Jump to content
Sign in to follow this  
easy

Tornado operazione locusta

Recommended Posts

Non penso fosse tanto vecchio come concezione, e probabilmente continua ad essere buono anche oggi, semmai il problema erano gli armamenti a disposizione non intelligenti ma a caduta libera che constringevano l'aereo a volare basso e mettersi a rischio.

 

Cmq, ho letto tutta la discussione è mi sono venuti alcuni dubbi. Non è che le famose 200 bombe erano per deposito e non in totale? Mio padre ha fatto la leva in aviazione nel 60 e mi diceva che una volta gli fecero fare il turno in polveriera e li c'erano una montagna di bombe per aereo. Il quesito è: ha avuto le allucinazioni oppure erano quelle della seconda guerra mondiale e col tempo le hanno smantellate?

 

Se oggi dovessimo intervenire attivamente in una guerra, di cosa disporremmo realisticamente per portarla avanti? intendo aerei e bombe a disposizione in modello e numero. Spero che non saremmo al solito anno zero di ogni guerra italiana...

 

In ogni caso pensate che un tornado rispetto ad un hornet sia equivalente, migliore o peggiore come aereo da bombardamento?

 

Ciao, allora che io sappia dovremmo disporre delle JDAM (joint direct attack munition) poi dovremmo disporre anche (per la marina militare )delle AGM 65 maverick e leggevo da poco siamo il terzo operatore di GBU 39 small diameter bomb ne dovremmo avere circa 500 esemplari

Share this post


Link to post
Share on other sites

La concezione risale a metà degli anni 70', le consegne sono incominciate nel 1985 ed il battesimo del fuoco è avvenuto nel '91.

Un aereo offensivo, quindi poco esportabile per le leggi di quel tempo, fortunatamente l'Arabia Saudita ci ha salvato il c...

All'alba della guerra non si sapeva che: i motori col caldo facevano schifo, rifornire era da panico, gli americani avevano le bombe guidate e F-117.

 

La mia idea è che ci hanno lasciato fare aspettando di vedere cosa accadeva :i sauditi (che erano del posto) penso si fossero accorti con un po' di anticipo che svolazzare sulla sabbia non è come nascondersi tra i monti di Heidi.

Nel deserto puoi filare a 15 m con il TFR, ma comunque sugli schermi radar qualcosa lo vedi se lo pulisci dal disturbo del terreno.

Cosa che si può provare in anticipo con un aereo di prova.

Mi pare di aver letto che il problema stava nelle manovre evasive, che non erano ben integrate con i TFR del tornado; si potrebbe dire che la colpa sia stata anche degli spioni alleati che non ci hanno fornito una suite di protezione elettronica adeguata.

Si potrebbe dire che siamo andati a far la guerra con quel poco che avevamo, quindi meno degli inglesi e dei sauditi, eppure anche loro le hanno prese di brutto.

 

Da quel giorno il bombardamento aereo è cambiato per sempre, il nuovissimo Tornado aveva fallito e gli americani sfoderarono l'f-117, l'unico, il risolutore, la superstar.

Hanno voluto un riscontro prima di usare il loro gioiellino, in modo da apparire ancora più fighi (come per la bomba atomica), però intanto i piloti sono morti.

 

Questo mi dispiace più che altro, siamo stati noi gli eroi, che non sapevamo cosa ci aspettava ed non eravamo obligati.

Edited by ROBY1

Share this post


Link to post
Share on other sites
La concezione risale a metà degli anni 70', le consegne sono incominciate nel 1985 ed il battesimo del fuoco è avvenuto nel '91.

Un aereo offensivo, quindi poco esportabile per le leggi di quel tempo, fortunatamente l'Arabia Saudita ci ha salvato il c...

All'alba della guerra non si sapeva che: i motori col caldo facevano schifo, rifornire era da panico, gli americani avevano le bombe guidate e F-117.

 

La mia idea è che ci hanno lasciato fare aspettando di vedere cosa accadeva :i sauditi (che erano del posto) penso si fossero accorti con un po' di anticipo che svolazzare sulla sabbia non è come nascondersi tra i monti di Heidi.

Nel deserto puoi filare a 15 m con il TFR, ma comunque sugli schermi radar qualcosa lo vedi se lo pulisci dal disturbo del terreno.

Cosa che si può provare in anticipo con un aereo di prova.

