Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Considerato che per la difesa delle flotta Royal Navy e MM si sono fatte bastare per anni un pugno di Harrier, non vedo cosa avrebbero da lamentarsi passando l’F-35B.

D’altro canto il Canada si è fatto bastare l’Hornet che come caccia non è mai stato il top e non avrebbe certo da lamentarsi delle doti aria-aria dell’F-35 che sono migliori, dogfight incluso, fermo restando che il dogfight è sinonimo di caccia solo per chi si rifiuta di accettare che le cose cambiano anche nel combattimento WVR, dove le piroette oggi contano meno di sensori e missili che ti vedono e ti aprono in due a prescindere da quanti g tiri (e l’F-35A ne tira più dell’F-18 oltre a lasciarlo dietro in accelerazione).

Nella US Navy l'F-35C assumerà primariamente il ruolo che non riuscì a ricoprire il defunto A-12 e vi è sicuramente poco interesse a fargli fare il dogfight.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

si...

 

quali tecnologie? no così, per mera curiosità .

 

io continuo a sostenere che bisogna portare l'autore di tali perle sul forum... cioè loro parlano con LM :asd:

ma sto tordo è lora lamia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel dogfight non sarà agile come un Typhoon,ma comunque arriva,a parità di carburante e armamento,alle stesse prestazioni di F-16 e F/A-18 Hornet e Super Hornet e,aggiungo io,col vantaggio di non avere carichi esterni;non è poco... Poi,per il futuro si stima che gli scontri aerei avverranno per la maggior parte in BVR (Beyond Visual Range-Oltre il Raggio Visivo) e qui l'F-35 grazie alla sua avionica,alla sua stealthness e all'armamento integrabile è senz'altro molto favorito;comunque per approfondire l'argomento le consiglio questi due link dal sito di Gian Vito: http://www.loneflyer.com/lf-35-lightning-nel-combattimento-aria-aria/e http://www.loneflyer.com/lf-35-lightning-in-combattimento-parte-seconda/

Edited by theSheriff

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

sarà pure un multiruolo ma fino ad ora le varie comunicazioni ufficiali passa vano il concetto che l'F35 dovrà operare in contesti dove qualcun altro si occuperà di conquistare la superiorità aerea

 

Anche no. Questa distorsione del concetto è fabbricata dalla folla di nemici dell'F-35, ma la posizione dell'USAF (e di tutti gli altri) è che l'F-35 farà anche superiorità aerea. E la farà benissimo anche senza la ricerca spasmodica della virata.

 

Detto questo, certamente, l'F-22 l'USAF lo mantiene proprio per fare superiorità aerea praticamente pura. La capacità aria suolo introdotta sul Raptor ha più a che fare con l'aver perso anzitempo l'F117 che con altro. Ma dire che l'F-35 non farà aria-aria è una bugia pura e semplice, e non è assolutamente quanto programmato.

 

Anche ai tempi di F-15 ed F-16 uno era per la superiorità aerea e l'altro un multiruolo prevalentemente votato all'aria suolo (molti se lo dimenticano ripensando alle radici dell'F-16 nel concetto del "caccia leggero" della Fighter Mafia, ma l'USAF lo immise in servizio con tutt'altra premessa e dopo averlo appesantito un bel po' rispetto a quello che avrebbe dovuto essere il Lightweight Day Fighter delle fantasie di Boyd, Riccioni e Sprey, facendone solo in seguito una versione "Air Defense"). Ma erano altri tempi, e l'F-16 queste cavolate non se le dovette servire, beato lui.

 

Al di là dei casini politici, la decisione canadese non ha nulla a che vedere con presunte considerazioni tecniche sulla missione aria-aria. Tanto è vero che il candidato non-F-35 forse favorito è il Super Hornet, che è tutto fuorchè un manovratore pensato per il dogfight. Se va bene, è semplicemente un multiruolo di vecchia concezione e quindi un po' (e neppure tanto) meno caro.

 

Sia che sia superiorità aerea difensiva o ancor meglio offensiva (dove andando su territorio nemico mi devo preoccupare pure dei SAM), mi prendo lo stealth tutta la vita, grazie. Preferisco essere quello che tira il grilletto per primo, piuttosto che quello che deve cercare di evitare i missili BVR per arrivare a gettarsi nella "palla di pelo" per poi sperare di essere quello che fa la virata giusta al momento giusto.

