Jump to content
Sign in to follow this  
Venon84

Italia in Libano. Mezzi Adeguati?

Recommended Posts

Fra poco partirà la missione Italiana in Libano. Sorvolando sulle pretese di comando Francesi, Secondo voi i mezzi con cui saranno dotati i nostri militari sono adeguati all'esigenza? Per quanto riguarda le navi OK nulla da dire, una porta-aereomobili 3 navi da sbarco e due minerva credo che siano sufficenti, ma per quanto riguarda i mezzi terrestri? siamo sicuri che i Centauro cacciacarri siano necessari? non era meglio inviare altri mezzi (il VBC sarebbe stato meglio) tipo ariete predisposti per il combattimento urbano? E magari qualche mangusta CBT...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao colgo l'occasione x postare una discussione che ho aperto su altro forum tanto x farsi un idea anche delle opinioni di gente che è stata x diverso tempo nell'esercito e che ha cmq una vasta esperienza di mezzi moderni, non che non ci siano anche qui ma visto che il tema è lo stesso si puo fare un confronto delle idee ;)

 

 

http://www.modellismopiu.it/modules/newbb_...=13364&forum=10

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi Nashrallah pare sia benevolo nei confronti dell'ONU.

Penso che non accadra niente di brutto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il comando francese che problemi ha?

 

E poi non dovrebbe essere solo una cosa temporanea prima del passaggio al comando italiano?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto è che i francesi in principio non volevano partecipare per nessun motivo alla missione. Saputo che il comando sarebbe stato affidato agli Italiani, subito si sono messi di mezzo pretendendolo per loro e da 200 genieri sono arrivati ad offrire 2000 uomini. Coincidenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me per il tipo di missione richiesta, la presenza di mezzi corazzati troppo pesanti è controindicata, specialmente se si tratta di MBT.

 

L'Ariete può fornire un supporto di fuoco se e quando necessario, per il resto servono mezzi che assicurino una buona mobilità e una protezione decente contro le armi leggere, quindi i blindati vanno benissimo.

 

Se le cose si mettessero male, non sono un pugno di MBT a fare la differenza: è l'intera missione che andrebbe ridisegnata perchè le forze in caso sono poco più che simboliche.

Se gli israeliani non sono riusciti ad assicurare la bonifica della fascia di confine, con tutti i loro mezzi e le loro forze, figuriamoci cosa possono fare qualche centinaio o anche migliaio di soldati disseminata sull'intera fascia.

 

Il contingente ONU deve funzionare per semplice deterrenza: è la sua stessa presenza a dover ostacolare le attività belliche, nel presupposto che una delle due forze rivali non attaccherebbe l'altra con il rischio di colpire i militari ONU.

Quando si parla di forza di interposizione, il ruolo è proprio quello: fare da bersaglio che si interpone tra due schieramenti, un bersaglio che nessuno (almeno si spera) vuole rischiare di colpire.

 

Se invece si dovesse combattere sul serio, le cose sono due (anzi una): combattere contro gli israeliani è impossibile e improponibile politicamente, per cui meglio tornare a casa; combattere contro gli Hezbollah... già lo stavano facendo gli israeliani, a quel punto meglio lasciar continuare loro, e quindi meglio tornare a casa!

 

Solo se non succede nulla, la missione avrà senso.

 

Queste cose le hanno capite tutti, per questo non c'è stata la gara a partecipare.

L'Italia ha voluto farlo perchè Prodi vuole dimostrare agli italiani che la sua figura internazionale non è da meno di quella di Berlusconi.

 

La Francia non poteva permettere che un eventuale successo fosse merito italiano, specialmente perchè se si procede a ricostruire il Libano e a farlo tornare il Libano di un tempo, gli interessi in gioco sono notevolissimi.

E quello è terreno in cui i francesi hanno sempre saputo muoversi benissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

MA se gli hezbolla se ne fregano di usare donne e bambini come scudi, perchè mai dovrebbe fregargliene qualche cosa dell'ONU?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè saprebbero che dopo nessun paese al mondo gli difenderebbe più dalla rappresaglia di israele con il rischio che i paesi facenti parte della forza di pace mandino truppe in appoggioa israele provocando la fine di hetzollah e l'occupazione totale del libano.

