Jump to content

FIAT/AERITALIA G.91


Blue Sky
 Share

Recommended Posts

Per curiosità, quanti blindati pesanti/leggeri del Patto di Varsavia poteva neutralizzare un G91 in battaglia? ho letto che su un terreno come il carso questo numero poteva arrivare a 100 "tanks"/aereo in circa 1h di combattimenti,ma misembra poco compatibile con le munizioni che poteva veicolare.

Volevo poi chiedere se poteva effettuare un"bombardamento-in-picchiata" come i suoi colleghi della IIWW

Edited by Simone
Link to comment
Share on other sites

Beh,se si volevano fermare igrandi numeri di mezzi corazzati nemici concedendo loro la minima avanzata possibile se non proprio così alto,ma similare, tale rapporto avrebbe dovuto essere. Sarebbe interessante sapere quale avrebbe dovuto essere il rapporto "teorico" di tank colpiti/h di volo per vincere,date le forze incampo negli anni '60,considerando chei velivoli operativi non erano migliaia,mentre i carri nemici sì, ela "profondità geografica" per il combattimento giocoforza limitata,temo che i numeri teorici dovevano essere su quell'ordine di grandezza.

Link to comment
Share on other sites

Simone, ma ragiona.... vorrebbe dire che 20 G91 avrebbero distrutto, in un ora, l'equivalente di 7\8 fra divisioni meccanizzate e corazzate del Patto di varsavia. Ti sembra un numero realistico?

 

Fermo restando che 100 all'ora, sono circa 2 al minuto: e che avevano, i laser di transformers? Ripeto, o hai letto male, o chi ha scritto ha messo nero su bianco una stupidaggine colossale.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
Link to comment
Share on other sites

il g-91y a voler essere obbiettivi fu la versione moderna del CR 42 : tecnologia all avanguardia su una soluzione superata che peggiora addirittura il rapporto costo prestazioni .

 

il g-91Y pur avendo gli stessi motori del F-5 non era in grado di eguagliarlo né nel ruolo aria aria né il quello al suolo , avendo meno armi a disposizione per tipo e quantità e non potendo sfruttare la potenza dei motori appieno

 

 

anche l A-4 era un altro mezzo , tanto è vero che per raggiungerlo dovemmo sviluppare l AM-X

Link to comment
Share on other sites

il g-91y a voler essere obbiettivi fu la versione moderna del CR 42 : tecnologia all avanguardia su una soluzione superata che peggiora addirittura il rapporto costo prestazioni .

 

il g-91Y pur avendo gli stessi motori del F-5 non era in grado di eguagliarlo né nel ruolo aria aria né il quello al suolo , avendo meno armi a disposizione per tipo e quantità e non potendo sfruttare la potenza dei motori appieno

 

 

anche l A-4 era un altro mezzo , tanto è vero che per raggiungerlo dovemmo sviluppare l AM-X

 

Oddio, non mi sembra un paragone da fare: il Gina era nato per il decollo e l'atterraggio da piste semipreparate a seguito di una specifica NATO, che infatti portò all'acquisto dell'aereo anche da parte della Germania e del Portogallo, il motore del modello R era un singolo Orpheus contro i due J85 dello F5, che invece era lo stesso impianto dello Y, ma anche in questo caso, si tratta di due aerei molto differenti.

 

L'autonomia operativa era più che buona, insomma, non era poi tutta sta ciofeca. Per quanto riguarda le armi disponibili, utilizzava quelle che l'AMI e la Luftwaffe utilizzavano all'epoca per l'attacco al suolo, non esistendo missili guidati: quello che gli F5 usavano in Vietnam.

 

L'unica differenza non da poco era il radar, e la possibilità di usare armi aria aria, ma non era, come detto, fra i requisiti. Per il resto, era un aereo robusto in linea con quanto doveva fare.

Link to comment
Share on other sites

paragonavo il binomio CR-32/ CR-42 con il G-91 -G -91Y

 

concordo con te parzialmente

mi riferivo solo alla versione Y quelle precedenti erano in linea con lo stato del arte , solo che dopo lo stato del arte ,anche nel settore low cost, fu innalzato

 

non a caso ho citato F-5 e A-4 che sono stato nominati da altri prima di me , certo se si chiede poco ad un aereo è certo che lo farà bene (ogni riferimento all AM-X non è casuale), solo che in quel periodo già si facevano aerei a cui si poteva chiedere di più e infatti il G-91Y non ebbe lo stesso successo delle altre versioni .

 

il problema dei nostri mezzi è che scriviamo dei requisiti inadeguati alle esigenze di mercato , verrebbe da dire che i requisiti non vengono scritti in base alle dottrine ,ma in base alle capacità industriali , che erano indietro rispetto a quelle dei paesi concorrenti

Edited by cama81
Link to comment
Share on other sites

  • 4 years later...

