Jump to content
Sign in to follow this  
-{-Legolas-}-

Un uomo oltre il muro del suono

Recommended Posts

Si chiama Felix Baumgartner, è austiaco e proverà a superare il muro del suono senza aereo.

Per l'impresa si avvale di un pallone per salire a 36 Km di altezza, un casco, una speciale tuta pressurizzata, uno staff tra i quali il colonnello dell'USAF Kittinger, che sali a 31 Km per un lancio record negli anni 50, e Johnatan Clark medico della NASA su sette missioni Shuttle.

La cosa sconcertante è che in questi anni qualcuno è morto per tentare l'impresa.

 

http://www.corriere.it/esteri/10_gennaio_2...44f02aabe.shtml

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto la notizia qualche giorno fa e secondo me farà la fine degli altri che ci hanno provato,noi siamo stati creati per stare sulla terra, non possiamo buttarci a mach 1 perchè non siamo adatti a farlo comunque non dico che non c'è la farà.

Ha inoltre annunciato che dopo questa impresa si dedicherà a vita più tranquilla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Avevo letto la notizia qualche giorno fa e secondo me farà la fine degli altri che ci hanno provato,noi siamo stati creati per stare sulla terra

 

 

Ragionando così a quest'ora eravamo ancora nelle caverne...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ragionando così a quest'ora eravamo ancora nelle caverne...

 

Quoto... non è possibile ragionare in questi termini, altrimenti ci ricollegheremmo a quel famoso filone di pensatori secondo i quali "se l'uomo fosse fatto per volare, sarebbe nato con le ali"... e questo forum potrebbe chiudere...

Certo, indubbiamente si tratta di un'impresa rischiosa, se non assurda.. e, a differenza dei mitici voli di X-1 ed X-15, questo tipo di volo non avrebbe risvolti pratici ed operativi... penso che quest'uomo si stia "semplicemente" ritagliando un posto nella storia del volo.

Edited by Folgore89

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, x-1 aveva un obbiettivo che serviva.

 

se questo ce la fa, cosa si dimostra?

 

senza x-1 credo che anche se ho 15 avrei vissuto diversamente perchè ha permesso all'aereo di andare oltre il suono

 

questo cosa cambia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non voglio dire che non dovremmo volare solo che mi sembra una impresa assurda!

Intanto perchè a 36 km di altezza voglio vedere se non si congela e poi perchè la pelle a mach 1 avrebbe sicuramente problemi, guardate secondo me farà una brutta fine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente, dato che una delle modifiche riguarda un sistema di riscaldamento potenziato per sopportare i -70°C, penso che nei precedenti tentativi abbiano avuto problemi di temperatura. Però ora la modifica migliorativa c'è, non dovrebbe avere problemi.

 

Ai fini scientifici penso che tutto conti, in fondo è un test estremo dal quale si possono trarre degli insegnamenti su qualcosa che ancora non sappiamo, è li la frontiera: dove le previsioni non arrivano.

 

Go Felix, go!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me non ce la fa.Apparte i problemi all' udito che forse si arrecherà (sempre se avrà l' occasione di averli); la pressione ; l' accelerazione e chi più ne ha più ne metta ma nessuno può pretendere di essere Superman.

Poi ,a proposito del freddo,quando sono andato in aereo ho letto che fuori , a 11 Km c' era -54 ! Figuriamoci a quelle altitudini. Che riscaldamento ha stà tuta ?E come pensa di arrivare a 1 Mach ; in caduta libera ?! Non ci resta che stare a vedere.

Edited by topgun97

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa ma le tute che usano gli astronauti funzionano nel vuoto assoluto, che problema c'è a -70? Solo scegliere l'equipaggiamento adatto. E' pressurizzata, percui il timpano è salvo, e a quell'altezza la pressione dinamica non è la stessa di quella che c'è al livello del suolo, Mach 1 lassù puo essere benissimo un problema affrontabile... sempre che tenga un assetto corretto.