 

Se le cose si mettessero male, non sono un pugno di MBT a fare la differenza: è l'intera missione che andrebbe ridisegnata perchè le forze in caso sono poco più che simboliche.

 

Su questa non sono d'accordo.

Per esempio in Somalia se si fossero stai gli Shedian, come richisto, la missione IRENE del 1993 potrebbe essere andata diversamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
se si fossero stai gli Shedian

 

Scusa intendevi dire M551 sheridan??? Ma è un mezzo leggermente vecchio x il 93 fu usato in iraq nel 91 pero...

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'Italia ha voluto farlo perchè Prodi vuole dimostrare agli italiani che la sua figura internazionale non è da meno di quella di Berlusconi.

Ma proprio no. Prodi Gode già di un'ottima reputazione a livello internazionale (notevolmente superiore a quella di Berlusconi), i fatti lo dimostrano, non aveva alcun bisogno di tali dimostrazioni. L'Italia l'ha fatto per 2 ragioni, 1 per incominciare a contare di nuovo a livello internazionale, 2 perchè questa è veramente una reale missione di pace.

Oltretutto Prodi è stato capace a far si che l'Europa intera partecipasse (chi piu' chi meno) a questa missione in modo che, si dimostri, che il vecchio continente è unito.

Cosa che Berlusconi non ha mai fatto, anzi.

 

Poi tornando alla discussione, finalmente l'Italia incomincia ad essere protagonista, non so se avete visto telegiornali esteri, ma in tutto il mondo giravano fino a ieri le immagini delle nostre navi che partivano per il Libano, scaturendo in molti ammirazione ma anche invidia.

 

Invidia particolarmente, dapprima i Francesi, secondariamente da alcuni esponenti della stampa statunitense.

Un giornalista in particolare, ha scritto un'articolo che mi ha fatto semplicemente mandato il sangue a 100°, ha osato dire che noi italiani siamo incapaci di gestire una missione del genere, che siamo dei fifoni, che nel momento del bisogno ci ritiriamo ecc..ecc.. Adesso è il momento di dimostrare al mondo intero di che cosa è capace la nostra nazione, in modo da riuscire a far star zitti determinate Nazioni e/o giornalisti. L'Onu ha riposto in noi la sua fiducia, starà a noi non tradire le aspettative.

 

W L'Italia, W L'Europa

Share this post


Link to post
Share on other sites

X tomcat86. Gli Sheridan risalgono al viet nam. Carro armato leggero, sulle 30 tonnelate, fu ritirato SENZA SOSTITUTI nel 1994.

Corazza composita in alluminio e acciaio aveva un cannone in grado di lanciare persino missili.

Poteva essere paracadutato.

 

Quoto eurofighter86

Prodi, come presidente della commisione europea si era fatto un nome molto importante all'estero. E ora sta riqualificando un 'italia che sta tornando protagonista.

E da febbraio comandiamo noi le forze ONU in Libano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le conosco le caratteristiche dello sheridan ricordavo foto in itak dove veniva usato come demolitore con pala ecc..ma non che fosse operativo ancora nel 94 cmq ad un anno dalla pensione quello era un mezzo orami superato da molto...

Hai qualche articolo o cosa dove si richiedeva l'utilizzo di questo mezzo nel teatro operativo somalo?

Son curioso ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se guardi Black Hawk Down ( o lo leggi) si sente il generale Garrison invocarli, assieme ai C 130 Spectrum.

 

Garrison era il generale americano responsabile delle operazioni USA a Mogadiscio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si conosco bene la storia della missione in somalia, cmq nel film dice blindati leggeri, ed un blindato leggero puo essere tutto anche un VM90 :D blindati leggeri sono anche quelli che hanno i pakistani alla fine del film.Il libro sinceramente non l'ho letto.....

