Jump to content

Libia - Discussione Ufficiale


Recommended Posts

Il numero 2 del Regime lascia la Libia per l'Italia

 

Probabilmente siamo vicini alla fine. Certo è che non poteva essere altrimenti: armi, consulenti (comandanti) ed appoggio aereo. Era solo questione di tempo. Ora vedremo se il colonnello vorrà arrendersi, scappare (con la possibilità di essere abbattuto, ricordiamolo) e combattere fino all'ultimo, condannando altre vite alla fine.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

scusa f104, toglimi una curiosità. In che modo secondo te attaccare la libia renderebbe più difficile ai terroristi commettere un attentato in italia? Pensi forse che il fatto che la libia sia vicina

non è una questione di avere o meno gli attributi, ma di farti dispetto no vabè, seriamente, non si giudica conveniente intervenire adesso e non a torto, considerando anche i precedenti.   che c'

F-104 spero, vivamente, tu stia scherdando.

una domanda per gli utenti esperti ma il compound di Mu'ammar Gheddafi Bab al-Aziziya è stato bombardato pesantemente dalla NATO dall' inizio del conflitto con armi antibuker , sono state usate anche le gbu-28 e le gbu-37 ?, e poi avete informazioni più dettagliate sul bunker di gheddafi e di come mai sia ancora in piedi?

Link to post
Share on other sites

Una domanda che mi pongo da quando è iniziata questa guerra.

 

Chi sta finanziando i ribelli? e le armi dove sono state prese?

 

nei depositi dell' esercito libico infatti i ribelli ed i lealisti hanno le stesse armi , sui finanziamenti molto probabilmente ricchi libici all' estero che odiano gheddafi.

Link to post
Share on other sites

una domanda per gli utenti esperti ma il compound di Mu'ammar Gheddafi Bab al-Aziziya è stato bombardato pesantemente dalla NATO dall' inizio del conflitto con armi antibuker , sono state usate anche le gbu-28 e le gbu-37 ?, e poi avete informazioni più dettagliate sul bunker di gheddafi e di come mai sia ancora in piedi?

 

Ieri hanno detto al TG di rai news che il famoso bunker era un fake. Il rais aveva messo dei manichini vestiti a guardia più un 5/6 soldati veri ma in realtà sotto c'era solo una stanza con il nulla e una vasta area che era recintata ma non c'era nulla sotto. IN pratica sono mesi che buttiamo bombe sul terreno dipinto... Il suo bunker sarà da tutt'altra parte in un posto che solo i fedelissimi conoscono, e probabilmente pochissimi fedelissimi. Sempre che non ci siano altri fake da altre parti. MI ricorda molto la tecnica usata dalla folgore proprio in libuia quando combatteva contro gli inglesi e gli americani con le trincee con i manichini con i braccio un manico di scopa colorato di nero. :-)

 

Cmq stavo pensando ad una cosa mentre leggevo questo articolo:

 

http://www.libero-news.it/news/807539/Viagra-stragi-e-arresti-fasulli-Continua-la-guerra-delle-balle.html

 

In pratica dice che il 90% delle accuse mosse a gheddafi sembra che siano delle mensogne, fra cui i tanto decantati bombardamenti aerei iniziali, l'uso delle bombe a grappolo eccetera, e che in fine dei conti ha usato una forza commisurata al forza utilizzata dai ribelli.

Mi domandavo: se queste cose uscissero nel famoso tribunale (ammesso siano vere), lui potrebbe essere dichiarato innocente (o per lo meno non colpevole)? o meglio, il tribunale è serio oppure è una pagliacciata che se si accorge che lui ha fatto il giusto insabbieranno la realtà truccando i dati per condannarlo?

Perchè sembra che le famose bombe a grapolo sia made in USA, che gli attacchia aerei non ci siano mai stati e sono stati inventati per far partire la nato ecc... sarebbe una cosa preoccupante per i danni da dover rimborsare.

Link to post
Share on other sites
sui finanziamenti molto probabilmente ricchi libici all' estero che odiano gheddafi.

pare ormai placido che i finanziamenti giungano dai "volenterosi", noi compresi...

Edited by vorthex
Link to post
Share on other sites

nei depositi dell' esercito libico infatti i ribelli ed i lealisti hanno le stesse armi , sui finanziamenti molto probabilmente ricchi libici all' estero che odiano gheddafi.

 

per la questione armi:

 

l'esercito libico aveva i FAL? se ne vedono molti in mano ai ribelli...

Edited by F-14
Link to post
Share on other sites

Il governo italiano ha dichiarato ufficialmente di aver donato ai ribelli armi per "autodifesa" e fior fior di milioni, non ultimi i 350 che Berlusconi ha annunciato qualche giorno fa. Da quello che ho capito i soldi sono stati prelevati dal fondo previsto per l'accordo italo-libico e le armi sono un mix tra quelle in riserva dell'esercito italiano (FAL, granate, Bazooka ed NVG di vecchia generazione, eccetera) e quelle di fabbricazione russa catturate su una nave diretta nei Balcani durante la guerra del Kossovo, o della Bosnia non ricordo bene... Fatto sta che quelle armi, di facile utilizzo da parte dei ribelli poichè si trattava di AK-47 ed RPG, erano coperte dal segreto di stato e gole profonde affermano di averle fatte sparire dalla Maddalena dove erano cistodite gli stessi giorni che Frattini annunciava la fornitura di aiuti.

