Jump to content

Crisi Ucraina & Crimea


Sergetto75
 Share

Recommended Posts

Se parliamo di perdite e di carne da cannone...

Cita

Ironically, while the Ukrainian and Western media is still preoccupied reporting about Ukraine ‘losing 200 troops a day’ — and thus influencing the Russian mass- and social-media into fantasies about an ‘exchange rate’ of 30 Ukrainian troops for every 1 Russian killed — actually, this loss rate was valid for few days back in June, only. On average, Ukrainians are losing about 20–25 killed a day. On the contrary, it’s the Russian formations that are losing about 300 troops killed or badly injured a day, and that already since the start of the war.

https://medium.com/@x_TomCooper_x/ukraine-war-early-august-2022-part-2-63aad98130c4

Link to comment
Share on other sites

Il 28/7/2022 at 23:14, Flaggy ha scritto:

Conviene a entrambi che quella diga resti intera (ammesso e non concesso si possa aver ragione di migliaia di tonnellate di cemento...): inondare Cherson non conviene agli ucraini, mentre a monte di quella diga si alimenta il famoso canale che fornisce acqua alla Crimea e che i russi si sono affrettati a riaprire dopo averne preso il totale controllo.

A quanto pare l'esigenza che la diga resti intera non impedisce di praticare qualche bel buco sul soprastante ponte stradale...

 

Link to comment
Share on other sites

Link to comment
Share on other sites

Zaporizhzhia ... la Russia ha detto "Nyet" ...

Cita

Russia has rejected calls from the United Nations for a demilitarized zone around Europe’s largest nuclear power plant, which has been occupied by Moscow’s forces since early March and lies in a region of Ukraine that is set to become a new frontline of the war. 
Russia’s permanent representative to the body, Vasily Nebenzya, told Interfax on Friday that Moscow must “protect” the Zaporizhzhia plant. 
A withdrawal of its troops would make the facility “vulnerable … to provocations and terrorist attacks,” he said.
The UN secretary general, António Guterres, had earlier called for all military personnel and equipment to be pulled out, saying the plant “should not be used as part of any military operations” and a demilitarized zone needed to be agreed to.
Both the United States and France backed Guterres’ appeal. 
Rafael Grossi, the head of the International Atomic Energy Agency (IAEA), said that officials must visit the plant as soon as possible.
“This is a serious hour, a grave hour,” Grossi told the UN security council.

... thebulletin.org ... https://thebulletin.org/2022/08/russia-says-nyet-to-un-calls-for-dmz-around-ukrainian-nuclear-plant/#post-heading ...

🇷🇺 🤘 🇺🇳

Link to comment
Share on other sites

E mentre i russi, continuano a sparare come se non ci fosse un domani, non facendo differenza fra un MBT o una palazzina di Kharkiv, aumentano i fenomeni di “autocombustione” dei loro depositi di munizioni e si aggiungono strane, isolate esplosioni di loro autocannoni…

Poi, dopo l'autocombustione nella base in Crimea di qualche giorno fa, un altro SU-30 finisce questa volta a concimare i prati (ma è da chiarire se non sia un precedente abbattimento).

 Qui lo stesso aereo in momenti più felici, probabilmente con gli stessi pod ECM alle tip alari, che a quanto pare non gli hanno evitato di fare una brutta fine.

 

 

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Zaporizhzhia ... la Russia ha detto "Nyet" ...

... thebulletin.org ... https://thebulletin.org/2022/08/russia-says-nyet-to-un-calls-for-dmz-around-ukrainian-nuclear-plant/#post-heading ...

🇷🇺 🤘 🇺🇳

Cita

A withdrawal of its troops would make the facility “vulnerable … to provocations and terrorist attacks,” he said.

Che detto da imbecilli che usano il locale turbine di una centrale nucleare come parcheggio di mezzi militari con non si sa cosa dentro è tranquillizzante...

D'altra parte ovunque si siano piazzati questi Lanzichenecchi hanno dato prova di avere la massima cura di persone e cose... A Chernobyl probabilmente hanno fatto dirigere le operazioni ammiocuggino, quindi a Zaporizhzhya possiamo stare tranquilli...

Link to comment
Share on other sites

Come era facile immaginare anche a Zaporizhzhya le operazioni vengono fatte dirigere ammiocuggino...

https://www.ilfoglio.it/piccola-posta/2022/08/17/news/i-veri-pericoli-di-zaporizhia-spiegati-da-un-ingegnere-della-centrale-4333177/?fbclid=IwAR2BDkLv5w73CAJ0eRNHstDb-zFYjA8IgNHqkSlpZw4HQzcm4fEDtE3d444

Ecco come "proteggono" la centrale dagli attacchi terroristici.

