Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Hitman079

Bell UH-1Y Venom

Messaggi consigliati

non c'entra na mazza????? guarda che tutta la parte posteriore e tutto l'apparato motore è comune a Cobra e Huey! l'unica cosa che cambia è la cabina.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

apparte questo???? e cos'altro vuoi condividere??? anche le mogli dei piloti???

 

non ho capito cosa c'entri la data 2008... il Cobra deriva dallo Heuy, man mano che lo Huey è stato migliorato, il cobra lo ha seguito o viceversa. adesso ci troviamo ad un nuovo stadio: AH-1Z ed UH-1Y.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ke versione dell'huey è? l'apparato motore (soprattutto scarico ) sembra quello del cobra..poi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo "nuovo" aeromobile della Bell è la dimostrazione che non riescono a tirar fuori più niente che non derivi dal glorioso Huey degli anni '60. La Bell è in piena crisi di idee, e sul mercato civile lascia il passo alla concorrenza (Eurocopter e Agusta).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder

È la conseguenza di avere puntato tutto per anni sul V22 e i suoi derivati. Ci si era illuso che il covnertiplano avrebbe potuto sostituire l'elicottero in tutte le sue funzioni, poi un po' i costi un po' il complesso sviluppo della macchina, hanno riportato gli yankees coi piedi per terra. Ma i loro uffici progettazione sono stati fermi per ventanni, altrimenti mangeremmo la polvere come sempre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
È la conseguenza di avere puntato tutto per anni sul V22 e i suoi derivati. Ci si era illuso che il covnertiplano avrebbe potuto sostituire l'elicottero in tutte le sue funzioni, poi un po' i costi un po' il complesso sviluppo della macchina, hanno riportato gli yankees coi piedi per terra. Ma i loro uffici progettazione sono stati fermi per ventanni, altrimenti mangeremmo la polvere come sempre.

 

Verità sacrosanta! :adorazione::adorazione::adorazione:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo l'articolo uscito sull'ultimo Combat Aircraft, l'AH1Z ha lo stesso apparato motore dell'AH1W, mentre l'UH1Y monta una coppia di General Electric T700-401C, gli stessi del BlackHawk, con gli scarichi sagomati in modo da non investire il trave di coda, e contemporaneamente ridurre la traccia IR.

Entrambe le macchine hanno nuovi rotori, nuovi piani orizzontali ingranditi, glass cockpit e nuovi FLIR. Quest'ultimo sensore ha capacità tali da rendere inutile il sistema di mira notturna.

 

P.s. se le mogli dei piloti sono carine fate sapere :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sono spiegato male, almeno credo. Il motore GE T700-401 è già utilizzato sull'AH1W, e viene introdotto sull'UH1Y. Sorry.

Modificato da Grayghost

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
si vabbè ma a parte questo? su wiki c'è scritto che è un velivolo lanciato nel 2008..

 

Credo che le ragioni per dire che la nomenclatura simile dei due elicotteri sia più che appropriata ci sono tutte...

...The UH-1Y model was developed in conjunction with the new AH-1Z Viper to maximize cost savings and minimize required maintenance parts (Bell claims an 85% part commonality between the two models).

 

The UH-1Y has upgraded engines and transmission, 170% increased payload over UH-1N, almost 50% greater range and maximum speed, a digital cockpit with flat panel multifunctional displays, and an 84 percent parts commonality with the AH-1Z

 

Bell delivered a UH-1Y to the U.S. Marine Corps on February 26, 2008, for February's third H-1 Upgrade delivery. The previous February deliveries were an AH-1Z on February 8, and an UH-1Y on February 13. A full-rate production decision is expected later this year

 

 

Praticamente è lo stesso elicottero configurato per due missioni diverse.

 

Comunque dire che il futuro Venom sia solo una rielaborazione frutto di gente con poche idee in testa mi pare riduttivo....anzi inopportuno.

Per l'UH-1Y in particolare il discorso non è molto diverso rispetto all'AH-1Z: in definitiva l'industria elicotteristica europea non ha in questi decenni prodotto elicotteri da trasporto leggero e supporto armato dalle qualità tali da insediare il dominio dell'Huey. Di cosa vogliamo parlare?!...Dell'EC-135?!?!?....Dell'A109?!!?!