Mi pare di aver letto che il problema stava nelle manovre evasive, che non erano ben integrate con i TFR del tornado; si potrebbe dire che la colpa sia stata anche degli spioni alleati che non ci hanno fornito una suite di protezione elettronica adeguata.

Si potrebbe dire che siamo andati a far la guerra con quel poco che avevamo, quindi meno degli inglesi e dei sauditi, eppure anche loro le hanno prese di brutto.

 

Da quel giorno il bombardamento aereo è cambiato per sempre, il nuovissimo Tornado aveva fallito e gli americani sfoderarono l'f-117, l'unico, il risolutore, la superstar.

Hanno voluto un riscontro prima di usare il loro gioiellino, in modo da apparire ancora più fighi (come per la bomba atomica), però intanto i piloti sono morti.

 

Questo mi dispiace più che altro, siamo stati noi gli eroi, che non sapevamo cosa ci aspettava ed non eravamo obligati.

 

non sono d'accordo il tornado era stato sviluppato per una altro teatro , ovvero un conflitto in Europa contro il patto di Varsavia, e contro una difesa AA fatta di missili e non di artiglieria, in un attacco a bassa quota anche una fucilata tirata con un Ak può fare danni, infatti in seguito il profilo delle missioni è stato cambiato perchè sia la caccia che i missili AA iracheni erano stati spazzati via, e non si sono registrate altre perdite

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh sì hai ragione, ma te l'ho detto, pensavo che i sauditi volando sul deserto se ne fossero accorti prima di cominciare le missioni di bombardamento.

In una guerra non credo che uno abbia il lusso di scegliersi contro cosa combattere, dove ci sono i misilli ci sono anche i proiettili in quanto destinati a bersagli differenti.

 

All'inizio si faceva hi-lo-hi (o lo-lo-hi), poi li hanno beccati e sono passati all'attacco a quota media: ma allora a cosa è servito fare un aereo supersonico a 30 m di quota?

Poi quando ho letto i tornado si facevano illuminare i bersagli dai vecchissimi Jaguar e Buccaner (aerei che il tornado era chiamato a sostituire!! :wacko: ) mi sono cascate le braccia....

Share this post


Link to post
Share on other sites
La concezione risale a metà degli anni 70', le consegne sono incominciate nel 1985 ed il battesimo del fuoco è avvenuto nel '91.

Un aereo offensivo, quindi poco esportabile per le leggi di quel tempo, fortunatamente l'Arabia Saudita ci ha salvato il c...

All'alba della guerra non si sapeva che: i motori col caldo facevano schifo, rifornire era da panico, gli americani avevano le bombe guidate e F-117.

 

La mia idea è che ci hanno lasciato fare aspettando di vedere cosa accadeva :i sauditi (che erano del posto) penso si fossero accorti con un po' di anticipo che svolazzare sulla sabbia non è come nascondersi tra i monti di Heidi.

Nel deserto puoi filare a 15 m con il TFR, ma comunque sugli schermi radar qualcosa lo vedi se lo pulisci dal disturbo del terreno.

Cosa che si può provare in anticipo con un aereo di prova.

Mi pare di aver letto che il problema stava nelle manovre evasive, che non erano ben integrate con i TFR del tornado; si potrebbe dire che la colpa sia stata anche degli spioni alleati che non ci hanno fornito una suite di protezione elettronica adeguata.

Si potrebbe dire che siamo andati a far la guerra con quel poco che avevamo, quindi meno degli inglesi e dei sauditi, eppure anche loro le hanno prese di brutto.

 

Da quel giorno il bombardamento aereo è cambiato per sempre, il nuovissimo Tornado aveva fallito e gli americani sfoderarono l'f-117, l'unico, il risolutore, la superstar.

Hanno voluto un riscontro prima di usare il loro gioiellino, in modo da apparire ancora più fighi (come per la bomba atomica), però intanto i piloti sono morti.

 

Questo mi dispiace più che altro, siamo stati noi gli eroi, che non sapevamo cosa ci aspettava ed non eravamo obligati.

