Jump to content
Sign in to follow this  
grissom

Rolling Airframe Missile

Recommended Posts

Che vantaggio ha un missile che, cito "has a five-inch diameter airframe that rolls in flight" (fonte) rispetto a un missile che invece non ruota in volo? Oppure mi sono perso qualcosa e è normale che i missili ruotino intorno al loro asse di rollio durante il volo?

grazie, ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente il movimento a spirale serve per una maggiore accuratezza nel volo inerziale, quando il combustibile è esaurito...

 

Forse dico una baggianata, ho pensato al proiettile di un fucile e ho fatto 2+2...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmm c'è anche da considerare che girando intorno al suo asse di rollio non riesce a curvare....oltre a utilizzare parte della sua energia cinetica per girare invece che per avanzare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mmm c'è anche da considerare che girando intorno al suo asse di rollio non riesce a curvare

se avesse un minimo di portanza si...magari è proprio in quel modo che virano...se ci pensi in un aereo per virare puoi semplicemente inclinare l'aereo per esempio con 30° di bank...e virerà cmq, senza bisogno di tirare lo stick...anche se sarà 1 virata + larga e lenta...magari questo non c'entra mboh :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero, virerà ma perderà anche quota se non dai manetta (e se stai andando per inerzia la vedo difficile :D ) o se non tiri la cloche (che aumentando l'angolo di attacco permette alla proiezione della portanza di uguagliare il peso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://it.wikipedia.org/wiki/RIM-116_Rolli...irframe_Missile

 

Veloce riassunto x chi non ha voglia di leggere.In pratica il concetto è che un missile antiaereo a guida radar passiva ha bisogno di 4 antenne per individuare nello spazio la sorgente radar del bersaglio.

(un po' come quando si scopre la posizione di una fonte radio.In questo caso vogliamo anche la quota della fonte)

Se il missile ruota su sè stesso il numero di antenne può essere dimezzato a 2.Questa la teoria.

La pratica ha dimostrato invece che il continuo "ruotare" del corpo del missile degradava la qualità di ricezione del sensore passivo.

 

 

Non ha avuto molto successo,ma immagino che ai fini della discussione vi interessi di più la storia del corpo ruotante.

Edited by Takumi_Fujiwara

Share this post


Link to post
Share on other sites

Invece ha avuto un buon successo e credo che ne avrà sempre di più.

Comunque fondamentalmente ruota per stabilizzarsi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Teniamo conto che questo è un missile da "ultima risorsa", destinato a intercettare missili in arrivo (e persino bombe) a distanze di poco superiori rispetto al classico Phalanx.

 

Viene riportato che in 180 lanci ha ottenuto una percentuale del 95 % di kill al primo colpo nei confronti di tutti i tipi di bersaglio contro cui è stato testato, compresi missili sea-skimming supersonici.

 

Se le cose stanno così, è decisamente uno dei sistemi più cost-effective mai realizzati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Okay come al solito sono stato frettoloso e mi sono fidato troppo della wikipedia

 

Questo e altri rapporti sembrano dar ragione a voi.

 

http://www.globalsecurity.org/military/sys...nitions/ram.htm

 

Mi spiegato però perchè ci sono 2 opinioni così diverse su quest'arma? :huh:

 

O meglio ...Quei difetti di concezione riportati dalla wikipedia sono veri,sottostimati,sovrastimati.....?

 

 

O magari ,semplicemente ho sbagliato ad interpretare io l'articolo :lol: (molto piu' probabile ahah)

Edited by Takumi_Fujiwara

Share this post


Link to post
Share on other sites

Takumi, ho dato un'occhiata al link di wikipedia.it che hai citato, e si vede subito che è scritto da un volenteroso... ma contiene più opinioni personali che dati tecnici e non cita alcuna fonte.

 

Purtroppo, per me wikipedia italia è una storia morta e sepolta.

 

E' zeppa di errori, imprecisioni, menzogne vere e proprie e disinformazione politica.

 

Ho avuto modo di verificare personalmente la scortesia, malafede e ignoranza di diversi amministratori che fanno il buono e il cattivo tempo con le voci di cui sono (o meglio si auto-proclamano) responsabili.

 

Molto meglio wikipedia inglese: gli amministratori sono molto più attenti e imparziali e le voci sono sottoposte a un controllo più accurato.

Trattandosi di una enciclopedia libera e modificabile da chiunque, è chiaro che bisogna comunque prendere tutti i dati con una certa cautela.

 

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gente attenti ai siti internet... perchè tra wikipedia, globalsecurity e fas.org non è che si trovino tante informazioni attendibili...

 

Bisogna dire che il RAM è un sistema CIWS piùttosto complesso, ideato per superare il principare limite delle armi a canne rotanti (Phalanx, Goalkeeper, Meroka ecc) cioè la distanza di ingaggio piuttosto limitata. Se non sbaglio il RAM è un derivato del mitico AIM9 SIDEWINDER riadattato ad esigenze marittime (mi viene in mente il fallimentare Sea Chapparal...). La teoria del sistema è semplice: si spara un missili a guida infrarossa passiva, stabilizzato dal movimento rotatorio, ed in grado di manovrare grazie a 4 alette cruciformi leggermente incurvate sulla coda. USA e Germania ci studiano sopra da vent'anni e dovrebbe essere un buon sistema, affidabile e piuttosto performante, anche se è vero che i sistemi CIWS non hanno dimostrato tutta quest'affidabilità e capacità distruttiva!

