Jump to content

Gian Vito

Collaboratori
  • Content Count

    1,298
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    169

Gian Vito last won the day on April 1

Gian Vito had the most liked content!

Community Reputation

572 Eccellente

About Gian Vito

  • Rank
    Generale di divisione aerea

Contact Methods

  • Sito Web
    http://www.loneflyer.com

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Venezia
  • Interessi
    Lettura, aeromodellismo, volo, sistemi d'arma e guerra elettronica.

Recent Profile Visitors

1,437 profile views
  1. Gian Vito

    Minuteman

    Il CEP dei Minuteman III attuali è di 110-120 metri, dopo i recenti aggiornamenti.
  2. Gian Vito

    Messerschmitt Me 262 Schwalbe

    Ancora un disegno, questa volta non è preso da nessuna enciclopedia (così evitiamo i problemi di affidabilità) ma dal libro di A. Price "Guerra aerea sopra il Reich". Riporta praticamente il medesimo metodo di attacco. E' in ungherese, così ve lo traduco, in breve: Punto iniziale 1830 metri sopra e 4800 metri dietro ai bombardieri. Picchiata a 885 km/h, permette di raggiungere una velocità tale da superare l'anello dei caccia. G-pull up, a 457 metri sotto e 1600 metri dietro i bombardieri, per perdere l'eccesso di velocità. A 914 metri dietro al bersaglio, in volo livellato per aprire il fuoco. Dimenticavo il titolo: attacco "montagne russe".
  3. Gian Vito

    "Mitsubishi A6M Zero"

    Vi allego un documento interessante, in vista di un prossimo articolo che intendo scrivere sull'argomento: http://www.wwiiaircraftperformance.org/japan/ENG-47-1673-A.pdf Le capacità in rollio dello Zero vengono spesso fraintese, a causa di un test che ha condotto a conclusioni erronee.
  4. Gian Vito

    "Mitsubishi A6M Zero"

    Perchè lo Zero era un caccia navale. E giustamente hai rilevato quanto poco affidabili siano le rivendicazioni anche dei piloti americani (aggiungerei anche quelle dei piloti dei Wildcat, esagerate all'inverosimile). L'Oscar era un caccia temuto, basta parlarne con qualche veterano americano del tempo... Certo, l'armamento era del tutto insufficiente. Peraltro c'è pure chi ha criticato quello dello Zero, perchè le due 7,7 erano ridicole e i cannoni da 20mm non ottimali, dimenticando che questo era il medesimo armamento dei Me-109 ! Le critiche a proposito dei caccia giapponesi si sprecano, mancano sempre analisi obbiettive. Lo stesso problema ha toccato, comunque, anche il P-40, considerato spesso un caccia mediocre, dimostratosi, in realtà, molto, molto buono.
  5. Gian Vito

    "Mitsubishi A6M Zero"

    Tutto pienamente condivisibile... col senno di poi. E, direi, piuttosto ovvio. Ma allo scoppio del secondo conflitto mondiale, non vi erano né i P-51 né gli F-4U o gli F-6F. Le tattiche del duello aereo erano per gran parte superate. Da entrambe le parti. La presenza dei radar non era per nulla significativa. E se, per caso, gli Zero fossero apparsi già in quota ? Gli A6M, mai presenti in quantità, hanno dominato il Pacifico per mesi, forti della loro ben superiore autonomia, di discrete prestazioni complessive e di piloti addestratissimi. I piloti delle Tigri Volanti, intelligentemente, hanno presto compreso pregi e difetti degli aerei giapponesi. Alle alte velocità le prestazioni dello Zero crollavano. Vero. Sfortunatamente c'è una certa tendenza a perdere velocità e quota nel corso di un combattimento. Le prestazioni dello Zero sono state accuratamente controllate prima di poterne dedurre i limiti. E se lo Zero soffriva di scarsa velocità di rollio, l'Hayabusa ne aveva in abbondanza, l'errore poteva costare caro ad un pilota che lo avesse confuso con uno Zero. Lo Spitfire è passato alla storia per la sua manovrabilità unita a un ottimo raggio di virata e questa fama si è formata nel corso della Battaglia d'Inghilterra, con tattiche poco adeguate e combattimento "tradizionale". Più numerosi gli Hurricane, simili come prestazioni agli Zero. Le tattiche basate sullo sfruttamento della dimensione verticale sono proprie di un periodo successivo, anche se non erano sconosciute ai Me-109E... Potremmo dedurne facilmente che l'Emil era superiore allo Spitfire. O no ? Gli inglesi non hanno certo vinto perchè avevano i radar. In realtà ogni pilota, se può, cerca di sfruttare a proprio vantaggio i difetti del velivolo avversario. Lo Zero non ha subito quel processo di aggiornamento che ha toccato i Me-109 o gli Spitfire. Per questo motivo è semplicistico paragonarlo a velivoli o a momenti storici successivi. E' stato un grande aereo alla nascita ma è stato presto superato tecnologicamente. Come ho già scritto da qualche parte: e se i tedeschi avessero avuto gli Zero al posto dei Me-109 ? Se avessero potuto orbitare per ore in quota sopra le basi inglesi ?
  6. A proposito di PL-12: http://www.loneflyer.com/2016/06/19/i-missili-aria-aria-della-cina/#more-1551
  7. Gian Vito

