Jump to content
Sign in to follow this  
Guest kentar

Piloti militari: chi sono i migliori?

Recommended Posts

Guest kentar

Ciao a tutti, questo è il mio primo post :adorazione:

avrei una domanda da farvi, sicuramente se n'è già parlato ma con la funzione cerca non ho trovato granchè... quindi se non ho cercato bene non sgridatemi troppo :rolleyes:

la mia domanda è questa, secondo voi quali sono i migliori piloti da caccia? è vero che i topgun dell'us navy sono i migliori?

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una domanda molto riduttiva, non si possono fare classifiche.

Diciamo che i piloti NATO hanno gli standard di addestramento migliori al mondo, ma per capire bene il mondo dell'aereonautica ti conviene informarti meglio.

Topic del genere infatti sono piuttosto inutili e finiscono con "è meglio questo" o "è meglio quello" sprecando solo spazio sul forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che il cervello è uguale per tutti, quello che fa differenza tra un pilota e un altro sono l'addestramento e l'esperienza operativa.

 

Questa differenza è però stemperata dal tipo di velivolo su cui si vola, dalla struttura logistica che ti assiste, dai sistemi di gestione delle operazioni, dall'armamento di cui si dispone...

 

E' quindi impossibile fare una graduatoria.

 

I piloti americani hanno un'esperienza operativa reale notevole, le loro forze armate investono molto in addestramento ed equipaggiamenti, e quindi mediamente si collocano a livelli alti di capacità e conoscenze operative.

Lo stesso potrebbe dirsi per quelli israeliani.

 

E' chiaro che volare spesso in condizioni operative reali e addestrarsi spesso in costose esercitazioni in cui il nemico è simulato in maniera abbastanza realistica, ti porta ad avere un'esperienza maggiore, c'è poco da fare.

 

Ciò non toglie però che gli standard NATO sono generalmente di media elevata, e i piloti francesi, inglesi ed italiani hanno anch'essi una invidiabile esperienza operativa, superiore alla media di altri paesi europei.

 

Quindi se mettiamo a confronto dei piloti americani o NATO o israeliani a parità di numero di ore di volo e con una certa esperienza in missioni operative multinazionali alla fine c'è poca differenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest kentar

apparte la risposta "sprecando solo spazio sul forum." a mio giudizio le opinioni delle persone in un forum non sono uno spreco, una delle sue funzioni è proprio quella... vi chiedo qualcosa perchè ho un dubbio e credo non sia tanto strano farlo... se poi mi si risponde :

 

"ma per capire bene il mondo dell'aereonautica ti conviene informarti meglio.

"

per informarmi meglio vorrei utilizzare la vostra esperienza, dato che non ho trovato discussioni analoghe, ma se bisogna avere già una certa esperienza per postare qui, allora scusate, credo di aver sbagliato forum....

 

grazie tante a Gianni065 per la risposta, ma sotanzialmente hai anche dato la risposta al mio quesito, gli americani sono da sempre stati più impegnati non solo in esercitazioni realistiche, dati i capitali che investono, ma anche in guerre reali... il che fa comunque ipotizzare che abbiano una maggior esperienza operativa rispetto ad altri paesi, quindi sostanzialmente anche di afficacia sul campo, gli standard NATO sono molto alti di sicuro... ma sappiamo che le esperienze di guerra fanno la differenza, il mio dubbio era se ci fosse stata uffcialmente qualche tipo di statistica che rispondesse alla mia domanda..

dato che si fanno prove un po su tutto combattimenti ecc ecc forse nel web era stata fatta anche questa statistica, tutto qui....

grazie e scusate il disturbo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Resta con noi, non te la prendere! Ci sono state e ci saranno domande molto più inappropriate della tua, non mi sembrava così fuori posto. Poi hai avuto anche l'onore di una risposta del mitico Gianni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest kentar

Ciao lender, grazie per la risposta, no tranquillo non me la sono presa, solo cercavo di capire se fosse o meno il forum adatto....

 

si nfatti ho colto l'occasione per ringraziare il preparatissimo gianni :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si dice che i piloti israeliani siano tra i migliori, se non i migliori, al mondo. Questo anche grazie al fatto che spesso le loro missioni di addestramento consistono in missioni operative reali

 

Ma anche i nostri non scherzano!! (non ostante le "poche ore di volo" rispetto allo standard NATO)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kentar: Dominus è un utente molto esperto e non ha fatto altro che sottolineare che la maggioranza dei 3D impostati come questo finiscono per occupare spazio senza dare nessun genere d'informazione. Inoltre, per informarsi prima di postare, intedesi anche fare una ricerca sul forum e verificare se l'argomento fosse già stato trattato, soddisfacendo perciò il dubbio iniziale.

