Jump to content

Missile Phoenix


skettles

GIUSTO USARE IL PHOENIX?  

  1. 1. GIUSTO USARE IL PHOENIX?

    • GIUSTO
      21
    • SBAGLIATO
      6


Recommended Posts

  • Replies 111
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Gli ultimi due squadron se ne vanno nel 2006.

x i nostalgici del tomcat:

se volete piangere un pò andate sul sito della amrac(non son sicuro che si scriva così)cmq il deposito dove mandano gli aerei radiati,la davis mountain,ci sono le foto dei vari toncat che sono appena arrivati x essere depositati.

poi c' è una foto bellissima di un pilota (donna) che lascia scritto sulla fiancata del suo f14 un messaggio d'addio tipo"addio caro tomcat resterai x sempre nei nostri cuori.........."

veramente toccante...... :pianto::pianto:

Link to comment
Share on other sites

probabilmente, ma spero vivamente di no, lo vedrai volare sotto una bandiera diversa da quella a stelle e strisce e neanche tra troppo tempo.....

Giusto il tempo di decollare e prendersi uno Slammer nel didietro ;)

era una battuta o è riferita ai tomcat iraniani??? :blink::blink::blink::blink:

Link to comment
Share on other sites

:P Mi associo a Typhoon. l'AM54 Phoenix da 1 milione di dollari ad esmplare ha deluso, ma solo adesso se ne sta parlando in quanto è stato radiato. Poteva abattere il nemico solo se quest'ultimo era un grosso aviogetto, in volo stabile e a una distanza di circa 150 Km e non superiore.

Sapevate che il Tomcat decollando con i phoenix non poteva rientrare in portaerei ma doveva sganciarli o atterrare in un aeroporto sulla terraferma?

 

Tutti i nodi vengono al pettine prima o poi.

Link to comment
Share on other sites

l'incoveniete avveniva se si decollava con 6 phoenix, che in condizioni operative non si verificava mai, lo scopo del missile era quello di abbattere i grandi bombardieri strategici russi, quindi mi pare fosse indicatissimo

Link to comment
Share on other sites

:P Mi associo a Typhoon. l'AM54 Phoenix da 1 milione di dollari ad esmplare ha deluso, ma solo adesso se ne sta parlando in quanto è stato radiato. Poteva abattere il nemico solo se quest'ultimo era un grosso aviogetto, in volo stabile e a una distanza di circa 150 Km e non superiore.

Sapevate che il Tomcat decollando con i phoenix non poteva rientrare in portaerei ma doveva sganciarli o atterrare in un aeroporto sulla terraferma?

 

Tutti i nodi vengono al pettine prima o poi.

chiamali pochi 150 km........

Link to comment
Share on other sites

Scusatemi forse mi sono spiegato male e comunque abbiamo opinioni un pò diverse.

Il Tomcat è divenuto operativo nel tardi 1973 con il VF1.

Il velivolo giustamente è stato progettato intorno al missile phoenix, un'arma definita all'epoca la più letale, che doveva abattere i bombardieri strategici sovietici ancora prima che loro potessero lanciare il loro carico bellico contro le portaerei.

I bombardieri strategici (Tu 142 -Tu16) a metà anni 80, quindi nel pieno della vita operativa del F14/Phoenix sono diminuiti, nell'arsenale sovietico e sono entrati in servizio i più agili e prestanti Su24 - Tu160 - Tu22M e in futuro Su32 Platyplus aggiornati e dotati di contromisure elettroniche sofisticate e missili a lunga gittata antinave che hanno dunque reso il missile phoenix sempre più obsoleto data la sua enorme mole, poca agilità e imprecisione in presenza di contromisure attive.

Da poco sono state rese note alcune indiscrezioni sulle reali capacità di questo missile la quale hanno messo in imbarazzo i vertici della Us Navy, infatti se avrete notato un suo sostituto e con quelle capacità non è previsto che entri in servizio.

Ho parlato con alcuni piloti di F14 è il loro aereo è più apprezzato non tanto per la difesa aerea ma per l'attacco al suolo. (vedi Iraq e Afganistan).

Link to comment
Share on other sites

Forse si sta esagerando.

