Jump to content

Il Ponte Sullo Stretto


Maverick1990

Siete Favorevoli o contrari al mega ponte sullo stretto????  

83 members have voted

  1. 1. Siete Favorevoli o contrari al mega ponte sullo stretto????

    • Favorevole al ponte
      44
    • Contrario al ponte
      32


Recommended Posts

  • Replies 154
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

con queste cifre il costo del ponte cerrebbe ampiamente smaltito, ma mi viene la domanda 6000 veicoli l'ora e da dove vengono se l'autostrada salerno reggio calabria e' una corsia di transito praticamente?! ovvero sul ponte ce ne sono 3 per senso di marcia, e sulla salerno reggio calabria una, COMODISSIMO....

 

e poi un altra domanda, mi e' sorta, la societa austostradale ha investito oltre 600 milioni se non erro, nel progetto, E PERCHE P....O C....E non METTE LA SALERNO REGGIO A PAGAMENTO E MIGLIORA ANCHE QUELLA?!

 

il ponte per me si deve fare, ma devono migliorare anche le altre strade... l'economia ne risente positivamente SOLO SE LA MAFIA DA UNA PARTE E ANDRANGHETA DALL'ALTRA non mettono troppo le mani in mezzo...

quoto con wolf, come si fa a fare un ponte a tre corsie se quelle in cui si entra o si esce sono a 1 corsia??? :blink::blink:

 

E comunque avrei preferito prima una ristrutturazione della Salerno Reggio calabria (che esiste ma non è stato ancora completato da decine di anni) e poi la costruzione del ponte...

Link to comment
Share on other sites

vedrete che metteranno a posto anche quella :okok:

Io non ne sono tanto certo <_< <_<

Link to comment
Share on other sites

Anche.

 

E' una politica economica molto seguita nel mondo.

 

Se il sistema economico va in crisi, lo Stato interviene indebitandosi e iniettando valuta attraverso la realizzazione di opere pubbliche e altri interventi.

In questo modo si dà fiato alle imprese e si dà lavoro ai disoccupati.

 

Quando il sistema si risolleva, lo stato attraverso le tasse recupera l'indebitamento.

 

Questo meccanismo è applicato da 70 anni ed ha evitato il ripetersi delle crisi economiche come quella del 1929.

 

Purtroppo in Europa il meccanismo si sta inceppando, per via dei limiti al deficit (indebitamento) imposti dall'Euro e dagli accordi CE.

 

Ma troverai economisti che la pensano esattamente al contrario.

Non esiste una teoria economica giusta, è un questione di fortuna per lo più e il patto di stabilità ha portato molti benefici in tutto il continente. L'Italia si è trovata impreparata a cambiare modello per risollevarsi dalla crisi, non potendo più indebitarsi a dismisura.

Link to comment
Share on other sites

  • 7 months later...

io ho votato si x il ponte e sn siciliano...a catania la situazione è abbastanza divisa perché c è una parte ke vuole il ponte(quelli di destra)e quella ke non la vuole(quelli di sinistra) ma secondo me i problemi della sicilia sn ben altri...abbiamo poche autostrade e quelle ke abbiamo sn a pezzi,sl 2 corsie,treni vecchi di 30anni fa almeno,mancano il lavoro e le industrie,perciò prima di costruire un opera imponente cm il ponte costruiamo le autostrade.Lo sapete ke dopo l inaugurazione della messina-palermo ancora deve essere completata!!!ma allora dov è questo autostrada???tanto x farvi un idea le autostrade ke abbiamo in sicilia sn solamente la ct-messina,la messina-palermo e si fa x dire la siracusa gela ke sembra + una superstrada e ke fa moltissimi morti all anno!!!Ricordatevi ke la sicilia è l isola e la regione + grande del meditteraneo e dell italia!!!anke se costruiamo un ponte mi dite cm i turisti possono trovarsi bene in sicilia???

Link to comment
Share on other sites

moltiplicatore di Fisher

Keynes :)

 

Io sono da sempre un keynesiano convinto, ma ho l'impressione che in europa, ormai da un bel pò, siano prevalse le politiche monetariste (Prodi è tutto sommato un monetarista convinto)... la stessa europa unita è fondamentalmente la festa dei monetaristi... peccato. (non a caso sono euro-scettico da sempre).

