Vai al contenuto

marcello

Membri
  • Numero messaggi

    313
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione

0

Che riguarda marcello

  • Rango
    Tenente Colonnello

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Bruxelles
  1. marcello

    FIAT/AERITALIA G.91

    Più sopra Guest_Galland ha pubblicato a proposito del G91 austriaco: "Il ministro della difesa Graf ci manifestò la sua soddisfazione e confermò la decisione del suo governo di acquistare i G.91, tuttavia con molta circospezione fece comprendere che la conclusione dell'affare sarebbe stata facilitata se da parte del governo italiano vi fosse stata una mitigazione della pena inflitta al famigerato colonnello Kappler." Tutto ciò è assolutamente ridicolo: se il ministro della difesa austriaco intendeva portare avanti una simile iniziativa, ne avrebbe parlato con il suo omologo italiano e non certo con il rappresentante di una industria privata italiana e poi viene da chiedersi quale fosse l'interesse del ministro austriaco per il tedesco Kappler. Austria e Germania sono paesi differenti e quest'ultima acquistò , com'è noto, il jet italiano! Ben altri sono i motivi per cui il G91 non fu acquistato dagli austriaci.
  2. marcello

    Consigliere Militare del Presidente della Repubblica

    giusto! ... circolano voci di Mosca Moschini senatore a vita!
  3. marcello

    Consigliere Militare del Presidente della Repubblica

    Mi sembra che qualcuno stia tentando di alzare una cortina di fumo per non inquadrare il problema: si è parlato di Fini, Almirante, Berlusconi che, con Napolitano, non c'entrano affatto. Vediamo i fatti in sintesi. Napolitano è stato un comunista: per tutta la sua vita è stato un alto dirigente del PCI, il partito che era agli ordini di Mosca e che dall'URSS riceveva denari. Nella sua qualità di alto dirigente sapeva tutto. Per chi vuole solo dimenticare, dirò che l'URSS era l'impero dove, bandita la democrazia, calpestati tutti i diritti umani e le libertà civili, il PCUS sviluppava i piani per esportare, con tutti i mezzi ed anche con i carri armati, il comunismo nel mondo: talvolta ha fallito, talvolta, mai con metodi democratici, ha avuto successo. Napolitano ha avuto così tanto spregio dei valori di libertà e democrazia che, in occasione dell'invasione dell'Ungheria, in luogo dei patrioti ungheresi appoggiò la causa del comunismo sovietico; si penti' e chiese scusa. Gli italiani se lo sono ritrovati Presidente della Repubblica come se fosse stato un pater patriae, un eroe della resistenza, un modello di virtù democratiche ma, in realtà, non fu nulla di tutto ciò: mille e mille italiani, più di lui, avrebbero meritato di sedere sul Colle ma, quando fu nominato, tutti tacquero, nessuno protestò perchè, in luogo dei Valori, prevalse il calcolo politico. A tutti faceva comodo un debole al Quirinale, per dirla all'americana, un'anatra zoppa!
  4. marcello

    Consigliere Militare del Presidente della Repubblica

    Che Napolitano si sia schierato a favore dell'Unione Sovietica in quella circostanza è verissimo: ha anche chiesto scusa! Che noi si debba dimenticare che se nulla fosse accaduto solo perchè son passati gli anni: ho molti dubbi al riguardo. Che non sia stato possibile trovare, tra 60 milioni di italiani, qualcuno che ci rappresentasse meglio: non ci credo! Che il generale vegliardo Mosca Moschini non possa essere sostituito per raggiunti e, ormai da tempo superati, limiti di età: fa solo ridere!
  5. marcello

    Consigliere Militare del Presidente della Repubblica

    Padronissimo di non essere d'accordo. Rispetto il tuo punto di vista ma qualche anno di esperienza nei palazzi di via XX Settembre mi fa dire che già da moltissimi anni il ruolo sostanziale del Consigliere del PdR è quello di un passacarte d'alto rango; d'altro canto di cosa meravigliarsi? l'apparato burocratico della Repubblica è impressionante per l'alto numero di addetti, per la sua lentezza e complessità in danno dell'efficienza!
  6. marcello

    Consigliere Militare del Presidente della Repubblica

    Il caso Mosca Moschini, pur scandaloso, è uno dei tanti che dimostrano che in Italia tutto si può fare: Cossiga però è l'ultimo che può ironizzare!!! D'altro canto, l'incarico di Consigliere Militare del PdR, a pensarci bene, è già di per se ridicolo!
  7. marcello

    8 settembre 1943: chi ha testimonianze su cosa accadde?

