Jump to content

Per essere brutto... è brutto.


Thunderalex
 Share

Recommended Posts

La storia delle ultime missioni militari ha rivelato un ampio spettro di minacce per i soldati: Dalle mine terrestri, razzi, artiglierie, mortai, agli attentatori suicidi, IED e cecchini. Poichè né il numero delle missioni, né la virulenza della minaccia mostra alcun segno di diminuzione, il fattore protezione è divenuto di primaria importanza. In un contesto militare, naturalmente, la protezione non è un fine in sé, ma deve essere visto nel contesto generale di efficacia in combattimento: La realizzazione della missione dipende dal giusto equilibrio fra la sopravvivenza, la mobilità e la letalità, così come è sempre stato.

Forte di questa premessa Rheinmetall ha presentato il suo prototipo di veicolo protetto avanzato Gefas (Geschuetztes Fahrzeug System) a Eurosatory 2008, la mostra internazionale della difesa terrestre e aerea in corso a Parigi fino al 20 giugno.

Il fulcro di questo progetto è il modulo principale. Il pavimento e le superfici laterali inclinate, che contengono una cellula di sicurezza sospesa per l’equipaggio, offrono una eccellente protezione dalle esplosioni. Grazie al suo design modulare, i vari elementi del sistema possono essere facilmente combinati e configurati per i diversi requisiti di missione permettendo la realizzazione di una molteplicità di varianti.

 

gefas.jpg

 

Nella sua configurazione di base 4×4, il veicolo è costituito dal modulo principale che ospita l’equipaggio di quattro uomini, da due moduli associati a ciascun asse che contengono i motori elettrici STW e i controlli che convertono l’elettricità prodotta dal motore in trazione meccanica (sistema “drive by wire”), e un modulo propulsione, che contiene un motore diesel a quattro cilindri in linea, l’MTU 4 R890, con potenza di 410 kW. Perfetto per alimentare il veicolo da 17.5 tonnellate, il complesso-motore diesel-elettrico può far raggiungere al Gefas una velocità massima di 80 km/h. Inoltre, le dimensioni compatte del veicolo (7.83 m di lunghezza, 2.55 m di larghezza e solo 2.40 m di altezza) rendono possibile il trasporto aereo a bordo di C-130J o Airbus A400M.

 

Ideale per ricoprire il ruolo di veicolo di scorta per la protezione dei convogli o di veicolo di pattuglia grazie alla torretta remotizzata sul tetto, il Gefas può condurre una grande varietà di missioni grazie alla sua modularità, come comando e controllo o ricognizione.

Link to comment
Share on other sites

...Grazie al suo design modulare, i vari elementi del sistema possono essere facilmente combinati e configurati per i diversi requisiti di missione permettendo la realizzazione di una molteplicità di varianti.....

 

Questa modularità garantisce anche maggiori possibilità di riparabilità e rientro in servizio in caso di danni gravi, nel senso di rendere la cosa economicamente conveniente?

Link to comment
Share on other sites

Ideale per ricoprire il ruolo di veicolo di scorta per la protezione dei convogli o di veicolo di pattuglia grazie alla torretta remotizzata sul tetto, il Gefas può condurre una grande varietà di missioni grazie alla sua modularità, come comando e controllo o ricognizione.

 

In effetti, si tratta comunque di un veicolo adatto a fronteggiare nel modo più efficace possibile le disparate minacce che si possono presentare negli scenari odierni! (Per il lato estetico, lascia molto a desiderare, ma visto che non deve partecipare ad un concorso di bellezza va bene così, l'importante è che sia efficace)

 

Link Rheinmetall GeFaS: the universal platform for wheeled armoured vehicles ;)

 

Eurosatory2006GEFASPic1.jpg

Edited by Blue Sky
Link to comment
Share on other sites

Wow...è veramente brutto...comunque penso che in situazioni di guerra, il pilota non guarda la bellezza del mezzo, ma invece la sua eficacia e potenza :rolleyes: quindi per me la bellezza occupa l' aspetto che va guardato per ultimo, perche se tu hai davanti a te un aereo bellisimo, ma scadente non riesci neanche a decollare... :sm:

Edited by Vincenzo9090
Link to comment
Share on other sites

Io preferisco il lince.

 

Comunque non è troppo lunga, quello che guida riesce a evitare gli ostacoli oppure prende ogni mina?

