Jump to content
Sign in to follow this  
typhoon

L'EH 101 sarà il nuovo elicottero CSAR dell'AMI

Recommended Posts

L'EH 101 sarà il nuovo elicottero Combat-SAR dell'Aeronautica Militare

 

L'AgustaWestland EH101 sarà il nuovo elicottero Combat-SAR dell'Aeronautica Militare. Il requisito operativo della forza armata, con la conseguente scelta del tipo di aeromobile, è stato già approvato dallo Stato Maggiore Difesa il che dovrebbe mettere in grado l'Aeronautica di avviare il programma di acquisizione già l'anno prossimo di un quantitativo compreso fra le quindici e le venti macchine da mettere in linea in ragione di quattro/cinque elicotteri all'anno a partire dal 2012-2013. Lo riferisce un articolo di AIR PRESS che sarà pubblicato sul prossimo fascicolo (lunedì 23 luglio). Configurati per supporto alle forze speciali, sia proprie (16° Stormo) che in ambito interforze (COFS-Comando interforze per le operazioni delle forze speciali cui l'Aeronautica partecipa con il suo Reparto Incursori) nonché per Combat-SAR, gli EH101AM saranno allestiti per operare in sicurezza anche in operazioni in aree ad alta densità di minaccia. Allo scopo di assicurare un efficiente fuoco di copertura durante le fasi critiche della penetrazione e del recupero, la configurazione della piattaforma dovrà prevedere tre postazioni, una su ciascun lato della fusliera ed una nella zona caudale, armate di mitragliatrici calibro minimo 7,62 mm ad alta celerità di tiro e ad alimentazione elettrica con capacità di almeno un minuto di fuoco continuato. Le tre postazioni dovranno essere strutturate in modo tale da non ostacolare il passaggio attraverso le aperture laterali e la rampa consentendo all'occorrenza, attraverso opportune predisposizioni, lo spostamento dei supporti nella parte anteriore della cabina per facilitare il trasporto di carichi voluminosi (autoveicoli Defender, gommoni, ecc). L'idea dell'Aeronautica, che trasferirà la parte Combat del SAR dal 15° al 9° Stormo, è quella di un "reparto composito" su due componenti: una ad ala fissa (C-27J e C-130J) ed una ad ala rotante, la prima a Pisa, la seconda a Grazzanise.

Nello stesso fascicolo AIR PRESS anticipa che l'Aeronautica sta completando il requisito operativo per la sostituzione della linea elicotteri su AB-212 con un nuovo bimotore da acquisire in un quantitativo attorno alle venticinque macchine. L'elicottero ipotizzato è un aeromobile della classe dell'AW149 attualmente in sviluppo presso AgustaWestland.

 

http://www.airpressonline.it/news.php?id=125

:adorazione::adorazione::adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Proprio come auspicavamo, e come ci aveva anticipato un vecchio ammiraglio qua!

 

All'epoca dissi:"Ma se parliamo del futuro elicottero C-SAR AMI, EH-101 tutta la vita, ed è anche abbondante.

La soluzione ideale sarebbe un reparto di una dozzina di velivoli, dedicato esclusivamente al C-SAR (e quindi niente più SAR, nè tantoomeno SMI).

Daltronde sarebbe assurdo fare diversamente, se si vuole creare un assetto credibile.

 

E' una gran bella notizia, e sono favorevole anche agli eventuali 149 per i compiti SAR in patria e quelli meno impegnativi in teatro bellico. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella notizia, però bisognerà anche iniziare ad addestrare gli equipaggi in tal senso, perchè volare un'Operazione Speciale o una di Combat SAR è molto diverso da quanto fanno/possono fare ora i nostri piloti.

Edited by Marvin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao io mi chiamo gianmarco mi sn iscritto da poco a questo forum!!!!cmq io amo gli eli sin da qnd avevo 3 anni e questo dice tt!!ritornando sul discorso dell'EH101 io spero che l'A.M. mantenga in servizio HH-3F perché secondo me anche se non è 1 eli di ultima generazione è 1 dei piu' adatti per il servizio di C-SAR & SAR...

 

Pegaso44

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'EH-101 è migliore dell'HH-3, che tra l'altro è già al limite della vita operativa.