In questo caso la cosa è andata diversamente.

L'unico neo stava nel titolo: proprio per rendere possibili le ricerche, il titolo dovrebbe essere un po' più chiaro.

1.4 - Topic, titoli e post

Prima di aprire un topic in un forum assicurarsi che non sia trattato in altre discussioni già aperte, fare attenzione che l'argomento sia correlato al tema del forum, scrivere un titolo grazie al quale si possa capire l'argomento della discussione.

NB: Qualora la ricerca del forum non dovesse dare i risultati sperati, si consiglia l'utilizzo del motore di ricerca di google integrato nella HOME PAGE del sito.

I titoli ed i testi devono essere scritti in italiano corretto, sia grammaticamente che ortograficamente.

Postare frasi con errori evidenti è sempre una forma di NON rispetto per chi legge.

Non sono consentiti termini abbreviativi da sms come _nn_ cn_sn_ perché_ ke _ ecc..

Oltre ad una pessima capacità comunicativa, tali sigle, così come gli errori di battitura, NON sono recepiti dai bot dei motori di ricerca, vanificando un'adeguata indicizzazione della pagina.

Il Moderatore editerà a sua discrezione testi ritenuti sgrammaticati o in sms style.

Sono da evitare titoli generici o ad effetto tipo "Aiutooo !" oppure "Un'informazione..." e così via.

Evitare di scrivere parte o la totalità del titolo o del messaggio in grassetto o IN MAIUSCOLO, se non in casi assolutamente necessari o inerentemente a sigle.

Per convenzione scrivere così equivale ad urlare, cosa non gradita dallo spirito del Forum.

L'applicazione ed il rispetto di tale regola permette inoltre una migliore leggibilità dei testi.

 

Comunque o fatto qualcosa io...

 

Del resto, non ti preoccupare: noi moderatore penseremo ad eliminare ogni post ritenuto inutile (anche su segnalazione degli altri utenti). Fai attenzione al regolamento!

 

Sei benvenuto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh è una domanda molto vasta, ogni pilota si distingue per il ruolo che svolge.

Ogni pilota ha degli obiettivi diversi e quindi non può essere paragonato ad un altro pilota di una categoria diversa.

Ad esempio un bombardiere non può essere paragonato ad intercettore e così via.

Ma comunque se vogliamo invece paragonarli a seconda della nazione di appartenenza secondo me è un luogo comune che i piloti americani siano i migliori.

Non possiamo dimenticarci dei record italiani nella storia dello sviluppo del volo, come quelli di piloti illustri come Pezzi che mise il record di alta quota e degli altri piloti che si imbatterono nella gara di velocità.

Gara vinta poi da noi italiani dopo aver lottato duramente con gli inglesi.

Dove voglio arrivare: secondo me e non lo dico per patriottismo, i nostri piloti(di cui faccio farò parte un giorno anche io)sono i milgiori che possano esistere sulla faccia della terra. Da non dimenticare sono anche le mitiche frecce tricolori uniche al mondo, quindi non so penso che l'Italia anche se non disponga di una grande flotta aerea, si possa vantare di svolgere il propri compiti di difesa aerea con l'opera di grandi piloti e concludo nel dire anche che sono i piloti fra i migliori di uttto il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
(.....)

Dove voglio arrivare: secondo me e non lo dico per patriottismo, i nostri piloti(di cui faccio farò parte un giorno anche io)sono i milgiori che possano esistere sulla faccia della terra.(.....)

 

Quando c'è l'obiettività, c'è tutto.... :rotfl: :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

come non quotare Captor :rotfl: :rotfl: :rotfl: , anche perchè i nostri piloti volano meno ore di quanto prestabilisce la NATO

Share this post


Link to post
Share on other sites
Premesso che il cervello è uguale per tutti, quello che fa differenza tra un pilota e un altro sono l'addestramento e l'esperienza operativa.

 

Questa differenza è però stemperata dal tipo di velivolo su cui si vola, dalla struttura logistica che ti assiste, dai sistemi di gestione delle operazioni, dall'armamento di cui si dispone...

 

E' quindi impossibile fare una graduatoria.

 

I piloti americani hanno un'esperienza operativa reale notevole, le loro forze armate investono molto in addestramento ed equipaggiamenti, e quindi mediamente si collocano a livelli alti di capacità e conoscenze operative.

Lo stesso potrebbe dirsi per quelli israeliani.

