Jump to content

Gian Vito

Collaboratori
  • Content Count

    1,289
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    169

Gian Vito last won the day on April 1

Gian Vito had the most liked content!

Community Reputation

568 Eccellente

About Gian Vito

  • Rank
    Generale di divisione aerea

Contact Methods

  • Sito Web
    http://www.loneflyer.com

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Venezia
  • Interessi
    Lettura, aeromodellismo, volo, sistemi d'arma e guerra elettronica.

Recent Profile Visitors

1,215 profile views
  1. Gian Vito

    Un fenomeno insolito

    Aprire una vecchia busta Airfix e trovare i pezzi fusi assieme è qualcosa che può lasciare sconcertati. E' la seconda volta che mi capita. Come la volta precedente, il modello è un carro armato. Sempre Airfix. La busta è rimasta al sicuro da eccessi di temperatura, al chiuso in uno scatolone, assieme a molti altri modelli. Non trovo una spiegazione razionale. Forse è accaduto a qualcuno di voi. Qualche idea ?
  2. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Favoloso ! Dunque, vediamo, l'F-22 sembrava virare di 180° in ... 4 secondi ? E l'F-35 quanti ce ne mette, 2 o 3 ? Cosa diranno ora i critici di questo "costosissimo bidone senza rimedio" ?
  3. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Verissimo. Ma allora gli americani come fanno ? Dalla base di Bagram non decollano solo gli Harrier II, anche F-15, F-16, A-10 e molti aerei da trasporto. Ha due piste, una di 3 km, l’altra di 3,5 km, spessa 28 cm, per consentire il decollo dei C-5 e C-17. In ogni caso le basi disponibili sono molte, al Jaber in Kuwait, per esempio (per quanto riguarda l'Iraq).
  4. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Km di pista ? Magari questo F-35 è scarico e a metà combustibile, però se la cava benone...
  5. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Purtroppo ci risiamo con le contese, vecchie di 70 anni, tra l'Aeronautica e la Marina. Ricordo un episodio a proposito di certi Helldiver ... L'F-35B è per la Marina. Non esiste una ragione valida perchè l'Aeronautica se ne appropri, neppure per le missioni all'estero. Non vogliamo davvero credere che gli F-35B verrebbero dislocati in prossimità del fronte, vero ?
  6. Gian Vito

    F-22 Raptor - discussione ufficiale

    Se non l'avete già visto, guardate questo filmato, le virate sono impressionanti :
  7. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Un radar operante su banda submillimetrica, oltre la banda M, si comporta come un LIDAR, però su frequenze meno elevate (lontano IR). L'assorbimento atmosferico è elevatissimo, con solo alcune ristrette "finestre", e la potenza richiesta è alta. E' fattibile ma non ne vedo l'utilità. La portata sarebbe molto ridotta e troppo dipendente dal tempo atmosferico. Sarebbe ottimo, invece, come sensore sui velivoli da ricognizione.
  8. E' un pod FPR (Flight Profile Recorder) : http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/archivio/2014/Pagine/20141209_Am-riceve-1000pod.aspx
  9. Gian Vito

    Uniformi est Europa

    Ho tentato una ricerca, pur non essendo un esperto di divise del periodo. Questa ci somiglia: http://historyfan.tumblr.com/post/3605675420/the-busby-and-coat-of-a-listed-man-of-the-3rd Ma questa ancor di più: "Life-Guard Hussar Regiment". Credo si tratti di un soldato semplice. Gli ufficiali avevano le spalline dorate. E non sono visibili neppure segni che indichino un sottufficiale. Ma la foto, anche ingrandita, non aiuta. http://russianarmedforces1700-1917.blogspot.com/2016/
  10. Gian Vito

    FIAT/AERITALIA G.91

    Il G-91 YS avrebbe montato, oltre a due piloni aggiuntivi per gli AIM-9, un nuovo sistema di attacco dotato di telemetro laser e, sembra, due ulteriori piccole pinne inferiori. L'armamento previsto era il medesimo della versione standard.
  11. Gian Vito

    Attacco elettronico

    Terza ed ultima parte: http://www.loneflyer.com/2019/03/01/tecniche-di-attacco-elettronico-terza-parte/
  12. Gian Vito

    Attacco elettronico

    Seconda parte: http://www.loneflyer.com/2019/02/18/tecniche-di-attacco-elettronico-seconda-parte/
  13. Gian Vito

    Attacco elettronico

    La prima parte dell'articolo rinnovato sulle tecniche di guerra elettronica. Appena troverò un po' di tempo lo pubblicherò anche qui. http://www.loneflyer.com/2019/02/09/tecniche-di-attacco-elettronico/
  14. Gian Vito

    Bizjets ad uso militare

    Quel Learjet non è armato. Trasporta un pod per collegamento dati e un secondo pod per guerra elettronica, non si vedono insegne di nazionalità. Probabilmente è di un ente civile che fornisce aerei per addestramento alle forze americane. Eccolo, la didascalia recita L-3 communications, un ente che fornisce, tra le altre cose, sistemi elettronici difensivi. Al contrario di questo, la cui scritta, appena visibile, recita United States of America:
  15. Gian Vito

    Bizjets ad uso militare

    Certamente. Velivoli del genere sono impiegati praticamente fin dalla loro comparsa. Per compiti che vanno dal trasporto leggero, alla ricognizione, alle radiomisure, al traino bersagli, alla guerra elettronica. Sono relativamente economici, possono essere utilizzati in missioni segrete senza suscitare sospetti, dato che appaiono come normali bizjet, e possono sfruttare personale civile per la manutenzione.
×