Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Si sa se Lockheed ha fatto questo giochetto anche a Cameri ?

 

Sinceramente non è chiarissimo anche se non mi sembra si facciano distinzioni fra gli aerei prodotti e non si specifichi di che porzione di velivolo si parli.

Se il sub-assieme incriminato è verniciato col primer prima della consegna alla linea di assemblaggio finale, allora anche gli aerei italiani dovrebbero presentare il problema (ma sono solo mie supposizioni) e anche su questi, al momento della normale manutenzione che prevede di smontare quei pannelli (la stessa che forse ha portato a scoprire il problema), i fori andranno verniciati prima di rimettere i pannelli e gli elementi di fissaggio.

 

non ho ingrandito nulla, ho fatto solo un copia incolla, un articolo del 1 novembre.... mica stiamo parlando di 1 anno ma di 24 gg

 

Allora diciamo che semplicemente non ti sei preoccupato ridurre il carattere a dimensioni umane (sarò fortunato io con le impostazioni del forum: se copio e incollo da quell’articolo il carattere si riduce automaticamente…), come non ti sei preoccupato di togliere il tuo messaggio dalla citazione del mio e come non ti sei preoccupato di verificare se qualcun altro avesse già postato quella notizia. A questo punto può anche capitare che dal primo al 21 di novembre passino 24 giorni…

 

Tornando alle cose serie, altri piccoli passi verso l’operatività piena vengono fatti dai Marines con l’addestramento all’Hot refueling.

 

https://www.defense.gov/News/Article/Article/1377142/marines-train-to-fuel-aircraft-in-contaminated-environments/

 

Non è certo la prima volta che si mette in pratica questa procedura, però in questo caso gli addetti a terra erano equipaggiati con indumenti protettivi per simulare di lavorare in ambiente contaminato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Aeronautica Militare va in TV ...

 

webtv.aeronautica.difesa.it ... AERONAUTICA MILITARE - F-35: IL GENERALE DI SQUADRA AEREA ENZO VECCIARELLI INTERVISTATO DA ANDREA PURGATORI LA7 ATLANTIDE ...

 

hqdefault.jpg

 

Posso esprimere la mia perplessità sul fatto che il Capo di Stato Mggiore dell'AMI si sia fatto intervistare da un giornalista che, in passato, non è mai stato tenero nei confronti dell'Arma Azzurra?

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo so, forse é il modo migliore per cercare di riavvicinare la gente all'Aeronautica, non solo e non tanto dopo le polemiche su questo aereo, ma dopo la ferita aperta più di 30 anni fa a Ustica, che Purgarori ha contribuito ad allargare attaccando l'Aeronautica di allora.

 

Ora forse il caso di superare quella reciproca diffidenza, che non ha certo giovato all'Aeronautica e alle Forze Armate in generale.

 

Cominciare mostrando trasparenza su un progetto portato avanti in modo quasi omertoso dalle istituzioni e farlo di fronte a chi ha sempre solo visto "muri di gomma",forse era la cosa più saggia da fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo so, forse é il modo migliore per cercare di riavvicinare la gente all'Aeronautica, non solo e non tanto dopo le polemiche su questo aereo, ma dopo la ferita aperta più di 30 anni fa a Ustica, che Purgarori ha contribuito ad allargare attaccando l'Aeronautica di allora.

Ora forse il caso di superare quella reciproca diffidenza, che non ha certo giovato all'Aeronautica e alle Forze Armate in generale.

Cominciare mostrando trasparenza su un progetto portato avanti in modo quasi omertoso dalle istituzioni e farlo di fronte a chi ha sempre solo visto "muri di gomma", forse era la cosa più saggia da fare.

 

E’ vero.
L’affaire JSF, pur con tutte le luci e le ombre che lo contraddistinguono, è stato trattato, da dieci anni a questa parte, nel peggior modo possibile sia dalla classe politica che da taluni media, anche specializzati, che hanno cavalcato informazioni di trasparenza provenienti dagli USA (forse) con una buona dose di disinvoltura.
Credo proprio che l’Aeronautica Militare, ma anche la Marina, ne avrebbero fatto volentieri a meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In merito a questo articolo di AnalisiDifesa

 

http://www.analisidifesa.it/2017/11/f-35-luci-e-ombre-europee/

 

qualcuno mi potrebbe spiegare questa frase?