 

Però è roba piuttosto costosetta (chissà perchè gli USA non lo montano sugli Arleigh Burke???)

 

Poi i test di un sistema sono una cosa... la guerra è un'altra faccenda! Guardate cos'è successo alla supercorvetta stealth HANIT dell'Hagana durante la guerra in Libano l'estate scorsa... eppure era protetta da sistemi SOFT/HARD KILL descritti come infallibili ma si è fatta beccare da un missile cinese... non da un Exocet o da un Teseo... da un missile cinese!!!

 

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Se a qualcuno interessa il mondo dei CIWS leggetevi la rubrica FOCUS di RID Novembre 2006 sugli OTO Melara Compatto e Davide/Strales usati dalla nostra marina come CIWS (are molto più proficuamente di Phalanx & Co.)lo troverete piuttosto interessante! E' scritto dall'Ammiraglio Cottini, istruttore a Livorno, ingegnere missilistico ed Ispettore Capo delle Armi Navali...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il missile cinese era buono,i sistemi di difesa della nave erano spenti ed anzi,l'esempio da te citato non fà altro che buona luce sulla supercorvetta israeliana...navi più grandi sono affondante per molto meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente global security e Fas.org sono due buoni siti, la wiki italiana è un po scadente, ma se cerchi informazioni diciamo "alla buona" allora va anche bene.

Naturalmente se devi fare ricerche più dettagliate è meglio che tu cerca lo stesso argomento anche in altre fonti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti globalsecurity e fas sono secondi solo a janes come attendibilità (con la differenza che la terza è a pagamento)

Quanto al RAM ha dei componenti in comune con il Sidewinder ma è una cosa completamente diversa, non paragonarlo nemmeno al Chapparal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che altro la supercorvetta israeliana è stata fortunata, visto che ci ha rimesso la gru al limite estremo del ponte di volo (e questo si chiama culo!!! :P ).

Un colpo a segno in pieno scafo non so se lo reggeva, o quanti uomini dell'equipaggio sopravvivevano. La marina israeliana considera, nella sua dottrina operativa, persa a prescindere ogni corvetta colpità da un missile perchè, a loro dire, anche se la nave non affondasse e buona parte dell'equipaggio sopravvivese, i danni sarebbero tali e le perdite, anche se minime, così incisive sull'efficienza dell'equipaggio (gli equipaggi sono ridotti al minimo minimo, tant'è che, se muore lo specialista di un sistema, non c'è un sostituto che possa prendere il suo posto) che in pratica sarebbe come se la nave fosse affondata. Visto il contesto operativo in cui opera Hagana e la scarsità dei fondi/uomini è una dottrina del tutto comprensibile.

 

Per quanto riguarda GlobalSeurity e FAS devo dire che vanno bene per gli equipaggiamenti/sistemi d'arma USA e per quelli non-USA più diffusi (per i quali è possibile trovare molte fonti attendibili in molti posti), ma non ho notato una grande frequenza di aggiornamenti. Si ci sono tante cose interessanti, ma non farei affidamento solo su queste informazioni... bisogna cercare, cercare, cercare....

 

E poi ci sono anche i siti di NAVAL/ARMY/AIR FORCE TECHNOLOGY che non sono malaccio. Ma si tratta comunque di informazioni spesso basilari, e la mia indole tecnicista e tatticista protesta.

 

Sul RAM ha in comune con l'AIM9 la cellula (i 5 pollici di diametro sono i 127 mm di diametro del Sidewinder), il Seeker (modificato nel software ovviamente) ed il propulsore. Mancano gli impennaggi anteriori, ma ce ne sono quatro ripiegabili in coda, che servono ai cambi di direzionie. Di sicuro è molto meglio di quell'aborto del Chapparal, il mio era un sarcasmo un po' provocatorio, e proprio in questo periodo viene aggiornato per potenziare le capacità antimissile (che pare sulle prime versioni non fosse poi così spinta), quelle anti-elicottero, anti-UAV e... anti-barchino pasdaran! Se negli USA vogliono davvero sprecare un costosissimo RAAM per un barchino quando forse è meglio usare roba come i Phalanx o i cannoni Bushmaster da 30mm affari loro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

non capisco....vogliono usare il chapparal di conserva col RAM????

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, il Chapparal l'ho tirato fuori io a mo di battuta... ed ho combinato un casino!!! :P

 

Comunque a Taiwan usano ancora il Chapparal... quindi non mi stupirei se... no non voglio nemmeno pensarlo! :thumbdown:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono del tutto d'accordo con Gianni 65. Wikipedia italia è scaduta parecchio.Bene i siti inglesi e americani,a parte gli aggiornamenti. Buoni anche i russi,se non capite la lingua,guardate i dati tecnici:sono internazionali e a volte è inserita la traduzione automatica in inglese! Provate anche quelli spagnoli,sono comprensibili e chiari.Lasciate perdere i commenti dei francesi:hanno inventato tutto loro ed il rafale è il migliore sulla terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×