    Marina Militare Italiana - Discussione Ufficiale

    Tre versioni: light, light plus e full. Elefantino Blu non c'è... Salvaguardia dell'ambiente marino, ampi spazi per capacità ospedaliera e abitativa, trasporti umanitari, mezzi antiinquinamento, 173 posti letto, capacità di fornire acqua potabile e corrente elettrica a terra... Dei corsi Yoga, no ? Però in versione full ha pure ... 16 missili Aster, in tre modelli diversi ! Certamente scaricando qualche modulo "vitale" dei precedenti. Come nave da crociera è perfetta e poi ha qualcosa che la rende unica: il rostro in stile trireme greca.
  8. Gian Vito

    Un fenomeno insolito

    Ho conservato moltissimi modellini acquistati negli anni '80. Alcuni sono ancora passabili. Richiedono un certo lavoro di miglioramento ma, una volta, questo era del tutto normale. E' una abitudine in via di estinzione. Oggi si acquista un modello molto caro, si scopre che è necessario comprare una ogiva di curvatura diversa in resina, perchè l'originale è sbagliata, poi un seggiolino diverso, i pezzi in fotoincisione, magari anche il cruscotto già verniciato. La colorazione richiede studi accurati perchè le diverse "scuole" suggeriscono che nella data scala il colore deve essere diverso per dare più luce. Dopo aver terminato, naturalmente, bisogna invecchiarlo fino all'inverosimile. Le decalcomanie comprate a parte, vuoi mettere ? Dopo 3 mesi e 50 euro, finalmente il modello è pronto. Basta ! Mi tengo i miei 900 modellini, vecchi e nuovi, li monto a modo mio e torno a divertirmi come facevo nei mitici anni '80.
  9. Gian Vito

    Un fenomeno insolito

    Ottimo ! Grazie mille ! Vedrò di controllare e ripulire i restanti, qualche vecchio T-34, Churchill e credo un Panther.
  10. Gian Vito

    Un fenomeno insolito

    Aprire una vecchia busta Airfix e trovare i pezzi fusi assieme è qualcosa che può lasciare sconcertati. E' la seconda volta che mi capita. Come la volta precedente, il modello è un carro armato. Sempre Airfix. La busta è rimasta al sicuro da eccessi di temperatura, al chiuso in uno scatolone, assieme a molti altri modelli. Non trovo una spiegazione razionale. Forse è accaduto a qualcuno di voi. Qualche idea ?
  11. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Favoloso ! Dunque, vediamo, l'F-22 sembrava virare di 180° in ... 4 secondi ? E l'F-35 quanti ce ne mette, 2 o 3 ? Cosa diranno ora i critici di questo "costosissimo bidone senza rimedio" ?
  12. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Verissimo. Ma allora gli americani come fanno ? Dalla base di Bagram non decollano solo gli Harrier II, anche F-15, F-16, A-10 e molti aerei da trasporto. Ha due piste, una di 3 km, l’altra di 3,5 km, spessa 28 cm, per consentire il decollo dei C-5 e C-17. In ogni caso le basi disponibili sono molte, al Jaber in Kuwait, per esempio (per quanto riguarda l'Iraq).
  13. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Km di pista ? Magari questo F-35 è scarico e a metà combustibile, però se la cava benone...
  14. Gian Vito

    F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

    Purtroppo ci risiamo con le contese, vecchie di 70 anni, tra l'Aeronautica e la Marina. Ricordo un episodio a proposito di certi Helldiver ... L'F-35B è per la Marina. Non esiste una ragione valida perchè l'Aeronautica se ne appropri, neppure per le missioni all'estero. Non vogliamo davvero credere che gli F-35B verrebbero dislocati in prossimità del fronte, vero ?
  15. Gian Vito

    F-22 Raptor - discussione ufficiale

    Se non l'avete già visto, guardate questo filmato, le virate sono impressionanti :
×