 

A proposito delle attività MRO&U degli F-35 europei, una novità di rilievo viene anche dall’Olanda. La locale Terma, che s’è già aggiudicata quote significative di lavoro sul caccia americano, ha appena inaugurato un nuovo stabilimento per il supporto tecnico-industriale agli apparati di guerra elettronica.

Nell’occasione, il suo Chief Commercial Officer ha dichiarato che i nuovi impianti rappresentano “un assetto importante per le necessità di sostegno delle flotte europee di Joint Strike Fighter”. Con buna pace dei “sogni di gloria” delle infrastrutture italiane di Cameri.

Non capisco cosa intendano per "sogni di gloria". Mi risulta che i suoi contratti Cameri li abbia già firmati, o no?

Stesso discorso per i presunti accordi che potrebbe fare la Germania in caso di acquisto... Ma Cameri rischia davvero di "perdere" qualcosa o semplicemente rischia di non riuscire ad aggiudicarsi altro?

Ultima domanda: secondo voi quante probabilità ci sono che, nel caso li acquistassero, gli F-35 tedeschi li assemblassimo proprio noi? più o meno del 50%?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Analisi Difesa ha una ben nota ostilità per tutto quello che è F-35 e qualunque notizia gli dia l'opportunità di frignare viene immediatamente ripresa. Terma si sta attrezzando per competere per il sostegno logistico alle flotte europee di F-35, sapendo che ci sono ancora il 70% delle componenti e relativi contratti da assegnare. Noi, per lo stesso motivo, abbiamo investito nell'infrastruttura di Cameri. Gli olandesi, esattamente come noi, sperano di aggiudicarsi una fetta della torta. Così gli inglesi e tutti gli altri, è normale. Chi farà l'offerta più convincente si aggiudicherà i contratti; frignare perchè ci sono altri che competono per gli stessi contratti è abbastanza stupido. Se vogliamo fare tutto noi caviamo fuori i soldi (tanti) e sviluppiamo un velivolo solo nostro.

 

Cameri è uno di appena due siti d'assemblaggio al di fuori degli Stati Uniti, il maggiore produttore di cassoni alari seguito da Israele ed è la struttura primaria per la manutenzione profonda delle cellule basate in Europa. Una gran parte dei contratti è ancora da definire e siglare. Se ci concentrassimo sul fare offerte convincenti e la smettessimo di fare finta che l'F-35 non esiste o di parlarne sempre come fosse un fastidio, adombrando ulteriori tagli, magari gli altri partner si fiderebbero un po' di più.

 

Quanto all'assemblaggio degli eventuali velivoli tedeschi, la decisione è essenzialmente di Berlino a meno che LM venga talmente subissata di ordini da doverne dirottare una parte su Cameri. Per essere sicuri di assemblarli noi il nostro governo dovrebbe immediatamente intavolare un discorso con i tedeschi... e offrire qualcosa in cambio. Agli olandesi invieremo i motori per la manutenzione periodica. I tedeschi si aspetteranno qualcosa a loro volta, chiaramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

webtv.aeronautica.difesa.it ... AERONAUTICA MILITARE - F-35: IL GENERALE DI SQUADRA AEREA ENZO VECCIARELLI INTERVISTATO DA ANDREA PURGATORI LA7 ATLANTIDE ...

 

 

 

Posso esprimere la mia perplessità sul fatto che il Capo di Stato Mggiore dell'AMI si sia fatto intervistare da un giornalista che, in passato, non è mai stato tenero nei confronti dell'Arma Azzurra?

 

In effetti poteva scegliere qualche rete e qualche giornalista meno sfarorevole all'AM ; d'altronde , anche La7 ha " comandato " il giornalista di interessarsi allo F-35 in modo più serio.

 

Il comandante dell'AM è stato avventato quando ha detto che " abbiamo deciso di rinunciare alla nostra sovranità ....." ( t = 3:33 e immediatamente seguenti ) ; la frase è facilmente equivocabile .

Carne fresca per i giornalisti come Purgatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale sarebbe l'equivoco cui si prestano le sue parole? Ha fatto un preciso riferimento all'articolo 11 della nostra Costituzione.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.senato.it/1025?sezione=118&articolo_numero_articolo=11

 

"Articolo 11
L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo. "

 

Tra " consentire , in condizioni di parità " e " rinunciare ponendola nelle mani di altri " ( frase del filmato ) c'è differenza. Questa parte dell'articolo serve a consentire la partecipazione alle operazioni della NATO . E poi non è detto esplicitamente che le " limitazioni di sovranità necessarie .... " riguardino l'Italia :belgarioncer: .