Forse dovresti controllare meglio le tue fonti;Il Tornado è entrato in servizio nel 1981 non nell'85.Quindi all'epoca di Desert Storm il velivolo aveva già 10 anni di servizio sulle spalle.Il paragone con l'F117 non ci sta per niente;l'USAF lo aveva già utilizzato a livello sperimentale su Panama e durante la Guerra del Golfo rappresentava una parte piccolissima della flotta aerea composta in massima parte da aerei convenzionali tra cui alcuni piuttosto anziani quali F111 e B-52 e lo stesso dicasi per il munizionamento di precisione limitato al 10% di quello utilizzato durante la campagna.Questo perché all'epoca le PGM(all'epoca solo LGB o OGB)erano ordigni da utilizzare solo contro bersagli paganti,estremamente protetti o difficili da colpire come i ponti;è questa la ragione per cui erano poco diffuse non perchè il Tornado non le potesse portare.La ragione per cui si utilizzavano i Buccaner(non i Jaguar)come illuminatori era perchè essi disponevano già di pod Pave SPike(piuttosto vecchi)ma già durante il conflitto a tempo di record fu integrato sui GrMK1 Inglesi il nuovissimo TIALD.

 

Da quel giorno il bombardamento aereo è cambiato per sempre, il nuovissimo Tornado aveva fallito e gli americani sfoderarono l'f-117, l'unico, il risolutore, la superstar.

Hanno voluto un riscontro prima di usare il loro gioiellino, in modo da apparire ancora più fighi (come per la bomba atomica), però intanto i piloti sono morti.

 

Questo mi dispiace più che altro, siamo stati noi gli eroi, che non sapevamo cosa ci aspettava ed non eravamo obligati.

Mi sembra un commento quantomeno superficiale..tanto per cominciare"noi",intesi come Italiani,abbiamo aspettato che la guerra fosse incominciata veramente,facendo intervenire i Tornado dalla seconda notte di operazioni,quando già gli alleati avevano subito delle perdite compresi gli americani,che tanto per essere precisi fornirono il 90% degli assetti(se non di più);gli F117 sono stati i primi a sganciare bombe su Baghdad non hanno dovuto aspettare nessuno.In seguito alle esperienze dei primi giorni di guerra si decise di passare a quote più sicure dato che le contromisure potevano disturbare i SAM(ed i nostri Tornado avevano una dotazione elettronica di tutto rispetto anche confrontati con GrMK1 inglesi e sauditi).Il "gioiellino"proprio perché così prezioso veniva impiegato contro bersagli di altissimo valore strategico;in ogni caso a differenza del Tornado,che è stato modificato ed aggiornato per far fronte ai nuovi scenari,l'F117 è invecchiato precocemente tant'è che è stato ritirato da 2 anni.

Poi dove sta scritto che i Tornado avevano fallito?Se per non fallire intendi avere 0 perdite mi sa che stiamo freschi..in realtà i pianificatori di Desert Storm si aspettavano perdite molto più alte di quanto effettivamente avvenuto;quindi c'è andata pure bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Roby, il Tornado è stato progettato per lo scenario europeo, per volare a 15m dalla cima degli alberi sfrutttando i rilievi del terreno per nascondersi dai radar, sfruttare la sua velocità a la suite ECM per affrontare le difese contraeree, in particolare nell'ultimo tratto della missione. Nel deserto si è adattato un mezzo concepito per operare altrove, come spesso accade.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io su una rivista ho letto sta roba:

Quelli della RAF dovevano usare il JP233 contro le piste per evitare una risposta aerea irachena nelle prime fasi del conflitto (come da manuale);nelle prime tre notti li hanno usati assieme ai tornado SEAD con gli alarm.

Notare che è tutta roba che noi non avevamo.

La contraerea fa il suo lavoro e si passa al bombardamento da alta quota: partendo da 7500mt, avvitamento su dorso e picchiata di 30°, risalita a 5000mt sempre sotto la copertura di F-4G con gli HARM.

Questo con 3,5 ton di carico sotto le ali, motori non adatti all'altitudine e lock on con l'HUD:non proprio un bombardamento di precisione.......

Arrivano i vecchi BUCCANEER, che li portano per manina sopra l'obbiettivo e poi tutti insieme finalmente si sgancia le bombazze.

Da qui il bombardamento di precisione, in seguito divenuto autonomo con l'adozione del pod TIALD sui panavia.

 

Allora.... a me sembra che senza ste benedette LGB, le cose sarebbero andate molto diversamente, oltretutto nei primi sganci guidati i tornado erano dei semplici vettori con "gli occhi chiusi"; numero doppio di aerei in volo (tornado buccaneer) doppia possibilità di farsi beccare, decisamente non il massimo.

Doveva essere un penetratore supersonico a bassa quota ma a Baghdad l'unico che girava è stato l'F-117.

