Jump to content

BBC: Iran ha lanciato suo primo satellite in orbita


Debugger
 Share

Recommended Posts

Salve tutti,

bella notizia:

BBC:Iran launches its first satellite

Iran has launched its first domestically made satellite into orbit, state media reports.

 

TV commentary said Monday's night-time launch from a Safir-2 rocket was "another achievement for Iranian scientists under sanctions".

 

The satellite was designed for research and telecommunications purposes, the television report said.

 

Complimenti per ingeneri Iraniani, nonostante embargo hanno creato un vettore spaziale notevole.

Cordiali saluti,

Debugger.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 150
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest intruder

Davvero una bella notizia, non bastavano i kamkaze e la bomba atomica, ora hanno anche un vettore strategico (questo significa mettere in orbita un satellite: un missile con almeno 10 mila chilometri di raggio). Se al Cremlino sapessero cos'è la vergogna...

Link to comment
Share on other sites

Vabbè hanno mandato in orbita bassa un aggeggio senza alcuna utilità pratica, i Sovietici l'hanno fatto nel 57 e gli americani avrebbero potuto farlo già dal 52, non credo che sia questo gran salto in avanti tecnologico.

Solito gioco a "chi ce l'ha più lungo" principalmente volto al consolidamento interno visto che all'estero nessuno li prende sul serio.

Poi certo loro perseguono la ricerca scientifica a differenza delle potenze sataniche, ma questo è un altro discorso...

Link to comment
Share on other sites

Beh, comunque sia, sono in grado di mettere in orbita qualcosa che, orbitando orbitando, può sorvolare qualsiasi punto del mondo.

Poco importa che l'orbita sia bassa... se quel qualcosa è destinato a cadere da qualche parte, un "giro" basta e avanza.

 

Il satellite lanciato in questa occasione dovrebbe pesare circa 20 kg, per cui è relativamente innocuo, ma è evidente che il programma procede speditamente (addirittura è in leggero anticipo nella tabella temporale prevista, di circa un paio di mesi). E' facile immaginare che non passerà molto tempo prima che gli iraniani siano in grado di lanciare carichi più significativi, e se nel frattempo il processo di arricchimento dell'uranio avrà permesso di ottenere qualche decina di chilogrammi di materiale fissile idoneo all'impiego in un'arma atomica, di fatto l'Iran avrà la possibilità di far cascare una testata nucleare ovunque nel mondo.

 

Tra l'altro, quella del bombardamento orbitale fu una tecnica già studiata ai tempi della guerra fredda (specialmente dall'URSS che la rese operativa), si chiamava FOBS e prevedeva proprio un'orbita molto bassa.

Questa tecnica è stata di fatto abbandonata, sia perchè la tecnologia dell'epoca non consentiva di ottenere una precisione entusiasmante, sia perché lasciava un preavviso più elevato rispetto a un lancio di ICBM, sia perchè proibita dai trattati SALT.

Ma la precisione diventa un fattore insignificante, se il bersaglio è una città, e ovviamente i trattati SALT valgono (per quel che valgono) solo tra USA e Russia.

 

Al contrario, un sistema FOBS presenta un notevole vantaggio: la testata, anziché seguire una rotta balistica predeterminata, può raggiungere il bersaglio da qualsiasi direzione, anche opposta rispetto a quella verso cui sono puntati sistemi di rilevazione lontana e intercettori antimissile, possibilità che può diventare preziosa se si dispone di pochissime testate ed il nemico è protetto.

A maggior ragione se si pensa che un FOBS può cambiare orbita su radiocomando, spiazzando qualsiasi sistema antimissile attualmente in servizio o sviluppo.

 

Inoltre, un sistema FOBS può essere lanciato e programmato per "cadere" a distanza di giorni, persino settimane, e nel frattempo si può sempre inviare un radiocomando per distruggerlo o per annullare la sequenza o per farlo rientrare in un'area diversa.

 

Immaginate, tanto per fare fantapolitica, che l'Iran (o chicchessia) lanci un FOBS in orbita e annunci: "Fra tre giorni, la testata nucleare cadrà sopra la città XYZ (o peggio: sopra una città che non intendiamo svelare), solo noi abbiamo il codice di disattivazione, e non lo useremo a meno che non ci concediate questo, questo e quest'altro".

