Jump to content
Sign in to follow this  
Black Knight

Aerofreno EF2000

Recommended Posts

Ciao ragazzi avevo un paio di domande da farvi visto che a scuola mi è stato asseghato di disegnare un aerofreno di un Eurofighter.

Anzitutto volevo sapere se avevate qualche interessante link da passarmi nel quale potevo trovare alcune quote per le dimansioni...

 

Altro quisito è: in che modo la velocità del suono influenza il funzionamento di un'aerofreno??? L'onda d'urto crea qualche particolare effetto del quale bisogna tenere conto e che non può essere in alcun modo trascurato??

 

Scusate se ho sbagliato sezione ma ritenevo questa la più adatta.....

 

Lascio a voi la parola

Edited by Black Knight

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me aerotecnica era la sezione migliore..

 

Altro quisito è: in che modo la velocità del suono influenza il funzionamento di un'aerofreno??? L'onda d'urto crea qualche particolare effetto del quale bisogna tenere conto e che non può essere in alcun modo trascurato??

 

Non capisco la domanda: intendi dire che mentre si sta superando la barriera del suono si dovrebbe avere l'aerofreno aperto?? :ph34r: E che senso ha? Con l'aerofreno si rallenta,non si accellera..

Forse ho capito male io..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wela, da bravo compagno di classe ( e di gruppo di lavoro :pianto: :pianto: ) :

 

1. http://www.eurofighter.com/et_ap_pd_ov.asp

 

2. http://www.aereimilitari.org/Aerei/EF-2000_dati.htm

 

@Devil:

No intende dire che, siccome l'EFA vola in supersonico(anche), nel caso in cui venisse estratto l'aerofreno, l'impatto con l'aria cosa provocherebbe. Perchè il progetto di codesto aerofreno andrebbe eseguito in condizioni di massima velocità d'impatto e, essendo maggiore di Mach 1, complicherebbe le cose.

Comunque è la prof di disegno che si è spiegata male, basta che l'aerofreno lo progettiamo con velocità inferiori al Mach e il gioco è fatto... tanto poi non dobbiamo mica montarlo sul velivolo...magari avessimo un EFA in hangar :rotfl: :rotfl:

Edited by Hollywood

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora un aerofreno serve per frenare il veicolo aumentando la reistenza ..un tipo di aerofreno può essere il paracadute ma non cerdo che centri con la velocità del suono in quanto stai atterrando se invece mi parli di un ala ti dico che deve avere un certo angolo di freccia se la utilizzi per velocità transoniche o alto transoniche..spero di esserti stato di aiuto e n aver detto troppe ka***e :adorazione:

Edited by redDevil

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non capisco la domanda

 

Quello che volevo dire io era: se aziono l'aeroferno mentre sono in volo in regime di mach, succede qualche fenomenoi perticolare che lo può influenzare i funzionamento???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mmmm... non ne sono sicuro,ma il mio istinto mi dice che un aereofreno tradizionale che si apre in supersonico si danneggia..... A meno che non lo fai particolarmente robusto (ma allora pesa tantissimo).

Però magari il mio istinto sbaglia :)

(ok,mi piaceva dire la mia anke se ho aggiunto zero alla discussione ehehe)

Già togliere la manetta visto l'alto atrito provoca un grosso rallentamento e in più una serie di "virate" dispersive di energia in genere sono più efficaci di un aereofreno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che ora il quesito ha più senso..

 

 

redDevil Inviato il Oggi, 07:48 PM

allora un aerofreno serve per frenare il veicolo aumentando la reistenza ..un tipo di aerofreno può essere il paracadute ma non cerdo che centri con la velocità del suono in quanto stai atterrando se invece mi parli di un ala ti dico che deve avere un certo angolo di freccia se la utilizzi per velocità transoniche o alto transoniche..spero di esserti stato di aiuto e n aver detto troppe ka***e

 

Poche idee e benconfuse..

 

Il paracadute non è un aerofreno,è un parafreno,aiuta a rallentare il velivolo a terra nella corsa di decellerazione,naturalmente non verrà mai estratto in volo (non oso immaginare le conseguenze)..

