Jump to content
Sign in to follow this  
typhoon

SAMP/T

Recommended Posts

Parliamo un pò del SAMP/T "Land Based Air Defense System", sistema di difesa terra/aria a medio raggio.

 

SAMP-T-sys.jpg

 

Il sistema è basato sul missile Aster 30 ed è in grado di colpire aerei, UAV, elicotteri e missili. Il missile ha una gittata di 120 Km. Il programma è Italo/Francese e le due forze armate useranno un telaio di produzione nazionale per il trasporto dei lanciatori, la Francia userà il camion Renault TRM-1000 mentre L'Italia l'Iveco Astra. Ogni unità sara capace di lanciare salve di otto missili in dieci secondi e di ingaggiare dieci bersagli contemporaneamente. Attualmente siamo nella fase di industrializzazione del programma, l'Italia ha ordinato 6 unità, mentre 12 sono quelle ordinate dalla Francia.

 

Il missile pesa 450 Kg, è lungo 4.9 metri ed ha un diametro di 18 centrimetri, può raggingere mach 4.5 e manovrare a 50 g, è capace di ingaggiare bersagli a 20 Km di altezza. Il sistema di guida è radar semiattivo.

 

9999999911.jpg

 

9999999923.jpg

 

Peccato che l'Italia ancora non ha in dotazione un buon sistema semovente antiaereo a corto raggio.

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites

buono si ma eccessivo neanche per abbattere ICBM si usano armi del genere

Share this post


Link to post
Share on other sites

120 km di gittata , insegue 20 bersagli alla volta manovra fino a 50 g a cosa ci servono armi del genere e troppo dai non ci bastavano gli hawk ?? cosa dovremmo abbattere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Servono eccome, servono per la protezione dai balistici tattici e dagli aerei delle truppe di terra, davvero utili.

Contro gli ICBM non c'è nulla, forse san gennaro funziona ma non ne sono tanto sicuro. :lol:

 

P.S. C'è anche un bel mercato d'esportazione, non dimentichiamolo.

Edited by Dominus

Share this post


Link to post
Share on other sites

cos'è un ICBM???e l'hawk??mi risulta essere un aereo d'addestramento, ma è anche un sistema anti aereo??

Edited by Maverick22

Share this post


Link to post
Share on other sites

un ICBM è un missile balistico intercontinentale (InterContinental Balistic Missle credo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo è l'hawk

lanciatoremissilisticohawkcont1.th.jpg

e questo è un icbm precisamente il minuteman iii americano

 

1970minuteman39az.th.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli Hawk sono un sistema antiaereo americano, di concezione molto vecchia, e ormai in fase di radiazione, anche se si tratta di un sistema molto valido e preciso (la guida è SARH).

Il problema è che ormai i costi logistici sono troppo elevati.

 

Non va confuso con il BAE Hawk, che è un aereo da addestramento.

 

=====

 

I SAMP-T hanno caratteristiche moderne, come capacità rientrano tra quelle di sistemi da tempo sul mercato (come i Patriot o gli Standard Aegis), per cui non sono assolutamente un'esagerazione.

 

Oggi la minaccia aerea è in declino (almeno quella militare) per cui questi missili possono apparire inutile, ma ricordo che qualche batteria di missili di queste caratteristiche è in grado di assicurare protezione (anche contro missili balistici tattici) a una vasta area, 24 ore su 24, con costi estremamente ridotti rispetto a quelli di un reparto da caccia e tempi di reazioni minori.

 

Se ho un esercito, impegnato in combattimento, ho anche un fronte.

Questi sistemi consentono di "coprire" tutta la linea del fronte e assicurare un ombrello alle truppe, ai centri di comando, alle catene logistiche.

In caso di attacco (aereo o missilistico) una batteria SAM può rispondere nel giro di 10 secondi, mentre per richiedere l'intervento di un caccia (che nulla potrebbe contro un missile balistico) nel migliore dei casi se ne vanno 10 minuti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sam cosa vuol dire ??? :helpsmile: se nonsbaglio dovrebbe significare solar air missile???

Share this post


Link to post
Share on other sites
sam cosa vuol dire ??? :helpsmile: se nonsbaglio dovrebbe significare solar air missile???

ti sbagli parecchio, cosa intendevi per solar?

 

SAM = Surface to Air Missile

Share this post


Link to post
Share on other sites

in effeti stavo molto fuori dal vero significat :ph34r: B) <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma sia il meads che il samp t saranno montai sull'autocarro astra?

Il MEADS no, almeno al momento, ma quello sarebbe la meno... :P

 

meads10ax2.jpg

 

MEADS

Edited by Captor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, stavolta cercherò di spiegarmi in modo più comprensibile!

