Jump to content
Sign in to follow this  
maverik1

AMI

Recommended Posts

Ma daiii ragà! Tenete sempre presente che l'Italia fa parte della NATO, e per tal motivo un attacco ingiustificato (sempre che significhi qualcosa di valido il termine!) sarebbe represso con molta puntigliosità dagli alleati (in particolare gli USA che porterebbero le loro superporaterei classe Nimitz nel Mediterraneo in brevissimo tempo!)... i 6000 km che appunto si citavano sono abbastanza per allarmare la difesa con maracto anticipo.

Tenete conto che le formazioni d'attacco comprendono un numero d'aerei sufficiente da considerarsi atti ostili... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

è quello che stavo dicendo: l'italia non la tocca nessuno perchè oltre ad avere difesi sufficenti (specialmente in futuro) è protetta dalla NATO che in caso di attacco straniero fa volare centinaia di aerei tra i più avanzati del mondo.

Ricordo appunto che oltre alle nostre basi militari dell'AMI, ci sono anche quella della NATO prima tra tutte Aviano imbottita di F-16 e di F-15.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma su questo non c'è dubbio...penso che tutto sia nato con la voglia di confrontare ipoteticamente le due forze aeree...sarebbe stupido e inconcepibile attaccare l'italia da laggiù..proprio per questo non si è tenuto conto dell' intervento Nato,sicuro nella realtà,...si voleva semplicemente fare un confronto..... ;):)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sources close to Defence Ministry reveal that India is likely to announce MiG 35's as the winner of the massive Indian Air Force MRCA (Multi Role Combat Aircraft) contract during President Putin's visit to New Delhi on the 25th-26th of this month (January 2007).

 

However it is not clear whether the MiG 35's will be the sole aircraft to be acquired to meet the MRCA requirement of the Indian Air Force, which has for more than a decade put forth a requirement to replace its ageing fleet of MiG 21's, MiG27's and Jaguars fighters.

It is suspected that the MRCA requirement, which was originally for 126 fighter jets, has been increased to 200 fighter jets, and that MiG 29's would acquired in numbers around 80-120.

 

The Mikoyan MiG-35 (Russian: МикоÑ?н МиГ-35) (NATO reporting name Fulcrum F) is the production version of the latest MiG-29 with a proven thrust vectoring engine and that uses fly-by-wire technology.

 

The Indian Air Force already flies an estimated 65 MiG 29 fighter jets, while the Navy has also recently acquired the marine versions of the MiG 29.President Putin's visit is also significant because a number or energy co-operation related deals are to be announced between India & Russia, including nuclear energy co-operation.

 

penso sia chiaro che l'India comprerà il mig 35...cmq ho postato questo articolo come aggiornamento sull'aviazione indiana...resto sempre dell'idea che il typhoon è meglio del mig 35 e che una guerra Italia India sia remota...

 

a proposito dell'India volevo aggiungere che di quei mig 21(scadentissimi) nell'ultimo decennio ne sono caduti una 40 e che stesso gli indiani quindi li chiamano le "bare volanti"...

Edited by edo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, sono Niccolò da Milano è il mio primo post qui per cui vi saluto tutti.

 

Veniamo al punto:

Io dubito francamente che l'India sia in grado di minacciare l'Italia oggi. Dispongono solo della vecchia HMS Hermes (oggi INS Viraat) dotata di Sea Harrier di vecchio tipo. Questa dovrebbe avere ragione del Garibaldi con i suoi AV-8B+ (con AIM-120), dei sottomarini classe Todaro e Sauro, Cacciatorpediniere e Fregate con missili antinave Teseo Mk.2A ed elicotteri Eh.101 e AB-212ASW con i missili MARTE. Inoltre verrebbe bersagliata anche dai Tornado IDS di Gioia del Colle armati con gli antinave Kormorant. Direi anche che la ventina abbondante di Typhoon ed i 31 F-16 sono più che sufficienti per avere ragione di una quindicina di vecchi sea harrier.

 

In futuro la marina Indiana sarà megli equipaggiata con la nuova portaerei (in collaborazione con fincantieri) e la rinnovata Admiral Gorshkov, entrambe dotate di Mig-29K. Per avere questi mezzi in servizio dovranno però passare circa 10 anni ed a quel punto la nostra marina avrà anch'essa 2 portaerei STOVL dotate di F-35B e l'aeronautica potrà contare su tutti e 121 i Typhoon più un consistente numero di F-35A ed una quarantina di Tornado IDS it-MLU. Senza dimenticare le fregate da difesa aerea Orizzonte e le FREMM entrambe dotate dei formidabili missili sup-aria ASTER-15 e -30. L'esercito inoltre dovrebbe già aver sostituito le proprie batterie antiaeree con il SAMP-T (Aster-30) ed il MEADS (dotati di Patriot Pac-3 migliorati).