 

E' un dato di fatto che siamo dentro fino al collo in una gierra civile e che gli organismi del diritto internazionale stanno facendo una fatica enorme a leggittimare l'intervento della NATO nel conflitto. Se le menzogne sull'operato di Gheddafi si rivelassero tali sarebbe veramente imbarazzante per l'Occidente tutto, io sinceramente faccio fatica anche a credere che i 170 massacrati e bruciati siano opera dei mercenari del colonnello. Di sicuro la vedo grigia per l'assoluzione, piuttosto ci si coprirà di vergogna ancora un po'.

 

Tutto si risolverebbe con meno ipocrisia, ma si scoprorebbero altarini poco comodi a paesi quali UK e Francia secondo me. Non voglio fare il complottista di turno ma tutta la vicenda è stata imbarazzante, è servita solo a creare un altro pericoloso precedente, nonchè a sbattere in faccia al responsabile diplomatico europeo la sua pochezza di fronte all'operato degli stati sovrani e di organizzazioni internazionali più consolidate quali NATO e Lega Araba. A noi italiani probabilmente è andata fin troppo bene se consideriamo il comportamento traballante del governo in questa crisi: l'ENI si è tenuta i contratti, non dovremo sopportare l'umiliazione di avere per alleato uno come Gheddafi ed abbiamo il fronte meridionale più sicuro, sempre che in Libia si instauri uno stato realmente pacifico e non la nuova espressione di una simil fratellanza musulmana.

 

Aspettiamo di vedere come andrà in Siria dopo del 27 settembre, quando scadrà il mandato della NATO in Libia e ci saranno forze di attacco da poter utilizzare in un altro teatro. Rimane un'incognita chi assicurerà la protezione dei cieli libici nel dopo guerra, anche se prevedo che verranno affidati alla NATO o all'AMI in base a rapporti bilaterali. D'altronde non vedo percorribile l'ipotesi di rimanere senza protezione aerea in un'area così sensibile, nè quella di mantenere una NFZ attiva, nè quella che il CNT, o chi ne raccoglierà l'eredità, metta in piedi un'aviazione in quattro e quattr'otto.

 

Nel frattempo i ribelli vanzano ed assediano Sirte con i T-55 della brigata corazzata del Macellaio, catturati in una base tolta ai lealisti.

 

Link Reuters

Edited by Tuccio14
Link to post
Share on other sites

Tuccio14 i soldi che si stanno dando al CNT vengono dai fondi congelati di Gheddafi e famiglia.

Ma se sono congelati come fanno ad utilizzarli? :huh:

Link to post
Share on other sites

ai ribelli ho visto in mano anche g36 e f2000 al tg3 di un po' di giorni fa. come è possibile? anche germania e belgio danno un aiutino?

 

 

Anche munizioni svizzere sono finite in mano ai ribelli ma erano munizioni fornite al Qatar.

 

L'emirato ha rifornito i ribelli con le munizioni della RUAG violando l'accordo di vendita che ne proibiva la riesportazione.

 

Per chi vuole approfondire:

 

Munizioni svizzere in Libia

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

i ribelli sono be armati guardate qui a minuti 1.17

poi guardate che si sono inventati al minuto 2.02

poi un bel fucile da cecchino che non conosco al minuto 3.28

Edited by italico
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

A guardare questi video sembra quasi che la NATO abbia studiato procedure di impiego per le cosiddette "tecniche", ovvero i pick-up armati. Ho notato in particolare la differenza tra i video di prima che arrivassero i consulenti europei e dopo: i pick-up ora sparano al riparo di mucchi di terra, e soprattutto non si vedono più dei pazzi suicidi correre sparando all'impazzata, ma miliziani che si muovono ed altri che li coprono con il fuoco di mitragliatrici leggere.

Link to post
Share on other sites

poi un bel fucile da cecchino che non conosco al minuto 3.28

 

 

C'è scritto sopra mi pare: Truvelo Firearms. Direi con un 7,62/51 nato, o con un 388 lapua super magnum. Sarà anche bello, ma gli effetti non sono tanto belli da vedere, tanto meno da sentire...

 

Riguardo ai consulenti stranieri, lo credo bene che dopo gli insorti sono come dire "migliorati": non sono andati giù i ragazzi del 22° SAS con carta e matita a dirgli come si fa?

Edited by Vultur
Link to post
Share on other sites

o so che gli effetti non sono belli da vedere o subire ma io mi chiedo chi gliele fornisce quelle armi e soprattutto chi gli insegna a sparare con un fucile da cecchino ,e non credo sia facile usarlo e imparare da soli

Link to post
Share on other sites

tenete conto che per quanto di bassa qualità ,l'addestramento militare era materia scolastica in libia senza contare che volontari stranieri e ex militari sono passati a fianco degli insorti ..

 

 

certo per un addestramento ancora più efficace servivano istruttori qualificati che sono stati forniti pure da noi ,come ha dichiarato La russa

Link to post
Share on other sites

Io dico solo che imparare a non farsi male con un AK è tutt'altra cosa che calcolare la traiettoria di un MLRS... Molto proabilmente sottovaluto le capacità e la determinazione dei ribelli.

Link to post
Share on other sites

Gheddafi è stato ucciso dai ribelli con un colpo di pistola alla testa.

 

per quanto ho potuto sapere dai giornali sono stati i ribelli a mettere fine alla vita del colonnello, da chi hanno preso la fonte i giornalisti? forse è troppo complicata come domanda

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...