Tanto più che la superiorità in termini di sensori e la condivisione in tempo reale della situational awareness sarebbe fondamentale proprio per quei paesi che, come il Canada, non dispongono di AWACS a fare da collante fra i caccia in volo.

 

A livello tecnico, qualunque cosa scelgano sarà un passo indietro. Se si materializzaranno enormi risparmi, magari anche un compromesso accettabile. Ma non credo che saranno risparmi particolarmente significativi, alla prova dei fatti.

Edited by Liger30

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bogdan .....

 

F-35 Costs Could Rise if Canada Jets .....
Arie Church and Jennifer Hlad (10/22/2015)
​If Canada decides not to buy the 65 F-35s it had planned to, the cost of each F-35 aircraft will increase by about $1 million for everyone else, Lt. Gen. Christopher Bogdan, head of the F-35 program, told a House Armed Services subcommittee Wednesday.
Canada’s newly elected Prime Minister Justin Trudeau has previously pledged to scrap Canadian acquisition of the F-35 Lightning II and replace its aged fighters with a cheaper alternative, Canada's CBC News reported .....
Bogdan said he does not know what Canada will do and has gotten no official notification from the country about a change in status, but said if Canada does pull out, it will not affect the current development program, which ends in 2017.
However, the move would impact the price of the airplanes during the production period, and would mean the country would not pay into the follow-on modernization program, Bogdan said, meaning the US and other partners would have to absorb Canada’s 2.1 percent share of the costs.
Bogdan also said remaining partners would need to “have a discussion” about what to do about the many Canadian companies building pieces and parts for the F-35 program.
Canada is an original F-35 development partner and expressed interest in 65 F-35As before its fighter selection was relaunched in 2012.
The RCAF currently plans to stretch its elderly Hornet fleet out to 2025 until a replacement can be fielded.
Fonte ..... il 'Daily Report' dell' AFA .....
Edited by TT-1 Pinto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che Bogdan è di un' intempestività rimarchevole . Voleva forse dirci : mollate ora o pagate di più ? :wip41:

La decisione canadese non è ancora operativa ma è solo la conseguenza di un annuncio elettorale, tuttavia se qualcuno in Canada puntava ad un ripensamento ora avrà meno argomenti.

E anche gli altri partner storceranno il naso.

Il costo degli F-35 dipende più dai problemi non risolti che dal fatto che un partner piccolo si sganci.

 

Quanto ai canadesi : se vogliono una macchina da difesa aerea, come sembrano far intendere, la risposta è solo una : Typhoon , e da scegliere subito.

Entrando adesso nel programma potrebbero contrattare in posizione favorevole per una partecipazione allo sviluppo della tranche 3 ,specialmente per operazioni sul tipo installazione di serbatoi fast-pack per aumentare il raggio d'azione.

L'idea di mantenere gli Hornet operativi fino al 2020 - 2025 è un' ovvietà perchè comunque, anche se le consegne di nuovi F-35 fossero cominciate adesso, un'aliquota di CF-18 sarebbe comunque dovuta restare in servizio fino a quegli anni.

 

Se, invece, cominciassero a pensare al nuovo aereo in quell'epoca, allora le macchine in produzione sarebbero solo tre : F-35 , Super Hornet ( forse ) , Rafale .

Escludendo il primo, il Super Hornet è un ( ottimo ) bombardiere ma ha prestazioni velocistiche pari o forse inferiori ( velocità di salita ) al CF-18 ; il Rafale è un'ottmo multiruolo, ma acquistandolo, bisogna rifare quasi tutto il magazzino munizioni, dato che la macchina francese non è configurata per lanciare armamenti diversi da quelli francesi, e non sembra ci sia l'intenzione di renderla tale .

 

Detto questo, la decisione mi sembra dettata più da sentimenti ideologici " de sinistra " ( = noi non ci mettiamo con i perfidi imperialisti americani ; non dimentichiamo che nel continente nord-americano, i " liberal " sono la sinistra politica, come da noi i " democratici " ) che da considerazioni operative e fa il paio con la parallela intenzione di non partecipare più ai bombardamenti contro l'ISIS .