 

Il Mig-35 è un formidabile caccia così come lo è anche il Su-30MKI. Tuttavia il Typhoon è stato progettato con l'intento preciso di battere le future versioni avanzate della famiglia Su-27 Flanker. Uno studio della britannica DERA sostiene che in combattimento il rateo di scambio fra Typhoon e derivati del Su-27 sarebbe di 4-5 a 1 mentre solo l'F-22A sarebbe in grado di fare ancora meglio. Il Typhoon (o EFA che dir si voglia) è decisamente più moderno dei suoi rivali russi, che per quanto eccezionali e aggiornatissimi, si basano su cellule disegnate negli anni '70. Il Typhoon pertanto possiede una configurazione aerodinamica molto più moderna ed intrisecamente instabile che gli consente una manovrabilità eccezionale (non parlo dei trucchetti buoni solo per gli airshow come fanno i russi grazie agli ugelli orientabili): si considera qui cio che serve in combattimento ovvero rateo di virata istantaneo e continuo nuomero di G sostenuti (9 ma in caso di emergenza fino a 12), maneggevolezza alle velocità supersonica (seconda solo all'F-22A), accelerazione garantita dall'esuberanza di spinta (18t di spinta rispetto alle 15t di peso dell'aereo in configurazione aria-aria), carico alare estremamente basso.

Inoltre il Typhoon dispone di un radar molto potente ed in futuro quando l'antenna sarà sostituita dalla CAESAR (Captor-AESA-Radar) offrirà prestazioni eccezionali, di un ottimo sitema IRST/FLIR, di un avanzatissima suite di ECM/ESM/ECCM, di un buon data-link il tutto grazie alla "sensor fusion" viene comunicato al pilota in un'unica immagine della situazione migliorando sensibilmente la "situational awareness" rispetto ai caccia della teen-generation. Il pilota può inoltre contare su casco visore, comandi HOTAS e comandi vocali DVI. Entro i prossimo anni il Typhoon potrà far fuoco con gli avanzatissimi missili a medio-lungo raggio METEOR e già ora si sta procedendo ad integrare gli IRIS-T e gli Aim-132 ASRAAM (missili a breve raggio dotati di guida imaging infrared e capacità di ingaggio High off-boresight collegata al casco visore del pilota).

Il Typhoon inoltre pur non essendo un vero stealth, grazie alla forma al largo uso di materiali compositi ed all'applicazione di vernici RAM (radar absorbent material) ha una RCS (radar cross section) molto ridotta specialmente nell'arco frontale (si parla di 0,5-1 M^2) mentre i caccia russi così come i vari F-16, F-15, etc. hanno una RCS compresa fra i 5 ed 15 m^2.

I nostri caccia avranno quindi la possibilità di lanciare i propri missili Meteor verso il nemico senza che questo sia stato nemmeno in grado di individuarne la presenza (first-look, first-shot, first-kill) impegnandosi subito dopo in manovre ad elevato numero di G per disingaggiarsi, evitare la risposta nemica e riposizionarsi in una posizione vantaggiosa per un eventuale nuovo attacco.

La capacità di volare in supercruise (oltre mach 1,2 provato anche nelle condizioni estreme di Singapore, ma EADS sostiene che con l'evoluzione del EJ-200 si arriverà fra breve a mach 1,5) da maggiore energia ai missili BVR lanciati ampliando così la loro no-escape-zone.

 

Scusate se mi siono dilungato ma ritenevo giusto sottolineare come l'AMI si sia cautelata per il futuro acquistando un caccia davvero ottimo e secondo solo all'F-22A. Per cui chiunque pensi di attacarci con qualcosa di meno del Raptor magari potrà anche vincere grazie al sovrannumero schiacciante ma dovrà mettere in conto di subire quantità di perdite drammatiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao freenick, benvenuto.

 

Inappuntabile la tua spiegazione, solo una considerazione per la supercrociera provata a Singapore, non si trattava di una configurazione tipica A-A vero? Sarebbe stata in configurazione pulita?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti è vero a Singapore l'aereo volava in configurazione pulita. Cionondimeno aveva molto impressionato perchè si trattava di aerei dei primissimi blocks quindi con FCS che non consentiva l'apertura dell'intero spettro di prestazioni del velivolo (limite a + 8G etc.) e le condizione cliamtiche tropicali inficiano le performace di tutti i velivoli.

