Jump to content
Sign in to follow this  
Washburn

Sukhoi Su-33

Recommended Posts

Nella home del sito non ho trovato nessun dettaglio su questo aereo...

 

qualcuno sa darmi qualche informazione dettagliata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un link in inglese

 

http://www.aeronautics.ru/archive/vvs/su33-01.htm

 

In italiano ho trovato questa pagina:

 

http://freeweb.supereva.com/flankers/su33/su33.htm?p

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve a tutti ho qualche dubbio sul su-33 e spero che me li possiate sciogliere...

sparo: come fa il grosso e pesante su-33 che è derivato da una macchina terrestre a decollare (rifornito e armato presumo) da un trampolino di 200 metri (o meno perchè ho letto che la PA russa utilizza anche una corsa di decollo accorciata davanti all'isola) ??? cioè, è una capacità per così dire insita nel su-27, era prevista fin dall'inizio, o ha subito modifiche molto particolari???? grazie in anticipo

 

se sono nella sezione sbagliata o è un argomento già trattato prego i moderatori di mettermi sulla retta via...

Edited by pandur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque modifiche particolari (oltre alle solite fatte per un aereo imbarcato) fatte in funzione dell'uso su una PA non mi pare.

 

Decolla non a pieno carico, anche se, pare, possa decollare a pieno carico a/a. Per il resto, ci si riesce grazie alla grandissima potenza dei suoi motori. Il pilota mette i motori a manetta, e solo dopo lascia i freni e decolla. Lo sky-jump dovrebbe aiutare non poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmmmm grazie... quindi qualunque caccia bimotore adeguatamente motorizzato potrebbe fare la stessa cosa??? penso soprattutto al EF-2000...

p.s. ma quindi non può fare missioni antinave per le quali è predisposto??

Edited by pandur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dimentichiamo gli ugelli orientabili.

Comunque ci dovrebbe essere già un topic e sicuramente puoi saperne di più con la scheda sul sito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
quindi qualunque caccia bimotore adeguatamente motorizzato potrebbe fare la stessa cosa???

 

Avere 2 motori non significa avere il doppio della potenza...anzi a parità di potenza installata un bimotore pesa di più di un monomotore ed è svantaggiato nelle prestazioni chiave.

 

Basta che l'aereo sia "adeguatamente motorizzato"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

I russi hanno puntato tutto sulla potenza dei motori infatti se non mi sbaglio il Su-33 in autonomia non eccelle .Secondo poi le fonti russe il SU-33 e' dichiarato supermanovrabile fatto dimostrato dalle esibizioni agli show aerei , non avvenute pero' mai a pieno carico (quasi tutti gli aerei sono manovrabili senza carichi subalari) , in piu' i motori del SU-33 dal canto loro possono esere usati pochissime volte per essere poi sostituiti con motori nuovi ( i quali molte volte costano piu' dell'aereo stesso) a differenza di altri caccia con motori piu' duraturi.

 

 

Questo e' quello che mi ricordo ora se sbaglio sarei contento se mi dite dove ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
I russi hanno puntato tutto sulla potenza dei motori infatti se non mi sbaglio il Su-33 in autonomia non eccelle .Secondo poi le fonti russe il SU-33 e' dichiarato supermanovrabile fatto dimostrato dalle esibizioni agli show aerei , non avvenute pero' mai a pieno carico (quasi tutti gli aerei sono manovrabili senza carichi subalari) , in piu' i motori del SU-33 dal canto loro possono esere usati pochissime volte per essere poi sostituiti con motori nuovi ( i quali molte volte costano piu' dell'aereo stesso) a differenza di altri caccia con motori piu' duraturi.

Questo e' quello che mi ricordo ora se sbaglio sarei contento se mi dite dove ;)

Il Su-33 monta dei normali AL-31 che offrono normalissimi 12500 Kgf per una durata del motore che si è avvicinata a quella dei pariclasse occidentali F-100 ed F-110, quindi tanto poco non dura.

L'autonomia non è certo una fetecchia visto che l'aereo pesa a vuoto circa 18 tonnellate, ma può decollare anche a più di 30.