 

Commento a margine : e pensare che i canadesi hanno rinunciato al miglior elicottero ASW del mondo , lo AW 101, per prendere un coso chiamato S-92 ..... :thumbdown: ......... , e poi vogliono potenziare la marina :lol::lol: .

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fermo restando che vendergli un po' di Typhoon porterebbe un po' di lavoro al consorzio Eurofighter, e che non è questo gran bidone (diciamo a metà strada tra il Super Hornet e l'F35) e con meno incognite tecniche (e anche minori margini di crescita, la faccenda dell'S-92 fa pensare che i Canadesi siano più portati ad ascoltare le proposte dell'industria USA piuttosto che di quella europea. Tra un po ci richiamano perchè andiamo fuori argomento. Vediamo quanto tempo ci mettono a decidersi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attenzione che spesso i proclama politici lasciano il tempo che trovano. Bisogna vedere quanto terranno fede a quello che dicono. Ricordo di una storiella simile in Italia... ma ad oggi, pur avendo ridefinito il bilancio da destinare al programma, nessun F-35 è stato sottratto alla cifra prevista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il masochismo canadese è comunque a livelli inimmaginabili e non ci sarebbe da stupirsi se il programma, già traballante, fosse completamente tagliato.

In passato, la promessa elettorale di segare l'EH-101 tanto per colpire quello che era definito uno sperco perpetrato ai danni della comunità da parte del governo in carica, fu portata alle estreme conseguenze quando i liberali effettivamente arrivarono al governo, con tanto di penali, mazzata all'industria nazionale e vaccanta finale con comprensivo bagno di sangue del Cyclone.

La vedo male per la povera aeronautica canadese che già ha incassato l'annuncio del ritiro dalle missioni anti ISIS.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

La frustata del senatore ..... :sm:

 

The powerful chairman of the Senate Armed Services Committee, John McCain, R-Ariz., said Tuesday the US will have to cut the numbers of F-35 fighter jets it will purchase.

In a brief comment to reporters, McCain seemed to signal that the total projected buy for the Pentagon's most costly and ambitious program - 2,443 in total, spread across three models for the Air Force, Marines and Navy - is out of whack with budget realities.

He said that cost growth in the program will mean fewer jets overall.

"We're going to have to reduce the buy," he said.

"The number they are now quoting — there's just not going to be that many."

 

Fonte ..... "McCain: 'Have To' Reduce F-35 Total Buy" ..... http://www.defensenews.com/story/defense/air-space/strike/2015/10/21/mccain-f35-reduce-total-buy/74350928/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma cosa ne pensate di queste notizie in merito al casco troppo pesante che aumenta il rischio di colpo di frusta con possibili lesioni mortali ai piloti che pesano 58-62 kg in caso di eiezione di emergenza?

[ http://www.difesaonline.it/mondo-militare/f-35-ufficiale-casco-troppo-pesante-rischio-lesioni-fatali-i-piloti-un-anno

http://www.defensenews.com/story/breaking-news/2015/10/14/f-35s-heavier-helmet-complicates-ejection-risks/73922710/ ]

E' vero che già in passato avete manifestato una certa avversione per la testata che ho citato ma faccio fatica ad accedere alle fonti in inglese, e poi la notizia originale deve essere fondata. Ai progettisti è "scappata la mano" e gli è venuto un casco troppo pesante? speriamo che riescano ad alleggerirlo o a trovare l'artifizio per rendere il tutto più sicuro se no i piloti dovranno rinforzare i muscoli del collo o trovare qualcosa che glielo protegga in caso di lancio

http://www.washingtonexaminer.com/fix-for-f-35-ejection-seat-problems-could-take-another-year/article/2574633

In realtà in questo articolo Bogdan parla anche di 3 possibili strade x risolvere il problema ma difesaonline non si spreca troppo a spiegarlo, preferiscono fare i titoli sensazionali e lasciare il lettore nella suspence