Inoltre tutte le fonti che ho avuto modo di leggere sostengono che la supercruise sia alla portata del Typhoon in configurazione aria-aria ovvero 4 missili BVR e due a corto raggio. i valori pare siano di poco oltre mach 1,2 certo non in mach 1,5-1,6 che raggiunge il Raptor, ma comunque meglio di qualsiasi altro aereo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

poi se ci attaccano, forse anche stati vicini (francia....) si scalderebbero,

insomma, non siamo attaccabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo, comunque, che non possiamo cullarci col fatto che siccome facciamo parte della NATO non ci atteccheranno e che siamo protetti.

Penserei prima ad essere autosufficiente, indipendentemente NATO o non NATO.

E quindi spero che i programmi di aggiornameto dell nostre FFAA vadano avanti a cominciare dall'AMI coi programmi Typhoon+F35.

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq non solo di f-35 e EF-2000 dobbiamo dotarci ma anche di altre 2 cose una è: - missili terra aria x sostituire i vetusti NIKE.Speriamo che il MEADS vada avanti e nei tempi prestabiliti . - L'altra di aerei AEW. Dopo di che saremo quasi imbattibili contro qualsiasi avversario.Cmq nella NATO, anche se è improbabile ma non è sicuro che saremo dentro x sempre quindi non dormiamo sugli allori. <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo al 100% che dobbiamo essere autosufficenti.

Per un certo periodo avremo EFA, F-16, F-35, Tornado IDS, ECR e quindi ottimi aerei.

Resta il fatto comunque che in futuro con gli EFA e F-35 avremo ottime difese!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che i Russia non hanno intenzione di attaccare nessuno,

 

direi che la Russia non manderebbe mai i proprio aerei in lunghe missioni suicide, cosi come non lo farebbe nessuno, l'unica cosa che può fare è fare divenatare deserto ogni paese che l'attacca.

 

Ciò è impossibli perchè si tratterebbe di guerra atomica mondiale.

 

Gli aerei faranno ben poco sopratutto tenendo conto la difesa contro gli aerei da terra è impenetrabile, data grazie anche al sistema GLONASS che per fine anno dovrebbe coprire anche l'emisfero sud.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e se ci attaccssero cn missili T-T a lunga gittata?

 

NOi non abbiao + batterie antimissili!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh in effetti non ne abbiamo mai avute, i Nike Hercules tutto saranno tranne che missili con reali capacità ABM.

Comunque se l'attacco avvenisse fra qualche anno saremmo protetti dalle batterie MEADS (con missili patriot PAC-3 evoluti) e SAMP-T (Aster-30) a terra e PAAMS (Aster 15/30) sulle unità navali. Vi è in oltre allo studio una versione evoluta dell'Aster denominata block 3 e composta da 3 stadi con capacità ABM ben più spinte dell'attuale Aster-30. Infine le batterie amricane che saranno basate in Polonia dovrebbero coprire anche il nord-centro Italia lasciando però pericolosamente scoperto il centro-sud, sarà quindi bene provvedere a rimediare con un'ulteriore coppia di unità navali tipo Horizon (magari integrandovi il missili Standard SM-3 montando 16 celle Mk.41 nello spazio ancora libero).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh in effetti non ne abbiamo mai avute, i Nike Hercules tutto saranno tranne che missili con reali capacità ABM.

Comunque se l'attacco avvenisse fra qualche anno saremmo protetti dalle batterie MEADS (con missili patriot PAC-3 evoluti) e SAMP-T (Aster-30) a terra e PAAMS (Aster 15/30) sulle unità navali. Vi è in oltre allo studio una versione evoluta dell'Aster denominata block 3 e composta da 3 stadi con capacità ABM ben più spinte dell'attuale Aster-30. Infine le batterie amricane che saranno basate in Polonia dovrebbero coprire anche il nord-centro Italia lasciando però pericolosamente scoperto il centro-sud, sarà quindi bene provvedere a rimediare con un'ulteriore coppia di unità navali tipo Horizon (magari integrandovi il missili Standard SM-3 montando 16 celle Mk.41 nello spazio ancora libero).

ma contro chi questa difesa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

@NESSUNO: contro qualsiasi minaccia possa arrivare dal sud.

 

Non è che solo perchè nessun paese ci minaccia oggi, non lo possa fare domani.

 

L'importante è non mostrarsi scoperti.

 

E' anche questione di furbizia. Cosa servirebbe essere membri della NATO, avere centinaia di cacciabombardieri, un programma di proiezione delle forze armate nel futuro, una marina organizzata, tutto quello che ti pare... se poi lasci una lacuna madornale in un settore come la difesa.