Nel 2001 si è scelto di rischiare ancora meno, vai col missile dal mare e tutti a letto.

Adesso siamo in Afghanistan in missione recce :rolleyes:

Emm quanti anni ha di servizio il tornado?chi se ne frega tanto oggi un f-16 puoò fare il suo stesso lavoro....

Share this post


Link to post
Share on other sites

maurizio cocciolone questo è il nome ,a voi le informazioni a riguardo

p.s.lo so che non è un bel modo per iniziare una discussione ma non so veramente niente su di lui

grazie in anticipo per le risposte

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh , non è affatto difficile reperire informazioni in rete su di lui , comunque è stato uno dei due piloti italiani ( insieme a Bellini) ad essere abbattuto dalla contraerea Irachena  in una missione di bombardamento durante Desert Storm.

 

C_0_articolo_495804_listatakes_itemTake_0_immaginetake.jpg

 

Per combinazione giusto ieri ho letto un'articolo su di lui

 

Maurizio Cocciolone, 20 anni dopo

 

Qui invece la registrazione delle voci dell'equipaggio pochi attimi prima di essere abbattuti ,  i piloti capiscono di essere bersaglio della contraerea e tentano di sfuggire sganciando le taniche e chaffando , ma poi si sente uno dei due ordinare l'eiezione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vediamo di aiutarti un po'...Cocciolone è tristemente famoso per essere stato l'unico italiano catturato durante la Guerra del Golfo, assieme a Gianmarco Bellini. Anzi, forse sono stati gli unici due piloti catturati in tutto il conflitto... :huh:

Comunque, i due volavano su un Tornado IDS la notte del 18 gennaio 1991. Bellini era il pilota, e Cocciolone il navigatore. Il pacchetto di cui facevano parte era formato da 10 aerei, cioè i nostri 8 Tornado e altri due velivoli (di scorta, suppongo). La missione consisteva nel compiere uno strike a bassissima quota su un deposito di munizione in Kuwait. Prima di giungere sul bersaglio, era previsto un rifornimento in volo, ma dato il maltempo solo l'aereo di Bellini e Cocciolone riuscì a compierlo e a dirigersi sull'obiettivo. I due colpirono il deposito, ma subito dopo furono abbattuti dalla contraerea Irachena, si pensa da uno ZSU-23-4 Shilka (che alla quota di 150 piedi a cui volavano è una minaccia non indifferente a mio parere).

Si salvarono eiettandosi, ma vennero presi dagli Iracheni...furono tenuti separati per tutto il tempo della prigionia e dei due fu mostrato alla TV solo Cocciolone, malconcio e che pronunciava solo corte frasi suggerite dai carcerieri. Nella recente intervista, ha dichiarato di essere stato percosso dagli Iracheni. Alla fine della guerra, furono rilasciati e hanno proseguito la loro carriera nell'AMI ottenedo anche incarichi importanti.

Purtroppo, la loro storia è stata nel tempo strumentalizzata per i fini più disparati...Comunque questo è tutto.

Questo video riporta il dialogo tra i due fino all'abbattimento (è autentico solo l'audio, le immagini sono montate tanto per dare l'idea):

Share this post


Link to post
Share on other sites

piccola nota su Bellini e Cocciolone recentemente il TAR LAZIO ha negato loro lo status di prigionieri di guerra (che precedentemente era stato loro riconosciuto premiando bellini con una medaglia d' argento VM) con l assurda motivazione che noi Italiani non possiamo fare guerre ma , solo missioni di pace .

difatti un intervento armato su mandato Onu per il giudice non sarebbe una guerra :scalata:

:wip41:

il C.nte Bellini si è visto pure il recapitare le spese legali del ministero che si è costituito parte civile CONTRO di lui .

 

Cocciolone ha annunciato che si ritirerà nel settore privato (dopo aver comandato l aeroporto di herat )

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=121304267901125#!/group.php?gid=121304267901125&v=info un gruppo di supporto ai due piloti

Share this post


Link to post
Share on other sites

piccola nota su Bellini e Cocciolone recentemente il TAR LAZIO ha negato loro lo status di prigionieri di guerra (che precedentemente era stato loro riconosciuto premiando bellini con una medaglia d' argento VM) con l assurda motivazione che noi Italiani non possiamo fare guerre ma , solo missioni di pace .

difatti un intervento armato su mandato Onu per il giudice non sarebbe una guerra :scalata:

:wip41:

il C.nte Bellini si è visto pure il recapitare le spese legali del ministero che si è costituito parte civile CONTRO di lui .

