. Leggo su altri forum di un fantomatico requisito AMI Slow Mover Interceptor, come se quel ruolo non fosse stato una foglia di fico temporanea per AMI quando non poteva schierare nessun caccia intercettore. Scusate, ma anche in virtù di quanto ampiamente trattato nelle pagine precedenti, non ce lo vedo proprio un ruolo combat per questo ottimo addestratore.
  17. Si Flaggy, hai centrato perfettamente il problema. Ho fatto una mezz’ora di ricerche e l’estrazione in volo sembra avvenire per gravità, indotta manualmente o più spesso tramite paracadute, Sembra che l’espulsione in volo non avvenga mai tramite sistema idraulico che "spinge" una piattaforma su cui è montato il carico di nove pallet. Qualche riferimento: http://www.globalsecurity.org/military/ops/airborne-equipment.htm(e ulteriori letture a destra della pagina) http://www.thinkdefence.co.uk/2014/12/military-pallets-boxes-containers-part-7-air-despatch/ In ogni caso per aiutare il nostro amico che si trova davanti questa ambiguità tecnica/licenza poetica (effettivamente i C-17 usano anche delle grandi piattaforme su binari - e non su rulli, ma solo per il normale scarico del carico in aeroporto), tenuto conto che non credo esista manualistica ufficiale in italiano per questo tipo di operazione in volo e visto anche il tipo di testo, consiglierei di rimanere quanto più sul generico. Carrello o piattaforma senza aggettivi (il più indicato mi sembrerebbe cmq "scorrevole") per non appesantire la lettura.
  18. Poniamola così: secondo me la risorsa più preziosa che abbiamo non è il denaro, ma il tempo (a circa 50 anni scoprirai che una cosa che hai dato per assodata - la salute - non è poi così scontata, a meno che non sia stato falcidiato improvvisamente prima). Il servizio militare obbligatorio era una tassa che ti veniva richiesta di pagare in tempo. Un settantesimo della tua vita. Non è poco.
  19. Questo tizio è sconvolgente. La prima cosa che mi viene in mente è che anche gli USA dovrebbero mettere mano a leggi sul conflitto di interessi. Una persona che è un giocatore di primo livello dell'economia USA, che fa affari ed è in rapporti con tantissime Compagnie (comprese sicuramente Boeing e LM) da anni NON dovrebbe essere investito anche del potere esecutivo e di quello di garante dell’equilibrio dei poteri - in USA vige un sistema diverso da quello italiano. La seconda cosa: io sono troppo vecchio, ma non è che a lungo andare all’Italia e all’Europa non convenga uscire dall’orbita USA e entrare in quella cinese? È la prima volta che lo penso in vita mia, ma sono prima di tutto un seguace della razionalità e della scienza - la mia vera religione. Scusate. Mi sento un po’ in crisi
  20. Scagnetti

    HAL Tejas

    Se ben ricordo, il numero di squadroni da combattimento indiani si basa su quello dei vicini pakistani. Situazione credo unica al momento. Riguardo la Cina, non oso pensare alle conseguenze di un conflitto sino-indiano.....
  21. Si l'USAF che compra Turkish Aerospace Industries. Ci sta il topic Ucronia qua?
  22. Scagnetti

    HAL Tejas

    Mi chiedo solo se per il contribuente indiano, o meglio per il cittadino indiano non sia meglio incoraggiare una soluzione diplomatica con gli ingombranti vicini, piuttosto che continuare questo stillicidio. Il Tejas doveva essere anche una risposta politica al coso sino-pakistano, il JF-17 Thunder, come lo chiamiamo noi. Una risposta che è stata un fallimento totale. Con i soldi del programma Tejas la si aiutava lo sviluppo economico di millemila industrie. Tutto invece fagocitato fa una casta politica inetta e da un'industria aerospaziale fallimentare. Il Kaveri è forse il più grande fallimento aerospaziale della storia. Ed è un peccato, malgrado tutto, malgrado la vicenda dei marò, sento più empatia per gli indiani di quanta ne senta per i pakististani ( https://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_di_liberazione_bengalese ) Ma dobbiamo ammettere che questo programma è un fallimento totale. Forse andrebbero in questo caso applicate le critiche dei pacifisti nostrani ai programmi militari: fate miglior uso dei soldi pubblici! Edit, mi sembra di ricordare che una versione del "coso" doveva operare anche dalle portaerei. Campa cavallo...
  23. Potrebbe essere questo. Il programma, ha costi immensi (intendiamoci tutti i programmi militari sembrano/sono fuori controllo, l’EFA è un fallimento). Però Trump veramente è al di fuori di ogni schema. Guardate la sua posizione su Taiwan (che a me che ho vissuto e lavorato a Taipei per 3 mesi, fa piace, ma sono un’eccezione). In genere quando viene eletto un POTUS come dire, pittoresco, viene indotto ad assumere una squadra di governo qualificata, vicina agli operativi. Questa dinamica sembra non sussistere in questo caso. Noi europei spesso abbiamo difficoltà a comprendere gli USA, le nostre categorie di destra e sinistra spesso non sono applicabili. Robert Gates, Segretario della Difesa degli Stati Uniti, sotto l'amministrazione di George W. Bush, ha beccato improperi dalla maggior parte degli utenti qualificati di questo forum e, soprattutto, dall’USAF che ha reso mezzo zoppa nel lungo termine. Trump, può fare danni inimmaginabili (immagino che potrebbe decidere di tagliare oltre l’F-35 anche la classe Ford) o può essere un genio. Noi non lo sappiamo - inutile che ci atteggiamo a geni di geopolitica - se veramente lo fossimo verremo pagati per questo e non scriveremmo su questo forum. Intanto mi pare non sia stata segnalata questa interessante intervista ad alcuni dei piloti più esperti di F-35B dell’USMC. I pregi della sensoristica sono sviscerati come non mai prima (si tratta forse di un segno della sferzata al programma? Il programma è stato gestito indubbiamente male, anche a livello di comunicazione, sebbene il sistema sia valido e non abbia alternative di breve/medio termine). Buona lettura e Dio ci protegga dagli Stati Disuniti d’America. http://www.sldinfo.com/the-moment-pilots-first-realized-the-f-35-was-something-extraordinary/
  24. Sei proprio sicuro di essere in grado di portare a termine il lavoro che hai accettato con risultati decenti? Io lavoro come traduttore tecnico a tempo pieno dal 1999. Mi diletto di aeronautica dal 1983. Di documentari ne ho visti tanti. Non mi farebbe effetto vedere un sottotitolo tradotto in modo risibile, ci sono stati tanti casi precedenti. Tuttavia mi fa specie vedere che tali lavori vengono assegnati, evidentemente per 4 soldi a gente che di aeronautica ne mastica poco o nulla. Auguri comunque.
  25. Oh cacchio, finalmente il primo B per MM. Abbiamo penato a lungo, con i long lead items (mi pare i piani di coda in questo caso e altre cosucce) ordinati e il contratto finale non finalizzato fino ad ora. Mi rallegro, anche se tutto il procurement militare continua a non entusiasmarmi - eufemismo. Qualcuno ha un riepilogo aggiornato del procurement italiano per i nostri 2 servizi?
×
×
  • Create New...