Jump to content

Harmattan_ISR

Membri
  • Content Count

    74
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Harmattan_ISR

  1. O forse voleva dire PAN : Pattuglia Acrobatica Nazionale aka Freccie Tricolori.
  2. Certo che lascia da pensare. E soprattutto sembra in linea con la realta' attuale : in Libia operano indistintamente entrambi i tipi di piattaforme ISR, sia quelle con l'omino a bordo che gli UAV mi riferisco all'ISR strategico, in quello tattico e' chiaro che debbano necessariamente convivere.
  3. Come ti e' stato gia detto, avere le infrastrutture e' uno dei requisiti; affianco alle infrastrutture devi poi avere la componente di volo, e li cominciano i dolori !! Cameri prima di farlo diventare quello che e' adesso era la base del 53 Stormo (quello con l'asso di spade come simbolo araldico) poi con la chiusura del gruppo ha perso la sua componente di volo, ma cio non toglie che puo' comunque assolvere ai suoi compiti nel servire come DOB (Deploying Operating Base) per dei gruppi di volo che possono venir li dislocati, un po com'era in passato la funzione della base di Aviano per gli USA, oppure per come ha funzionato per diverso tempo la base di Trapani prima che diventasse sede del 37 Stormo.
  4. Ghedi ospita quello che hai nell'avatar, e tral'altro quella competizione (con la Lambo Reventon) avvenne su quella pista. Cameri mi pare che non ha gruppi di volo al momento. Ma pending confirmation!!
  5. Credo dovresti avere sia Ghedi che Cameri abbastanza vicini. Ma li di C130 non credo che ce ne siano di "stanziali". La loro home base e' Pisa (sede della 46^)
  6. Belle foto veramente belle! Comunque, tornando al tema, ti ripeto la mia fonte mi riporta quello che ho detto, anche perche' di Tiger a bordo di nave Tonnerre non e' che ce ne siano poi cosi tanti, anzi ..................
  7. Non so che dire; la mia "fonte" (HUMINT) mi ha riportato che svolgono solo compiti EW di supporto ai Gazzelle e non armati.
  8. Si, vero; aggiungo che quelli (di Tiger) attualmente presenti in zona d'operazioni non hanno nessun tipo d armamento; sono altri assetti (Gazzelle) ad usare missili, razzi.
  9. Appare scontato che in caso di avaria meccanica non si puo' pensare di farlo rientrare a bordo. In questo caso, si cerca comunque di identificare un'area prossima a quella dove andra' ad operare e farlo atterrare li; almeno queste sono le procedure da applicare durante le esercitazioni, nelle quali ci si preoccupa di non farlo cadere nei centri abitati.
  10. Ne pa possible. La procedura prevede che in caso di perdita di contatto con la CS o per problemi tecnici, l'UAV deve recarsi (autonomamente e previo inserimento delle georef nella fase preparatoria al decollo) su un punto prestabilito e quindi atterrare. Nel caso di quest'assetto ci sono altri dati (non divulgabili sulle OS) che rafforzano l'assessment dell'abbattimento. Nell'ambiente .................... gira voce che buona parte dell'intel e roba di STRAT RECCE sia fornita da loro.
  11. A BDA on BAb Al Azizyah complex. Mio Link
  12. .... quindi anche le Open Sources iniziano a muoversi nella direzione di affermare/confermare l'abbattimento. Il che, mi ripeto, puo' starci : meglio perdere un UAV che un assetto "manned".
  13. ......certo come l'articolista del "Flight Daily News" che ha scritto che il centro di controllo si trova a Napoli. Non credo che ci abbiano "sprecato" uno Strela o similia: avranno usato dei 14.5mm di cui si vocifera ne siano pieni i ProGhaddafi.
  14. Mi sembra che al momento, neanche noi occidentali abbiamo (consolidata) capacita' di operare in real time. Ogni volta che ci si esercita al TST si rischia sempre di far decadere il tutto (in parte anche per la decisione del CDE).
  15. Il giornalista/articolista ha visto i resti dell'UAV?
  16. C'e' d'aggiungere che per uso "Governativo" (non ricordo che la EU faccia esplicito riferimento all'uso militare) dovrebbe esserci ancora il problema di due paesi dell'EU che qualche tempo fa erano da ..........tenere fuori la porta quando si affrontava l'uso del GAlileo per uso "governativo" (militare). Il "problema" (reale o fittizio che sia) con il GPS e' stato presentato piu' e piu' volte dai francesi circa la limitazione che gli USA potrebbero imporre a tutti (alleati di serie B inclusi) nell'utilizzo della rete : potrebbero (adetta dei Galli ma non solo) decidere di "spegnere" la costellazione (o parte di essa) ed addio uso di sistemi d'arma complessi.
  17. Pare che quella tecnologia (UAV) sia ancora troppo acerba per uso operativo.
  18. Veramente, sia gli AH64 che i Tiger francesi, qualche missile anticarro l'hanno tirato sia contro possibili tanks che contro le tecniche, anche se di solito vengono usati contro obiettivi fissi. Lo Scout, e' probabile che sia stato abbattuto, svolgeva attivita' IMINT forse sara' stato messo in hovering in una zona per riprendere meglio e da li sia stato colpito. D'altronde se non si usano per questo gli UAV che ci stanno a fare?
  19. Forse sti satelliti possono andar bene per della RECCE; quello che serve per poi sganciare le bombe sono i dati provenienti dalla costellazione di satelliti GPS.
  20. Forse mi sono perso qualcosa, ma quale sarebbe la nostra di rete GPS .......... Galileo?
  21. Credo che da queste due sia possibile farsi un'idea della possibilita' di fare manutenzione nell'hangar situato appena sotto il ponte di volo.
  22. si hai ragione, ho cercato la prima foto che avevo e l'ho postata. Pero' mi ricordo che (ad occhio e croce) anche l'altezza dell'hangarone non mi sembrava poi cosi bassa da non poter ospitare i Puma o Super Puma che avevano a bordo (compiti MEDEVAC).
  23. Non voglio fare il "professore" ma la Tonnerre non e' classificata come portaerei (e ne lo e'), i Galli la chiamano BCP (se ricordo bene significa Unita' di Comando e controllo e di proiezione delle forze), ma comunque se focalizzo bene il punto, di altezza per ospitare elicotteri giu nell'hangarone c'e' ne quanto ne vogliono :
×
×
  • Create New...