Potete immaginare che sarebbe un ricatto che metterebbe in ginocchio qualsiasi nazione, nè sarebbe concepibile una rappresaglia preventiva, visto che c'è il codice di disattivazione in ballo.

 

Si tratta di mere ipotesi, ma tecnicamente fattibili, e ho seri dubbi sul fatto che alcuni paesi, USA e Israele in testa, intendano verificare fino a che punto possano tradursi in realtà.

E credo che molti altri paesi, più pacifisti o pacifinti, tirerebbero un sospiro di sollievo nell'apprendere che i cattivoni con la stella di David hanno fatto uno dei loro soliti deprecabili attacchi preventivi...

Link to comment
Share on other sites

Mah John non penso che il loro obiettivo possa essere effettivamente un sistema di bombardamento orbitale frazionato, anche i russi ebbero problemi a svilupparlo, inoltre non credo che gli Iraniani siano pazzi al punto di pensare di avere l'atomica ed utilizzarla.

A loro può bastare avere un sistema missilistico in grando di minacciare alcuni paesi, su tutti Israele e gli stati del golfo, per proiettarsi allo status di potenza regionale, innescando così una pericolosissima corsa agli armamenti, ma di certo non sono disponibili a farsi portare all'età della pietra nè da Israele nè dagli USA.

Hanno lanciato un satellite, cosa che è nelle possibilità di decine e decine di paesi nel mondo, hanno dimostrato un avanzamento nel campo della tecnologia missilistica, di cui erano tutti a conoscenza, ma non vedo altri fini nascosti.

Rimane il fatto che un potenziale nemico si sta dotando di vettori per WMD e ha un programma nucleare in corso, e credo che qeusto sia abbastanza grave di suo senza andare a ipotizzare scenari ulteriori.

 

P.S. Pare che gli amici Koreani stiano per lanciare un nuovo taep o dong, che ci sia una correlazione?

Link to comment
Share on other sites

Secondo me sono almeno 15 anni lontani da un sistema di bombardamento orbitale. La tecnologia fornita è cinese, russa e coreana (del nord, of course). Di questi paesi solo i russi dispongono di conoscenze in merito, e dubito vogliano dividerle con Theran (sapete com'è, quell'atomica potrebbe anche cadere su Mosca un giorno...).

Ciò obbligherebbe gli iraniani a procedere da soli e per quanto siano particolarmente bravi con i missili (per gli standard medio-orientali) un conto è un programma spaziale aiutato e forse gestito dai russi, un conto è procedere da soli

 

Rimane il fatto che un potenziale nemico si sta dotando di vettori per WMD e ha un programma nucleare in corso, e credo che qeusto sia abbastanza grave di suo senza andare a ipotizzare scenari ulteriori.

 

Quoto :)

Edited by Rick86
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Secondo me sono almeno 15 anni lontani da un sistema di bombardamento orbitale. La tecnologia fornita è cinese, russa e coreana (del nord, of course). Di questi paesi solo i russi dispongono di conoscenze in merito, e dubito vogliano dividerle con Theran (sapete com'è, quell'atomica potrebbe anche cadere su Mosca un giorno...).

Ciò obbligherebbe gli iraniani a procedere da soli e per quanto siano particolarmente bravi con i missili (per gli standard medio-orientali) un conto è un programma spaziale aiutato e forse gestito dai russi, un conto è procedere da soli

Quoto :)

 

 

La mia preoccupazione non è il FOBS, nemmeno lo avevo preso in considerazione come, spero, abbia fatto chiunque sia sano di cervello, ma il fatto che, comunque, ora hanno un vettore strategico. Quando avranno la Bomba, e se continua così, entro cinque anni l'avranno, potranno recapitarla a una bella distanza, e, a quei livelli, del CEP se ne fregano. Non è per nulla una buona notizia, con buona pace del nostro кагебешник.