 

Sembra cosa banale , ma pronunciato da una persona di alto livello , un discorso del genere può essere rischioso.

 

[ Pensa se il Berlusca avesse detto una cosa simile : ( PD --> ) :incazz: , ( M5S --> ) :incazz: , ( Vaticano --> ) :incazz: , ( ong / benpensanti / verdi / vegani --> ) :incazz: ] .

 

Tanto più che una delle critiche più frequenti alla partecipazione italiana al progetto F-35 è la " sovranità limitata " sulla gestione in generale e sull'attività di volo dell'aereo ( e non solo sulle missioni di strike nucleare, come da regole NATO) .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Abbiamo deciso di far parte delle alleanze, o di lavorare o di rinunciare alla nostra sovranità ponendola nelle mani di altri, per esempio delle Nazioni Unite, l’Unione Europea, la Nato…Ma poi siamo anche membri del G/ e del G20.

 

A parte il fatto che dice "o", non "e", secondo me stai spaccando il capello in quattro, laddove manco Purgatori ci si infilerebbe e infatti non ci si infila affatto: si limita a constatare che siamo operativi in alcuni teatri, teatri in cui il CSM rsottolinea siamo nel rispetto dell'Articolo 11 e secondo accordi internazionali. E' un'intervista dai toni pacati e non penso presti molto il fianco a fraintendimenti, polemiche o strumentalizzazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Base aerea di Marham ... pale meccaniche al lavoro in attesa degli F-35B dei 'Dambusters' ...

Infrastructure works to prepare RAF Marham for the arrival of the F-35B Lightning multi-role combat aircraft next year are well underway at the Norfolk base.
Over £500m is being invested in new infrastructure under the banner of Project Anvil, named after a type of lightning.
When 617 Squadron, the Dambusters, arrive at RAF Marham next summer they will benefit from an extensive project which will includes the construction of the management, maintenance, training and operational facilities required for the new aircraft, and the refurbishment of 90% the airfield operating surfaces.
Fonte: aviation-news.co.uk ... Infrastructure works well underway at RAF Marham ...
RAF-Marham-F-35-Lightning-II-Info-Graphi
Fonte dell'immagine: insidedio.blog.gov.uk ... Preparing RAF Marham for new F-35B Lightning II Joint Strike Fighters ...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
F-35 ... certificazioni à gogo ...

A recent round of testing on test range at China Lake, California validated the delivery accuracy of nine Block 3F weapons, including air interceptors such as Raytheon's AIM-120C7, AIM-9X and MBDA's ASRAAM interceptor. The tests also confirmed delivery accuracy of several munitions, including the 226kg (500lb)-class Paveway IV, GBU-39 small diameter, and GBU-12, as well as the 910kg-class GBU-31 joint direct attack munition and the AGM-154 joint standoff weapon, Babione says.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche immagine in più per i lavori a RAF Marham. Ho aggiunto alcune informazioni che l'immagine del MOD non riportava.

 

RAF-Marham-F-35-Lightning-II-Info-Graphi

 

untitled.JPG

 

DEJlvCBXkAUGWKX.jpg

 

DEJlvCCXsAQyJpI.jpg

 

Project%2BANVIL%2Bprogress.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti i membri del Forum,
Grazie per avermi aggiunto, sono Michele, 17 anni, grande appassionato di volo.

Da pochi mesi, ho fondato un portale di informazione e cultura aeronautica che vi invito a visitare (www.tuttosulvolo.it)
Ecco l'articolo riguardo all'F35 che ho pubblicato: https://wp.me/p95pJe-fU
Fatemi sapere la vostra opinione: Ogni suggerimento o critica è benvenuto!
Ecco il link alla pagina Facebook

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come si vede ai minuti 2.04 e poi 3.04 di questo video, stiamo parlando di un pannello tenuto in posizione da ben 10 ganci (sbloccabili uno a uno dal personale di terra) oltre che da 2 cerniere.

 

 

v5cxmx.jpg

 

2hqdt3b.jpg

 

Sicuramente stabiliranno esattamente quale sia la causa, ma si può facilmente immaginare che succede se uno o più ganci per qualche motivo (dal guasto allo sfortunato errore) non sono…bloccati.
In questo caso, il pannello di accesso al bocchettone di rifornimento è stato strappato dall’aria, portandosi via l’intera cerniera anteriore e il pistone di apertura.