 

Il Samp-T sarà su autocarro Astra, e su questo non ci piove.

 

Il MEADS invece utilizza l'autocarro che c'è nella foto: è compatibile come pesi (5 tonnellate) ed ingombri con il C-130.

Qui è spiegato tutto.

 

Come vedi non è italiano al 100%, ma è sviluppato dal consorzio: "MEADS International developed the launcher with principal subcontractors MBDA-Italia, EADS/LFK, Lockheed Martin, ATIB, Rampini and Stewart & Stevenson.

 

Quello che volevo dire io è che il lanciatore esiste dal 2003, mentre il sistema sarà operativo intorno al 2012-2014: quindi ci sarebbe la possibilità di cambiarlo con uno italiano al 100%, ma non c'è la convenienza.

 

La vera convenienza sarebbe stata non entrare nel prgramma (la partecipazione italiana è il 17%) ed accontentarsi del Samp-T, ma ormai... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato a fare un pò di ricerche ma non sono riuscito a trovare tantissimo, riassumendo è uscito questo:

 

L'attuale missile che conosciamo ora (100-120 km di raggio, e 20km di quota, capacità di colpire aerei e missili) è l'Aster 30, usato sia nel PAAMS che nel Samp/T.

 

Nel Samp/T però dovrebbe essere usato il missile Aster 30 block1 sin dall'inizio, ovvero con un aggiornamento all'elettronica, in modo da conferirgli limitate capacità ABMT, il raggio e la quota massime d'ingaggio rimarranno le stesse.

 

Sempre nel Samp/T, si parla anche di un Aster 30 block2, con ulteriori aggiornamenti all'elettronica e nuovo booster, in grado di conferirgli maggiori capacità contro i missili balistici in rientro dall'atmosfera, quindi maggiore autonomia e probabilmente maggiore quota d'intercetto. Si vocifera che sarà disponibile dal 2012 questo aggiornamento.

 

Come si sa il Samp/T userà come radar di scoperta e di guida l'Arabel francese.

 

Questo per quanto riguarda il sistema di difesa terrestre, quindi si può vedere come questo sistema quando avrà guadagnato un pò di maturità, sarà valido sia in contesti antiaerei e antimissile, che ABMT.

 

Ora veniamo al PAAMS, cioè il sistema che usa Aster 30 e Aster 15 accoppiati a un radar di scoperta e guida in ambito navale.

Quì i vari miglioramentei applicati su non verranno implementati, almeno da subito.

Però ho trovato almeno un paio di voci che parlano di un Aster block2 "navalizzato", chiamato block3 o Aster 45 (in base alle fonti), principalmente come il parente terrestre con il compito di intercettare i missili balistici.

Magari si approfitterà anche delle maggiori prestazioni del radar Empar attivo a facce piane che potrà essere retrofittato dulle nostre due Doria.

 

C'è da dire però che ho trovato alcune cose riguardo un block1 impiegato nel sistema PAAMS su siti francesi, e che soprattutto gli inglesi spingono per il block3 o Aster 45 in modo da avere come l'US Navy capacità ABTM (la US Navy userà inve lo SM-3).

 

Quindi la situazione che si andrà a delineare sarà questa

 

Samp/T:

 

oggi: Aster 30 block1

domani (2012): Aster 30 block2 (capacità ABMT)

 

PAAMS:

 

oggi: Aster 30 (block1 ?)

domani (2012-13??): Aster 30 block3 / Aster 45

 

 

Se avete altre info teniamoci aggiornati.

 

Video Samp/T:

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites

se invece che buttare i soldi nel meads avessimo investito di piu nel SAMP nel 2012 avremmo potuto avere già operativa la versione block 2 del aster 30, con buona pace del Meads e del suo PAC3!

 

in ogni caso, a me pare che l'elemento limitativo del sistema SAMP sia il radar arabel, troppo piccolo e vede troppo poco lontano (100km)

Edited by easy

Share this post


Link to post
Share on other sites

La versione dell'Arabel in uso abbinato all'Aster 30 block1 dovrebbe essere una versione aggiornata, in grado di intercettare missili fino a 600km (diverse fonti citano questa cifra).

 

EDIT

Army Technology sbaglia nella sua pagina scrivendo quello che ho riportato sopra, la frase giusta è che l'Aster 31 bloc1 sarà in grado di abbattere i missili balistici tattici da 600km di raggio, le prestazioni del radar Arabel rimangono invece quelle che sono.

 

Quì ci sono diverse informazioni:

http://www.miltech.gr/downloads/brochures/Arabel.pdf

 

Altre info:

 

Discussions are underway to demonstrate an extended anti-theater ballistic missile defense capability for Europe that would offer an engagement envelope at least twice that of an initial Aster SAMP/T Block 1 system ordered last week.