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne abbiamo parlato qualche pagina fa. Attualmente un solo pilota (nella vita reale, quella che esce dai soliti proclami dei giornali) è stato messo a terra. La cosa viene molto ingigantita da parte di quelli che sul caccia F-35 ci volevano il citato (negli articoli da te postati) seggiolino ACES. Comunque, sempre negli articoli, le soluzioni ipotetiche vengono anche descritte, quindi non resta che attuarle sul piano pratico. Non è che aumentano il rischio in caso di lancio. Aumentano il rischio ad una precisa velocità per una precisa categoria di persone che pesano poco. Infatti la probabilità che si verifichino incidenti ai piloti per questo motivo è molto bassa (lo dice la stessa Difesa On Line che ha sdoppiamenti di personalità nello stesso articolo). Ciò non toglie che si debba lavorare perchè l F-35 è il primo caccia compatibile con il 95% della popolazione in età militare e si vuole mantenere questo intento. Comunque, in caso di eiezione ci sono un mucchio di modi per farsi male. Le forze G (istantanee per fortuna e non sostenute) a cui si viene sottoposti sono enormi e possono causare svenimenti ecc. Inoltre Si cerca di renderlo più sicuro possibile ma resta comunque una cosa non da poco venire sparati in aria mentre hai un missile sotto il sedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Breve riassunto:

 

prima di tutto, fino all'F-35, i sedili eiettabili erano limitati tutti, di progetto, a 136 libbre. Alcuni anche 140. Questo perchè le donne pilota non c'erano / erano pochissimi e i rari pesi piuma dovevano accettare il rischio. Punto. Questo include tutta la famiglia ACES 2 (F-15, F-16, F-22) e i sedili di Hornet e Super Hornet.

 

Al sedile dell'F-35, per la prima volta, si chiede di avere un limite minimo di 103 libbre appena, perchè in futuro ci si attendono più donne pilota e la tolleranza del rischio è più bassa di un tempo.

 

I sedili vecchi hanno ricevuto / riceveranno alcuni upgrade per aumentare la sicurezza. Ma le limitazioni persistono, quindi non è minimamente un problema "solo F-35".

 

Il peso dei caschi-visore non aiuta. Sui velivoli "vecchi", i piloti "leggeri" vengono istruiti a rimuovere il visore prima di tirare la leva per eiettarsi. E sono tenuti a fare ginnastica specifica per rinforzare il collo. Se si hanno visori notturni sul casco, vanno tolti prima di eiettarsi.

 

Al nuovo sedile dell'F-35 viene richiesto di permettere anche ad un peso piuma di 103 libbre di eiettarsi senza doversi togliere il visore.

 

Il casco dell'F-35 è un po' più pesante di altri, sì. D'altra parte, gli altri fanno meno e la maggior parte non include il visore notturno, che è clip-on. Fanno eccezione il casco dell'F-35 e lo Striker II che la BAE stava sviluppando come casco alternativo per l'F-35 e ora offre come sviluppo per il Typhoon. Questi due includono la camera da visione notturna.

 

Alleggerire il casco (qualunque casco da pilota) è assolutamente una buona cosa. Sempre. Compatibilmente però con gli altri requisiti. Il processo di riduzione del peso del casco dell'F-35 è già in corso, per passare da 2,31 kg a 2,18. Un casco da 2,18 è stato già usato dal pilota "peso piuma" poi messo a terra e passato ad altro incarico, ma una soluzione "di serie" è attesa per l'anno prossimo.

 

Poi aggiungeranno un sistema attivo nel sedile per "bloccare" la testa del pilota in una posizione sicura, e aggiungeranno un selettore che permetta di ritardare l'uscita del paracadute per ridurre il colpo per i piloti più leggeri. Le modifiche saranno implementate nel corso del 2016, a spese di Martin Baker. https://www.flightglobal.com/news/articles/bogdan-martin-baker-will-cover-cost-of-f-35-ejectio-418063/

 

 

Il casino è dovuto più che altro a:

 

- parliamo di F-35

- Martin Baker ha vinto la mega-commessa JSF pestando i piedi al produttore statunitense che offre il suo ACES 5. E che non aspetta altro che una chance per fregare il posto a MB. Potete immaginare che sforzo di lobbying abbia messo in campo in questa occasione forse irripetibile...

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi con l'F35, anche col sedile eiettabile e la compatibilità coi soggetti più leggeri stanno cercando di fare un altro salto di qualità.

