Jump to content
Sign in to follow this  
Berkut

Typhoon

Recommended Posts

Mi parlate un pò del sottomarino Typhoon? Su internet non ho trovato granchè, solo qualche rigo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, grazie! Mi pare di aver capito che non è più in servizio, vero?

Edited by Berkut

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah ok! E' un bel sottomarino, dal design moderno. Sarebbe un peccato se venisse radiato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io li ho sempre odiati i sottomarini....per le guerre sottomarine.

Che disperazione morire affogati in una camera in prondità del mare e saper di essere segnati alla morte....scusate per l'OT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi sono obsoleti quei sommergibili sono decisamente rumorosi e decisamente lenti (se li paragoniamo a agli SSBN americani di ultima generazione)i costi di manutenzione sono elevati, poi la loro utilita al momento è praticamente finita dato che la situazione x cui erano stati progettati è terminata ,la loro radiazione definitiva è vicina.

Ne tengo in flotta ancora alcuni sia xchè non ci sono fondi x nuovi progetti, che x una questione di orgoglio in onore della grande marian sovietica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi riallaccio alla discussione sul blog relativa al riarmo russo; che SSBN hanno in linea i russi di pari livello (almeno sulla carta) con gli Ohio e cosa stanno facendo per il futuro?

Forse per il Typhoon essere lento e rumoroso non è un gran problema, visto che se ne può stare sotto casa e dovrebbe essere anche un buon incassatore. La butto lì, quello che so dei sottomarini deriva soprattutto dai romanzi di Tom Clancy e dei suoi emulatori, non vogliatemene... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Russia, i sottomarini classe Typhoon e Delta IV

 

 

 

Le unità impegnate nella fallita esercitazione strategica del 16 e 17 febbraio appartengono alle più moderne classi di sottomarini lanciamissili balistici (SSBN) in servizio con la Marina russa. I Typhoon e i Delta IV, infatti, costituiscono la terza (ed ultima) generazione di battelli nucleari progettati dall'allora Unione Sovietica.

I sottomarini classe Typhoon, cui appartiene il TK-17 Arkangelsk, sono in assoluto i più grandi mai costruiti e sono stati ampiamente celebrati in "Caccia all'Ottobre Rosso". Il loro dislocamento in superficie è di 21.500 tonnellate, che salgono a 26.500 in immersione. La lunghezza è di 172 metri, mentre la larghezza sfiora addirittura i 25 m. L'apparato motore, su due reattori nucleari da 40.000 hp con altrettante turbine a vapore e assi, consente velocità di 19 nodi in superficie e 26 in immersione. Ma le fonti non sempre sono concordi nel riportare i dati. Ad esempio, per la quota di immersione si parla di 300 o anche di 500 metri.

 

L'armamento è costituito da 20 missili SS-N-20 in pozzi di lancio sistemati su due file a proravia della falsatorre, che per questo motivo risulta essere in posizione piuttosto arretrata. Siluri o missili antinave SS-N-15 ed SS-N-16 possono essere lanciati attraverso i 6 tubi lanciasiluri da 650 e 533 mm di cui sono dotati i battelli.

 

A bordo dei Typhoon sono stati registrati lanci simultanei di 4 SS-N-20, la cui portata (8.300 km) consente alle unità di operare anche a ridosso delle acque metropolitane. Per mettersi nelle condizioni di lancio anche in ambiente artico, i sottomarini di questa classe hanno il cielo della falsatorre corazzato per poter sfondare la banchisa polare. L'emersione tra i ghiacci è resa inoltre possibile dalla "riserva di spinta" che è pari al 35% del dislocamento. Ciò vuol dire che, svuotando le casse di zavorra, i battelli dispongono in emersione di una spinta verso l'alto di 7.500 tonnellate in grado di frantumare spessori di ogni tipo.

 

L'aspetto più caratteristico della classe Typhoon è sicuramente la forma inconfondibile, decisamente tozza (gli SSBN americani classe Ohio hanno identica lunghezza ma una larghezza pari alla metà). Pare che questo sia dovuto all'inedita architettura interna, con due scafi resistenti affiancati e collegati tra loro e destinati al sistema propulsivo, più un terzo scafo più piccolo sistemato sopra gli altri due e riservato alla componente operativa. Lo scafo esterno, ricoperto di piastrelle anecoiche, è separato dallo/dagli scafo/i resistente/i con un'intercapedine di almeno un metro, a garanzia di una discreta protezione contro i siluri leggeri.