 

On Nov. 12, European procurement agency Occar awarded Eurosam, a joint venture of MBDA and Thales, a 3-billion euro ($3.5-billion) Phase 3 contract for full-scale development and production of SAMP/T Block 1, after three years of negotiation. Block 1 is a derivative of the Aster 30 conventional air defense weapon designed for defense against crude Scud D ballistic missiles as well as basic cruise missiles of the Silkworm class, unmanned aerial vehicles and other advanced aerial threats.

 

Funded by France and Italy, Block 1 is billed as the first operational ATBM defense system designed for both land- and sea-based operation, filling a strategic gap in Europe's forward-projection capability. "With this system, there is no longer any gap whatsoever with the U.S. [in this area]," said MBDA CEO Marwan Lahoud.

 

The award will include delivery of 18 batteries to France and Italy, along with associated Aster 30 missiles, to be delivered through 2014. Block 1, to enter service in 2007, is intended to provide area defense in support of new European and NATO rapid-reaction forces.

 

The purchase also covers production of additional Aster 30 and shorter- range Aster 15s for the French and Italian aircraft carriers, Charles de Gaulle and Andrea Doria, and for Paams air defense systems that will equip Franco-Italian Horizon/Orizzonte frigates and U.K. Type 45 Daring- class destroyers.

 

Aster development and low-level production was kicked off under the first two phases of the so-called Future Surface-to-Air Family (FSAF) program in 1990-97. These awards totaled 2.4 billion euros. Preliminary development of the Block 1 ATBM capability began in 2000.

 

THE FIRST AIR DEFENSE system for the Charles de Gaulle is operational, and has also been qualified for the Andrea Doria. Paams, designed to meet a NATO requirement for multi-layer theater defense, is slated for deployment in 2006. In total, the deal will cover 1,400 missiles plus ancillary equipment, logistics support and training for the three countries.

 

Lahoud said missile maker and parent firm EADS had also begun talks with French armaments agency DGA to launch a demonstration program for an extended ATBM version of Aster, designated SAMP/T Block 2. The 50-100-million-euro program, expected to begin next year and run 3-5 years, would study key technologies required for the Block 2 system, including terminal guidance, lethality and system concepts. An initial feasibility study has been completed.

 

ENGINEERS IN FRANCE, Italy and the U.K.--which is entertaining the idea of joining Block 2--are still debating whether to use a derivative of the Aster 30 missile or an all-new design, and the intercept altitude-- thus, the amount of warning time--to be sought (AW&ST Mar. 31, p. 54). Depending on the answer, missiles with a range of 1,500-2,000 km. could be engaged, versus 600 km. for the basic Block 1.

 

The DGA has already ordered two key experimental systems necessary to demonstrate a Block 2 capability: an early warning satellite and most recently, a medium-range radar (AW&ST Oct. 13, p. 11; Mar. 17, p. 36). The 60-80-million-euro satellite demonstrator, to be launched in 2006, would permit an operational system by around 2012, when Block 2 is expected to be service-ready.

 

The 70-million-euro radar demo, known as M3R, is designed to enable an operational radar to enter production in 2010, when it could help push the engagement perimeter to 1,000 km. One focus of the M3R program will be to develop a line of solid-state components and improved connector design that can permit more power to be generated at far lower cost and with lower heat loss and space requirements than existing chips, said Michel Mathieu, senior vice president for air defense at Thales, which is building the demonstrator in partnership with Raytheon. Mathieu said the goal is a better-than-order-of-magnitude reduction in unit cost and an equivalent increase in power output compared with existing active phased-array antenna systems.

 

M3R work is also being supported by the Netherlands, which is interested in SAMP/T Block 2 to replace the now-abandoned U.S. Standard SM-2 Block IVA naval ATBM system. Another prospective partner is Germany, which is eyeing a homegrown medium-range radar, the RELV, for the Medium-Range Extended Air Defense System (Meads), a land-based ATBM network proposed in cooperation with Italy and the U.S. Meads is expected to begin full-scale development next year and enter service, like SAMP/T Block 2, around 2012.

 

GUIDO LAMI, MANAGING director of Eurosam, the MBDA-Thales affiliate in charge of SAMP/T and other Aster programs, said although an ATBM feasibility study was only launched in 1993, the present Block 1 version was designed from the onset with ATBM capability. Direct impact strikes have been demonstrated in a half dozen of the 30 successful test firings to date, Lami indicated.

 

He said full capability would be demonstrated through a combination of live tests and simulation. "If the government wants to make a Scud available, we'll be glad to test it."

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×