    All'8 settembre'43, seguì il 15 settembre di Cefalonia. Discutibile il comando del Gen. Gandin, cui fu comunque concessa, alla memoria, la M.O.V.M. .
  8. marcello

    GEORGIA - Topic Ufficiale

    La diplomazia di una grande nazione ha la capacità di utilizzare le pedine più opportune per ottenere risultati senza ricorrere alle armi che devono essere considerate una extrema ratio; purtroppo la Russia, con il suo brutale intervento militare e, soprattutto, con la decisione di oggi, ha confermato l'opinione che nel mondo v'è di lei ossia di una nazione molto molto molto diversa, purtroppo in negativo, da Germania, Francia, Regno Unito, ecc. ecc. Il percorso di avvicinamento della Russia all'Occidente, oggi, è diventato più lungo ed aspro!
  9. marcello

    GEORGIA - Topic Ufficiale

    Eh no! Non credo! .... simili disinvolture provocano conseguenze! Verranno adottati provvedimenti cautelativi, stai certo, non sarà più come prima. Gli altri stati confinanti della Russia, si porranno sotto la protezione occidentale, poi, forse, l'instabilità provocata nella regione si manifesterà in maniera che ora non posso prevedere. Anche commercialmente, non escludo conseguenze: insomma il processo di integrazione del tuo Paese nel consesso internazionale subirà una brusca frenata!!! Insomma: mi è sembrata una mossa poco avveduta!
  10. marcello

    GEORGIA - Topic Ufficiale

    .....e adesso cominciano i problemi per la Russia! Per quanto mi riguarda, egoisticamente del tutto disinteressato alla Osetia del Sud ed alla Abhazia, entità di cui non conoscevo neanche l'esistenza, osservo che, con questa spregiudicata mossa, l'ex URSS - ora possiamo cominciare a chiamarla anche così - non solo, si è posta al margine del consesso internazionale con tutte le conseguenze che ne conseguiranno, ma ha creato una situazione di instabilità presso i suoi stessi confini con potenziali ripercussioni anche all'interno degli stessi. Non dovremo attendere a lungo! L'ambasciatore russo presso la Nato ha giudicato "non più opportuna" la visita a Mosca, prevista in autunno, del Segretario dell'Alleanza atlantica: molto bene! ... si torna ad una situazione simile a quella creatasi con la guerra fredda. Noi occidentali ci abbiamo convissuto abbastanza bene per più di mezzo secolo! .... mi dispiace per i russi che, dell'avventurismo di Putin, pagheranno le conseguenze e, ai tre russi del Forum, tutti in visibilio per Putin, auguro davvero buona fortuna!
  11. marcello

    Cina: 5.000 esecuzioni nel 2007

    Sergio D'Elia è stato un dirigente dell'organizzazione terroristica "prima linea" e, per me, chi ha organizzato e diretto assassinii, ancorchè non abbia fisicamente sparato, è un assassino come quelli che, seguendo le sue direttive, hanno ucciso INNOCENTI. Lo hanno socialmente riabilitato? ... per me resta un ASSASSINO!
  12. marcello

    quando non si è abituati alla stampa libera

    D'Alema non sarà simpatico, non parlerà l'inglese, ma non ce lo vedo sbranato! Intelligente qual'è, avrebbe probabilmente preteso la traduzione e, in tal caso, libero dall'handycap della ignoranza linguistica, avrebbe tritato il giornalista scorretto. Per il resto, Cartam ha proprio ragione!
  13. marcello

    Ventum seminabunt et turbinem metent

    Ed ora, dopo la lezione georgiana, inizia la corsa per l'iscrizione al club della NATO: Ucraina in pole position ... seguiranno gli altri! L'incauta mossa russa avrà molte conseguenze (inclusa una probabile influenza nelle presidenziali USA) nessuna delle quali vantaggiosa per la Russia.
  14. marcello

    quando non si è abituati alla stampa libera

    Leviathan cita Rutelli in quanto, a sinistra, è l'unico che si sia avventurato, con inglese banalmente scolastico e comunque degno di un 6 meno di incoraggiamento, non già a rispondere alle domande di una cattiva intervista, ma a leggere un discorsetto di presentazione in inglese del sito WWW.ITALIA.IT (la cui storia non racconto per carità di patria! .... limiandomi però a dire che ci è costato caro!)
  15. marcello

    Ventum seminabunt et turbinem metent

    La Russia, con la sua azione militare, ha dimostrato a tutti la propria sostanza rozza ed ha confermato di non poter costituire un partner affidabile per l'Europa occidentale che inevitabilmente attirerà ancor più verso di sè i paesi di confine. L'attuale stabilità russa è solo virtuale; alla prima brezza il castello di carte vacilla! Qual'è il fondamento della realtà unitaria russa? ... non saprei dirlo ... se non l'eredità sovietica! Germania 1918 e Russia? ... le analogie citate sono solo apparenti, basta una occhiata alla realtà socioeconomicaculturale germanica ed a quella russa per capire che ogni paragone è impossibie!
×