 

E' chiaro che volare spesso in condizioni operative reali e addestrarsi spesso in costose esercitazioni in cui il nemico è simulato in maniera abbastanza realistica, ti porta ad avere un'esperienza maggiore, c'è poco da fare.

 

Ciò non toglie però che gli standard NATO sono generalmente di media elevata, e i piloti francesi, inglesi ed italiani hanno anch'essi una invidiabile esperienza operativa, superiore alla media di altri paesi europei.

 

Quindi se mettiamo a confronto dei piloti americani o NATO o israeliani a parità di numero di ore di volo e con una certa esperienza in missioni operative multinazionali alla fine c'è poca differenza.

 

Io penso che questa risposta abbia già fugato ogni dubbio in merito alla domanda ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao kentar anche io tempo fa, ma ancora adesso continuo a chiedermi chi siano i migliori piloti in assoluto.

Le risposte più obiettive le puoi avere solamente dagli addetti ai lavori e dagli stessi piloti, e poi

bisognerebbe formulare domande più specifiche come ad esempio:

Chi sono ritenuti i migliori piloti da combattimento nel volo a bassa quota? A parer mio e di altri sono quelli della RAF che negli anni hanno accumulato tantissima esperienza sul Buccaneer Jaguar e Tornado.

Sul finire degli anni 80 negli USA se non mi sbaglio alle prestigiose competizioni di bombardamento tra i reparti USA e quelli della NATO, ne uscivano vincitori spesso i Tornado della RAF. Mi ricordo benissimo che durante una di queste campagne gli equipaggi del 27° Squadron su Tornado IDS vinsero ripetutamente contro gli F111, F4, B52 ed A10, un vero smacco per l’USAF. Anche gli inglesi a loro volta, nei primi anni 80 rimasero impressionati dal coraggio e dalla precisione con cui gli A4 e Dagger Argentini sganciavano le bombe sulle loro navi.

Per molti altri, gli israeliani, sono in assoluto i migliori sial nel combattimento aria-aria che nell’attacco al suolo e bisogna darli senz’altro credito visto la loro esperienza nel combattimento e le macchine che posseggono.

Al contrario una volta lessi in una rivista specializzata che sempre la RAF aveva riscontrato seri problemi ad addestrare i piloti di un paese Arabo che transitando sul Lightning, avevano mostrato seri limiti di apprendimento ed erano alquanto demotivati; ma si sa a quei tempi bastava essere figlio o nipote di un principe e si poteva diventare piloti.

E gli Italiani? Bravi anche loro, ma volano poco più di 100 ore all’anno contro le 150 della Nato e le 250 degli USA, quindi con una differenza di ore di volo così notevole non ha nemmeno senso fare un paragone in termini di bravura.

Edited by mimmozeta

Share this post


Link to post
Share on other sites
E gli Italiani? Bravi anche loro, ma volano poco più di 100 ore all’anno contro le 150 della Nato e le 250 degli USA, quindi con una differenza di ore di volo così notevole non ha nemmeno senso fare un paragone in termini di bravura.

Ma il minimo NATO non sono 120 ore? Eppure ne facciamo parte...

 

Per caso volano 120 ore solo quelli dei reparti in seno alla NRF? Illuminatemi please... :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest kentar

Ciao mimmozeta, hai dato una risposta secondo me fondamentale per inquadrare la situazione, ovvero:

 

"E gli Italiani? Bravi anche loro, ma volano poco più di 100 ore all’anno contro le 150 della Nato e le 250 degli USA"

 

è una risposta molto significativa, come è stato precisato in precedenza:

 

"Premesso che il cervello è uguale per tutti"

 

è sensatamente ipotizzabile che avendo tra le tecnologie più avanzate, e la maggior quantità di ore di addestramento, i piloti usa si collochino probabilmente ai vertici di questa classifica.... sempre nel campo delle ipotesi ovviamente

 

mimmozeta toglimi una curiosità, sei sardo??

 

Ciao kentar anche io tempo fa, ma ancora adesso continuo a chiedermi chi siano i migliori piloti in assoluto.

Le risposte più obiettive le puoi avere solamente dagli addetti ai lavori e dagli stessi piloti, e poi

bisognerebbe formulare domande più specifiche come ad esempio:

Chi sono ritenuti i migliori piloti da combattimento nel volo a bassa quota? A parer mio e di altri sono quelli della RAF che negli anni hanno accumulato tantissima esperienza sul Buccaneer Jaguar e Tornado.