Link to comment
Share on other sites

Il fatto che l'Iran abbia un possibile vettore con carico militare è un'aspetto della questione, non vederlo significa avere le fette di prosciutto sugli occhi.

 

Ma francamente da un paese, o dalla leadership di un paese che si "lancia" in affermazioni come questa:

 

Ahmadinejad ha assicurato che il satellite «porta un messaggio di pace e fratellanza» a tutto il mondo e ha escluso che abbia «finalità anche militari». «Abbiamo una visione sacra della tecnologia, a differenza di quanto pensano le potenze che dominano il mondo, che hanno idee sataniche»

 

non ci trovo niente di rassicurante.

 

Quello è capace di mettere una copia del Corano in punta al suo ICBM e dire che è sacro, quindi va bene.

 

fonte: http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezion...40648girata.asp

Edited by -{-Legolas-}-
Link to comment
Share on other sites

La mia preoccupazione non è il FOBS, nemmeno lo avevo preso in considerazione come, spero, abbia fatto chiunque sia sano di cervello, ma il fatto che, comunque, ora hanno un vettore strategico. Quando avranno la Bomba, e se continua così, entro cinque anni l'avranno, potranno recapitarla a una bella distanza, e, a quei livelli, del CEP se ne fregano. Non è per nulla una buona notizia, con buona pace del nostro кагебешник.

 

 

Bhè Gianni, che mi sembra abbastanza sano di cervello,l'ha presa in considerazione e anche gli analisti di tutto il mondo dato che il loro lavoro è immaginare l'innimaginabile.

Ma cmq un bombardamento fobs avviene a quote più alte rispetto a un missile balistico giusto?Praticamente se ho capito bene serve un razzo più potente per far raggiungere ad una testata un obiettivo attraverso un attacco con missili balistici "normale" , mentre per mandare in orbita una testata "pilotabile" si richiede meno potenza?Non è un controsenso? :blink:

 

Qualcuno mi spiega meglio la cosa?

Link to comment
Share on other sites

Questi stanno facendo di tutto per farsi radere al suolo... La scusa delle armi di distruzione di massa non sarebbe una scusa, e se per una cosa del genere hanno tirato giù Saddam non vedo perchè non tirare giù anche quel pazzo fondamentalista.

 

Come sempre, a fare le spese delle manie espansioniste di un povero idiota e della sua manica di illusi sarà sempre la popolazione. Qui nel mondo libero sappiamo cosa provocano i dittatori con manie espansioniste, perchè non si lasciano consigliare che è meglio lasciar perdere? Basterebbe studiare un po' di storia...

Link to comment
Share on other sites

Il fatto è che il dittatore in questione ha un potere piuttosto limitato e probabilmente non sarà pienamente riconfermato dalle prossime elezioni, in realtà bisogna pensare cosa voglia realmente la guida della rivoluzione, gli Ayatollah continuano a gestire di fatto il potere, e se queste manovre non siano volte alla politica estera quanto al consolidamento di un paese, probabilmente il più moderno a livello sociale del medio oriente, che gli sta sfuggendo sempre più di mano.

Link to comment
Share on other sites

Salve tutti,

bella notizia:

BBC:Iran launches its first satellite

Complimenti per ingeneri Iraniani, nonostante embargo hanno creato un vettore spaziale notevole.

Cordiali saluti,

Debugger.

 

 

Chiedo anticipatamente scusa ai Mod per il mio OT, ma quannu ce vò, ce vò!!!

:offtopic:

 

Caro Debugger,

spero che la tua sia solo ironia, altrimenti si tratterebbe di una grave provocazione!

 

Innanzi tutto, non capisco quale sia la "bella notizia"!!! Quale bella notizia?!? Quella che un pazzo fondamentalista, posto alla guida di una nazione in cui la cultura vale meno del due di picche, sarà in grado di montare una testata nucleare su questo "suo" ritrovato tecnologico e lanciarlo su casa tua??? Pensi sia una buona notizia?

