Jump to content

marco9023

Cancellato
  • Content Count

    431
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Everything posted by marco9023

  1. Sovranità e legittimità sono due cose differenti, uno stato è sovrano anche se il suo governo non è eletto democraticamente mentre il governo (il governo appunto non lo stato) non è legittimo se è stato fatto con un colpo di stato e per me il governo ucraino non è legittimo...che poi lo stato sia riconosciuto e quindi sovrano è un altro discorso.
  2. Su questo hai pienamente ragione, ma concorderai che stiamo sostenendo un governo illegittimo e questo basta per capovolgere il discorso.
  3. Secondo me stiamo sbagliando e tanto. Dovremmo focalizzarci sui veri nemici degli stati occidentali non sulla Russia che dovrebbe essere un alleato e che alleato. Invece che riavvicinarci, cosa che si stava provando a fare dopo la caduta dell'Urss, stiamo cercando di provocare una nuova guerra fredda. Si sembra non capire che il vero pericolo sono i terroristi che si fanno saltare in aria e non i russi che stanno solo cercando di sistemare le cose vicino al loro confine. Non abbiamo la contro prova (o meglio l'abbiamo) ma se gli U.s. avessero una situazione così vicino al loro confine cosa farebbero? Magari dalle parti di Tijuana vicino alle basi navali Usa a San Diego. Perchè alla fine la Russia in Crimea ha una propria base navale e l'intento sarebbe quello di mantenerla perchè dal Mar Nero hanno uno sbocco sul Mediterraneo. Inoltre a me sembra che in quella parte di Ucraina, gli abitanti vogliano diventare russi...dov'è finita l'autodeterminazione dei popoli di cui tanto andiamo in giro a sbandierare? Come se non bastasse il governo ucraino mica è stato eletto ma è salito al potere con una sorta di colpo di stato, quindi noi stiamo supportando un governo illegale solo perchè non vogliamo che la Russia espanda il suo potere. A tutto questo va ad aggiungersi il fatto che sembra che l'aereo sia stato abbattuto da due caccia ucraini perchè sulla fusoliera ci sarebbero buchi di mitragliatrice, questo spiegherebbe perchè gli usa non diffondono i dati satellitari che hanno (un loro satellite era in quella zona) e i dati delle scatole nere non vengono sbandierati. Però qui non voglio cadere nel ridicolo perchè non ho prove, è solo una supposizione. Tornando all'argomento Ucraina per me i russi hanno il diritto di proteggere i loro interessi e giustamente lo fanno, come hanno fanno gli Stati Uniti in Corea, Vietnam, Iraq e Afghanistan. Ripeto, dovremmo farci i nostri affari, lasciare che i russi facciano quello che devono per sistemare la zona e continuare a importare il gas ed esportare altre merci perchè quelli che ci stanno perdendo siamo noi per la maggiore. I russi hanno già siglato un accordo con i cinesi per la vendita di metano e sicuramente latticini e carne la trovano. Quelli che rimangono al palo siamo noi che se rimaniamo senza gas russo siamo costretti a comprarlo altrove al prezzo di monopolio e sembra proprio che sarà un inverno freddo. Il vero nemico si trova nel medio oriente, non sono i russi con i quali gli Usa si dovrebbero coalizzare. Quanto scritto sopra non è frutto di essere di destra o di sinistra, penso sia solamente buonsenso.
  4. E' ovvio che non sono le armi chimiche che interessano agli usa, o almeno non sono il fattore primario di un attacco. Dev'esserci qualcos'altro a cui sono interessati gli stati uniti, non si attacca un paese per l'uso di armi chimiche, questo casomai è quello che aspettavano per agire. Daltronde in confronto ai morti complessivi,come hai detto, quelli morti con le armi chimiche sono una piccola parte. Cosa ne possiamo sapere noi, possiamo solo ipotizzare che abbiano colto l'occasione per mandare un messaggio all'iran, daltronde nella zona sono uno dei pochi paesi non ancora filo americani o non occupati dagli usa. Dubito che gli usa lo facciano ancora per "aiutare" il popolo e quindi provare ad indirizzare il paese verso un governo filo-usa perchè dopo la lezione in libia dovrebbero averlo capito che anche se si aiuta poi non è sicuro che il paese diventi un alleato...troppe variabili, troppe correnti tra i ribelli. Un'altra valida alternativa è l'intervento per provare a stabilizzare la zona, la siria è vicina ad israele ma è vicina anche all'iraq che si sta tentando di stabilizzare, magari hanno fatto i loro calcoli e hanno capito che la siria in questa situazione destabilizzerebbe l'iraq ancora di più...sono ipotesi, sicuramente più credibili di un attacco per l'uso di armi chimiche, le quali sembra sempre di più siano state utilizzate dai ribelli. O ancora, chi ci dice che i sauditi non abbiano chiesto agli usa di stabilizzare la zona perchè non vogliono avere guerre vicine ai confini? Ricordiamoci che gli usa sono dipendenti dal petrolio saudita, fossi io farei il possibile per tenermeli amici.