Comunque penso che sarebbe anche ora di creare un servizio CSAR congiunto invence di spendere milioni per mantenerne due

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque penso che sarebbe anche ora di creare un servizio CSAR congiunto invence di spendere milioni per mantenerne due

Permetterebbe grandi vantaggi, logistici ed operativi, quindi non credo sia un'idea adatta alla realtà italiana...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evitare che ogni Forza Armata (nel caso AM ed MM) si faccia il suo servizio CSAR.

 

UN servizio, UN tipo di macchine, UN reparto, UN tipo di logistica, UN tipo di addestramento, UN tipo di filosofia operativa.

 

E' molto più efficiente e si risparmiano un sacco di soldi (servono anche meno macchine e meno uomini!).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pare che la versione CSAR italiana verrà dotata (tra le tante altre cose) dei motori più potenti dello US-101 (elicottero presidenzale statunitense su base AW-101) e del nuovo rotore sviluppato per i Merlin inglesi che garantisce migliore potenza e affidabilità di quelli attuali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'EH-101 è migliore dell'HH-3, che tra l'altro è già al limite della vita operativa.

Comunque penso che sarebbe anche ora di creare un servizio CSAR congiunto invence di spendere milioni per mantenerne due

 

 

Concordo , gia' la Marina vanta una certa asperienza sul Sar e C Sar , perche passare il testimone alla AM e riniziare tutto da capo con spese esorbitanti......... non capisco.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un buon ipotetico reparto interforze dovrebbe essere un'unità a livello di battaglione/gruppo (quindi comandanto da un maggiore, al max un tenente colonnello), con alle dipendenze tre untià - squadriglie, squadroni, compagnie, come vi pare - a livello di compagnia (capitano), per un totale di 12 AW-101 MM/AMI, 6 CH-47F, 12 NH-90, una unità di addestramento, un comando e in più una unità logistica che supporti i rischieramenti all'estero.

Il reparto sarebbe stanziato in una base già bella che avviata (per esempio Viterbo o Pisa), e non in una nuova, in modo che non servirebbe una struttura apposita per mandare avanti nessuna altra base.

Al comando dell'unità si alternerebbero ufficiali di tutte e tre le FF.AA., quindi anche un Capitano di Fregata comanderebbe i Chinook dell'Esercito, o un Capitano dell'AMI i Merlin della MM, stesso dicasi per i piloti, ufficiali dell'EI su Merlin dell'AMI e MM, e ufficiali di AMI e MM sui Chinook dell'EI.

In questo modo si razionalizzerebbero le spese, l'addestramento, e tutto quello che vi pare.

 

Ah... prima di fare tutto ciò bisognerebbe porre tutte le unità FS e FOS sotto il comando interforze dello SM, che avrebbe un bilancio a se.

 

 

Però conoscendo la mentalità all'Italiana sarebbero capaci di creare una brigata elicotteri per operazioni speciali comandata da un generale, lasciando immutato tutto il resto, però aumentando le spesese di più di quelle che sono oggi, quindi a sto punto meglio che rimane tutto così com'è.

 

Alla fine se ci pensate ci sarà un gruppo elicotteri dell'EI, uno dell'AMI, e un piccolo nucleo della MM (equipaggi per 4-5 macchine immagino) che non credo sia neanche assimilabbile a un livello di unità specifica, gli altri in europa non fanno di meglio.

 

In Inghilterra hanno 1 squadron (Lynx) e 1 flight (A-109) del British Army, 1 squadron (CH-47) e 1 flight (C-130) della Royal air Force, e un flight (SH-3) della Royal Navy, con la differenza che gli squadron da loro sono comandanti da un colonnello, e i flight da un capitano.

In più è probabile che a un flight con Merlin della Royal Air Force gli vengano affidati compiti CSAR.

 

In Francia l'AdT ha un intero reggimento di elicotteri (chiamato in modo diverso), mentre l'AdA ha una unità a livello di gruppo.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe ora di eliminare un bel pò di servizi CSAR tra ffaa e forze civili, velivoli come l'AW101 è sprecato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il CSAR lo pratica teoricamente solo l'Aeronautica con i suoi HH-3F.