 

La produzione europea (di cui Agusta/Westland è leader) si è da sempre concentrata soprattuto su elicotteri da trasporto (l'AW-101 è il suo pezzo migliore). Ma l'UH-1 è chiamato a svolgere missioni di altro tipo, per cui occorrono macchine più leggere (5/8 ton), spaziose (8/10 pax) e agili.

Modificato da paperinik

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Di cosa vogliamo parlare?!...Dell'EC-135?!?!?....Dell'A109?!!?!

Speriamo di parlare presto dell'AW149, perchè le versioni dell'AH-1 / UH-1 arrivando alla Z hanno esaurito le lettere dell'alfabeto... :pianto:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Speriamo di parlare presto dell'AW149, perchè le versioni dell'AH-1 / UH-1 arrivando alla Z hanno esaurito le lettere dell'alfabeto... :pianto:

 

:rotfl::rotfl::rotfl:

 

Che grande Flaggy.....quando una battuta sottointende molto di più!

 

Questo è il progetto dell'AW149

aw149sd3.th.jpg

 

PS: chissà magari inizieranno a sfruttare le doppie lettere, tipo le targhe: AA, AB, AC, AD..... Sai quanti modelli ci scappano ancora?!?!?!? :asd:

Modificato da paperinik

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

interessante sto topic...hanno preso i motori e la coda del cobra e l'hanno messa sull'huey x avere un elicottero piu potente o altro? spiegatemi meglio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
È la conseguenza di avere puntato tutto per anni sul V22 e i suoi derivati. Ci si era illuso che il covnertiplano avrebbe potuto sostituire l'elicottero in tutte le sue funzioni, poi un po' i costi un po' il complesso sviluppo della macchina, hanno riportato gli yankees coi piedi per terra. Ma i loro uffici progettazione sono stati fermi per ventanni, altrimenti mangeremmo la polvere come sempre.

 

Ma manco per niente.

 

L'industria elicotteristica americana ha perso il treno perchè troppo dipendente dalle commesse militari.

 

Mentre Bell, Sikorsky e compagnia bella continuavano a sfornare i progetti richiesti dal Pentagono, gli europei si mangiavano negli anni settanta il mercato civile sfornando elicotteri più moderni.

 

Quando le forniture mnilitari si sono ridotte, gli europei, in pratica Eurocopter, si erano accaparrati quasi il 50% del mercato mondiale civile, che al contrario di quello militare è cresciuto continuamente chiedendo sempre nuovi modelli.

 

In poche parole, soldi e tecnologia elicotteristica stanno in Europa, e senza forniture militari l'industria americana sarebbe già fallita.

 

L'Osprey è venuto molto dopo, e al massimo gli ha fatto perdere la possibilità di riprendere il terreno perduto usando i finanziamenti del Pentagono se invece di un convertiplano avesse commissionato nuovi elicotteri più moderni..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
interessante sto topic...hanno preso i motori e la coda del cobra e l'hanno messa sull'huey x avere un elicottero piu potente o altro? spiegatemi meglio

C'è ben poco da spiegare...e la potenza non c'entra un tubo.

S'è cercata la massima comunanza di componenti fra i due elicotteri molto diversi per i requisiti di missione che potevano però essere soddisfatti con soluzioni simili...

Parte della struttura (la coda), i motori, la trasmissione e il rotore sono in comune e ciò ha notevoli vantaggi logistici.

La stretta parentela fra i due elicotteri comunque c'è sempre stata...e c'è ancora ora.

L'AH-1 è nato come un UH-1 con una parte anteriore della fusoliera completamente nuova e votata alla nuova missione.

 

In fondo basta leggere la storia di questi due elicotteri...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder
Ma manco per niente.

 

L'industria elicotteristica americana ha perso il treno perchè troppo dipendente dalle commesse militari.

 

Mentre Bell, Sikorsky e compagnia bella continuavano a sfornare i progetti richiesti dal Pentagono, gli europei si mangiavano negli anni settanta il mercato civile sfornando elicotteri più moderni.

 

Quando le forniture mnilitari si sono ridotte, gli europei, in pratica Eurocopter, si erano accaparrati quasi il 50% del mercato mondiale civile, che al contrario di quello militare è cresciuto continuamente chiedendo sempre nuovi modelli.

 

In poche parole, soldi e tecnologia elicotteristica stanno in Europa, e senza forniture militari l'industria americana sarebbe già fallita.

