Jump to content

Strane rotte su Flightradar24.com...


Father Sweetheart
 Share

Recommended Posts

Scusate, non sapendo dove postare questo dubbio l'ho messo qui...

Su Flightradar24.com a volte vedo dei velivoli che fanno percorsi a dir poco singolari, tipo, ha decollato da Roma, e all'altezza di palermo (E' un esempio, le località sono di fantasia.) torna a Roma, oppure mentre è in rotta verso la Tunisia, descrive un cerchio o un ovale sulo Mediterraneo.....Mi chiedevo se questo sito sia affidabile oppure quali siano i motivi di queste strane manovre.....

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Sono ologrammi di aereoplani creati con tecnologie aliene che attraversano l'atmosfera per spruzzare microparticelle d'alluminio che servono a controllare gli esseri umani e a ucciderli lentamente.

La base operativa è nascosta al polo nord, il loro capo è babbo natale.

 

 

(AWACS?)

Edited by Blabbo
Link to comment
Share on other sites

più banalmente escono dai radar , la nostra rete radar ha dei buchi dovuti alla geografia del territorio ; senza contare che dei voli militari posso sparire semplicemente abbassandosi di quota

Link to comment
Share on other sites

Flight radar 24 non riceve le informazioni dai radar, ma dai trasponder degli aerei civili (neanche tutti). La rete di ricezione è organizzata con circa 300 antenne sparse in tutta europa e, in misura minore, negli Stati Uniti, medio oriente e australia. Per inviare le informazioni al sito, il ricevitore deve essere on line. Alcuni ricevitori sono on line 24 ore al giorno, altri no. Basta pensare che qualunque utente può acquistare un'antenna ricevente il segnale del trasponder (il sito dice che tutta l'apparecchiatura si trova in commercio e costa sui 600 euro) e condividere le informazioni sul sito. Ecco quindi che se io sono l'unico che sta coprendo, ad esempio, l'area sopra foggia in un dato momento, e poi mi stacco da internet per qualsiasi ragione, gli utenti vedranno tutti i sengali provenienti dal mio ricevitore scomparire.

 

http://www.flightradar24.com/#!/about.php

Link to comment
Share on other sites

Flight radar 24 non riceve le informazioni dai radar, ma dai trasponder degli aerei civili (neanche tutti). La rete di ricezione è organizzata con circa 300 antenne sparse in tutta europa e, in misura minore, negli Stati Uniti, medio oriente e australia. Per inviare le informazioni al sito, il ricevitore deve essere on line. Alcuni ricevitori sono on line 24 ore al giorno, altri no. Basta pensare che qualunque utente può acquistare un'antenna ricevente il segnale del trasponder (il sito dice che tutta l'apparecchiatura si trova in commercio e costa sui 600 euro) e condividere le informazioni sul sito. Ecco quindi che se io sono l'unico che sta coprendo, ad esempio, l'area sopra foggia in un dato momento, e poi mi stacco da internet per qualsiasi ragione, gli utenti vedranno tutti i sengali provenienti dal mio ricevitore scomparire.

 

http://www.flightradar24.com/#!/about.php

Quindi in teoria anche gli aerei militari possono essere visualizzati?O hanno diversi tipi di trasponder...

Link to comment
Share on other sites

hanno i trasponder per segnalare la loro posizione agli operatori civili ed evitare collisioni , ovvio che in guerra questi vengono spenti per passare all IFF identification friend or foe

Link to comment
Share on other sites

davide cenciotti ha utilizzato uno di questi software per pescare un b757 del 227 SOF (Special Operations Flight) che usa un call sign del FBI segno di un missione congiunta in corso

 

 

 

http://cencio4.wordpress.com/2011/05/15/the-white-fest-b757-andrews/

ps sì un b757 ,hanno pure questi

 

http://www.airliners.net/photo/USA---Air/Boeing-C-32B-%28757-23A%29/1331767/&sid=5492084512fcd2788cdffc891f8b372a

Edited by cama81
Link to comment
Share on other sites

A dire il vero FlightRadar24 non mostra i segnali dei trasponders nè quelli degli IFF (che non sono altro che dei transponders su canali militari) poichè per farlo avrebbe bisogno di antenne Secondary Surveillance Radar, che costano ben oltre i 600€. Le antenne in commercio sono in grado di ricevere segnali dell'ADS-B (Automatic Dependent System - Broadcast) che è un nuovo sistema di sorveglianza radar in via di sperimentazione che permetterà l'identificazione degli aeromobili senza far ricorso a costose antenne radar, primarie e secondarie. Praticamente gli aerei calcolano in continuazione la propria posizione con i sistemi di navigazione di bordo e trasmettono costantemente le proprie coordinate ad un'antenna a terra che le elabora e le mostra ai controllori (o agli utenti di FlightRadar24), permettendo di fatto l'azione di controllo del traffico aereo. In molti nell'ambiente si chiedono se sia poi così "igienico" permettere praticamente a chiunque di sapere dove si trovi un aereo, dal momento che il segnale degli apparati ADS-B non è, per ora, criptato, e dato che sempre più spesso c'è chi si diverte ad usare impropriamente le frequenze sovrapponendosi alle comunicazioni dei controllori con imprevedibili rischi.