 

Invece un aerofreno serve a rallentare il velivolo in volo (velivoli tipo il typhoon o l'F15 tanto per fare degli esempi lo utilizzano anche in atterraggio)..

Ricordo di aver già parlato in qualche topic fa di tutto ciò..

 

 

Edit:

ho trovato la discussione,verte sugli inversori di spinta,ma c'è qualche cosa di interessante anche su aerofreni e typhoon..qui

Edited by devil

Share this post


Link to post
Share on other sites

A quelle velocità già solo tirare in dietro la manetta equivale a 30 aerofreni, sopratutto nel Tifone, con quello spettacolo di ala a delta che si ritrova! :drool:

 

Comunque il freno aerodinamico ha una velocità massima di utilizzo molto bassa, nell'EFA dovrebbe essere all'incirca tripla rispetto a quella massima di estensione del carrello, ma se trovo informazioni più dettagliate sarò lieto di postarle...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Diciamo che ora il quesito ha più senso..

Poche idee e benconfuse..

 

Il paracadute non è un aerofreno,è un parafreno,aiuta a rallentare il velivolo a terra nella corsa di decellerazione,naturalmente non verrà mai estratto in volo (non oso immaginare le conseguenze)..

 

Invece un aerofreno serve a rallentare il velivolo in volo (velivoli tipo il typhoon o l'F15 tanto per fare degli esempi lo utilizzano anche in atterraggio)..

Ricordo di aver già parlato in qualche topic fa di tutto ciò..

Edit:

ho trovato la discussione,verte sugli inversori di spinta,ma c'è qualche cosa di interessante anche su aerofreni e typhoon..qui

 

 

 

allora per risp a devil...naturalmente il paracadute non parlavo di certo di estrarlo in volo ma sempre in atterraggio come hai appena detto..riguardo alla definizione sul mio libro di istituzioni di ingegneria aerospaziale leggo:"Aerofreni,servono per frenare il veicolo(aumentando la resistenza). Un tipo di aerofreno è ad esempio il paracadute...quello a cui ti riferisci tu sul mio libro vengono indicati come: Spoiler,detti anche diruttori di portanza proocano una perdita di capacità portante dell'ala riducendo l'efficienza aerodinamica del veivolo,vengono usati in fase di discesa o anche a terra per schiacciare il veivolo sulla pista,possono servire anche ad intervenire sulla velocità senza ridurre la potenza ed possono anche assistere il controllo trasversale quando vengono azionati indipendentemente...se ho sbagliato qualkosa vi prego di farmi sapere farò notare a ki ha skirttto il libro :adorazione:

 

 

 

p.s spoiler

 

img02ll1.jpg

Edited by redDevil

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli spoiler sono una cosa,gli aerofreni un'altra...

 

Qui puoi trovare una descrizione migliore della mia qui,qui descrizione degli spoiler

 

Come avrai capito,non sono la stessa cosa: mentre gli aerofreni fanno rallentare senza perdere portanza,gli spoiler (posti sul dorso alare) fanno si rallentare l'aereo,ma fanno anche perdere portanza..

 

E comunque io ho parlato di aerofreni,sono sicuro che il tuo libro è come la bibbia,ma tu hai letto bene alla voce aerofreni? Senza scomodare chi l'ha scritto. ;)

 

P.S. Guardati questo video,si vede un typhoon che si avvicina al 130 con l'aerofreno esteso..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gli spoiler sono una cosa,gli aerofreni un'altra...

 

Qui puoi trovare una descrizione migliore della mia qui,qui descrizione degli spoiler

 

Come avrai capito,non sono la stessa cosa: mentre gli aerofreni fanno rallentare senza perdere portanza,gli spoiler (posti sul dorso alare) fanno si rallentare l'aereo,ma fanno anche perdere portanza..

 

E comunque io ho parlato di aerofreni,sono sicuro che il tuo libro è come la bibbia,ma tu hai letto bene alla voce aerofreni? Senza scomodare chi l'ha scritto. ;)

 

P.S. Guardati questo video,si vede un typhoon che si avvicina al 130 con l'aerofreno esteso..