Cmq ho i miei dubbi che avrebbero pututo fare qualche cosa di rilevante, si forse togliere i blocchi stradali se dotati di pala dozer, ma data la scarsa blindatura del mezzo e mobilita limitata, ho paura sarebbero stati preda della miriade di rpg di cui erano dotati i somali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'Italia ha voluto farlo perchè Prodi vuole dimostrare agli italiani che la sua figura internazionale non è da meno di quella di Berlusconi.

Ma proprio no. Prodi Gode già di un'ottima reputazione a livello internazionale (notevolmente superiore a quella di Berlusconi), i fatti lo dimostrano, non aveva alcun bisogno di tali dimostrazioni. L'Italia l'ha fatto per 2 ragioni, 1 per incominciare a contare di nuovo a livello internazionale, 2 perchè questa è veramente una reale missione di pace.

Oltretutto Prodi è stato capace a far si che l'Europa intera partecipasse (chi piu' chi meno) a questa missione in modo che, si dimostri, che il vecchio continente è unito.

Cosa che Berlusconi non ha mai fatto, anzi.

 

Poi tornando alla discussione, finalmente l'Italia incomincia ad essere protagonista, non so se avete visto telegiornali esteri, ma in tutto il mondo giravano fino a ieri le immagini delle nostre navi che partivano per il Libano, scaturendo in molti ammirazione ma anche invidia.

 

Invidia particolarmente, dapprima i Francesi, secondariamente da alcuni esponenti della stampa statunitense.

Un giornalista in particolare, ha scritto un'articolo che mi ha fatto semplicemente mandato il sangue a 100°, ha osato dire che noi italiani siamo incapaci di gestire una missione del genere, che siamo dei fifoni, che nel momento del bisogno ci ritiriamo ecc..ecc.. Adesso è il momento di dimostrare al mondo intero di che cosa è capace la nostra nazione, in modo da riuscire a far star zitti determinate Nazioni e/o giornalisti. L'Onu ha riposto in noi la sua fiducia, starà a noi non tradire le aspettative.

 

W L'Italia, W L'Europa

A me, spero di sbagliarmi, mi sembra tanto che siamo il capro espiatorio, in una missione come questa non mi sembra che ci sia molto da guadagnare, anzi stamo andando a fare da repellente per evitare futuri scontri, certo in futuro ci sarà da ricostruire il libano, ma questa missione di per sem, con la mentalità degli hezebollah, mi sembra quasi un invito al suicidio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi vi sta bene l'Iraq e non il libano?

 

Xtomcat: avevo sentito carri armati leggeri io, comunque il senso era quello mi pare...

X Maverick1990: penso sia la missione all'estero più tranquilla di tutte questa invece.

 

E se qualcosa va storto, si mandano rinforzi, mentre israele può forniere supporto aereo.

I francesi ci sono portati attrezature pesanti per il combattimento: carri armati, cannoni e missili Terra-terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me il Libano è più tranquillo e vedrai che sarà così

 

Parola di Leviathan

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo spero tanto che sia tranquilla,a maggio avrà inizio la "Leonte" unifil dove parteciperò anche io per 6 mesi,sperem di non portare a casa il fondoschiena bucato.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
lo spero tanto che sia tranquilla,a maggio avrà inizio la "Leonte" unifil dove parteciperò anche io per 6 mesi,sperem di non portare a casa il fondoschiena bucato.....

 

Vai e ricordati le caramelle per i bambini.... :rotfl: :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

se hanno voglia di diavoline della razione k, a modi galatina quante ne vogliono,ho già avvertito i miei superiori,il primo che mi guarda storto con un fucile in mano gli scarico il caricatore intero.....meglio che curare no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono pronti i forni di cottura della pizza, quelli dell'ultima generazione?

 

:rotfl: :rotfl:

 

Su Rai3 hanno fatto vedere i nostri cuochi che insegnavano a quelli libanesi!

 

In generale siamo parecchio apprezzati dalla popolazione, meglio così... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
lo spero tanto che sia tranquilla,a maggio avrà inizio la "Leonte" unifil dove parteciperò anche io per 6 mesi,sperem di non portare a casa il fondoschiena bucato.....

 

a maggio? quindi con che reparto vai?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...