 

Non è che se hai un muso corto le mine le riesci a vedere. E comunque anche Hummer e Lince davanti hanno un discreto ingombro (data anche l'altezza e la larghezza dei mezzi). Inoltre, come minimo e come giustamente di moda ora, sarà sicuramente pieno di telecamere.

 

non è male come veicolo...forse un pò troppo lungo...basta ke sia efficace!! preferisco l'hummer h1 con il suo bel cal.50 di sopra!!

 

A parte che anche sul GEFAS ci puoi montare la mitica MA DEUCE, ma comunque i vecchi H1 fanno una bruttissima fine su mine e IED, motivo valido per preferirgli Lince o Gefas.

 

Wow...è veramente brutto...comunque penso che in situazioni di guerra, il pilota non guarda la bellezza del mezzo, ma invece la sua eficacia e potenza :rolleyes: quindi per me la bellezza occupa l' aspetto che va guardato per ultimo, perche se tu hai davanti a te un aereo bellisimo, ma scadente non riesci neanche a decollare... :sm:

 

La US Navy ti smentirebbe subito. I piloti avevano pronte centinaia di lettere di licenziamento in caso di vittoria dell'X32 al concorso JSF. ;)

 

@ Berkut: dai la versione Sd Kfz 251/1 (Stuka) era fantastica e forse farebbe molto comodo anche oggi! :asd:

Edited by Marvin
Link to comment
Share on other sites

Ma dal Lince, cos'ha di diverso????

il Lince non è componibile ne possiede le straordinarie caratteristiche avanzate del mezzo tedesco. inoltre, il Lince, fondamentalmente è una jeep, il mezzo tedesco è qualcosa di più.

Link to comment
Share on other sites

batmannnnn....batman.........batman batman corre batman e con agilità il nemico fuori faràààààà

 

 

:rotfl: Poi daranno in dotazione, per le emergenze, anche un proiettore per battaglione con......................................il Bat-segnale! :ph34r::rotfl:

Link to comment
Share on other sites

comunque scherzi a parte, non sembra così malvagia.

Ma non ho capito il suo compito...per il trasporto truppe è piccola, dovrebbe svolgere compiti simili a quelli del Puma???

 

P.S. Preferivo la smart a questo punto, anche quella ha i pannelli intercambiabili!

Link to comment
Share on other sites

concordo sul fatto che pur essendo una cosa orribile, l'estetica non c'entra nulla in battaglia;

ma a me sembra non sia in grado di fare la parte di una jeep negli odierni scenari di combattimento, tanto meno in quelli dell'Europa, è troppo bassa(o la foto fa difetto) :thumbdown:

quindi secondo me avrebe solo il ruolo di scout, appunto come un puma.

E ricordatevi che se armata troppo pesantemete, sarà uno dei primi bersagli nelle imboscate quindi aggiungergli missili e torrette con cannoncini da 20mm o simili vorebbe dire mandarla contro un fuoco di rpg e bombe cave, dubito che la cella di sicurezza regga a 2 colpi di queste armi quindi preferisco il Lince per ora, ma sarà meglio che la studi più approfonditamente per tentare di ricredermi

Link to comment
Share on other sites

concordo sul fatto che pur essendo una cosa orribile, l'estetica non c'entra nulla in battaglia;

ma a me sembra non sia in grado di fare la parte di una jeep negli odierni scenari di combattimento, tanto meno in quelli dell'Europa, è troppo bassa(o la foto fa difetto) :thumbdown:

quindi secondo me avrebe solo il ruolo di scout, appunto come un puma.

E ricordatevi che se armata troppo pesantemete, sarà uno dei primi bersagli nelle imboscate quindi aggiungergli missili e torrette con cannoncini da 20mm o simili vorebbe dire mandarla contro un fuoco di rpg e bombe cave, dubito che la cella di sicurezza regga a 2 colpi di queste armi quindi preferisco il Lince per ora, ma sarà meglio che la studi più approfonditamente per tentare di ricredermi

 

 

Il GeFas è poco più di un dimostratore tecnologico.

 

Nella configurazione presentata, a parte fare scorta convogli e sorveglianza a breve raggio intorno ad un FOB non avrebbe impieghi utili. Con il passo lunghissimo che ha soffre si di maneggevolezza in strade strette che di capacità di marcia su terreno molto sconnesso.

 

Però la soluzione dell'accoppiata motore e generatore elettrico con quattro motori elettrici al posto del gruppo cambio-trasmissione-differenziali-freni è davvero eccezionale, e per i mezzi a trazione integrale penso sarà il futuro.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...