 

Oggi un conoscente ha pensato bene di fermarmi per farmi notare che gli aerei che abbiamo comprato perdono pezzi...

Della serie "siamo bravi e abbiamo già stabilito la causa", non si sa dove aveva letto che l'aereo era a posto prima del decollo, ergo gli ingegneri hanno progettato un bidone.

Non per difendere la categoria, ma l'ho bellamente stroncato...

Al momento si sa solo che l'aereo ha subito le ispezioni di routine prima e dopo il decollo e comunque passare un'ispezione al decollo non significa automaticamente che tutto fosse a posto, ma solo che chi l'ha fatta ha ritenuto che lo fosse, altrimenti di incidenti ce ne sarebbero molti meno.

Non ci sono quindi elementi per dire alcunchè contro chissà chi.

 

Come sempre bisogna aspettare la relativa indagine che sicuramente ci dirà cosa sia successo, anche perchè ormai ci manca solo che ci dicano perchè un'addetto alla manutenzione si sia rotto un'unghia chiudendo l'armadietto degli attrezzi di un F-35...

Restando in trepida attesa delle cause, per il momento diciamo che una flotta di più di 250 aerei ha volato per più di 100.000 ore e che ad altri è andata peggio con meno ore in aria.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quante ore di volo ha accumulato l'F 35 nei collaudi? Abbiamo superato abbondantemente le 100000? Suppongo di si..

Non mi sembra che piovano pannelli negli USA in questo periodo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quante ore di volo ha accumulato l'F 35 nei collaudi?

Abbiamo superato abbondantemente le 100000?

Suppongo di si..

 

 

Questa la situazione a fine Luglio ... http://news.lockheedmartin.com/2017-07-24-Lockheed-Martin-F-35s-Surpass-100-000-Flight-Hours-System-Development-and-Demonstration-Completion-On-Track

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sara' qualcuno che aggiornera' la PFMEA :D (anche se e' un processo di manutenzione/utilizzo, non produttivo) e fara' una nuova procedura.

 

Seriamente, parliamo di un evento a bassa occorrenza (vedendo le ore di volo e i mezzi operativi!!! veramente basso).

Come gravita' del problema: se non danneggia, la stealtness parliamo veramente di una tempesta in un bicchiere d'acqua. Ben vengano interventi e analisi per stabilire le cause e migliorare il livello di intercettazione, ma qui se ne sta facendo un dramma.

Ribadisco che sarei curioso di vedere un ipotetico progetto di un F-14, F-117, e anche F-22 sotto la stessa attenzione dell F-35. Ne sarebbero venute fuori delle belle, altro che pannelli...

Edited by nik978

Share this post


Link to post
Share on other sites

1000w_q95.jpg

 

An F-35A Lightning II assigned to Hill AFB, Utah, conducts a training flight with F-16 Fighting Falcons assigned to Kunsan AB, South Korea, over the city of Gunsan, on Dec. 1, 2017.
This is the first time the fifth-generation aircraft partook in exercise Vigilant Ace, giving commanders a broader range of options when conducting operations in support of air tasking orders.
(Air Force photo by TSgt. Josh Rosales)

 

Edited by TT-1 Pinto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Una donna molto determinata ...
170821-D-QP957-002.JPG

The Pentagon’s newly installed top weapons buyer told a Senate panel Thursday that she was “determined to reduce the cost” of the F-35 Joint Strike Fighter, a price tag projected to top $1 trillion over its 60-year life span, making it the most expensive weapons system in the history of the Defense Department.
Speaking before the Senate Armed Services Committee, Ellen Lord, the undersecretary of defense for acquisition, technology and logistics, said the Pentagon would work with the program’s prime contractors, Lockheed Martin, Northrop Grumman and BAE Systems, to “improve cost performance.”
Anche qui ...

She also addressed current acquisition programs, focusing on the F-35 Joint Strike Fighter.
The Pentagon is “determined to reduce the cost of production and sustainment,” she said, and “we have initiated an extensive JSF cost deep-dive led jointly by my office … and [the Cost Assessment and Program Evaluation office].”
This study will look at prime contractor Lockheed Martin, as well as all system subcontractors, to discern “what [the] JSF costs, why it costs what it costs, and most importantly, what we can do to improve cost performance at the prime contractor and up and down the supply chain.”
Lord said the findings of the F-35 study will “inform our product contract negotiations and all of our sustainment efforts on a go-forward basis.”
Fonte: airforcemag.com ... Experimentation is Lord in DOD Acquisition ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...