 

Allora lasciamo perdere tutto, risparmiamo i soldi e investiamo in lavatrici... questo per dire: facciamo le cose, facciamole bene per piacere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto: lasciare scoperta la difesa da sud è un grave errore considerato che il "capo" della Libia odia a morte l'Italia e non si sà se domani può decidere di attaccarci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo contro le future minacce...interessante da parte di chi?

 

Poi una cosa che non ho mai capito perchè sistemare le batterie missili e radar puntati sulla Russia cioè in Cekia e Polonia?

 

Sarebbe la Russia il nemico? Tanto è impensabile che paesi come Corea del Nord o Iran farebbero passare i loro missili attraverso la Russia:

 

1 perchè non è la rotta giusta da seguire non avrebbe senso troppo lunga, per la Turchia si fa prima

 

2 perchè rischiano di scontrarsi con Russia

 

3 perchè non hanno tali missili

 

4 perchè sarebbe innutile travolgere i paesi europei dato che hanno nemici intorno a loro da mettersi le mani sui capelli.

 

 

quindi, non stupitevi se la Russia ha ripreso il programma di missili a medio e breve raggio, e tra qualche anno, quando i sistemi americani saranno dispiegati negli stati cuscinetto i russi avranno gia missili di nuova generazione a medio e corto raggio.

 

Va bene diffendersi dal sud ma puntare tali sistemi ad est è un atto di pura provocazione, e la risposta arriverà, per fortuna che Germania e Francia hanno da lamentarsi con tali dispiegamenti amettento che si tratta di una mossa sbagliata da provvocatori e non discussa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti. Cmq è sbagliato non vedere i nemici è una loro tattica....attenzione prima dell'11 sett. chi scommetteva in una guerra in afhganistan????nessuno penso......quindi non dormiamo sugli allori, l'innaspettato può essere dietro l'angolo.con questo non voglio allarmare nessuno ma riflettiamoci sopra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siamo intervenuti noi in Afghanistan, non ci ha attaccato nessuno, le probabilità che il suolo Italico venga violato sono molto molto basse, per non dire nulle :lol: (da chi? dalla poderosa aeronautica Iraniana?)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Siamo intervenuti noi in Afghanistan, non ci ha attaccato nessuno, le probabilità che il suolo Italico venga violato sono molto molto basse, per non dire nulle :lol: (da chi? dalla poderosa aeronautica Iraniana?)

Concordo.

Io penso che la Difesa dev'essere abile nel difendere un Paese da qualsiasi minaccia per la popolazione e le strutture. L'aggravio di tale compito per il nostro paese potrebbe essere stimato come alto, essendo la configurazione geografica-politica-strategica molto delicate: la penisola è esposta praticamente al centro del Mediterraneo cui convergono la maggior parte dei traffici di qualunque tipo. La Difesa italiana dovrebbe essere maggiormente sostenuta quindi, soprattutto nel campo aereo post-11 settembre. Il fatto che con alcune nazioni come la Libia si è stati sempre acerrimi nemici non deve però provocare la nascita di pregiudizi... tuttavia il compito deve essere ben svolto, soprattutto con gli adeguati mezzi aerei, vedi EFA in primo piano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me comunque nel caso che ci dovessero attaccare in questo momento, lo potrebbero fare tranquillamente visto che la nostra difesa è affidata ad una ventina di EFA e di una trentina di F-16....

 

Se tutto va bene, in futuro invece saremo in grado di difenderci da soli (senza aiuto NATO) con i 121 EFA e i 130 F-35.

 

Comunque secondo me l'AMI avrebbe fatto la scelta giusta acquistare (qualche anno fà) l'F-15C (per la difesa aerea del territorio) e l'F-16C (per l'attacco).

Un accoppiata (tra F-15 e F-16) vincente: vedi Israele.

Share this post


Link to post
Share on other sites
è quello che stavo dicendo: l'italia non la tocca nessuno perchè oltre ad avere difesi sufficenti (specialmente in futuro) è protetta dalla NATO che in caso di attacco straniero fa volare centinaia di aerei tra i più avanzati del mondo.

Ricordo appunto che oltre alle nostre basi militari dell'AMI, ci sono anche quella della NATO prima tra tutte Aviano imbottita di F-16 e di F-15.

Gli F 15 ad Aviano non ci sono. In quella base sono di stanza solo gli F 16.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho una monografia (su libro) su aviano e gli F-15 erano presenti, almeno nell'ultima operazione NATO in kosovo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×