Non è quindi un problema portarsi dietro una decina di tonnellate di carburante e una decina di missili aria-aria per parecchi chilometri di autonomia, che è sempre piuttosto generosa, come in tutti i membri della prolifica famiglia del Flanker.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma i motori AL-31 offrono l'uno come hai detto 12,500kg di spinta. vuol dire che la potenza unitaria raggiunge i 25,000kg di spinta. ditemi voi se è poco :rotfl::rotfl: e poi non decollano quasi mai a pieno carico :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
si ma i motori AL-31 offrono l'uno come hai detto 12,500kg di spinta. vuol dire che la potenza unitaria raggiunge i 25,000kg di spinta. ditemi voi se è poco :rotfl::rotfl: e poi non decollano quasi mai a pieno carico :rolleyes:

La spinta (e non potenza) unitaria è 12500 Kgf: è quella complessiva ad essere di 25000.

Giusto per fare una precisazione "linguistica"

Sono tanti? Sono pochi? Vanno sempre rapportati al peso del velivolo (una libellula da 18 tonnellate a vuoto), ma sono più che adeguati a fare quanto loro richiesto senza imporre al velivolo di decollare particolarmente scarico: il pieno di carburante e qualche tonnellata sotto la pancia sono contemplati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
La spinta (e non potenza) unitaria è 12500 Kgf: è quella complessiva ad essere di 25000.

Giusto per fare una precisazione "linguistica"

Sono tanti? Sono pochi? Vanno sempre rapportati al peso del velivolo (una libellula da 18 tonnellate a vuoto), ma sono più che adeguati a fare quanto loro richiesto senza imporre al velivolo di decollare particolarmente scarico: il pieno di carburante e qualche tonnellata sotto la pancia sono contemplati.

esatto... puoi montare un motore potente finchè vuoi... ma devi rapportare la sua capacità di spinta al peso com plessivo del velivolo ed eventualmente a carichi esterni come serbatoi o pods.

Si tratta sempre di un lavoro di proporzione... :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

se non vado errato molti caccia tattici sovietici vantavano capacità di decollo corto molto buone rispetto ai loro omologhi occidentali... questo perchè rientrava nella filosofia progettuale per cui un caccia (o un aereo d'attacco o un cargo) doveva poter decollare da qualunque pista... domanda: il flanker (ma anche il fulcrum che hanno adottato gli indiani per la loro portaerei STOBAR) rientra in questo schema? c'entra con il suo particolare tipo di lancio da portaerei?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La corsa di decollo del Su27 standard al massimo carico è indicata in 450 metri. Ma con un carico leggero è probabile che sia inferiore ai 300 metri (l’F15 può decollare in 275 metri, il Mig29 in 250 ed il Typhoon meno di 300). Questo già consentirebbe, data la velocità di una portaerei ed il vento relativo che ne consegue, il decollo senza catapulta (come ai tempi della seconda guerra mondiale, in molte occasioni). Se a questo aggiungiamo le alette canard e la rampa a prua, non vi è nulla di strano nelle capacità dimostrate dai Flanker navali. Tratto da questo sito:

http://www.aviastar.org/russian-aircraft/f.../flanker_2.html

 

In 1981, the carrier fleet development programme was corrected once more. That time it was decided that only VTOL aircraft were to stay. So, the take-off catapult was cancelled too. However, considering the backlog of experience in developing the fourth-generation ship-borne fighters featuring high thrust-to-weight ratio, Sukhoi and Mikoyan's brass supported by LII and Air Force's representatives suggested the Su-27K and MiG-29K fighters be not removed from the carrier and promised to provide them with catapultless take-off via a take-off ramp to be installed at the nose of the carrier. The Su-27 and MiG-29's catapult-assisted take-off capability was to be confirmed by ground tests at the ground-based Nitka training facility which had been built by then in the Crimea.

In 1982, Sukhoi prepared the T10-3 prototype fighter for the Nitka facility testing. On 28 August, 1982, test pilot N.F.Sadovnikov performed the first take-off from the T-1 experimental jump-off ramp. The 18.2-tonne aircraft run made up 230 m with a lift-off speed of 230 km/h. Later on, the run was reduced down to 140 m with a lift-off speed of 180 km/h, max take-off speed of the T10-3 having been made 22 tonnes during the ramp take-off.