 

Inutile dire che sono più che favorevole al ponte... forse molti di quelli che sono contrari non hanno mai avuto la necessità di attraversare quei 3 km di mare o forse hanno sempre usato l'aereo... ma è davvero grottesco, nel 2006, in un paese c.d. civile, che un cittadino debba impiegare 3 ore per spostarsi di 3 km... e altri hanno già indicato, meglio di me, i vantaggi in termini di posti di lavoro e rilancio dell'economia...

 

C'è la mafia? Bene, allora combattiamola, ma di certo non possiamo rinunciare a costruire le infrastrutture perchè esiste questo problema... cosa dovremmo fare qui in sicilia? Smettere di costruire case e strade perchè c'è il rischio che gli appalti finiscano alle imprese mafiose? Mi sembra davvero assurdo.

 

P.S. sono siciliano

Edited by Capaneo
Link to comment
Share on other sites

Ragazzi qui il discordo destra-sinistra non esiste.

 

Io voto no, non perchè è un'idea di Berlusconi, ma perchè come dice Prodi, non è prioritario.

Guardate le ferrovie siciliane.

Binario unico nella maggior parte dei casi.

E poi tecnologicamente è una ferrovia da paese del terzo mondo. Il livello della linea, dei mezzi e della manutenzione è scandaloso. Peggio delle ferrovie sarde che anch'esse sono ridotte malissimo.

Tutte le ferrovie del sud sono messe male.

Io quando vado a Milano mi capita di prendere treni che arrivano da lecce.

In cinque domeniche di fila guardate che ritardi:

-1 ora

-40 minuti

-1 ora e venti

-20 minuti

-15 minuti

 

Leggendo il tabellone ho notato che in genere i treni provenienti da sud tardano sempre.

Dal nord è molto più raro.

 

Sulle strade poi avete detto tutto.

Certo i traghetti sono una scocciatura, ma i problemi sono altri.

 

Prima di collegare la sicilia all'italia rendiamola una regione d'italia.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, dipende dal criterio che si usa per stabilire cosa è prioritario e cosa non lo è.

 

Se, per esempio, usiamo un criterio basato esclusivamente sul rapporto km/tempo (che a me sembra il più corretto), allora dubito che possano indicarsi situazioni più critiche di quella dello stretto.

 

Nell'entroterra siciliano, certamente, le tratte non sono gloriose, ma il rapporto km/tempo è di gran lunga migliore rispetto a quei 3km in 3 ore che caratterizzano lo stretto.

 

Alle vostre obiezioni, io potrei agevolmente rispondere rigirando la domanda: che senso ha migliorare le tratte interne alla sicilia se poi si devono perdere comunque 3 ore per percorrere quei famosi 3 km che la dividono dal resto d'Italia?

 

In ogni caso, il discorso priorità, a mio parere, lascia il tempo che trova. Nessuno ha mai sostenuto che altre tratte non necessitino di miglioramenti... il ponte sullo stretto è un progetto a lungo termine che non esclude interventi su altre situazioni.

 

Del resto, solo la parte più moderata della sinistra ha una posizione possibilista con un occhio ad eventuali altre priorità, ma i vari comunisti italiani, verdi e altri esponenti della sinistra radicale, sono contrari al ponte, a prescindere da tutto il resto e, sinceramente, fatico non poco a capire la loro posizione... mi sembra davvero solo e semplicemente un volgare pregiudizio nei confronti di chi ha proposto l'opera.

Link to comment
Share on other sites

Capaneo è come collegare gli Usa al madagascar.

I sistemi di trasporto sono tra essi incompatibili.

Diamo alla sicilia un sistema di trasporti e comunicazioni come del resto d'Italia e poi colleghiamoli.

Link to comment
Share on other sites

Capaneo è come collegare gli Usa al madagascar.

I sistemi di trasporto sono tra essi incompatibili.

Diamo alla sicilia un sistema di trasporti e comunicazioni come del resto d'Italia e poi colleghiamoli.

Vabè, non saranno certamente eccezionali i collegamenti interni della Sicilia, ma non esageriamo... mi sa che qualcuno ha un'idea un pò distorta dell'isola. Ho letto un intervento in cui si descriveva un tizio che riceveva inchini ed entrava nei bar senza pagare ciò che consumava... è un po' una mistificazione...

