Jump to content
Sign in to follow this  
speedyGRUNF

Acustica nell'abitacolo

Recommended Posts

E dopo il topic sulla visibilità,mi è nata la curiosità circa l'acustica nell'abitacolo degli aerei militari,in particolare nei caccia...

Siccome anche mentre lavoro all'interno della fabbrica,quindi con trattori accesi e macchinari in funzione,spesso sento i rumori degli aerei che sovrastano quelli ambientali,mi sono chiesto:Visto,anzi,sentito tutto il baccano che fanno,quanto di questo baccano c'è negli abitacoli?D'accordo che i piloti hanno le cuffie dentro i loro caschi,e sicuramente avranno le orecchie ben isolate dai rumori esterni,ma mi chiedo quanti decibel ci siano in cabina,ovvero,se per caso ci fosse un guasto negli interfoni tra pilota e navigatore riuscirebbero a comunicare anche normalmente a voce,oppure dovrebbero strillare come una suocera isterica?

Saranno domande banali,ma penso sempre che il bello di chi è curioso di sapere è che finchè il cervello ha un'attività elettrochimica non bisognerebbe mai smettere di farsi domande...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tranquillo, l'abitacolo assicura un ottimo livello di insonorizzazione.

 

Quando viaggi su un aereo civile di linea, puoi avere un'idea di ciò che senti anche nell'abitacolo di un caccia.

 

Il rumore dell'aria è molto basso e in pratica non ci fai caso, quello che senti è il rumore dei motori (e in pratica con il casco indossato senti solo quest'ultimo che si trasmette attraverso tutta la struttura dell'aereo, assieme a una vibrazione più o meno avvertibile).

 

Poi, chiaramente, ogni modello di velivolo ha la sua "impronta acustica" più o meno marcata, e quelli moderni sono molto più silenziosi di quelli più anzianotti.

 

I velivoli ad elica sono generalmente più rumorosi.

 

Ad esempio i vecchi C-130H e G-222A sono molto più rumorosi (specialmente nel vano di trasporto) rispetto ai nuovi C-130J e C-27J.

 

Ma i piloti non vogliono assolutamente un completa insonorizzazione.

Dopo aver volato a lungo su un aereo, "sentire" le sue vibrazioni, il rumore dell'aria e del motore, quello del carrello che rientra o si estrae, sono tutte sensazioni che permettono di capire se qualcosa non va molto meglio di qualsiasi strumentazione!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tranquillo, l'abitacolo assicura un ottimo livello di insonorizzazione.

 

Quando viaggi su un aereo civile di linea, puoi avere un'idea di ciò che senti anche nell'abitacolo di un caccia.

 

Il rumore dell'aria è molto basso e in pratica non ci fai caso, quello che senti è il rumore dei motori (e in pratica con il casco indossato senti solo quest'ultimo che si trasmette attraverso tutta la struttura dell'aereo, assieme a una vibrazione più o meno avvertibile).

 

Poi, chiaramente, ogni modello di velivolo ha la sua "impronta acustica" più o meno marcata, e quelli moderni sono molto più silenziosi di quelli più anzianotti.

 

I velivoli ad elica sono generalmente più rumorosi.

 

Ad esempio i vecchi C-130H e G-222A sono molto più rumorosi (specialmente nel vano di trasporto) rispetto ai nuovi C-130J e C-27J.

 

Ma i piloti non vogliono assolutamente un completa insonorizzazione.

Dopo aver volato a lungo su un aereo, "sentire" le sue vibrazioni, il rumore dell'aria e del motore, quello del carrello che rientra o si estrae, sono tutte sensazioni che permettono di capire se qualcosa non va molto meglio di qualsiasi strumentazione!

Aggiungo anche che a velocità supersonica il rumore del motore non è minimamente avvertibile in quanto "in ritardo" rispetto all'avanzamento del velivolo. Le vibrazioni, se ci sono, restano avvertibili. All'interno dell'abitacolo solo il ronzio, ammesso che si possa udire indossando casco e erogatore ossigeno, degli strumenti avionici di bordo!

 

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma i piloti non vogliono assolutamente un completa insonorizzazione.

