Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Si sapeva dall'inizio, se non piaceva si sviluppava un aereo proprio. La relazione con Israele è un filo diversa dalla nostra...

 

Non mi riferivo alla posizione dell'Italia in sè ma ad una critica sentita tempo fa durante un'intervista, ad un generale mi sembra. Diceva che l'errore non era stato entrare nel programma F-35 ma farlo come singole nazioni invece di porsi come entità europea, in modo da avere maggior peso. Poi avremmo avuto le solite beghe interne, quindi forse non è stato neanche troppo male, ma è il solito problema dell'Europa che non esiste.

 

Mi stupisce invece che l'integrazioni delle armi europee non possa essere affidata agli inglesi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non c'è accesso al software la possono fare solo gli americani.

Integrazione che comunque è gia programmata, le prime armi arriveranno col block 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, le prime armi non-USA a essere integrate arrivano già con il Block 3F, e sono ASRAAM (2, esterni) e Paveway IV (2 interne e 4 esterne) per il Regno Unito. Contratti già siglati con Raytheon UK e MBDA e attività già in corso.

 

L'integrazione avviene negli Stati Uniti perchè il Regno Unito ha deciso di basare stabilmente ad Edwards il suo squadrone sperimentale (17® Sqn) appositamente per co-sviluppare software, tattiche, upgrade.

 

Pagandone il prezzo, non è da escludere che le attività possano essere anche effettuate in Europa, ma la domanda vera è: a che pro...?

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'integrazione avviene negli Stati Uniti perchè il Regno Unito ha deciso di basare stabilmente ad Edwards il suo squadrone sperimentale (17® Sqn) appositamente per co-sviluppare software, tattiche, upgrade.

 

Pagandone il prezzo, non è da escludere che le attività possano essere anche effettuate in Europa, ma la domanda vera è: a che pro...?

 

Chiedevo appunto questo, mi sembrava strano che i partner di primo livello non avessero nemmeno il minimo accesso al software necessario per integrare le proprie armi nonostante abbiano sviluppato elmetto e motori alternativi. Ovviamente farlo qui o in america fa poca differenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro "amante" sell f35.

Semmai mi incuriosisce,tra le varie sparate,quelli in cui Bodgan avrebbe detto che la linea produttiva non potrà fornire i quantitativi di esemplari richiesti. Ma questo non è l aereo militare che portava al debutto la rivoluzionaria linea produttiva da un esemplare al giorno??

 

 

 

http://www.analisidifesa.it/2015/11/un-babione-per-salvare-gli-f35/

Share this post


Link to post
Share on other sites

I suoi impianti elettronici sono ritenuti vulnerabili all’intrusione di hackers via radio/wi-fi e perfino il suo sedile eiettabile, per espellere col paracadute i piloti, rischia di rompere l’osso del collo agli aviatori più magri di 70 kg, stando a quanto dichiarato dall’US Air Force il 6 ottobre.

 

questo supera pure difesaonline ed il suo lorato lamia :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solito articolo di stampo pseudo complottardo.

 

 

Lo sviluppo del supercaccia è costato finora 400 miliardi di dollari

Assumendo per buono il dato, su quanti anni si è spalmato lo sviluppo? Dividere mld X anni sarebbe già ottimo invece di tale sparata:

 

 

equivalenti a circa il 70 % di quanto spendono ogni anno gli Stati Uniti per l’intero complesso delle forze armate, dalle portaerei agli scarponi per i Marines.

Poi:

 

 

La complessità spinta all’eccesso rende sempre più laboriosa la messa a punto dell’aereo

Semmai è vero il contrario. Man mano che si va avanti le criticità vengono risolte e si ha meno carico, dovendosi concentrare su problemi minori. Cito Bogdan:

"We are beyond slow and steady progress on the F-35 program now. We are into the phase of rapidly accelerating and growing"

 

 

 

I suoi impianti elettronici sono ritenuti vulnerabili all’intrusione di hackers via radio/wi-fi e perfino il suo sedile eiettabile, per espellere col paracadute i piloti, rischia di rompere l’osso del collo agli aviatori più magri di 70 kg, stando a quanto dichiarato dall’US Air Force il 6 ottobre.

Qui siamo al ridicolo, mentre per quanto riguarda il sedile Martin Baker ci sta già lavorando a sue spese. Inoltre sono i piloti più magri di 64-65 kg a rischiare problemi. Non alziamo le soglie numeriche per mero terrorismo.

 

 

 

Fin dall’11 settembre, inoltre, il generale Chris Bogdan, che si occupa dell’acquisizione dell’aereo per le forze aeree americane, ha dichiarato che le strutture produttive apprestate per il caccia «non saranno sufficienti ad assicurare la quantità prevista di F-35».

Col risultato di rallentare il ritmo di assemblaggio

Davvero?
Semmai Bogdan (a meno che non mi sia sfuggita) ha detto che:

 

We’re going to triple the production ramp and the fielding rate on this airplane in just three years,” said Bogdan, from 40-odd new planes a year to over 120. “That gives me some pause.”

“What I most worry about and what we most have to concentrate on is the supply base,” Bogdan said. As production accelerates, suppliers must build more components for new planes — but as the fleet in service grows, the same suppliers must also build more components for spare parts. Both demands will increase at once.

Che è ben diverso...