Definirli cretini sarebbe un complimento...

Link to comment
Share on other sites

Ci vorrà tempo per chiarire chi ha fatto cosa in tantissimi episodi di questa guerra (ammesso si potrà) tra disinformazione, operazioni speciali, false flag, regolamenti di conti, attentati, resistenza... ma di sicuro il criminale al Cremlino, pur abituato a sguazzare nel torbido, non aveva ponderato tutte le conseguene delle sue malefatte...

Tornando agli HARM, su Wiki ci si sofferma sulla tipologia di integrazione col Mig-29, necessariamente grezza. Si ipotizza quindi l'assenza di pod di targeting (da tempo standard sugli F-16 block 50) e l'utilizzo del missile stesso come sensore (si è fatto anche in Occidente prima dell'utilizzo generizzato di aerei dedicati) in abbinamento a un'interfaccia su tablet, che quindi aggirerebbe molti problemi di integrazione col velivolo e avvalorerebbe l'ipotesi dell'utilizzo della variante biposto del Mig-29.

https://en.m.wikipedia.org/wiki/AGM-88_HARM

Di sicuro l'HARM è una brutta bestia con cui deve aver a che fare la difesa aerea russa, che già se la vedeva male con gli HIMARS...

Se poi come è vero stanno arrivando anche munizioni guidate Vulcano da 155mm, significa che pure i PZH 2000 potranno battere bersagli a un centinaio di chilometri con precisione devastante.

È evidente come sia la qualità delle poche armi occidentale a fare la differenza, nonostante lo strapotere numerico dell'orda di PUC.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Dovremmo avere un nuovo record di lancio della torretta. Ero indeciso se postarlo qui o nella sezione spazio. Spero sia confermato che il tank era russo. Come spero che per qualche strano e improbabilissimo miracolo l'equipaggio si sia salvato come da beffarda descrizione del video per raccontare in patria l'esperienza:

 

https://twitter.com/Anatoliax2/status/1560893935429599232?s=20&t=KYDUbFJiER-zFAcOZ1Yocg

 

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Scagnetti ha scritto:

Dovremmo avere un nuovo record di lancio della torretta.

"Kremlin, we've a problem..." 🙄
Umorismo macabro a parte, peccato non si veda dove sia poi effettivamente andata a finire la torretta che si vede decollare in verticale nei primissimi fotogrammi.

Link to comment
Share on other sites

Nonostante l'equivalente della Gioventù Hitleriana messo in piedi dal piccolo malato di mente al comando per creare giovani fanatici (eh si, negli anni ha fatto anche quello)...

https://readitaliano.com/wiki/it/Young_Army_Cadets_National_Movement

...la campagna di reclutamento di PUC mediamente sembrerebba vista della popolazione come una bidonata fatta per raccattare carna da cannone, che però, quando torna indietro nei sacchi di plastica, fa più rumore delle fregnacce raccontate con gli altoparlanti per abbindolarla.

https://www.bbc.com/news/world-europe-62553629

La Russia però è anche grande, con tanta povertà e tanta gente che crede al cantastorie al Cremlino.

Il fronte interno tra propaganda e cruda realtà è quello che deciderà le sorti di PUC e della sua scellerata operazione speciale.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

https://medium.com/@x_TomCooper_x/ukraine-war-23-august-2022-2ae2cc6053ce

Report di Cooper. 

Nota: Sarebbe interessante capire che modalità di lancio viene utilizzata per gli AGM 88 perché ne ha tante. Propendo per le più semplici: 

SP mode (self protection): Collegato al RWR, rileva l'emissione e si auto aggancia su di essa. 
RUK (Range Unknow): Conoscendo la direzione generale il missile viene lanciato, diventa attivo subito dopo il lancio, con un campo di ricerca di 120 gradi. 
PB: Pre-Briefed: si spiega da sola e generalmente c'è uno steerpoint di navigazione piazzato sopra. Il punto è che vanno conosciute le coordinate esatte del SAM, niente di estremo con un pò di HUMINT ma è comunque più complessa rispetto alle prime 2. 

Link to comment
Share on other sites

Come da rapporto di Cooper i russi continuano ostinatamente gli attacchi, che qualche volta consentono di avanzare, ma il più delle volte vengono respinti.

https://militaryland.net/news/invasion-day-180-summary/

Gli HIMARS comunque hanno attaccato di nuovo il ponte Antonovsky in zona Cherson e centrato anche il pontone che i russi stavano assemblando (se lo sappiamo noi figuriamoci chi fornisce le coordinate agli M31…).