Dopo aver volato a lungo su un aereo, "sentire" le sue vibrazioni, il rumore dell'aria e del motore, quello del carrello che rientra o si estrae, sono tutte sensazioni che permettono di capire se qualcosa non va molto meglio di qualsiasi strumentazione!

Del resto anch'io,nel mio piccolo,come tantissimi conducenti di mezzi di trasporto,"ascoltano"ciò che il loro mezzo gli"dice"...

 

Non ho mai volato su un aereo di linea,nè con alcuna macchina volante,perciò non avrei idea di quale rumore possa esserci in cabina,ma ho afferrato ciò che hai scritto tu e Ro :):):)

Grazie :):okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gianni ho letto su un libro, AZIONE IMMEDIATA di ANDY MCNAB che in pratica nel vano di un C-130 ci sta' cosi' tanto casino da uscire pazzi :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho letto anche io il libro di mcnab e dice che erano stivati in un reparto non isonorizzato ne con altre comodidà visto che dovevano respirare con una maschera collegata a una bombola di ossigeno

Share this post


Link to post
Share on other sites

mbha io su un aereo d linea c sono stato x ben 11 ore sono andato in mexico e a lunga andare il rumore è stressante all inizio non c fai caso ma dopo mi ha dato un po d noia ovviamente cambiera da calsse a classe io ero nella + economica :P forse è per quello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi risulta che il sadismo delle compagnie civili nei confronti dei passeggeri di classe economica si spinga al punto da insonorizzare solo una parte della carlinga...

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè quella economica diciamo che è più vicina ai motori e magari è anche per quello...infatti la prima classe si trova non appena si è usciti dalla cabina di pilotaggio e così dopo questa la seconda e infine la terza...anche io ho fatto un voletto bello lungo quando sono andato in Canada, infatti il ritorno è durato meno (-1h)perchè l'aereo aveva il vento a favore...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq bella rottura un viaggio con i motori nelle rekkie 24su24.....

io il massimo che ho fatto, e' stato per le maldive :okok:

sisi maldive uhuh troppo bello!!!!!!!!!! B)

Sinceramente ho dormito tutto il tempo...

poi mi so sveglaito come uno zombie...pero' rumori zero...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavolo Andrea, di aviazione civile mi intendo pochissimo, ma davvero esistono ancora compagnie aeree con 3 classi di passeggeri?????

 

Da diversi anni ho constatato che nelle compagnie civili che uso di solito ormai esistono solo due classi: la prima (chiamata anche business) e la seconda (chiamata solitamente economy).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si alcune ce l'hanno...però la prima volta che sono andato in Canada credo che era il 1999 c'erano ancora infatti io ero nella 3 però è troppo bello sentire i rumori dei motori(a parte che anche nella 3 classe si sentivano poco infatti solo alla partenza quando la velocità era alta...poi non si sentivano nemmeno...)cioè io intendo la divisione in classi cambia a seconda dell'aspetto infatti la 1 classe ha le poltrone in pelle mentre le altre hanno le poltrone normali e così via...il fatto del rumore credo che sia così...però ho sentito che alcuni ce l'hanno ancora le 3 classi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sinceramente non ho mai sentito le 3° classi... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspettate un attimo....

;);) credo di essermi confuso...sapete con le classi delle navi da crociera...ma non mi ricordo...cacchio che confusione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi perdonerete se riprendo vecchi argomenti. Essendomi iscritto da poco, ancora non ho letto tutte le pagine del forum. Così se trovo qualcosa di interessante approfitto.

 

Il rumore nella cabina di un caccia non ha niente a che vedere con quello riscontrabile negli aerei passeggeri, rumorosi solo in decollo e fastidiosi solo dopo molte ore di volo. Per prima cosa perché sono insonorizzati ed i caccia poco o niente, poi perché , in genere, i caccia hanno la cabina piuttosto sporgente ed immersa nel flusso d’aria. Il problema è stato trattato su Rivista Aeronautica n°1 (gen-feb)1994. Escludiamo il Tu95 e derivati, i cui equipaggi soffrono di perdita permanente dell’udito, così rumorosi che i piloti americani su F16 ne sentono il rumore dentro il loro casco!

 

I valori che seguono sono percepiti all’interno del casco del pilota.