 

Cocciolone ha annunciato che si ritirerà nel settore privato (dopo aver comandato l aeroporto di herat )

 

http://www.facebook....67901125&v=info un gruppo di supporto ai due piloti

 

hai una fonte di questa notizia?

non perche' non ci credo, ma perche' credo dovrebbe essere pubblicizzata di piu e vorrei diffonderla!

io trovo solo il link su facebook al gruppo (che e' abbastanza, ma e' singolare che nemmeno i giornali ne abbiano parlato..)

Non e' un discorso di essere pro o contro le guerre, ma che ci sono persone che nei "conflitti" (ONU, o chi per loro..)ci mettono "le chiappe" e credo meritino un po piu di rispetto. :pianto:

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie a tutti per le risposte

ma poi nessuno dei due è morto ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

piccola nota su Bellini e Cocciolone recentemente il TAR LAZIO ha negato loro lo status di prigionieri di guerra (che precedentemente era stato loro riconosciuto premiando bellini con una medaglia d' argento VM) con l assurda motivazione che noi Italiani non possiamo fare guerre ma , solo missioni di pace .

difatti un intervento armato su mandato Onu per il giudice non sarebbe una guerra :scalata:

:wip41:

il C.nte Bellini si è visto pure il recapitare le spese legali del ministero che si è costituito parte civile CONTRO di lui .

 

Cocciolone ha annunciato che si ritirerà nel settore privato (dopo aver comandato l aeroporto di herat )

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=121304267901125#!/group.php?gid=121304267901125&v=info un gruppo di supporto ai due piloti

 

Per anni girarono voci che i nostri due piloti di Tornado vennero trattati male o maltrattati in patria (la minuscola è voluta), ora mi pare di averne la conferma.

Decollo, sono l'unico del mio gruppo a riuscire a rifornirmi a causa del cattivo tempo, raggiungo l'obbiettivo, mi tirano giù, mi catturano, mi fanno saltare i denti e quasi mi staccano la lingua a calci e pugni, MI PRESENTANO IN tv CON LA FACCIA SPACCATA e quando ritorno al mio paese si costituiscono parte civile contro di ME! Muahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!

L'opera iniziata dagli aguzzini iracheni è stata portata a compimento ed anzi, migliorata e raffinata in ITALIA!!!

RIDO PER NON PIANGERE! CHE PAESE STRAORDINARIO IL PAESE ALL'INCONTRARIOOOOOOO..................................

 

P.S.

Fortuna che me ne vado Gente.

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per anni girarono voci che i nostri due piloti di Tornado vennero trattati male o maltrattati in patria (la minuscola è voluta), ora mi pare di averne la conferma.

Decollo, sono l'unico del mio gruppo a riuscire a rifornirmi a causa del cattivo tempo, raggiungo l'obbiettivo, mi tirano giù, mi catturano, mi fanno saltare i denti e quasi mi staccano la lingua a calci e pugni, MI PRESENTANO IN tv CON LA FACCIA SPACCATA e quando ritorno al mio paese si costituiscono parte civile contro di ME! Muahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!

L'opera iniziata dagli aguzzini iracheni è stata portata a compimento ed anzi, migliorata e raffinata in ITALIA!!!

RIDO PER NON PIANGERE! CHE PAESE STRAORDINARIO IL PAESE ALL'INCONTRARIOOOOOOO..................................

 

P.S.

Fortuna che me ne vado Gente.

Purtroppo Hobo l'Italia è proprio il paese all'incontrario ....molto grave non riconoscere il compito svolto da chi lotta per l'Italia e la libertà

 

P.S

Te ne vai dall'Italia? andrai all'estero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hobo ha ragione purtroppo...Anzi non vi dico quante volte ho sentito parlare della storia di Bellini e Cocciolone come esempio di incompetenza e inefficenza della nostra Forza Aerea :furioso:

Quando invece dovrebbe essere un esempio di professionalità e senso del dovere!

 

Comunque la decisione del giudice è, per fare una citazione cinematografica, "una ca***ta pazzesca"!!!

 

Detto questo, scusatemi per il doppione del video, ma ieri sera ho postato quasi insieme a VittorioVeneto e non me ne sono accorto.

Edited by Sky Knight

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' assurdo.

