Vai al contenuto
Little_Bird

Difesa ABM USA

Messaggi consigliati

Sapte darmi delle informazioni a riguardo?

Oltre ai missili Patriot PAC3 e SM3 ci sono altri tipi di missili in servizio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo se ne sia parlato già molto in questo forum. Qualcuno di buon cuore di posterà i link.

 

I programmi principali sono:

 

 

Patriot TMD (PATRIOT PAC3)

MEADS (PATRIOT PAC3)

Navy AEGIS BMD (Standard SM3)

THAAD TMD

ABL

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Li sintetizzo tutti.

 

Il Patriot TMD è la prima risposta dell'USArmy all'esigenza di un sistema con capacità ABM e si basa sul missile Patriot PAC3.

Sarà sostituito dal MEADS.

 

Il THAAD è un sistema più complesso, con un'architettura diversa e capacità maggiori, la cui entrata in servizio è prevista tra qualche anno.

Esso è destinato ad integrarsi con il MEADS: il THAAD fornirà la difesa alle quote e alle distanze maggiori, il MEADS a quelle medio-basse.

 

Il programma della marina è basato sull'integrazione del missile Standard SM3 nel sistema AEGIS ed avrà capacità intermedie tra il MEADS e il THAAD.

 

L'ABL è un sistema laser, montato su aerei classe B-747, che è in grado di distruggere i missili al momento del loro lancio, prima che rilascino le testate.

E' un programma molto promettente, i test preliminare hanno dato risultati esaltanti e dovrebbe entrare in servizio tra qualche anno. Il prototipo della configurazione definitiva dovrebbe volare quest'anno.

 

Ne approfitto per citare altri due programmi:

uno è l'HAWK-ATBM, che conferisce capacità ABM ai vecchi ma sempre validi missili Hawk (non più in servizio in USA, ormai, ma ancora diffusi ed efficaci: molti non sanno che durante l'invasione del Kuwait i missili Hawk dei kuwaitiani, che disponevano di appena 3 batterie, buttarono giù oltre una ventina di aerei da combattimento irakeni).

 

L'altro è il programma ARROW israeliano, che è molto efficace (è già operativo) e che in realtà è un programma congiunto USA-Israele, e pertanto gli USA potrebbero produrlo in qualsiasi momento, se fosse necessario.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si,eccolo ;)thaad.jpg

 

ed ecco il lanciatoreTHAAD.JPG

Modificato da vorthex

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ARROW alcune foto e una che ne spiega il funzionamento

 

RADAR di ricerca :

 

arrowradarindividuazionemissil.jpg

 

 

 

spiegazione (cosi non fate impazzire gianni :D )

 

arrowsistemaantibalisticoisrae.jpg

 

 

la batteria di missili:

 

arrowbatteriaprontaallancio8hi.jpg

Modificato da skettles

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ha minori capacità viste le prestazioni inferiori dell'aster 30 rispetto al PAC3, comunque, se verrà implementato con gli aster 45 e 60, come vorrebbero fare i francesi, dovrebbe poter essere a livello meads.

Un' altra bella occasione per cercare di comprendere il termine joint è stata buttata nel cesso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder

The vice chairman of the U.S. Joint Chiefs of Staff said March 23 that he envisions the future mission for missile defense shifting from protecting the homeland to protecting U.S. troops deployed overseas, as well as allies and friends.

 

Marine Corps Gen. James Cartwright said the shift will be due to changing threats in the future. And that will require an architecture “that has the flexibility to address the unknown.” Cartwright says that thinking means a shift in acquisition emphasis from the weapon to the command and control sensor network.

 

“A system that morphs itself in 30 days into the threat is really what we’re trying to buy,” Cartwright told attendees at the American Institute of Aeronautics and Astronautics’ missile defense conference in Washington. “It’s always about staying ahead of the threat,” Cartwright said, adding that the objective is to “impose significant costs” on an adversary to develop better weapons, rather than having their innovations drive U.S. defense spending.

 

Rep. Ellen Tauscher (D-Calif.) told the AIAA gathering that the Bush administration placed too much emphasis on defending against a long-range ballistic missile attack, even though Iran does not yet have that capability, while ignoring the threat of short- and midrange missiles, which Iran does have.

 

For that reason, among others, she said, President Barack Obama’s decision to review the plan to place a missile interceptor system in Poland and the Czech Republic “is fully justified and necessary.” While it was important to try to work with Russia, which strongly objects to a missile defense system in Eastern Europe, she added that Russia “should not, and does not have veto power” over U.S. defense planning.

 

www.aviationweek.com

 

 

sm3againDOD.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I primi missili del Patriot (PAC1 e PAC2), diciamo di si, considerato che erano missili strettamente antiaere e non antimissile.

Nella sua ultima evoluzione, PAC3, appositamente studiato per impieghi antimissile (anche balistici, ma quelli a corto raggio), va benone.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che io sappia, almeno da discussioni "matematiche" il "problema principale" era rappresentato dall'avere un sistema di rilevamento abbatanza preciso che desse la traiettoria del balistico con un errore di circa 1 m o poco più ed un processore abbatanza veloce per calcolare la traiettoria di intercettazione , assumendo che il missile intercettore avesse un sistema di guida tale da raggiungere il target con precisione pressochè assoluta.

Certo è che film come "the day after" e l'inglese "threads" hanno spinto molto la domanda di intercettori anti-ICBM

Modificato da Simone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder

I films non decidono la politica, la proliferazione nucleare magari sì. Nessun sistema ABM può fermare un attacco massiccio, ma quei due-tre missili che può permettersi di lanciare qualche Paese di straccioni come l'Iran o la Corea, sì. E sono quelli il vero pericolo, in questo momento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione Intruder,sarebbe molto difficile fermare un "first strike" russo o cinese,ma è molto utile contro gli stati canaglia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mah cinese ancora ancora...

Solo Russia e USA sono sopra alla deterrenza minima al giorno d'oggi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
...

Solo Russia e USA sono sopra alla deterrenza minima al giorno d'oggi.

Penso anche Francia e Gran Bretagna!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No, Francia e UK sono proprio il paradigma della deterrenza minima mentre la Cina pensa già più in grande.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
No, Francia e UK sono proprio il paradigma della deterrenza minima mentre la Cina pensa già più in grande.

Ma, riferendomi alla Francia, 384 testate nucleari, solo sugli SSBN (o SNLE come si chiamano in Francia) cioé, 16 missili x 6 testate x 4 sottomarini, producono una deterrenza minima?!

 

Un "primo attacco" del genere, non sarebbe catastrofico, per chi lo dovesse subire?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come armi strategiche devi considerare un solo sottomarino sempre in mare, quindi si tratta sempre di deterrenza minima.

Non ha assolutamente le possibilità di effettuare un first strike o una politica di MAD come Russia e America.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

×