 

 

 

ciao devil ...sul libro ho letto bene e anche io ero andato a dare un occhiata a wikipedia..però anche secondo la descirizione di wikipedia non puoi dirmi che come c'è scritto sul libro il paracadute è un particolate tipo di aerofreno in quanto serve a ridurre la velocità senza modificare il profilo alare..adesso ci vuole solo un ing serio :adorazione: perché non to kapendo + niente

Edited by redDevil

Share this post


Link to post
Share on other sites

E ci vuole un ingegnere per capire?

 

Spoiler:servono per ridurre la velocità facendo perdere portanza;gli aerei che ne sono dotati(tipo il tornado) rollano usandoli in maniera asimmetrica (se rollo a sinistra quelli della semiala SX usciranno dal profilo alare,quelli di DX rimarranno in sede)

 

Aerofreni:servono a ridurre la velocità senza perdere eccessiva portanza(tornado con airbrake estratti)

 

Parafreno: paracadute che estratto in atterraggio aiuta nella frenata (parafreno EFA)

 

che poi il parafreno sia un "particolare tipo di aerofreno",mi sta bene,lo dice il tuo libro. Naturalmente non modificano nessun profilo alare :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok devil allora d'accordo così :okok: il paracadute è un particolare tipo di aerofreno...ci siamo riusciti è stato bello fare un pò ci casino insieme.. B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sapevo che l'EFA avesse il paracadute....ma a cosa gli serve se ha già il freno dorsale???

Forse per aterrare su una pista molto breve???

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non sapevo che l'EFA avesse il paracadute....ma a cosa gli serve se ha già il freno dorsale???

Forse per aterrare su una pista molto breve???

Il paracadute, o meglio parafreno, è molto più efficace di un aerofreno in atterraggio...

La resistenza infatti è proporzionale al quadrato della velocità e quindi, poichè l'aereo sulla pista è relativamente lento, allora è utile disporre di una superficie molto maggiore per ridurre la distanza di atterraggio.

Atterrare in poco spazio sfruttando il parafreno ha molti vantaggi, tra cui la maggiore sicurezza di avere più pista davanti (la pista dietro e il cielo sopra non servono a niente... :lol: ), la possibilità di sollecitare di meno l'impianto frenante, la capacità di atterrare su piste molto corte o danneggiate da bombardamenti, senza contare il fatto di ridurre mostruosamente gli spazi d'arresto in presenza di piste ghiacciate (mai notato per es che diversi paesi Europei proprio per questo hanno F-16 con il parafreno, nonostante questo dispositivo non sia montato come standard su questo velivolo?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la risposta Flaggy,

comunque no, non avevo mai notato che gli F-16 europei avessero il parafreno...ma so che i russi lo utilizzano sopratutto a causa del ghiaccio(visto che ne hanno in abbondanza) nelle piste di atterraggio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quello che volevo dire io era: se aziono l'aeroferno mentre sono in volo in regime di mach, succede qualche fenomenoi perticolare che lo può influenzare i funzionamento???

 

 

Apparte il fatto che per poter azionare un'aerofreno in regime di mach supersonico questo dovrebbe avere una resistenza elevatissima, cmq l'utilizzo di un aerofreno ad una velocità supersonica provocherebbe sicuramente una forte discontinuità del flusso sul profilo generando delle onde d'urto di grossa intensità che porterebbero ad instabilità dell'ala e che andrebbero a generare dei ricircoli della vena fluida che potrebbero portare anche allo stallo dell'ala...quindi progettare un'aerofreno di questo tipo comporterebbe degli studi aerodinamici del profilo abbastanza delicati....

 

Buon lavoro...ciao :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho saputo che però l'F-104 per poter uscire dalla vite ed evitare di disintegrarsi a terra usava il paracadute... :unsure:

 

confermate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo l'F104.

Anche su altri aeroplani l'ultima spiaggia per uscire dalla vite era il para (es il phantom).

In genere, durante le prove di sviluppo, quando si va a investigare gli alti angoli di incidenza o la "tendenza a entrare in vite" di un velivolo, lo stesso può essere dotato di un para "anti vite"

:rotfl:

Brutus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...