Riguardo alla guerra dei missili...

https://www.19fortyfive.com/2022/08/russia-has-run-out-of-long-range-missiles-to-terrorize-ukraine/

La Russia ha evidentemente dato fondo alle sue scorte missilistiche sparando più di 3000 missili a lungo raggio con risultati via via sempre più scadenti, sia per l’intrinseca imprecisione di armi sempre meno adeguate (stendiamo un velo pietoso sull'utilizzo di certi fondi di magazzino e di S300), che per l’antiaerea ucraina, che invece che indebolirsi sembra stia migliorando. Il risultato è che a partire da agosto la Russia ha ridotto questo tipo di attacchi e cerca di raggruppare i pochi missili resi disponibili dalla stitica produzione in salve che tentano di saturare le difese ucraine (a quanto pare senza eclatanti successi).

E’ esattamente il processo inverso quello seguito dall’Ucraina, che le difese aeree russe le mette a dura prova con la precisione e il numero crescente di HARM e HIMARS, ma l’attacco alla base aerea in Crimea ha sicuramente un altro responsabile, che se per i russi è il solito Ivan con i suoi mozziconi di sigaretta distrattamente lanciati nei depositi di munizioni e carburante, dall’altra parte nessuno ci tiene a dire chi sia: solo tanta disinformazia…

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Diffuso il manuale del perfetto scagnozzo di PUC in Ucraina…

https://wartranslated.com/translation-russian-issues-guidelines-for-agitators-in-the-temporarily-occupied-territories-of-ukraine/

Raramente ho letto una tal serie di ignobili bippate tutte insieme…

Qui il documento originale…

https://gur.gov.ua/content/rashysty-rozrobyly-metodychku-dlia-svoikh-ahitatoriv-na-okupovanykh-terytoriiakh-shchob-perekonuvaty-naselennia-shcho-vony-ne-marodery-i-vbyvtsi-dokument.html

Tra l’altro ora è stato arrestato anche Yevgeny Roizman, uno degli ultimi oppositori politici di PUC.

https://www.rainews.it/video/2022/08/arresto-di-yevgeny-roizman-politico-dellopposizione-russa-critico-sulla-guerra-in-ucraina-75bbfc42-1539-4abe-b8fa-a1de443cf252.html

Naturalmente in Russia puoi liberamente dissentire anche su questo…

Link to comment
Share on other sites

On 8/21/2022 at 3:43 AM, alexf1fan said:

 

Mi domando che razza di lavoro di elettrotecnica devono aver fatto per rendere compatibili dei sistemi così diversi , fosse stato  un Gripen sarebbe già più facile perchè già cablato con l'armamento Nato.

In usa hanno dei mig 29 come aggressor.  Potrebbe essere che la guerra ha aperto una finestra di finanziamento e un team dedicato ha lavorato in patria per ottimizzare la cosa.  Per poi, tramite gli ovvi e numerosi consulenti sul campo ucraino, integrarla con rapidità.   O chissà magari pure in Germania. Mi pare qualcosa sia rimasto anche lì...o in qualche paese ex satellite.  La Russia ha praticamente tutti contro e in questi mesi vai a sapere quante azioni di supporto sono state messe in piedi lavorando su materiale russo in possesso di stati limitrofi ben contenti di collaborare.. La carenza di materiale per l'aviazione Ucraina è una cosa prevista fin dall'inizio e oramai la guerra dura da mesi. Tempi,materiale e soprattutto soldi per fare queste cose, ci sono.

Edited by nik978
Link to comment
Share on other sites

Qui è un sistema a corto raggio Tor a fare da bersaglio per l’HARM.

Essendo lanciatore e radar su un unico veicolo viene sforacchiato un po’ tutto…

Dall’altra parte vengono dispiegati i vecchi Gepard tedeschi…

 ...e un po' di missilistica italiana dalla Spagna...

Intanto nuovi attacchi all’Antonovsky bridge, che comunque pur sforacchiato dagli HIMARS pare ancora utilizzato, mentre si continua col ponte di chiatte...

I ponti sono strutture intrinsecamente robuste ed è per questo che solitamente li si tira giù con bombe guidate di grosso calibro. Per contro i ponti di chiatte non gradiscono molto i buchi e i russi non si sono mai dimostrati in grado di impedire all'artiglieria ucraina colarglieli a picco... A volte il confine tra capacità e ottusità è labile.
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...