Poi a questo tipo di missioni ci si addestra comunque anche il REOS e il nucleo elicotteri della Marina per supportare il GOI.

 

L'AW-101 per ora c'è l'ha solo la Marina, e nessun corpo di polizia.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il CSAR lo pratica teoricamente solo l'Aeronautica con i suoi HH-3F.

Poi a questo tipo di missioni ci si addestra comunque anche il REOS e il nucleo elicotteri della Marina per supportare il GOI.

 

L'AW-101 per ora c'è l'ha solo la Marina, e nessun corpo di polizia.

 

 

Esattamente , ognuno ha delle esperienze e delle caratteristiche di impiego molto diverse , in questo caso visto che la Mrina ha gia' esperienza in campo di c-sar perche appunto lavora con il Goi , ci vorrebbe un passaggio di consegne da parte dell'AM invece che ripartire da zero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esattamente , ognuno ha delle esperienze e delle caratteristiche di impiego molto diverse , in questo caso visto che la Mrina ha gia' esperienza in campo di c-sar perche appunto lavora con il Goi , ci vorrebbe un passaggio di consegne da parte dell'AM invece che ripartire da zero.

 

Scusa Merlin, capisco che sei di parte e tiri giustamente l'acqua al tuo mulino, ma... che cavolo ci azzecca la MM con il Combat SAR?

 

Lo stesso discorso che fai tu su Eh101 e GOI lo possono fare (e da più tempo forse) AM con HH3+RIAM ed EI con CH47+Col Moschin.

 

Lasciamo il Combat SAR all'AM, con una dozzina di AW101, qualche pilota MM (dato che avete pià esperienza sulla macchina e più confidenza coi ponti di volo delle unità navali) e dei PJ veri, stile USAF.

 

Un reparto congiunto lo vedo bene per le Special Forces invece, con 4-6 NH90TTH di EI ed MM (tanto ho letto che vi arriveranno altri 4 ASH ed una 15ina di TTH, la BAI è a posto anche con qualche elicottero in meno e ci sono sempre i TTH dell'EI), 3-4 CH47F (li dovremmo acquistare a breve) dell'EI, un paio di C130J con sistemi da rifornimento in volo, blindature, un FLIR e apparati di comunicazione sicura e 2-4 C27J dell'AM (che magari se converte 3-4 NH500 in Little Bird non sarebbe malaccio). Al tutto si uniscono uomini e specialisti da tutte le armi con un comando a rotazione e dislocazione su un unica grande base (magari quella degli AW101 CSAR, oppure Pisa, data la sua vicinanza al Varignano e Livorno... hci vuole intendere intenda). Questo reparto ha più senso, dal momento che le operazioni delle FS coinvolgono maggiormente tutte le Armi. Ma il Combat SAR è (ovunque esista) una faccenda riservata alle Aeronautiche, non alle forze aeree degli altri corpi. Guarda USA e Francia, li il Combat SAR lo fanno l'USAF e l'AdlA, non l'US Navy e la MN... anche se lo USMC a volte conduce delle TRAP, quando però non ci sono i mezzi dell'AIR COMBAT COMMAND o quando servono un po' di uomini in più sul terreno. Ma è una missione secondaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marvin scusa -ammetto che in materia non sono ferratissimo- ma quando il Ltn Scott O'Grady venne abbattuto sul suo F-16C nei cieli dell'Ex-Jugoslavia, la missione CSAR per riportarlo a casa non venne proprio attuata da unità speciali dei Marines (quindi USN)?! Ricordo bene l'uso dei Sea-Stallion della USN congiuntamente ai Super-Cobra e Harrier del USMC....

Share this post


Link to post
Share on other sites

cioè, fu un operazione svolta dai Marines solo perchè in zona non c'erano unità CSAR dell'USAF?!? Mi sembra improbabile che ad Aviano o a Ramstein non ci fossero unità CSAR! Mi sa chr anche la USN svolge missioni CSAR.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marvin scusa -ammetto che in materia non sono ferratissimo- ma quando il Ltn Scott O'Grady venne abbattuto sul suo F-16C nei cieli dell'Ex-Jugoslavia, la missione CSAR per riportarlo a casa non venne proprio attuata da unità speciali dei Marines (quindi USN)?! Ricordo bene l'uso dei Sea-Stallion della USN congiuntamente ai Super-Cobra e Harrier del USMC....