 

Secondo me ce la fa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma la propulsione da dove la prenderebbe? soltanto dalla forza di gravita'? e un paracadute la regge una velocita' cosi' alta? :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me non ce la fa.Apparte i problemi all' udito che forse si arrecherà (sempre se avrà l' occasione di averli); la pressione ; l' accelerazione e chi più ne ha più ne metta ma nessuno può pretendere di essere Superman.

Poi ,a proposito del freddo,quando sono andato in aereo ho letto che fuori , a 11 Km c' era -54 ! Figuriamoci a quelle altitudini. Che riscaldamento ha stà tuta ?E come pensa di arrivare a 1 Mach ; in caduta libera ?! Non ci resta che stare a vedere.

A parte le giuste risposte già date da Legolas, aggiungerei:

Problemi all' udito? E perchè? Mica sente il bang sonico... :huh:

L' accelerazione? 0G... :rolleyes:

 

 

@maverick13: Prima di aprire il paracadute cambia assetto per rallentare (se è ancora vivo), altrimenti il problema non è la resistenza del paracadute... (chi ha provato un lancio sa di cosa parlo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che impresa,le difficoltà sono molteplici.Speriamo non gli tremino le mani,a quelle velocità basta una frazione di movimento per schizzare via come una trottola impazzita e la resistenza aumenta in maniera incredibile(senza contare che più si perde quota e più diventa difficile)..Sarei curioso di vedere la tuta e sopratutto il casco da indossare.

 

Qui spiega un pò come affrontano i vari problemi.

http://www.space.com/news/highest-parachut...nic-100126.html

 

Certo che qui abbiamo un vero e proprio aereo a geometria variabile (Da missile a lifting body) :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul sito ufficiali si possono trovare tutte le informazioni e la presentazione del progetto RedBull Stratos. Nel video si può vedere anche la tuta che Felix utilizzerà per il Salto (l'esse maiuscola è d'obbligo).

 

RedBull Stratos

 

Dimenticavo...per me ce la fa! Forza Felix!

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

io credo invece che l`unico problema che possa avere sia proprio nel cercare un assetto per rallentare la caduta libera e permettergli di aprire il paracadute...anche un movimento di troppo,a quella velocita`,nel passare da una posizione praticamente perpendicolare al terreno ad una sempre piu` inclinata(per permettergli di rallentare)potrebbe fargli perdere il controllo e farlo vorticare fino a quando non raggiunge terra o non si stabilizza....una situazione del genere necessita di una esperienza e di una conoscenza del proprio corpo fuori dal comune.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'allora capitano kittinger,sul cuilancio esistono filmati interessantissimi,quale velocità raggiunse? Arrivò davvero a mach o,99 come da molti indicato?

Sulla temperatura,non vorrei sbagliare,ma dopo una certaquota la T ricomincia a risalire.

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si sa più o menoquando avverrà questo lancio pionieristico?

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'articolo sul Corriere dice questo

Il team ha rivelato che l'appuntamento è previsto «entro l'anno» - probabilmente già in aprile - in «una zona non precisata del Nord America».

 

Io presumo che lo comunicheranno solo a salto avvenuto. Secondo voi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, se la data fosse comunicata inanticipo, il team avrebbe una gran"copertura-mediatica" ,ma insieme con una grande pressione,che bene nonfa.Però avrebbe anche più soldi,per le esclusive delle fotografie,le interviste,insomma, tutto il corollario che accompagna un evento mediatico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah, se la data fosse comunicata inanticipo, il team avrebbe una gran"copertura-mediatica" ,ma insieme con una grande pressione,che bene nonfa.Però avrebbe anche più soldi,per le esclusive delle fotografie,le interviste,insomma, tutto il corollario che accompagna un evento mediatico

visto l`evento altamente rischioso e visto il fatto che si tratta di un team di professionisti credo che la pressione mediatica sia l`ultimo dei loro problemi,saranno abituati in un certo senso...inoltre non scordiamoci che tutto e` sponsorizzato dalla redbull...prenderanno sicuramente in considerazione i profitti economici che ne derivano,anche perche` le spese non credo siano comparabili con quelle per organizzare un contest di tuffi acrobatici(ad esempio)...credo che comunicheranno la data con 3-4 settimane di anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×