 

I più rumorosi sono gli elicotteri ,es.: HH53 a 138 kias = 91-97db. Ma gli aerei da caccia e trasporto non sono da meno. F16 a 488 kias e 5000ft= 94db ; F15 a 500 kias e 5000ft=88db ; C130 in crociera e B52 a 280 kias e 27000ft= 85db. In altre condizioni si possono raggiungere picchi anche più elevati con 115db per gli HH53, 110 i C130, 102-104 gli F15-16.

 

La percentuale di comprensione di un discorso è poco sopra l’80% (il 75% è considerato il livello minimo accettabile). Per chiarire ulteriormente: un aspirapolvere=70db, un’auto sportiva=80, metropolitana(5mt distanza)=90, velivolo in decollo=120. Il limite di esposizione a100db è di 2 ore, a 110 db è di 30 minuti. Soglia del dolore=130db.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok... però bisogna considerare che i piloti da caccia indossano il casco! Quello sì è insonorizzato e portano anche le cuffie del sistema di comunicazione... Bisognerebbe avere i valori che arrivano effettivamente all'udito dei piloti che, sicuramente, saranno molto più bassi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

No! I valori indicati sono percepiti all'interno del casco, come ho scritto nella precedente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qulacosa non mi torna... Se il livello di rumore è realmente quello, a cosa servono le comunicazioni radio? Sarebbe im possibile distinguerle! E cosa fai? le "butti" nella cuffia a oltre 120 db?

 

Puoi citare qualche fonte?

 

THANKS!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La fonte l'ho già citata, Rivista aeronautica. Le comunicazioni sono accettabili, è come essere dentro un'auto sportiva. Comunque già nel 1994 erano iniziati gli esperimenti con cuffie dotate di sistema di cancellazione attiva del rumore (in controfase) in grado di ridurre da 16 a 25 db il rumore percepito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarebbero quei caschi che ascoltano il rumore esterno e trasmetono agli auricolari interni una specie di "antirumore"?

ogni tanto mi passa sopra la testa qualche 707 cargo e quelo sì che fa casino! soprattutto in fase di riattaccata! comunque anche il piaggio p180 pur essendo picolino è un gran casinaro, spero sia ben insonorizzato anche quello!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera a tutti,

ho letto i vari messaggi sull'argomento dell'acustica in abitacolo e se non vi crea casino mi permetto di confermare con alcune precisazioni:

sul C130 H il rumore in vano cargo era tale che il personale imbarcato portava costantemente le cuffie o le protezioni auricolari,mentre in cabina di pilotaggio ci si poteva tranquillamente volare con le cuffie interfoniche;

idem come sopra per il G222 .

Il C130J con le nuove pale dell'elica ha ridotto il rumore ma comunque le cuffie in vano cargo sono necessarie.

Altra musica per i jet:

il 339 produce circa 110 dB con manetta su full e anche con tettuccio chiuso e casco calzato il rumore si sente;in caso di avaria all'interfono è impossibile che i due componenti dell'equipaggio si sentano ed infatti esiste una procedura di segnali con le mani per comunicare specialmente in caso di avaria grave.

L'amxt è altrettanto rumoroso tanto che alcuni piloti indossano sotto il casco anche dei tappi alzando il valore dell'interfono.

Grazie a tutti e alla prossima!! :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma i piloti non vogliono assolutamente un completa insonorizzazione.

Dopo aver volato a lungo su un aereo, "sentire" le sue vibrazioni, il rumore dell'aria e del motore, quello del carrello che rientra o si estrae, sono tutte sensazioni che permettono di capire se qualcosa non va molto meglio di qualsiasi strumentazione!

 

un pò come con qualsiasi veicolo, macchina, scooter, o moto che sia...si guida anche ad orecchio...e un'affermazione che per i velivoli è, e sarà sempre valida, è che si pilotano anche e soprattutto col c..... (posteriore) :rotfl:

 

ma a parte gli scherzi, pensandoci è verissimo....pensate anche che uomo e macchina diventano un tutt'uno in certi casi B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tratto da "Ali"(rivista anni '60): "sul Caravelle durante il volo di crociera non si superano, in fusoliera, gli 85-95db, essendo la parte più rumorosa della cabina, naturalmente, quella posteriore, più prossima ai reattori."

 

Erano altri tempi, naturalmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...