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.airforcetimes.com/story/military/2015/11/02/f-35-lightning-ii-flight-gun-test/75056904/

 

Veniamo a notizie riguardanti l'aereo. Primo test di fuoco in volo per il cannoncino dell' F-35A (con video).

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

I suoi impianti elettronici sono ritenuti vulnerabili allintrusione di hackers via radio/wi-fi e perfino il suo sedile eiettabile, per espellere col paracadute i piloti, rischia di rompere losso del collo agli aviatori più magri di 70 kg, stando a quanto dichiarato dallUS Air Force il 6 ottobre.

 

questo supera pure difesaonline ed il suo lorato lamia :asd:

Beh, il record lo detiene ancora Aurora Edited by nicola2000

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh???

Scusa per l'incomprensione...Aurora è un sito che "si occupa di difesa"...prova ad andare a vedere aualche loro articolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa per l'incomprensione...Aurora è un sito che "si occupa di difesa"...prova ad andare a vedere aualche loro articolo

Ma chi, i complottari che svagheggiano su Putin, Lenin, Mao, Stalin e compagnia bella ? Esistono ancora ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

tornando in topic, da qualche tempo mi frulla una domanda in testa: ma perchè i marines si sono affrettati a dichiarare una capacità inziale operativa (IOC) quando l'aereo è ancora così indietro nella messa a punto. Non facevano più bella figura a dire "ci servono 10 anni di colaudi perchè anche se li chiamiamo aerei di pre-serie in realtà la messa a punto sarà lunghissima e POI cominceremo a produrre dei veri aerei di serie". E' n tema già affrontato nelle 300 pagine di post precedenti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

tornando in topic, da qualche tempo mi frulla una domanda in testa

A beneficio di tutti: ragazzi abbiamo detto le stesse cose per innumerevoli volte. Per questo siamo a 300 pagine. Usate il tasto "cerca". Voi otterrete risultati piu' celeri, e la discussione sara' piu' fruibile anche per quelli che verranno dopo.. Se tutti avessero usato il tasto cerca, saremmo probabilmente a pagina 150, con il risultato di trovare ancor piu' velocemente cio' che interessa. Quindi, cortesemente: Cercate.

 

Se poi non trovate quanto sperato, allora chiedete pure.

 

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti i nostri typhoon trance 1 facevano molto... Radar non funzionante,idem il cannone. Tutti i sensori mancanti ecc..

Ma forse siamo a 300 pagine anche perché alcune polemiche si ripetono.

Altrove ho letto un link che non mi si apre,che mostra il video del primo volo di un nostro pilota,ma su un esemplare norvegese

https://www.periscope.tv/w/1BRKjbZkPygKw

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed anche il secondo , con un aereo USAF.

 

https://www.periscope.tv/LukeAFB/1ypKdDdAnBgKW

 

Considerando che " ufficialmente " sono stati inviati laggiù da poco , viene da pensare che , in realtà, i suddetti piloti frequentassero l'ambiente degli F-35 già da tempo , altrimenti non si spiega come possibile che abbiano concluso il primo volo così presto .

Share this post


Link to post
Share on other sites

L F-35 si vola prima al simulatore poi dal vero e giá da anni abbiamo un simulatore in Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Test di volo del Joint Strike Missile lanciato da un F-16.

 

JSM-launch.png

 

norway-jsm-news__main.jpg

 

http://www.defensenews.com/story/defense-news/2015/11/11/f-35s-joint-strike-missile-completes-flight-test/75563506/

 

Un po’ sibillina questa frase…

The medium-range, anti-ship and land-attack JSM is specifically designed to fit inside the Air Force conventional take-off and landing F-35’s weapons bay, but can also be modified to fit the Navy and Marine Corps variants.

 

Ora, se da un lato non ci sono problemi con la stiva dell’F-35C, ce ne sono eccome con quella più piccola del B, almeno con un missile di questa lunghezza.

Far riferimento a modifiche anche nel caso della variante C lascia presumere che si parli di integrazione a livello software sulle varianti che non interessano l’aeronautica Norvegese, ma magari altri potenziali clienti che Konsberg non vuole escludere a priori.

Test di compatibilità sono stati fatti anche con l’F-18E e in rete si trovano immagini che ritraggono il missile applicato ai piloni esterni di questo velivolo oltre che a quelli di F-35 ed F-16.

Per il B, ancora una volta “dovrebbe” trattarsi dell’applicazione ai soli piloni esterni .

D’altra parte una precisa scelta progettuale è la più alta comunanza possibile nel software delle tre varianti del velivolo e negli armamenti impiegabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saranno 138 gli F-35 che verranno acquistati dalla Gran Bretagna ..... la conferma viene dalla 'Strategic Defence and Security Review (SDSR)' appena pubblicata dal Governo di Sua Maestà (pagina 31) .....

 

Typhoon and F35 Lightning aircraft, which will ensure that the Royal Air Force can continue to deal with evolving threats.

We will establish an additional F35 Lightning squadron and two additional Typhoon squadrons.

We will invest further in Typhoon’s capabilities, including ground attack and a new Active Electronically Scanned Array radar to ensure that we can continue to operate it until at least 2040.

We will maintain our plan to buy 138 F35 Lightning aircraft over the life of the programme.

 

https://www.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/478933/52309_Cm_9161_NSS_SD_Review_web_only.pdf

Edited by TT-1 Pinto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×