Jump to content

Gianfra1987

Membri
  • Posts

    160
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Gianfra1987

  1. mi resta da riflettere su un particolare motivi o no l'Agusta è un azienda che sta andando forte e non si sta dimostrando un carrozzone per silurati politici o raccomandati dell'ultim'ora segno che se in Italia le cose vengono fatte con tutti i criteri adeguati sappiamo essere eccellenti. Concretamente le differenze evidenziate in qualche post sopra con i suoi concorrenti nati invece da specifiche militari potranno essere nel suo campo dei vantaggi , un elicottero già nato per essere confortevole e non una "corazzata" adattata al fine di fungere come nave da crociera.
  2. su quel livello non nell'immediato comunque a livello di know how tecnologico, di addestramento ecc non stiamo messi male, essendoci praticamente in tutti i campi: dagli uomini agli studi teorici dal campo della propulsione spaziale alla componentistica, dall'ottica ai satelliti, il problema è che bisogna far fare un bel raccordo tra trutte le conoscenze e trovare i mezzi necessari in termini di costi, per la struttura usiamo quella dell'esa nella guyana francese se non erro che poi sarebbe quella dello stato della francia , utilizzata per le missioni spaziali col vettore ariane V ed in futuro , quello si è quasi tutto italiano essendo noi i primi nel fratello minore il lanciatore Vega che ci farà risparmiare costi per carichi leggeri
  3. ho mio zio che è progettista aeronautico all'agusta (non so se adesso ha avuto qualche promozione,lo desumo dal fatto che vadi sempre all'estero sempre per lavoro) e devo dire che quest'azienda mi ha sempre incuriosito fin da piccolo, adesso poi le conoscenze e le notizie su internet mi stanno facendo veramente capire come un'azienda italiana sia leader nel mondo e come il sistema Italia se a regime e se ben adoperato funziona
  4. Ma dove vorranno arrivare? Haano acquisito la pzl swidink hanno acquisito il 100% del ba609 adesso l'aw 189 ... beh non c'è che dire in un anno l'azienda sta decisamente puntando in alto
  5. si grazie era proprio la stavatti ! che celerità
  6. Tempo fa vidi se non erro un post in cui veniva mostrato un link di un azienda che progettava dei caccia concept simili al su 27 con motore ad elica al posto del motore a turbina, spaete di che azienda si tratta?
  7. http://www.youtube.com/watch?v=O3naYhi-lCU
  8. esatto senza contare che è un progetto ancora acerbo e complesso a cui l'italia ha dato un contributo tecnologico non indifferente che iha portato anche ai dimostratori tecnologici sky - x e sky -y . A ciò aggiungiamo che al momento non è prevista la necessità di un bombardiere stealth non pilotato , avremmo tutto il tempo di studiarlo e perfezionarlo come europa, il costo dovrebbe essere esiguo rispetto ad un b-2 , aereo pilotato a cui era stato accomunato per le forme ma non ovviamente per le prestazioni , questo dovrebbe giocare a favore di futuri svluppi comunque diciamo appetibili , grazie al fatto che non si tratta di un esigenza imminente uin ucav stealth ma solo un progetto da sperimentare pere il futuro, adesso c'è si la necessità di uav e droni vari ma non necessariamente marcatamente stealth. Comunque sia ia faccio il tifo per questo progetto che spero diventi se non un bombaridere stalth europeo quantomeno la piattaforma base di studio per velivoli successivi un po come i moyex duc e gli sky x e y . ottime piattaforme per progetti futuri. Aspettiamoci gandi cose nel senso del know-how delle tecnologie e delle capacità produttive ! Ricadute in tal senso ci saranno, in ambito di catena di montaggio non so ma speriamo bene anche li.
  9. pare abbia un ottima versatilità, ho visto che esiste una versione awacs presa dal giappone basata sul e-3 sentri mi pare si chiami e767
  10. eh appunto non ci sono novità in merito allo sviluppo del nEUROn? le ultime informazioni che son riuscito a reperire in erte sono datate di un anno o poco più , utleriori svilupppi? Voli di prova o altro?
  11. e chi ha parlato della cavour? io parlavo di un'altra portaerei i finanziamenti? beh io parlavo di rimedio mica di un dev'essere così. Comunque l'italia 3-4 miliardi li potrebbe ricavare anche suddividendoli in tranche di 2-3 anni finanziato dal ministero dello sviluppo economico dal ministero della difesa e ovviamente con una profonda lotta all'evasione ne ricaveremme almeno il triplo ogni anno. Comunque ricapitolando io alludevo a come si ovvierebbe ad un eventuale e problematica e mal digerita fine del programma F-35B si dovrebbe acquistare una nuova portaerei convenzionale con catapulta per gli f-35c, E poi la nostra classe politica se vuole fa faville
  12. beh io invece la vedrei così harrier su garibaldi una catobar con gli f35c e sulla cavour ora gli elicotteri e più in la se sarà possibile i BA609 in futuro. Come discorso politico invece mi chiedo l'impossibilità verrebbe dai partiti o da altri paesi? leggasi stati uniti , gran bretagna e francia