Punto primo: i trattati parlano chiaro: se c'è un limite sulle gittate dei vettori, e se tali vettori possono essere impiegati come WMD, le nazioni che se ne dotassero senza consenso dell'ONU o della NATO vanno fermate ad ogni costo! E non venitemi a raccontare le ca :censura: zate madornali buoniste e moraliste che è sbagliato fare due pesi e due misure tra Paesi Occidentali e Stati canaglia: è giustissimo che chi si impegna a mantenere l'ordine mondiale deve avere i mezzi per poterlo fare; chi invece vive ancora come nella preistoria e - quel che è peggio - NON HA NESSUNA INTENZIONE di migliorare le condizioni umane, sociali ed economiche della propria nazione (anzi si pone l'obiettivo di ridurre alla preistoria il resto del mondo con quella cavolo di mentalità retrograda che si ritrova), va reso inoffensivo per il bene di tutti... e comunque, se ti piace l'Iran ed il regime teocratico, non capisco perchè non ti ci trasferisci!!!

Punto secondo: sono ca :censura: zate che nazioni si dotano contemporaneamente di vettori a lunga gittata e di tecnologie (...per così dire) nucleari a fini scientifici, e questo è PALESE!!! Sarebbe come dire che minaccio di morte una persona, mi fabbrico in garage un'aggeggio che somigli ad una pistola ed allo stesso tempo mi procuro sottobanco le munizioni, sebbene mi abbiano già invitato ad evitare certi atteggiamenti!!! Io rispondo tranquillamente che la pistola e le munizioni mi servono a fini scientifici, diciamo per studiare un pò di balistica... se non ti senti preso per il c***, o sei stupido, o sei iraniano!

 

Infine, pensi sul serio che gli ingengeri iraniani siano in grado di progettare qualcosa di più complesso di una fionda??? E' chiaro che c'è lo zampino degli ingegneri russi!!!

 

Ti invito quindi a riflettere la prossima volta, prima di sostenere posizioni inutilmente provocatorie che macchiano l'immagine del forum agli occhi dei più che, fino a prova contraria, preferiscono tenersi il caro buon vecchio sistema democratico (con tutti gli errori che ha) e tentare, per lo meno, di vivere dignitosamente!

 

Fine OT! ;) ... Scusate ancora!

Link to comment
Share on other sites

L'Iran è soggetto sanzioni economiche da parte americana dai tempi della rivoluzione e della conseguente presa degli ostaggi all'ambasciata, e recentemente di nuove sanzioni, ancora di debole entità, da parte di alcuni paesi a causa del programma nucleare, ma rimane un partner commerciale importante per diversi stati europei tra i quali spiccano Italia e Germania.

 

 

spero che la tua sia solo ironia, altrimenti si tratterebbe di una grave provocazione!

 

No, debugger è russo ed è convinto che chiunque si metta contro i cattivoni occidentali sia nel giusto, per il resto condivido quasi tutta la tua esposizione tranne che per la critica alla cultura Iraniana, che non è solo quella del regime degli Ayatollah, ma è antica e continua a progredire e presto ne vedremo i frutti.

Purtroppo il popolo Iraniano è tenuto al medioevo da un regime che è salito al potere con l'inganno, infatti la rivoluzione certo non voleva sostituire il regime dello shah, che pur essendo filoccidentale non era certo illuminato, con una teocrazia, e certo Khomeini sembrava tutt'altra cosa quando stazionava lungo gli champ elisèe.

 

Infine, pensi sul serio che gli ingengeri iraniani siano in grado di progettare qualcosa di più complesso di una fionda??? E' chiaro che c'è lo zampino degli ingegneri russi!!!

 

A mio parere i Russi non sono così stupidi da cedere tecnologia missilistica all'Iran, a quello ci pensa prevalentemente la nord korea, infatti i vettori della serie Shahab sono assolutamente assimilabili ai Taep o Dong, a loro volta derivati scud.