 

Innanzitutto è sempre stato noto che un Tomcat con 6 Phoenix non poteva tornare sulla portaerei, perchè superava il peso massimo all'appontaggio, e ne doveva sganciare due.

 

Questa è una delle ragioni per cui l'armamento standard aria-aria del Tomcat era costituito da 4 Phoenix, 2 Sparrow e 2 Sidewinder.

 

6 Phoenix è il massimo che poteva lanciare in contemporanea, ma non era la configurazione normalmente adottata.

 

Nessun mistero, quindi.

 

========

 

Poi, vorrei ricordare che il Tomcat e il suo sistema d'arma sono stati concepiti ben quasi 50 anni fa !

Infatti se il Tomcat ha raggiunto i reparti nei primi anni '70, il suo sviluppo era iniziato a metà anni sessanta e prendeva le origini dal programma F-111B ancor più vecchio.

 

Se dopo 50 anni un sistema missilistico non ha più la grinta di quando fu concepito, mi pare una cosa normale.

Peraltro, il Phoenix è stato concepito per abbattere bombardieri e missili da crociera, non caccia.

L'ultima versione digitalizzata, la C, aveva una certa capacità contro i caccia.

Peraltro, quando ti arriva un missile a guida radar attiva lanciato da 200 km di distanza, a velocità supersonica, non è uno scherzetto nemmeno per un caccia.

 

Il Phoenix e il Tomcat sono stati radiati perchè ormai vecchi, non perchè inutili.

Ed in particolare il Phoenix è invecchiato così tanto - proprio materialmente - che la sua cellula non era più considerata sicura.

Anche i missili "scadono".

Basti pensare ai Kormoran italiani, ritirati non perchè siano inutili, ma semplicemente perchè "scaduti".

 

Inoltre, oggi come oggi le portaerei americane sono protette dal sistema AEGIS, che all'epoca dei Tomcat non esisteva.

 

Ma l'accoppiata Tomcat/Phoenix, quando era operativa, ha svolto egregiamente il suo compito ed ancora oggi il Tomcat è l'unico aereo ad aver dimostrato - con tanto di test reali - la capacità di ingaggiare e colpire 6 bersagli simultaneamente.

 

Nè è vero che il Tomcat sia particolarmente apprezzato come attacco al suolo: dopo la radiazione di Corsair e Intruder, la Navy si è ritrovata a corto di aerei da bombardamento, e le versioni A/C degli Hornet non sono bastate a comare il gap.

Infatti un Hornet (come qualsiasi aereo d'attacco multiruolo), una volta che gli monti i serbatoi ausiliari (indispensabili), di fatto più di un paio di bombe non può portare, e tenuto conto che gli stessi Hornet dovevano svolgere missioni SEAD con missili HARM e missioni di scorta con armamento aria-aria, alla fine le portaerei non erano in grado di soddisfare le esigenze di missioni giornaliere aria-suolo richieste dai conflitti in cui gli USA sono stati impegnati.

E per questa ragione si è ripiegato sui Tomcat, armati di un paio di bombe, e persino sui Viking.

Ma si è trattato di soluzioni di ripiego, in attesa che il Super Hornet colmasse il vuoto.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ragazzi dispiace anche a me per il tomcat ma è il progresso...

ci sono nuove esigenze, e bisogna trovare un compromesso.

Un aereo d'attacco al suolo ha sempre le stesse esigenze oggi come ieri.

è per questo che l' A-10 è rimasto in servizio ma un caccia a superiorita aerea deve tenere il passo coi tempi e con le controparti schierati dagli altri paesi come l'eurofighter e il Su 27.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

scusate se riapro la discussione, ma non volevo postare da un'altra parte...

 

Gli americani usano lo stinger per difesa aerea ravvicinata, e i patriots per difesa a lunga gittata.

Non potrebbero modificare i phoenix perchè possano essere sparati da una batteria? potrebbero usarli per difesa aerea a media distanza?

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

be a me mi pare che l'F14d super tomcat imbarcava alcuni missili AT e 2 bombe a guida laser

EDIT: i phoenix non servono a e gli F14 ora non portano piùgli sparrow

Edited by fighter
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...