 

Ad ogni modo non bisogna confondere l'ADS-B con il Modo S (Selective) del transponder, che permette comunque di trasmettere un considerevole pacchetto di dati ma che è stato concepito per un altro scopo: l'ADS-B è un sistema di sorveglianza ATC a sè stante mentre il Modo S è un'evoluzione del caro vecchio sistema SSR, ideato per risolvere i problemi di garbling e fruiting nonchè permettere le comunicazioni data-link tra ATC e piloti, ma soprattutto di risolvere il problema sempre più pressante dell'esaurimento dei codici disponibili. Attualmente, infatti, gli affollati cieli europei sono suddivisi in aree di partecipazione ed agli aeromobili sono assegnati codici "domestici" o "transit" a seconda del routing.

 

Nonostante quest'organizzazione capita sempre più spesso di avere due aerei che "sqwackano" lo stesso codice nella stessa area, creando non pochi problemi all'identificazione radar, così si è inventato il modo S che permette di avere un enormemente più ampia disponibilità di codici, ben oltre gli attuali 4096 ottenibili con modo A e C, al punto da poter assegnare ad ogni aeromobile (inteso proprio come macchina) un proprio codice che manterrà da quando verrà costruito a quando verrà demolito, una specie di "targa" che accompagnerà l'aeromobile durante tutta la sua vita, rendendo di fatto impossibile confondersi tra un aereo e l'altro. La differenza di funzionamento sta nel fatto che un SSR con modo S invia un segnale omnidirezionale per "vedere chi c'è in zona", per poi procedere all'interrogazione selettiva sui 360° stabilendo azimuth e distanza (attraverso l'allineamento dell'antenna direzionale e il calcolo della distanza percorsa dal segnale di risposta), livello (tramite il modo C), codice (tramite il modo A) e identificazione dell'aeromobile (tramite la funzione di identificazione dell'aeromobile del modo S).

Link to comment
Share on other sites

Bellissimo sito......... ogni tanto lo guardo distraendomi pericolosamente dal lavoro.

 

Alcune perle osservate su flightradar !

 

14 maggio 2011

un aereo Aeroflot che si è fatto tutto il Baltico e il mare del Nord prima di costeggiare le coste della Gran Bretagna e tornarsene indietro: il tutto volando sempre a non più di 7500m e al massimo a 750 km/h

 

16 maggio 2011 primo pomeriggio:

 

1- un private jet che sfrecciava a 14000 metri (rotta color rosso fuoco) sul basso tirreno da ovest (primo rilievo a un centinaio di chilometri a S-O di Gibilterra) a est.

 

2- un K767 dell'AM decollato da Pratica di mare, passato a est di Trapani e poi si sono perse le tracce grosso modo a metà strada tra Malta e Lampedusa mentre volava a 6500 mt di quota a poco piu di 700 km/h :rolleyes:

 

17 maggio 2011 ore 12.00 circa

 

credo ci sia un pò di confusione a Catania: un volo Easyjet ha fatto qualche loop prima di tentare di atterrare in direzione 90° per poi risalire, e riuscire nell'impresa in direzione opposta

 

sarebbe bello aprire un topic a parte in cui inserire queste "rarità", magari supportate da immagini catturate che mostrano le rotte seguite

 

Ciao Emiliano

Link to comment
Share on other sites

mentre stavo a caccia di un altro volo del K-767 ho trovato due cose che penso siano interessanti:

 

Il presidente della Repubblica sta tornando dal suo viaggio in Medio-Oriente

NB: appena dopo che l'aereo è entrato in Basilicata è scomparso

 

am319.jpg

 

 

Il primo SU-100 consegnato all'Armavia decolla da Fiumicino in uno dei suoi primi voli di linea

 

su100fco.jpg

Link to comment
Share on other sites

è decisamente interessante come sito, ci si può rendere conto della mole di lavoro a cui sono sottoposti quelli in torre di controllo.

Se le informazioni sono affidabili, uno può ricostruire la storia di un viaggio nel caso qualcosa andasse male.

 

Se ci fosse stato 20 anni fa........

Link to comment
Share on other sites

è decisamente interessante come sito, ci si può rendere conto della mole di lavoro a cui sono sottoposti quelli in torre di controllo.

Non ti nascondo che ho avuto un appena percettibile spunto di compiacimento nel leggerlo... :D Consentitemelo mi sono appena abilitato avvicinatore procedurale...

Edited by Tuccio14
Link to comment
Share on other sites

Se i K-767 dell'AM non sono ancora operativi e i rifornimenti sul Golfo della Sirte sono a carico dei Tornado con il loro kit, che ci faceva questo bimbo in piena no fly-zone alle 13:30 del 17 maggio?

 

 

0517b767am.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ah però, questo è uno scoop! Certo che potrebbero anche spegnerlo il trasmettitore quando girano da quelle parti...

Link to comment
Share on other sites

14 maggio 2011

un aereo Aeroflot che si è fatto tutto il Baltico e il mare del Nord prima di costeggiare le coste della Gran Bretagna e tornarsene indietro: il tutto volando sempre a non più di 7500m e al massimo a 750 km/h

Diciamo che ha fatto suo il profilo di missione tipico dei Tu 95 Bear, e degli Il 20 COOT.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...