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate per l'errore ma io resto dell idea che i kg di spinta sono tanti e che bastano e avanzano a portare su quel bestione anche con un carico considerevole :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Per addestrarsi ad affrontare gli avversari

 

 

(WAPA) - Gli Stati Uniti hanno comprato due caccia Su-27 Flanker dall'Ucraina per addestrare i propri piloti ad affrontare aerei da combattimento russi di quarta generazione, dato che sempre più esemplari del velivolo vengono venduti in tutto il mondo. Lo ha riportato oggi il sito americano "Strategy Page".

 

I due caccia sono stati acquistati dalla Tac Air, società che fornisce addestramento alle forze armate americane. Saranno usati anche per testare i nuovi radar e gli strumenti per la guerra elettronica. Sono stati trasportati su un cargo An-124 ucraino.

 

Il Su-27 Flanker è un intercettore e caccia da superiorità aerea ognitempo. Realizzato negli anni '80 dalla Sukhoi per competere con i caccia di quarta generazione americani, è lungo 21,9 metri ed ha un'apertura alare 14,7 metri. Ha un peso massimo al decollo di 33.000 kg e può raggiungere una velocità di Mach 2.35 (2.500 km/h). Ha dieci punti d'attacco ai quali possono essere agganciati missili, razzi e bombe di varia natura. Ha un'autonomia di 3900 km ed una tangenza di oltre 18.500 metri. (Avionews)

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quello che sapevo io gli USA già possedevano due flanker

Share this post


Link to post
Share on other sites

:offtopic:

dunque:

vi pare possibile che se il su-27 decolla con carico leggero in meno di 300 metri, il su-33 che è appositamente modificato possa decollare in 200 metri+sky-jump+vento in prora possa decollare con un carico, se non esuberante, accettabile, magari: 2 missili antinave, 2-4 missili aria-aria, un paio di serbatoi supplementari...

a me sì

 

perchè ci hanno pensato solo i russi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
cmq ci dovrebbe esserci già una scheda nel sito no?

 

Probabile, ma non sono riuscito a trovarla, la funzione ricerca non è il mio forte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è eccome e ben fatto ma non specifica molto sulla questione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
vi pare possibile che se il su-27 decolla con carico leggero in meno di 300 metri, il su-33 che è appositamente modificato possa decollare in 200 metri+sky-jump+vento in prora possa decollare con un carico, se non esuberante, accettabile, magari: 2 missili antinave, 2-4 missili aria-aria, un paio di serbatoi supplementari...

a me sì

c'è eccome e ben fatto ma non specifica molto sulla questione...

Secondo le dichiarazioni ufficiali Su-33 non solo puo' ma anche fatto durante i test il decollo con pieno carico di ~32.000 kg in 105 metri (posizioni di lancio 1 e 2 dell'Admiral Kuznetsov). Inoltre ci sono informazioni non ufficiali che confermano i decolli con pieno carico dalla posizione di lancio 3 (195 metri).

 

Di seguito un paio di link (purtroppo in russo) dove ci sono alcune informazioni:

 

Link1

Link2

 

Qui invece le caratteristiche tecniche della prima versione Su-33:

 

Anno entrata in servizio - 1993

Apertura alare - 14,7 m

Lunghezza - 21,185 m

Altezza - 5,63 m

Superficie dell'ala - 62 m2

Peso, kg:

- senza carico - 19600

- carico normale - 26000

- carico massimo - 32200

Peso del combustibile - 9500 kg

Tipo propulsore - 2 AL-31F

Spinta:

- senza i postbruciatori - 2 х 7770 kgf

- con i postbruciatori - 2 х 12500 kgf

Velocita' massima, km/h:

- a quota bassa - 1400

- a quota alta - 2300

Quota massima operativa - 17000 m

Raggio d'azione massimo operativo - 3000 km

Corsa di decollo - 650-700 m

Corsa di atterraggio - 620-700 m

Valore massimo g - 9

Equipaggio - 1

Edited by Siberia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...