 

Vai a dire ai Marines che loro ed i loro frullini sono USN e ti sparano! :rotfl:

 

Comunque anch'io ho accennato a missioni TRAP (ricovero tattico di aerei e personale). E' una missione di recupero, dove sbarca una compagnia di Marines con tanto di mortai e mitragliatrici pesanti (come nel caso O'Grady) per assicurare la zona. Poi il pilota/persona da evacuare viene fatto salire a bordo ed infine il dispositivo ripiega e ripartono.

 

Ad ogni modo le missioni TRAP vengono lanciate in determinate circostanze: assenza in zona di aeromobili CSAR o loro non rapido dispiegamento, presenza in zona di forze nemiche consistenti (come appunto nel caso di O'Grady, andarono in volo 4-6 Stallion, 1-2 Huey per C2 e designazione bersagli, 4 AH1W e 4 Harrier!!!), necessità di intervento rapido.

 

Comunque durante ALLIED FORCE (ed in tutti i conflitti convenzionali recenti), nonostante la presenza di unità anfibie di Marines in grado di effettuare missioni TRAP, si è sempre ricorso ad elicotteri Combat SAR di USAF e AdlA. Ci sarà un motivo?

 

Il motivo è che i Marines devono saper fare un po' tutto, e quindi anche l'evacuazione di personale, mentre le unità Combat SAR vengono addestrate per effettuare quella specifica missione. Quindi hanno molte più competenze e mezzi specifici. Infatti (IN AMBITO COMBAT SAR) un PJ dell'USAF è molto più preparato di un Marines, i piloti USAF sono addestrati specificamente per i particolari tipi di volo delle missioni CSAR e gli elicotteri hanno dotazioni che gli eccellenti Sea Stallion dei Marines non hanno.

 

E' probabile che durante la missione in questione le unità CSAR o non fossero state dispiegate (gli HH60 non sono sempre presenti ad Aviano, così come i RESCO non sono sempre presenti a Brindisi... infine la base in Germania scordatela... quanto lo vuoi far volare quel povero elicottero?! :blink: ) oppure non ci fosse il tempo sufficiente per il loro impiego. Durante Allied Force gli HH60 recuperarono quei pochi piloti abbattuti in Serbia nel giro di ore, ma quella era una guerra vera, non una sorta di missione No-fly Zone come la Deny Flight.

Share this post


Link to post
Share on other sites

molto chiaro...e pienamente condivisibile.

Tuttavia mi pare ancora strano che durante Deny Flight (dove gli aerei decollavano da Aviano) ad Aviano la USAF non avesse una unità CSAR...non sarà stato teatro di guerra, ma l'eventualità dell'abbattimento era ipotizzabile (volavano pur sempre in territorio "ostile" o meglio "non sicuro"). E Ramstein o Rhein-Main non è che distassero più di tanto....una volta che c'è stato l'abbattimento fino a quando il pilota non riesce a farsi individuare (in particolare nel caso di specie) di tempo ne passa, e per trasferire gli uomini su un C-130 e gli elicotteri in volo ci vorrà non più di un paio d'ore!!!

 

 

Comunque i Marines hanno poco da arrabbiarsi: conosco bene quanto sia importante per loro la distinzione del loro corpo da quello delle altre forze armate, ma dipendendo anche loro dal Dipartimento della Marina in qualche modo sono USN (questo intendevo...).

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque i Marines hanno poco da arrabbiarsi: conosco bene quanto sia importante per loro la distinzione del loro corpo da quello delle altre forze armate, ma dipendendo anche loro dal Dipartimento della Marina in qualche modo sono USN (questo intendevo...).

 

Si lo so, ma vaglielo a spiegare... :rotfl:

 

 

 

 

STO SOLO SCHERZANDO, CAPISCO COSA INTENDI ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfettamente daccordo con Marvin.

I compiti CSAR sono da sempre stati assolti dai reparti dell'AM con il suo buon vecchio HH3F,non vedo cosa c'entri la marina se non per creare un reparto interforze.

Merlin dai a Cesare quel che è di Cesare,il CSAR è roba dell'AM

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...