D'altronde come li fai i salti generazionali sennò?

ACES e Martin Baker e lobbyng, certo.

e l'iper visibilità mediatica dell'F35 che fa moltiplicare la visibilità di qualunque straccio di articolo che ne parli.

ho notato anch'io la doppia personalità della redazione di DifesaOnLIne. C'è quello che ha volato sul simulatore e ha la magliettina di LM e l'alter ego che trova tutti gli articoli che ne dicono peste e corna. Troveranno mai pace?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non la troveranno mai.. e questo perche' quello che critica l'F-35 e' il signor Franco Iacch, cioe' lo stesso che e' andato alla conferenza ed e' salito sul simulatore (osannandolo). Probabile che soffra di sdoppiamento della personalita'..Lo stesso di cui ho riportato nel topic sulla Siria, dove ha avuto l'abilita' di smentite il titolo del suo articolo nell'articolo stesso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il generale getta acqua sul fuoco .....

 

Despite concerns over the safety of lightweight pilots flying the F-35, the vast majority of pilots do not face excessive risk of neck damage during an ejection, the chief of the Pentagon’s Joint Program Office (JPO) argued in front of Congress this week.
In response to questioning from Rep. Jackie Speier, D-CA, ranking member of the House Armed Services Committee’s Subcommittee on Oversight and Investigations, JPO chief Lt. Gen. Christopher C. Bogdan said there is no elevated risk of injury for F-35 pilots “in the heart” of the weight envelope during an ejection.
----- ----- ----- ----- -----
Bogdan’s remarks appear to conflict with a recent Air Force statement that acknowledged an “elevated level of risk” for pilots between 136 and 165 pounds.
The statement noted that the risk of critical injury during an ejection is higher for the F-35 seat than legacy fighter-ejection seats.

 

Fonte ..... "Bogdan Denies Excessive Risk To Most F-35 Pilots" ..... http://www.defensenews.com/story/defense-news/2015/10/22/bogdan-denies-excessive-risk-most-f-35-pilots/74406950/

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

risolveranno anche questo problema, anche se non istantaneamente xchè nel mondo reale i problemi si affrontano spendendoci testa, risorse (non solo soldi) e tempo.

Quello che dico può sembrare una sviolinata inutile ma questo forum in generale, con il contributo delle persone che ci scrivono su e che conoscono gli argomenti, serve a ridimensionare quelle notizie apparentemente clamorose che vengono messe in giro da chi cerca titoli e clamore per farsi visitare le pagine. Grazie TT-1 Pinto x l'ultimo articolo con le dichiarazioni di Bogdan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il JPO conferma che neanche Israele potrà "customizzare" completamente i propri Lightning e inoltre conferma la non-vendibilità dell'aereo ad altri paesi del medio oriente. https://www.flightglobal.com/news/articles/israels-all-inclusive-f-35i-deal-doesnt-grant-full-418333/

 

Despite the Lockheed Martin F-35 programme’s “unique relationship with Israel,” the country has not been granted unfettered access to every component on the 33 aircraft it intends to purchase.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma in Europa abbiamo almeno la possibilità di integrare autonomanente le nostre armi o bisogna passare per forza per i laboratori USA come, almeno così si diceva, per le mappe?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Programma JSF ..... cambio della guardia ai vertici di LM ..... arriva Babione .....

 

Lockheed Martin has announced a new F-35 chief, with programme deputy Jeff Babione named to replace Lorraine Martin, who is shifting from the company’s aeronautics business to mission systems and training.

 

Fonte ..... "Lockheed’s F-35 chief moves to MST as Jeff Babione takes helm" ..... https://www.flightglobal.com/news/articles/lockheeds-f-35-chief-moves-to-mst-as-jeff-babione-t-418388/

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, armi e tutto il resto verranno integrate in America

 

The flexibility afforded Israel extends weapons testing, with Bogdan confirming the country will have the ability to trial its own indigenously produced weapons at home.

 

Additionally, Israeli F-35Is will come equipped with Tel Aviv’s own choice of command-and-control, radio and electronic warfare systems, says Bogdan.

 

Siamo proprio delle volpi :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...