  5. Ho capito, perchè senza prove è facile far cambiare idea alla gente...ad esempio i russi con una campagna di informazione, sembra, errata pensano che il gas non sia mai stato usato. Io questo non lo so dato che sono lontano migliaia di km dalla siria, posso ipotizzare che sia stato usato ma questo me l'hanno detto ai tg, cioè mi fido ma fino ad un certo punto. Finchè gli stati uniti non escono con le prove che armi chimiche sono state usate è meglio essere cauti, poi probabilmente saranno state usate visto che, come hai detto, hanno intervistato medici che lo possono confermare. Il problema è che anche se sono state utlizzate, come anche io credo, sono state usate dai ribelli o dall'esercito regolare? Questa è una domanda fondamentale. Il tutto però mi sembra ancora vago, se gli usa vogliono essere trasparenti prima pubblicano le prove e poi intervengono, così non si rischia di fare come in iraq e quelli che ancora si opporrebbero ad un intervento sarebbero in torto. Quello che voglio dire è che bisogna andarci cauti, in libia sembrava che i ribelli fossero dei santi e i tg tutti a dipingerli come tali, poi si è scoperto che tra le loro fila ci sono anche criminali e terroristi...
  6. Piano con le parole, questo si vedrà...non vorrei che fosse una campagna mediatica come è stato fatto con saddam a suo tempo. Se la russia si è esposta dicendo che se ci fossero prove concrete dell'utilizzo di gas si schiererebbe a favore (comunque non interverrebbe) dell'intervento vuol dire che per loro tanto scontato non è...o al massimo stanno cercando di guadagnare tempo.
  7. Beh possono dire quel che vogliono ma se hanno dato l'ordine di muovere gli aerei vuol dire che qualcosa si sta muovendo. Probabilmente aspettano la prossima provocazione o il rapporto sulle armi chimiche ma concordo con chi qualche post fa sosteneva che ci dev'essere qualche novità, improvvisamente hanno iniziato a preparare un attacco, qualcosa sotto ci dev'essere...vedremo.
  8. Il problema è che non risulta a noi, in realtà bisogna vedere cosa hanno sul serio, questo lo sanno solo loro e probabilmente gli usa. Invece parlando della situazione attuale, anche qualche anno fa si era andati vicinissimi a una guerra, poi si era tutto congelato. Bisogna vedere invece le intenzioni del figlio, all'inizio sembrava più tranquillo del padre ma adesso sembra faccia sul serio, bisognerà vedere se sono le solite minacce o dietro c'è qualche intenzione. Gli stati uniti per ora stanno a guardare e cercano di difendersi da eventuali missili, ma sono consapevoli che la cina ormai non ne può più...insomma gli usa stanno aspettando una provocazione o che tutto torni normale, questo dipende dai nord coreani. Non capisco la loro logica in ogni caso, sanno che hanno perso l'appoggio della cina (a meno che non siano gli stati uniti a fare la prima mossa) e continuano in questo gioco pericoloso dove possono solo che perdere. Una cosa è sicura, anche se adesso non se ne facesse nulla sono convinto che fra qualche anno provocheranno una guerra, quella volta della nave affondata ci sono andati vicini, è solo questione di tempo prima che capiti qualcosa.
  9. si insomma dai 200 colpi in su a soldato, dovrebbero durare un bel pò dato che non ho mai visto nessuno sparare continuamente a raffica. Grazie per la curiosità.
  10. Visto che siamo in tema, i nostri soldati in afghanistan quanti caricatori si portano dietro uscendo dalla base?
  11. solo leggermente.... Era il mio modo per dire che era automatica.
  12. Si forse hai ragione, diciamo che sono leggermente diversi
  13. Infatti ma sono loro quelli che devono dare il primo segnale tagliandosi lo stipendio, riducendo le autoblu e via discorrendo, ma come sappiamo le leggi le fanno loro... Il male italiano sono gli evasori ma con una classe politica del genere che si lamenta per i controlli a cortina e che non vuole tagliarsi lo stipendio e anzi si lamenta perchè hanno gli stipendi bassi non si può andare da nessuna parte.
  14. Sono così terrorizzati dall'iran? Come si diceva qui nel forum non sono in grado di difendersi da soli quindi o in arabia la pensano diversamente o mi/ci sfugge qualcosa. In ogni caso è molto probabile che l'iran come lo conosciamo noi finisca prima che arrivino gli aerei ai sauditi....