  13. in che senso oltre le nostre possiblità? parli in senso meramente economico o anche di possiblità per l'Italia di dotarsene?
  14. se non andrà in porto l'f35 b si andrà verso la dotazione di una portaerei convenzionale al massimo compreremmo qualche harrier usato dalla gran bretagna per metterlo sulla cavour ed averli su cavour e garibaldi ma questo è altro
  15. La penso anch'io come te tanto da verne fatto un thread apposta sul "battesimo del fuoco i rafale ed eurofighter" per la prima volta in un vero conflitto infatti avremmo due aerei europei che si stanno facendo pubblicità , al momento è il rafale più che altro ma l'eurofighter britannico è d'istanza a gioia del colle o amendola adesso non ricordo e quelli italiani sono sempre li . Vedremo le loro capacità. C'è chi esagera e si è domandato sul come mai non ci fossero gli f22 beh sarebbe superfluo forse lo sarebbe anche per gli EFA o i Rafale però devono mettersi in mostra per poter essere esportati.
  16. No , mi hai frinteso robby intendevo dire che per avere una versione EFA navalizzata avremmo bisogno di una portaerei delle dimensioni della charles de gaulle con le catapulte per il decollo non ho detto che l'talia ha bisogno delle portaerei nucleari
  17. ah ecco meglio così mentro ero in "riunione" stavo riflettendo anche su un intervento di tipo propagandistico infatti qualche benmeficio questo sicuramente lo apporta creando o contribuisce a crearlo, un senso di sfiducia in gheddafi e verso il suo regime
  18. I questo caso credo che avremmo bisogno di portaerei del calibro della Charles de Gaulle per avere un EFA navalizato correggetemi se sbaglio già diciamo grazie di avere una portaerei ed una portaeromobili cosa non da tutti sebbene la nostra non sia una portaerei nucleare.
  19. non so che dire , spero si calmi sta situaizone tragica e non si arrivi ad un faccia a faccia con tutta l'africa
  20. L'ideale sarebbe una missione ONU, un intervento militare del "mondo" per bloccare fermare il genocidio di Gheddafi e spazzar via il califfato di alQuaeda in alcune zone del paese, bisognerebbe farlo subito, finchè il ferro è caldo e finchè ovviamente i terroristi non si siano ancora ben organizzati. La Libia ha il vantaggio di essere desertica nel sud e non rocciosa come l'Afghanistan ciò ne farebbe dedurre che sebbene vi sia lo svantaggio di un territorio più ostile dal punto di vista climatico sarebbe meno impervio dal punto di vista morfologico. Bisognerebbe agire nel giro di una settimana presentare all'ONU una risoluzione allo stato attuale e farla votare immediatamente mettendosi così tra i due litiganti. Aggiungo un solo pensiero infine spero che l'unione europea tragga occasione per farsi sentire compatta.
  21. a grandi linee l'MQ-1 Predator sta intorno ai 5 milioni di dollari mentre l'MQ-9 Reaper sta intorno ai 10 milioni di dollari, non so dirti altro, ne confermarti al 100% ho preso le informazioni da wikipedia
  22. Si tratta semplicemente di politica economica ed industriale. Certamente l'occidente non lascerà nel vero senso della parola l'Iraq , sarà semplicemente un ritiro ufficiale di truppe ma sono convinto al cento per cento che i servizi segreti e forse qualche reparto speciale rimarrà a presidiare il territorio. A mio parere azzarderei un'ipotesi ossia nulla di strano il motto dividi et impera possa valere per questo caso: La francia ha dato una mano all'america e quest'ultima ora ricambia il favore : magari qualche F-1 usato da girare all'Iraq almeno per non farli distruggere del tutto in qualche base dell'Armee de l'air senza un minimo ritorno economico ed il resto sarà invece basato sulla fornitura di F-16 di cui non disquisisco sulla versione. E'un ipotesi un po come i G-222 ricondizionati e girati all'Afghanistan la sua aeronautica ora ha dei nostri G-222 girati dagli Stati Uniti adesso vedremo chi la spunterà per la gara che vede coinvolto il nostro AMX , però sarà altra cosa. L'ultima cosa che mi sento di aggiungere è che non credo che ciò possa condizionare la politica militare dei nostri alleati perchè in fondo non si tratta di fornire un centinaio di aerei (come nel decennio 1980/89)ad un neo-alleato o ad un paese occidentale. Si tratta di una ricostruzione graduale e passo passo delle forze armate di un paese, ergo tutto può essere possibile.
  23. Sinceramente non so fino a che punto convenga continuare a parlare di un aereo francese dopo il rafale e per di più non di quinta ma di sesta generazione. Il momento adesso è quello propizio per pensare di poter mantenere la supremazia aerea riferendomi a tale come know how nei confronti dei nuovi giganti india e cina
  24. vi faccio questa domanda potrebbe secondo voi essere coadiuvato un u212 da un awacs o da un radar di terra che fornisce informazioni rispetto alla posizione di velivoli lenti e possibilitmente non armati quali elicotteri sar ostili oppure aerei da collegamento che volano a bassa quota o altre "minacce" ?
×
×
  • Create New...