Comunque Bellini e Cocciolone non sono stati gli unici prigionieri piloti.Solo ad abu ghraib ci saranno stati 4 o 5 piloti.(questo se mcnab era in quella prigione,penso di si)

Questi 4 o 5 sono quelli che dice mcnab ma ce ne saranno stati molti di più,tra piloti di aerei e equipaggi di elicotteri.

Edited by marco9023

Share this post


Link to post
Share on other sites

pienamente d'accordo con hobo..dopo un'impresa del genere dovrebbe esser loro riconosciuto un valore gigantesco e invece..oltre a questo una cosa che fa arrabbiare ancora di più è la strumentalizzazione dei media per qualsiasi cosa accada!!spero che l'informazione semplice e pura non si stia evolvendo o che non venga del tutto messa da parte

Share this post


Link to post
Share on other sites

pienamente d'accordo con hobo..dopo un'impresa del genere dovrebbe esser loro riconosciuto un valore gigantesco e invece..oltre a questo una cosa che fa arrabbiare ancora di più è la strumentalizzazione dei media per qualsiasi cosa accada!!spero che l'informazione semplice e pura non si stia evolvendo o che non venga del tutto messa da parte

Ricordo che nella classifica dei media e della stampa siamo da terzo mondo! Dunque non c'è tanto da stupirsi ...purtroppo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora da qualche parte ne abbiamo gia parlato, e dal punti di vista di molto e tra cui anche il mio, era meglio abbandonare la missione che andare da soli a fare i kamikaze.

 

Poi per il resto pienamente d'accordo sulla medaglia e su tutte le altre stronzate che fanno i nostri politici e giudici, e gia che stiamo in tema leggete qua http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=125970&sez=DILLOALMESSAGGERO

 

meditare gente meditare

Share this post


Link to post
Share on other sites

at nik è confermato tutto purtroppo

 

lo stesso Bellini ha scritto amareggiato su gruppo di fb

 

non ho trovato gli estremi della sentenza su dejure mi spice cercherò meglio quando posso , interessa pure me

 

 

http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/odg/cam/allegati/20100916.htm

 

qui c'è il testo di un interrogazione parlamentare a riguardo

 

ps ironia della sorte il comandante Bellini ha presentato una tesi in scienze politiche con titolo

L'applicazione del diritto bellico nella guerra del golfo

 

qui la potete scaricare non batate al sito

http://www.studiperlapace.it/view_news_html?news_id=20041024234843

Edited by cama81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti. Condivido quello che avete scritto a proposito dei nostri due piloti. Per aggiungere altri elementi su Cocciolone segnalo che dal marzo 1998 al luglio 1999 è stato il Comandate del 72° Gruppo I.T. di Bovolone, una vetusta unità missilistica dell'A.M. (vedi www.quellidel72.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be' Pluto, la citazione più saccheggiata di Milton (anche se pare abbia detto qualcosa di analogo anche Giulio Cesare, non so la fonte però) è: Meglio primo qui che secondo in Paradiso...

Per Cocciolone forse è stato meglio essere comandante di una base, ancorché vetusta, che essere sempre il subordinato, anche se di parigrado, a Pratica di Mare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti. Condivido quello che avete scritto a proposito dei nostri due piloti. Per aggiungere altri elementi su Cocciolone segnalo che dal marzo 1998 al luglio 1999 è stato il Comandate del 72° Gruppo I.T. di Bovolone, una vetusta unità missilistica dell'A.M. (vedi www.quellidel72.it)

 

Qualcuno può essermi d'aiuto?

 

Non tanto per la questione medaglia a Bellini, Cocciolone, che mi pare sia stata sviscerata in ogni componente, quanto alla questione dell'abbattimento

Ho provato ad esaminare il testo tratto dalla scatola nera, l'ho ascoltato dopo averlo ripulito dal disturbo la traccia audio.

 

Si è sempre detto che il Tornado è stato abbattuto dal fuoco di una batteria di ZSU23 Shilka, però dal momento in cui le JP223 vengono sgangiate, sganciati i serbatoi, mi pare di sentire distintamente l'RWR.

Ora mi chiedo il Gun Dish dello Shilka è oramai risaputo essere molto sensibile alle ECM, possbile che i nostri Tornado non avessero apparecchiature per il disturbo attivo e le manovre evasive effettuate da Bellini, il lancio ripetuto di Chaff non presuppongono invece la minaccia di un SA? (un Gecko?)

 

Grazie

 

G.L.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×