Sul finire degli anni 80 negli USA se non mi sbaglio alle prestigiose competizioni di bombardamento tra i reparti USA e quelli della NATO, ne uscivano vincitori spesso i Tornado della RAF. Mi ricordo benissimo che durante una di queste campagne gli equipaggi del 27° Squadron su Tornado IDS vinsero ripetutamente contro gli F111, F4, B52 ed A10, un vero smacco per l’USAF. Anche gli inglesi a loro volta, nei primi anni 80 rimasero impressionati dal coraggio e dalla precisione con cui gli A4 e Dagger Argentini sganciavano le bombe sulle loro navi.

Per molti altri, gli israeliani, sono in assoluto i migliori sial nel combattimento aria-aria che nell’attacco al suolo e bisogna darli senz’altro credito visto la loro esperienza nel combattimento e le macchine che posseggono.

Al contrario una volta lessi in una rivista specializzata che sempre la RAF aveva riscontrato seri problemi ad addestrare i piloti di un paese Arabo che transitando sul Lightning, avevano mostrato seri limiti di apprendimento ed erano alquanto demotivati; ma si sa a quei tempi bastava essere figlio o nipote di un principe e si poteva diventare piloti.

E gli Italiani? Bravi anche loro, ma volano poco più di 100 ore all’anno contro le 150 della Nato e le 250 degli USA, quindi con una differenza di ore di volo così notevole non ha nemmeno senso fare un paragone in termini di bravura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei rimanere a casa nostra, piuttosto che dire se sono migliori gli inglesi o gli statunitensi.

Se mi ricordo bene, le frecce tricolori e i reparti elicotteristici sono quelli che si scelgono prima degli altri gli allievi delle scuole volo dell'AMI.

Di conseguenza, questi sono anche i migliori piloti in circolazione.

 

MAURICE

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest kentar
Eia :rolleyes::rolleyes:

 

deu puru :adorazione::adorazione::rotfl:

 

 

maurice, io non dico che gli italiani non siano bravi, non fraintendermi, ci mancherebbe pure... io parto dal presupposto che avendo tutti un buon addestramento, facendo più del doppio di ore cumulative annue, e avendo più esperienze di combattimeti reali all'attivo, per logica hanno più esperienza....

tutto qui.. senza considerare i sistemi d'arma ovviamente...

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurice, io non dico che gli italiani non siano bravi, non fraintendermi, ci mancherebbe pure...

Mi hai frainteso, io facevo un discorso limitato alla nostra AMI!

Poiché i piloti delle Frecce e gli elicotteristi vengono scelti per primi nelle scuole volo, ritengo che questi siano i piloti migliori che l'AMI dispone.

A proposito, c'è qualcuno che può confermare quello che ho scritto?

MAURICE

Share this post


Link to post
Share on other sites
deu puru :adorazione::adorazione::rotfl:

maurice, io non dico che gli italiani non siano bravi, non fraintendermi, ci mancherebbe pure... io parto dal presupposto che avendo tutti un buon addestramento, facendo più del doppio di ore cumulative annue, e avendo più esperienze di combattimeti reali all'attivo, per logica hanno più esperienza....

tutto qui.. senza considerare i sistemi d'arma ovviamente...

 

poitta deu? cmq credo che la Spring Flag degli ultimi anni abbia alzato il livello di addestramento dei piloti dell'AMI anche se ribadisco volare solo 100 ore all'anno è controproducente a questo punto - SpringFlag e + ore di volo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest kentar

daccordissimo, bisognerebbe almeno raggiungere lo standard nato...

 

 

o ma quanti sardi ci sono :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non penso che i piloti della PAN vengano scelti nelle scuole di volo, per requisito devono avere un migliaio di ore volo all'attivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi hai frainteso, io facevo un discorso limitato alla nostra AMI!

Poiché i piloti delle Frecce e gli elicotteristi vengono scelti per primi nelle scuole volo, ritengo che questi siano i piloti migliori che l'AMI dispone.

A proposito, c'è qualcuno che può confermare quello che ho scritto?

MAURICE

 

 

Ciao Maurice

No! non confermo.

Per poter diventare un pilota della PAN non è necessario essere tra i migliori piloti. probabilmente conta maggiormente una buona attitudine al pilotaggio acrobatico.

Per poter diventare un pilota della PAN devi provenire dalla linea aviogetti, avere alle spalle almeno un migliaio di ore di volo e infine fare la domanda per poter essere accolto. Per il criterio di ammissione non so come funzione.

Che io sappia ai piloti della linea F16 non è data la possibilità di entrare a far parte della PAN (forse per carenza degli stessi). Attualmente i piloti della PAN provengono maggiormente dalla linea AMX, alcuni dall’F104, e dal Tornado IDS e mi pare uno dal Tornado ADV.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...