 

Io, da parte mia, ho fatto tutta l'università da pendolare, Palermo - Caltanissetta, e so quindi, per esperienza diretta, che il treno impiega circa 2 ore (e fino a Termini è a doppio binario) per percorrere quella tratta, mentre con l'auto, via autostrada, ci vogliono circa 1 ora e 40 minuti... non mi sembra che la situazione sia poi così tragica.

 

La Palermo - Catania e la Palermo - Messina, poi costituiscono una buona rete autostradale (ci sono altre regioni d'Italia che non hanno nemmeno mezzo metro di autostrada...), alla quale si aggiunge la statale da Caltanissetta ad Agrigento che, seppur un pò pericolosa (ma è colpa degli automobilisti), ti fa arrivare dal centro preciso dell'isola sino alla valle dei Templi in meno di un'ora.

 

Insomma ad essere sincero, in 29 anni di esistenza da siciliano, non ho mai avuto chissà quali grosse difficoltà a muovermi all'interno dell'isola... semmai, i fastidi li ho incontrati quando l'isola l'ho dovuta lasciare... sai la fila per il traghetto e quei 3km in 3 ore... ;)

Edited by Capaneo
Link to comment
Share on other sites

Infatti.

 

Io non ho voluto insistere, ma quando sento dire: "Prima di fare il ponte bisogna pensare alle infrastrutture" mi vien spontaneo chiedermi: "Scusate, ma fino a oggi la gente che arrivava all'imbarco dei traghetti come ci arrivava? E come se ne andava?"

 

Persino senza fare nessuna infastruttura aggiuntiva, in ogni caso il ponte rappresenta un gran bel vantaggio rispetto al traghetto.

 

Ricordo molto bene una mia disavventura in Sicilia, quando tra maltempo che bloccava i voli e scioperi dei traghetti, mi ritrovai bloccato lì per settimane.

 

Peraltro, fare il ponte è un'impresa, se vogliamo, di carattere eccezionale.

Migliorare le infrastrutture, invece, è un'esigenza ordinaria.

 

Nel senso che far partire e finanziare il primo progetto non è cosa da poco, mentre la rete stradale e ferroviaria, con un po' di buona volontà, la si migliora con una corretta programmazione ordinaria.

 

Perdere il "treno" (o il traghetto...) del ponte, potrebbe significare perdere un'occasione irripetibile.

Link to comment
Share on other sites

Qui non si sta dicendo che il traghetto è meglio del ponte.

 

Non ci sono dubbi sul fatto che il ponte sia molto più comodo, più veloce e che sicuramente incrementerebbe l'economia siciliana.

 

Ma non ci sono fondi.

 

Personalmente io vivo in Veneto e qui abbiamo le peggiori strade che ci possano essere.

 

Il Mose non si decidono a farlo (Venezia sta affondando), il passante di Mestre procede a super rilento.

 

Ok facciamo il ponte e le opere in Veneto, mai???

Link to comment
Share on other sites

Gianni quel ponte è come una ciliegina sulla torta....

Peccato che manchi la torta.

 

Il ponte è utile... lo dice anche prodi.

Ma come puoi pensare a fare un ponte quando i 2000 cantieri promossi da Berlusconi non possono andare avanti per mancanza di fondi.

Avete sentito il ministro DiPietro?

 

é poi la situazione dei mezzi di trasporto siciliani e come avevo detto 2 post fa....

Gianni la tua opera ordinaria per strade e ferrovie è ormai straordinaria per riprendere il tuo concetto.

Link to comment
Share on other sites

Hai ragione anche te, Bisness.

 

Anche se mi pare che i lavori sul MOSE erano ripartiti, con il governo di centrodestra. Ma forse sono informato male.

Hanno posato la prima pietra ma di concreto si vede ancora troppo poco.

Adesso non vedete nulla per via dell'acqua alta.

Quando sarà finito lo vedrete!

 

(ok ok... era una solo una battuta...)

Link to comment
Share on other sites

Hai ragione anche te, Bisness.

 

Anche se mi pare che i lavori sul MOSE erano ripartiti, con il governo di centrodestra. Ma forse sono informato male.

Hanno posato la prima pietra ma di concreto si vede ancora troppo poco.

Adesso non vedete nulla per via dell'acqua alta.

Quando sarà finito lo vedrete!

 

(ok ok... era una solo una battuta...)

Speriamo di non annegare prima :helpsmile:

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...