  15. La beretta 93r non è semi-automatica ma automatica, è una specie di M 4 versione pistola Se non erro nemmeno negli usa è più possibile detenere un'arma automatica infatti quelli che hanno vari fucili della serie m 16 se li tengono ben stretti. E' rimasta la versione colpo singolo...negli usa, qui in italia le armi con calibro da guerra non sono permesse figuriamoci quelle automatiche
  16. Sempre in questa discussione mi è parso di leggere che dal momento che noi siamo partner alla fine avremo un grosso introito per i paesi non partner che l'acquisteranno. Quindi dopo la spesa avremo una divisione dei guadagni derivanti dalla vendita o no? Se è vero perchè vari pacifisti e co. non dicono anche questo?Sempre a dire quello che fa comodo eh. Inoltre l'aeronautica ora come ora è l'elemento essenziale delle forze armate, vedi recente guerra in libia. Ma anche se andiamo più indietro si può vedere come nella prima guerra del golfo avere uno degli eserciti più potenti al mondo a saddam non è servito a niente...l'aeronautica oggi come oggi è fondamentale. Si può tagliare forse sulla marina, un pò sull'esercito ma tagliare sull'aeronautica mi sembra veramente sbagliato, poi chi mandiamo a difendere l'italia? i pacifisti con le caramelle?? assurdo...
  17. Non pensi di esagerare un pochino? Alla fine se ci fosse stata una guerra russia-europa la russia avrebbe vinto ma non così facilmente, noi e la germania saremmo stati i primi ad essere spazzati via ma per francia e inghilterra ci sarebbe voluto un bel pò con il tempo di organizzarsi. Alla fine avrebbero vinto ma non senza perdite, alla fine gli f 104 non erano dei bidoni seppur 1:100 Poi 2 giorni non sono due ore, gli stati uniti qualcosa avrebbero fatto anche perchè non penso sia possibile muovere così tanti carri senza che nessuno se ne accorga.
  18. Vabbè avrà scambiato bombe nucleari per l'agente orange...che insomma bene non faceva , un errore di poco conto Diceva oltre a questa storia delle 2 ore che anche se abbiamo una portaerei quest'ultima rimarrebbe senza carburante molto presto così come gli aerei. Mah io volevo dire che anche se ci mancano soldi non siamo proprio sprovveduti ma poi magari si rivelava vero Vabbè avete capito che è pacifista al massimo livello o devo metterlo per esplicito?
  19. Ok sembrava anche a me un'enorme stronzata, daltronde facciamo parte della nato e se fosse così non penso che avremmo avuto i requisiti
  20. No professore, poi di religioso ha ben poco dato che, poche volte comunque, partono bestemmie a metà. Non so se sia realmente informato su questa cosa ma se ha detto una delle solite robe di affidabile c'è poco ma un pò di credibilità l'ho data visto che sembrava fosse un pò informato ma sul fatto delle 2 ore mi ha lasciato spiazzato, chissà dove l'ha letto, magari su un sito pacifista di quelli ben disinformati Se fosse vero però ci sarebbe ben poco da ridere, se in 2 ore si rimane scoperti allora è veramente un problema. Diceva poi che manca il gasolio per far avere un'ampio margine di operatività ai caccia e alle navi, boh a me sembra assurdo ma magari è la triste realtà.
  21. Ad oggi, dice che non ci sono soldi e che la nostra portaerei finirebbe senza gasolio in poco tempo, così come gli aerei. Per quanto riguarda le munizioni ha detto 2 ore...boh secondo me ha sparato la cavolata del secolo.
  22. Si è un pò generale ma diceva che in caso di attacco avremmo avuto armi per difenderci 2 ore, quindi immagino armi antiaeree o comunque di grosso calibro, sarebbe veramente strano se fosse vero.
  23. Come da titolo, l'Italia ha armi per sole 2 ore di guerra? Il professore di religione in qualche modo è arrivato a parlare dell'esercito italiano affermando che l'italia in caso fosse attaccata avrebbe solo 2 ore di munizioni continue, inoltre non avremmo molto carburante per far volare gli aerei. Io non mi sono espresso in quanto in quel momento non ero certo ma la cosa mi ha sconcertato, è possibile? Edit: credo si fosse riferito a munizioni di grosso calibro (contraerea, artiglieria, sam...)
  24. Secondo me era un pro forma su pressioni americane...daltronde gli americani sono gentili, ma bisogna rendersi conto che abbiamo perso una guerra mondiale!
  25. Oltre all'inutilità di navi oceaniche alla germania, c'è un altro discorso...sicuramente prima del 1990 gli usa non avrebbero permesso una costruzione di una portaerei o di navi comunque superiori ad un certo standard. Non dimenticatevi che la germania ha perso la seconda guerra mondiale e le sono state imposte certe limitazioni e non penso che con la situazione mondiale fino alle fine degli anni '80 gli usa avrebbero ben visto i tedeschi con una marina rispettabile.
×
×
  • Create New...