 

Il progetto 941 (Typhoon per la NATO), partito nel 1972, doveva comprendere in origine un numero imprecisato di battelli, forse non più di una decina. Di questi, sei sono stati realizzati tra il 1977 e il 1989, mentre una settima unità è stata demolita quando era ancora sugli scali. A causa degli alti costi di gestione, tra il 1998 e il 1999 sono state ritirate dal servizio quasi tutte le unità. Addirittura si pensava che tra queste dovesse esservi il TK-17, che nel 1992 era stato danneggiato da un incendio a bordo. Come il TK-17, anche il TK-20 risulta essere assegnato alla Flotta del Nord.

 

Il sottomarino K-407 Novomoskovsk e il gemello K-18 Karelia appartengono invece alla classe Delta IV. Si tratta di unità più piccole rispetto ai giganteschi Typhoon, avendo un dislocamento in immersione di 13.500 tonnellate e una larghezza di 164 metri per 12 metri di larghezza. L'armamento strategico imbarcato è costituito da 16 missili SS-N-23. Considerato il destino incerto che avvolge ciò che rimane della classe Typhoon, il deterrente nucleare subacqueo russo ha nei sette Delta IV in servizio la sua componente essenziale.

 

 

typhoon.jpg

 

 

delta4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sapevo che i typhoon erano delle patacche... un pò come gli alfa... eccellenti su carta, pessimi nella realtà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli alfa almeno avevano la velocità che gli avrebbe permesso di sfuggire ai siluri in dotazione alle marine occidentali (almeno fino a quando queste non hanno preso le giuste precauzioni), ma rimanevano SSN dalle caratteristiche e dallo spettro d'impiego mooolto particolare.

Quanto ai Thyphoon imbarcano meno missili di un Ohio, che disloca la metà, sono costosi, ingombranti e rumorosi per gli standard occidentali.

 

Quanto al deterrente Russo imbarcato ad oggi si basa solo sui Delta IV che però hanno tassi di operatività molto bassi e compiono pattugliamenti di deterrenza sporadici e brevi, diciamo che attualmente la deterrenza Russa è basata solo sugli ICBM basati a terra (questi si ottimi), ma si tratta di una consuetudine, perchè oltrecortina non hanno mai puntato decisamente sul nucleare imbarcato.

La situazione potrebbe cambiare con i nuovi Bulava.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al link che segue (in francese), l'ultima evoluzione del "Typhoon":

 

http://www.corlobe.tk/article10191.html

 

 

Eccovi anche due link in inglese:

 

http://www.barentsobserver.com/have-a-peek...4739-58932.html

 

http://www.barentsobserver.com/index.php?id=4503985

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelle sono delle belle bestie: abbastanza silenziosi, dovrebbero essere ben costruiti (in fatto di scafi, titanio e idrodinamicità i russi hanno grandi tradizioni) e, sopratutto, porta i Bulava: missili che, stando a quello che dicono i russi, sono in grado di fregare gli antimissili americani

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quelle sono delle belle bestie: abbastanza silenziosi, dovrebbero essere ben costruiti (in fatto di scafi, titanio e idrodinamicità i russi hanno grandi tradizioni) e, sopratutto, porta i Bulava: missili che, stando a quello che dicono i russi, sono in grado di fregare gli antimissili americani

Quelle?!?!?! Un solo sottomarino!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi parlate un pò del sottomarino Typhoon? Su internet non ho trovato granchè, solo qualche rigo.

 

Ti metto un link di un altro sito con i maggiori sottomarini al mondo: Link

Share this post


Link to post
Share on other sites

????

 

Ma i Typhoon non hanno la propulsione elettro-idro-magnetica come quello del comandante Sean Connery???

Share this post


Link to post
Share on other sites
????

 

Ma i Typhoon non hanno la propulsione elettro-idro-magnetica come quello del comandante Sean Connery???

 

 

Si, nei libri di un certo autore di Baltimora :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...