Link to comment
Share on other sites

No, debugger è russo ed è convinto che chiunque si metta contro i cattivoni occidentali sia nel giusto,

Credo che neppure Mosca sia così felice delle novità sul fronte iraniano...

per il resto condivido quasi tutta la tua esposizione tranne che per la critica alla cultura Iraniana, che non è solo quella del regime degli Ayatollah, ma è antica e continua a progredire e presto ne vedremo i frutti. Purtroppo il popolo Iraniano è tenuto al medioevo da un regime che è salito al potere con l'inganno, infatti la rivoluzione certo non voleva sostituire il regime dello shah, che pur essendo filoccidentale non era certo illuminato, con una teocrazia, e certo Khomeini sembrava tutt'altra cosa quando stazionava lungo gli champ elisèe.

Infatti intendevo che il problema non è la cultura iraniana in sè, ma è la cultura del popolo iraniano che mi preoccupa seriamente!!!

A mio parere i Russi non sono così stupidi da cedere tecnologia missilistica all'Iran, a quello ci pensa prevalentemente la nord korea, infatti i vettori della serie Shahab sono assolutamente assimilabili ai Taep o Dong, a loro volta derivati scud.

I Russi magari no, ma i singoli ingegneri forse si... La Corea del Nord non mi sembra nella posizione migliore per fare apprendistati internazionali sulle armi di distruzione di massa, tantomeno ad un Paese sotto stretto controllo come l'Iran!... Per quanto riguarda l'assimilabilità della tecnologia Sahab e Taepodong siamo d'accordo.

Link to comment
Share on other sites

Credo che neppure Mosca sia così felice delle novità sul fronte iraniano...

 

Però continua a vendergli armi...pardon sistemi difensivi.

Infatti intendevo che il problema non è la cultura iraniana in sè, ma è la cultura del popolo iraniano che mi preoccupa seriamente!!!

 

Invece secondo me il problema è di leadership, il popolo Iraniano potrebbe stupirti per il suo livello di modernità, pressoche unico in quell'area del mondo, ed è probabilmente quello che i leader temono.

Un popolo istruito, anche e soprattutto a livello femminile, giovane e non troppo contento di chi li governa.

 

La Corea del Nord non mi sembra nella posizione migliore per fare apprendistati internazionali sulle armi di distruzione di massa, tantomeno ad un Paese sotto stretto controllo come l'Iran!... Per quanto riguarda l'assimilabilità della tecnologia Sahab e Taepodong siamo d'accordo.

 

No, non mi sono spiegato bene.

Lo sahab è un taepodong e tutta la tecnologia missilistica Iraniana è provatamente di origine nordkoreana.

Link to comment
Share on other sites

No, non mi sono spiegato bene.

Lo sahab è un taepodong e tutta la tecnologia missilistica Iraniana è provatamente di origine nordkoreana.

 

In realtà è in parte russa, in parte nordcoreana... se non ricordo male (correggimi se sbaglio), i Sahab classificati sono 6, dei quali i Sahab-1, -2 e -4, sono prodotti in collaborazione con Russia (-1 e -2) o Russia e Nord Corea (-4), e derivano rispettivamente da SS-1C "Scud-B" SRBM, "Scud-C" SRBM, SS-N-6 "Serb"; mentre i -3, -5 e -6 sono di produzione congiunta con Nord Corea e derivano dagli MRBM "Nodong-1" (-3) e "Taep'o-dong 2" (-5 e -6), con la differenza che il 5 è un IRBM, il 6 un ICBM.

Edited by Folgore89
Link to comment
Share on other sites

Folgore, per piacere evitiamo di sparare a casaccio su tutti gli iraniani. Io ho conosciuto un'iraniana, e se la vedi va in giro vestita come un'occidentale, va a ballare in discoteca ed è tale e quale una ragazza europea.

 

......

 

 

E per colpa di quei pazzi criminali che governano adesso l'Iran non vuole più tornare nel suo paese!

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
è la cultura del popolo iraniano che mi preoccupa seriamente!!!

 

Dovrebbe preoccuparti la cultura del nanerottolo peloso che governa (o crede di governare) da quelle parti, il popolo sicuramente ha le sue colpe (te lo hanno mai detto che l'Italia aveva 45 milioni di fascisti entusiasti? Il 99,98 per cento della popolazione o giù di lì, per intenderci), e vanno sottolineate e non taciute, ma esagerare è altrettanto nefasto. Non te lo dice un buonista né un cattocomunista.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...