 

L'Osprey è venuto molto dopo, e al massimo gli ha fatto perdere la possibilità di riprendere il terreno perduto usando i finanziamenti del Pentagono se invece di un convertiplano avesse commissionato nuovi elicotteri più moderni..

 

 

Bel discorso, ma stiamo parlando di elicotteri militari, e quelli civili in un moderno campo di battaglia durano come una palla di neve sopra una stufa accesa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intruder e Martin,

cercando di non andare OT, la verità sta un pò nel mezzo....

 

Sicuramente l'industria elicotteristica europea ha tratto grandi vantaggi dalla produzione di macchine destinate al mercato civile.

Vantaggi che si sostanziano in due diverse tipologie:

A)Vantaggi tecnici: aziende come Augusta, Westland, Aérospatiale ed il consorzio Eurocopter hanno acquisito a cavallo degli anni '70 e '80 un know-how di grande spessore. Al di là della diversa concezione che può sovraintendere un progetto destinato ad un uso civile, piuttosto che a quello militare, le aziende europee hanno acquisito grande padronanza degli strumenti di progettazione, delle tecniche di sviluppo e nella conoscenza dei materiali. Ineluttabilmente queste capacità hanno giovato nel momento in cui si è deciso di impegnarsi massivamene sul mercato delle commesse militari: basti come esempio l'NH-90. Primo elicottero al mondo a volare in fly-by-wire, sviluppato e prodotto in tempi (relativamente) brevissimi.

B)Vantaggi economici: aver conquistato il mercato civile (in primis Augusta e Aérospatiale) ha comportato fatturati incredibilmente alti per le aziende europee. I progetti militari, il cui esito (ergo la cui produzione) non è sempre scontato, sono spesso enormi voragini mangi-soldi e ci si può imbarcare in essi solo se si ha uno solida e corposo sostegno finanziario. Tale sostegno è arrivato per l'appunto dai contratti civili (ricordo ad esempio che l'A109 è l'elicottero executive più venduto al mondo, e assieme al Bell 206 è uno dei modelli più diffusi in assoluto sul mercato civile).

 

Questo quanto accadeva nel Vecchio Continente. Oltre Oceano però non è del tutto vero che le aziende si fossilizzavano sulle commesse militarii, anzi la Bell con il suo 206 JetrangerII spopolava nel mercato civile. Ovviamente è lampante che per le aziende americane il fatturato complessivo dipendeva in larghissima parte dai contratti militari. Si tenga conto che le enormi distanze geografiche che connotano il nord America giocano a sfavore dell'elicottero come mezzo di trasporto di lusso e vedono invece preferito l'aereo (che ha notoriamente maggiore autonomia e velocità). Quindi l'industria elicotteristica Yankee è stata in qualche modo obbligata a buttarsi sul militare. Ciò non significa che all'improvviso abbiano deciso, adagiandosi sugli allori, di smettere di progettare elicotteri. Hanno chiaramente avuto difficoltà ad affrontare il prodotto militare europeo, che si iniziava ad affacciare sul mercato con macchine di grande qualità e a costi competitivi, ma non è affatto vero che per concentrarsi sul V-22 abbiano tralasciato tutto il resto. Poi ci sono stati anche dei flop clamorosi che hanno pesato sull'evoluzione elicotteristica americana. Più dell'Osprey, che per entrare in servizio ha avuto bisogno di grandi pressioni e ancor più grandi finanziamenti, parlo di progetti come il Comanche. In defintiva si può dire che a fra gli anni '80/'90 i progettisti americani abbiano perso un pò la bussola, imbarcandosi in progetti davvero troppo distanti dalla logica naturale dell'elicottero (a che serve un elicottero stealth se tanto vola radente il suolo?!). Non dimentichiamoci però che nel mentre piazzavano l'Apache ed il Black Hawk in giro per il mondo e che ad oggi la stragrande maggioranza delle macchine in dotazione alle forze militari del globo sono di produzione americana.....In definitiva hanno perso finora solo (l'importante) commessa per l'elicottero presidenziale USA (l'US101). E' evidente che per i prossimi anni potrebbe non bastare più sviluppare le potenzialità di modelli storici come l'UH-1, anche perchè -come dice il saggio Flaggy con una battuta- le lettere dell'alfabaeto finiscono a Z: mentre loro aggiornano i loro modelli, noi ne costruiamo di nuovi.

Modificato da paperinik

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Amen.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×