Più sopra Guest_Galland ha pubblicato a proposito del G91 austriaco: "Il ministro della difesa Graf ci manifestò la sua soddisfazione e confermò la decisione del suo governo di acquistare i G.91, tuttavia con molta circospezione fece comprendere che la conclusione dell'affare sarebbe stata facilitata se da parte del governo italiano vi fosse stata una mitigazione della pena inflitta al famigerato colonnello Kappler."

Tutto ciò è assolutamente ridicolo: se il ministro della difesa austriaco intendeva portare avanti una simile iniziativa, ne avrebbe parlato con il suo omologo italiano e non certo con il rappresentante di una industria privata italiana e poi viene da chiedersi quale fosse l'interesse del ministro austriaco per il tedesco Kappler. Austria e Germania sono paesi differenti e quest'ultima acquistò , com'è noto, il jet italiano!

Ben altri sono i motivi per cui il G91 non fu acquistato dagli austriaci.

Edited by marcello
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
  • 3 years later...

Scusatemi, vorrei chiedere se qualcuno ha qualche informazione concreta sul G-91YS, la versione sviluppata per l’aeronautica Svizzera.

vorrei sapere un po’ di dati tecnici, un po’ di storia, ma sopratutto, è solamente un G-91Y con la capacità di utilizzare AIM-9?

se si, potreste aiutarmi a trovare quali erano gli armamenti effettivamente usati dal G.91Y? Anche un po’ della strumentazione, inoltra, qualcuno sa che versione erano gli AIM-9?

Link to comment
Share on other sites

Il G-91 YS avrebbe montato, oltre a due piloni aggiuntivi per gli AIM-9, un nuovo sistema di attacco dotato di telemetro laser e, sembra, due ulteriori piccole pinne inferiori. L'armamento previsto era il medesimo della versione standard.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
Il 2/3/2019 in 12:19 , dailybattlefields ha scritto:

Scusatemi, vorrei chiedere se qualcuno ha qualche informazione concreta sul G-91YS, la versione sviluppata per l’aeronautica Svizzera.

vorrei sapere un po’ di dati tecnici, un po’ di storia, ma sopratutto, è solamente un G-91Y con la capacità di utilizzare AIM-9?

se si, potreste aiutarmi a trovare quali erano gli armamenti effettivamente usati dal G.91Y? Anche un po’ della strumentazione, inoltra, qualcuno sa che versione erano gli AIM-9?

lo hanno aggiunto sul gioco war thunder...magare c'è qualche informazione li

Link to comment
Share on other sites

Il 2/3/2019 in 12:19 , dailybattlefields ha scritto:

Scusatemi, vorrei chiedere se qualcuno ha qualche informazione concreta sul G-91YS, la versione sviluppata per l’aeronautica Svizzera.

vorrei sapere un po’ di dati tecnici, un po’ di storia, ma sopratutto, è solamente un G-91Y con la capacità di utilizzare AIM-9?

se si, potreste aiutarmi a trovare quali erano gli armamenti effettivamente usati dal G.91Y? Anche un po’ della strumentazione, inoltra, qualcuno sa che versione erano gli AIM-9?

Le immagini dell'epoca lo mostrano con simulacri di AIM-B. Il modello L sarebbe venuto dopo e comunque le immagini in internet degli F5E comprati dagli svizzeri mostrano gli aerei equipaggiati con AIM 9P .

La differenza del modello  G91YS dall'originale G91Y non era solo dovuta alla possibilità di portare i Sidewinder, ma anche all'installazione di un nuovo sistema di puntamento basato su un telemetro laser posto nel muso, che di conseguenza era un po' più lungo ,  al posto di una fotocamera. Tale soluzione era molto gettonata presso la RAF ( Jaguar , Harrier , Tornado , mentre su Typhoon al momento non compare ).

Per quanto riguarda gli armamenti , si usavano quelli dell'AMI dell'epoca : bombe a caduta libera Mk 83 , Mk 82 ( e forse anche quelle frenate Mk 82 Snakeye) , razziere  e bombe a frammentazione BL 755.

P.s. : più che War thunder è meglio procurarsi qualche buon libro o un a ricerca nel www .

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Dopo più di trent'anni di esposizione a Seattle, il G91 Pony 10 delle Frecce Tricolori è tornato definitivamente in Italia per trovare sistemazione a Volandia.

https://www.corriere.it/cronache/22_febbraio_08/ex-solista-frecce-angelo-boscolo-cosi-mio-vecchio-fiat-g-91-stato-salvato-rottamazione-usa-ed-arrivato-volandia-f9d4d480-884c-11ec-8804-7df4f9fb61d8.shtml

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...